Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

autistici /inventati crackdown


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
appello per MAURO ROSSETTI BUSA in pericolo di vita e condizioni irreversibili
by Paolo Dorigo n.136 progressivo Saturday, Dec. 10, 2005 at 11:51 PM mail: paolodorigo@alice.it

UN PRIGIONIERO RIBELLE VITTIMA DI PERSECUZIONE PERMANENTE DELL'APPARATO CARCERARIO E COLPITO DA CONDIZIONI DI SALUTE GRAVISSIME

PER MAURO ROSSETTI BUSA



1) Napoli, 30 nov. 05

prigioniero comunista è detenuto nel carcere di Poggioreale, nel famigerato padiglione Venezia, quello posto circa 5 metri sotto il lIvello stradale.

è sottoposto al regime e.i.v. (elevato indice di vigilanza), ma la rigida censura gli impedisce di leggere persino la corrispondenza della sorella.

questa mattina, al colloquio col sottoscritto, non gli hanno permesso nemmeno di portare con se la documentazione processuale: trattasi di ignobile violazione al diritto di difesa, specie ove si consideri che lo stesso sarebbe dovuto essere interrogato dal P.M. Clelia Mancuso, e non sono riuscito a capire nemmeno di cosa è nuovamente imputato.

malato in stadio avanzato del virus dell'HIV, di epatite b-c, nonchè di [malattia infettiva], da oggi ha iniziato un pericolosissimo sciopero della fame.

privo di cure adeguate, assolutamente incompatibile col regime carcerario, riferisce di vivere in ambiente così piccolo da non poter nemmeno camminare e trova difficoltà persino per i suoi bisogni familiari.

avrebbe bisogno di tutto ed invece non ha niente.

l'applicazione della normativa antiterrorismo sarebbe giustificata da una sua presunta appartenenza ai "Nuclei Proletari resistenza-attacco" che avrebbero operato in particolar modo a Firenze nell'88 e che si sarebbero resi protagonisti dello scoppio di alcuni ordigni incendiari indirizzati verso esercizi commerciali.

sul punto ha sempre respinto ogni addebito.

mi ha chiesto di rivolgermi [ai media] (cosa che peraltro avrei comunque fatto) e lo faccio con piacere, fiducioso che anche solo un articolo sul suo caso lo faccia sentire meno solo agli occhi dei suoi carcerieri e che ciò possa servire a strapparlo a morte certa, non potendo il suo fisico sopportare uno sciopero della fame fosse solo per quelle 2 pillole che prende per combattere l'Aids.

Grazie

Vittorio Trupiano



2) Napoli, 10 dic. 05

Si è svolto ieri, alla presenza mia e del collega avv. Giovanni Merli (Firenze) l'interrogatorio di Mauro che era in calendario per il 2 dicembre e che è stato riviato ad ieri 9 dicembre.

La contestazione mossagli è che, mentre si trovava nel transito del carcere di Firenze in attesa che venisse celebrato altro processo, avrebbe affisso al muro della camera di sicurezza, un manifesto in cui inneggiava alla lotta armata contro lo Stato imperialista e borghese.

In tale indagine, poi, sono confluite le dichiarazioni di un tale Corrado Mario che ha riferito agli inquirenti che Rossetti Busa (che è di Lucca) avrebbe cercato di convincerlo a seguirlo fino al nascondiglio dove si trovavano Morandi, Galesi e la Lioce, invito declinato da Corrado.

Mauro si è limitato a dichiarare che la sua lotta è stata sempre finalizzata all'esproprio delle abitazioni non occupate in favore degli emarginati e dei non abienti, negando ogni altro addebito.

Peraltro, situazione molto grottesca, mentre ci si accingeva ad interrogarlo, il p.m., reso edotto dall'avv. Merli, non ha potuto far altro che prendere atto che per i fatti per i quali si procedeva, su richiesta di interrogatorio sollecitato proprio da Mauro oltre un anno fa alla chiusura delle indagini preliminari, Mauro è già stato rinviato a giudizio per marzo del 2006 a seguito di udienza preliminare tenutasi dinanzi al Gip di Firenze!

Spoleto, dove Mauro era detenuto, oltre che ad inviare una pessima relazione sul suo conto, ha trasmesso anche gli atti con notevole ritardo.

Mauro, si legge nelle note informative, sarebbe collegato con la criminalità organizzata, cosa che egli contesta decisamente al punto da affermare che ciò viene inserito nella sua scheda personale proprio nell'intento di screditarlo come prigioniero politico.

Fatto è che, a seguito di sua richiesta, nei giorni scorsi è stato scortato a Lucca per rendere l'estremo saluto ad un proprio stretto congiunto, ed è stato scortato da ben 4 auto della polizia che proteggevano il cellelare della penitenziaria.

Mauro ha infine mostrato a me ed al collega Merli le ferite al collo che si produsse a Spoleto quando cercò di sgozzarsi.

Non tocca cibo dal 30 novembre e con i farmaci che ingerisce per curarsi (?) dall'Aids rischia di spaccarsi il cuore ed il fegato.

Ti ringrazio vivamente per quanto farai.

Vittorio Trupiano

Al momento non ha un solo euro per la spesa, in quanto un precedente vaglia del compagno Paolo Dorigo, è stato "bloccato".

Al di fuori di pochi compagni, il caso, la sua tragedia umana è completamente sconosciuta.

Gli stessi medici di Poggioreale gli hanno riferito che dovrebbe essere immediatamente ricoverato in un centro clinico, ma che c'è una nota scritta del ministero degli interni che raccomanda vivamente di tenerlo la dove è.

E' assolutamente impossibile che Mauro sopravviva in tali condizioni per altri 4 anni.

Ti ringrazio vivamente per quanto farai.

Vittorio Trupiano

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9