Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

CD GE2001 - un'idea di Supporto Legale per raccogliere fondi sufficienti a finanziare la Segreteria Legale del Genoa Legal Forum


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
LA LOBBY FILO-ISRAELIANA IN SS.UU.A. ED I DIRITTI UMANI E CIVILI
by Paolo Dorigo n.216 progressivo Sunday, Mar. 26, 2006 at 10:15 PM mail: contatti@paolodorigo.it

GIU’ LE MANI DAL PARLAMENTARE PALESTINESE AHMED SA’ADAT E DAI PRIGIONIERI DI GERICO La lobby filo-israeliana degli SS.UU.A. messa sotto accusa apparso il 23-3-2006 “dal corrispondente di Washington C.Lesnes”

traduzione da LE MONDE di Paolo Dorigo – commenti in righe senza virgolette

“In un articolo intitolato La lobby israeliana e la politica estera degli Stati Uniti,”

“il professor Stephen Walt, direttore degli studi alla Scuola Kennedy della Università di”

“Harward, e John Mearsheimer, docente di scienze politiche all’università di Chicago,”

“valutano che gli Stati Uniti confondono troppo spesso il loro interesse nazionale con quello dello”

“Stato ebraico con il rischio di “compromettere la loro sicurezza”. ”

“Loro incolpano l’azione della “lobby filo-israeliana”, un gruppo che definiscono come”

“composto di individui ed organizzazioni che « lavorano attivamente » allo scopo di influenzare la”

“diplomazia americana.”

“ “Altre lobby sono riuscite a spingere la politica straniera americana nel senso voluto, ma nessuno”

“è ancora riuscito a portarla abbastanza al di fuori di quanto non raccomandasse l’interesse”

“nazionale americano, riuscendo a convincere gli Americani che gli interessi degli Stati Uniti e”

“di ‘israele’ sono più o meno identici”, scrivono i due ricercatori.” ”



CRIMINALIZZAZIONE DELLE IDEE ED OPINIONI
PERMANE L’ATTEGGIAMENTO SCIOVINISTA OCCIDENTALE



“Questo testo di 83 pagine, collocato nel sito dell’Università di Hardvard nella raccolta dei”

“documenti di lavoro”, non è stato tolto dal sito malgrado le proteste delle associazioni filo-”

“israeliane, tuttavia l’università ha fatto aggiungere un paragrafo sulla pagina di testa specificando”

“che la responsabilità è dei soli autori”

“La tesi prende in contropiede le usuali considerazioni negli Stati Uniti, secondo cui la minaccia terrorista ha

“avvicinato ‘israele’ e l’America. Per i due ricercatori, che contano tra gli animatori della scuola ‘realista’”

“in materia di politica internazionale, se gli Stati Uniti hanno un problema di terrorismo, ciò avviene

“ “in buona parte perché sono alleati di ‘israele’, non per una causa opposta”.

“Allo stesso modo, gli Stati Uniti “non dovrebbero inquietarsi a causa della “minaccia Iraqena o”

“siriana, se ne va della sicurezza di ‘israele’ ”. “

“Un Iran nuclearizzato non sarebbe un “disastro strategico” di rilievo, il regime di Téhéran è consapevole” “che si espone ad una risposta folgorante.”

“Dalla fine della guerra fredda, calcolano i ricercatori, ‘israele’”

“non appare più come “una carta vincente” che aiuta a contenere l’espansione”

“sovietica nella regione, ma come un “fardello”. Per i due”

“docenti, che erano contrari alla guerra in Iraq, la lobby è stata, con”

“il governo israeliano, non già l’unico fattore, ma “un elemento”

“ critico” nella decisione di rovesciare il regime di Saddam Hussein.”



