Indymedia Italia


Indirizzo mittente:
Indirizzo destinatario:
Oggetto:
Breve commento per introdurre l'articolo nella mail:


http://italy.indymedia.org/news/2003/11/421213.php Invia anche i commenti.

IL DOLCE PIACERE DELLA REPRESSIONE
by AngeloCaduto Thursday, Nov. 13, 2003 at 4:40 PM mail:

Papa Boys e fascisti uniti nella repressione e nel divieto.

Come penso alcuni di voi sanno il 10/12 al Mazda Palace di Milano si esibirā Marilyn Manson, un concerto che era previsto alcuni mesi fa, ma che grazie agli assessori e consiglieri comunali appartenenti alla Casa delle Libertā(?), soprattutto AN, nonostante l'opposizione di molti soprattutto DS e PRC, fu vietato. Ora cominciano ad uscire gli stessi sentimenti di quei mesi, la repressione ed il divieto. I Papaboys e AN si sono lanciati in una campagna di divieto e repressione nei confronti del concerto. Lasciando da parte le idee politiche, dico, questi soggetti parlano sempre di democrazia e libertā, ma, come č sempre stato, quando qualcuno esprime idee e concetti fortemente contrastanti con i loro, troviamo queste congreghe stile Ku Klux Klan a vietare. Questo nasce anche dalla proposta della dittatura del sorriso di vietare qualsiasi forma di satanismo o paganesimo, giudicando questo ed i contenuti di Manson e gruppi affini diseducativi. Perchč invece il comportamento illegale e guerrafondaio del regime berlusconiano č educativo, loro sono maestri nella libertā, chiedere a Biagi, Santoro e Luttazzi. Che la maggioranza accetti solo i dischi by Berlusconi&Apicella?
Per maggiori informazioni su questo nuovo atto dittatoriale vi invito a visitare:
http://www.marilynmanson.it/news/12112003.html
http://www.marilynmanson.it/news/11112003.html
Turandovi il naso potete visitare anche:
http://www.papaboys.it
Particolarmente esilarante, o preoccupante č:
http://www.manikomio.it/papaboys/stopmanson/

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum

Šopyright :: Independent Media Center .
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.