“ OPERAZIONI SPIONISTICHE”



“Gli autori ricordano che ‘israele’ è il primo beneficiario dell’aiuto”

“economico e militare degli SS.UU., con l’Egitto (circa 500 dollari”

“per abitante all’anno), mentre il suo reddito pro-capite è equivalente a”

“quello della Spagna o della Corea del Sud. ‘israele’ riceve la somma in un solo”

“versamento, contrariamente agli altri paesi, il che gli permette di investirla e”

“di guadagnare gli interessi. Gli altri paesi sono per la gran parte impegnati a”

“rifornirsi di equipaggiamenti militari presso gli SS.UU, il che non “

“avviene nel caso di ‘israele’, che fa vivere la propria industria militare.”



“Lo Stato ebraico non si comporta affatto da alleato leale, accusano M.M. Walt e”

“Mearsheimer. Ha venduto tecnologia sensibile alla Cina. Gli”

“autori citano anche un rapporto dell’organismo di bilancio del Congresso (GAO),”

“secondo il quale ‘israele’ conduce le operazioni spionistiche più”

“aggressive contro gli Stati-Uniti, tra tutti gli alleati.”



[ in pratica ‘israele’ fa pressione in ogni modo, fa la “propria” politica estera,

e ciò perché non intende rinunciare a nulla. Questa sua caratteristica la avvicina

di più all’Europa, all’Inghilterra, che gli servono per garantirsi appoggio al controllo

delle masse arabe di Palestina, e rende più coerente l’attività della propria lobby

all’interno del sistema americano. In pratica si conferma come il punto più sensibile

delle contraddizioni interimperialistiche, il che spiega perché nessuna forza

politica istituzionale europea ne condanni le nefandezze verso il popolo Palestinese, e

conferma come i “processi di pace” –come Oslo pilotato dagli SS.UU.A., ecc.- non siano altro che strumenti di contenimento e non di soluzione, come si è visto dall’episodio gravissimo di Gerico, un autentico crimine di guerra di uno stato verso un altro stato, completamente ignorato dagli sciovinisti in doppiopetto dell’Aja.]



CRIMINALIZZAZIONE DELLE IDEE ED OPINIONI
CONDANNE PER LE FUGHE DI NOTIZIE SULLE IDEE GUERRAFONDAIE AMERICANE CONTRO L’IRAN:

13 ANNI DI CARCERE A UN ANALISTA DEL PENTAGONO



“Due membri della principale organizzazione di lobby, l’Aipac (American “
”israel Public Affairs Committee), che si definisce essa stessa come”

“ “la lobby dell’America filo-israeliana”, “sono perseguiti per aver rilasciato delle informazioni” “confidenziali sull’Iran ottenute dall’analista del “Pentagono, Larry Franklin. Larry Franklin è stato” “condannato, in gennaio, a quasi 13 anni di carcere.”



“Appena apparso, il testo ha suscitato critiche virulente, notoriamente nella”

“parte in cui si mette in causa l’ambito di riflessione e la spinge per la loro”

“parzialità a favore di ‘israele’. M. Mearsheimer ha indicato al Mondo che nessuna”

“pubblicazione americana ha accettato di diffonderlo.”



“I due ricercatori hanno iniziato il loro lavoro nel 2002 dopo essere stati colpiti”

“per il modo in cui Ariel Sharon aveva ignorato le domande del presidente”

“Bush di soprassedere alla ripresa del controllo delle città di Cisgiordania,”

“quando una tale operazione nuoceva all’immagine degli SS.UU. nel mondo arabo.”

“ “La nostra ambizione è di fare in modo che gli SS.UU.A. seguano una politica”

“che serva all’interesse nazionale americano, dice. Noi non pensiamo che la”

“guerra in Iraq corrispondesse a questo interesse. Ci è apparso chiaro che questa politica”

“è stata condotta in buona parte dalla lobby israeliana. Ci è parso utile scriverlo ed aprire”

“il dibattito.” ”



CORAGGIOSI I DUE RICERCATORI, MA QUALE DIBATTITO ?



versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9