Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

autistici /inventati crackdown


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
Forza Nuova e disoccupati a Napoli
by uomo libero Sunday January 26, 2003 at 02:24 PM mail:  

Forza Nuova a Napoli: tra petardi suicidi e disoccupati fascisti, un segnale inquietante si solleva...

Come ho potuto constatare, ma senza meraviglia, il 90% dei messaggi di questa board sono rappresentati o da insulti fini a se stessi, o da menzogne spacciate per vere da gente che è abituata a venire a conoscenza di eventi e fatti nella maggior parte delle volte dai mezzi mediatici.
Chiariamo subito la questione del petardo a Napoli. Per vostra conoscenza e fortuna, il sottoscritto era presente all'episodio, a distanza di circa 10 metri, e relaziona quanto segue.
Il petardo è stato lanciato da un ragazzo presumibilmente legato all'estrema sinistra, giunto da una traversa laterale e accompagnato da altre persone. Il ragazzo in questione ha acceso il petardo e lo ha lanciato per terra, facendolo rotolare. I feriti sono stati due: un forzanovista - danni leggeri, per la vostra gioia, ha infatti continuato a sfilare - e tre giornalisti, uno in particolare, che stavano effettuando fotografie e hanno riportato danni all'apparato uditivo. Il petardo infatti è esploso proprio sotto di loro.
Dopo l'episodio, i ragazzi che hanno lanciato il petardo se la sono data a gambe con ammirevole velocità, un paio giù verso la metropolitana, altri verso la strada da cui erano giunti. In questo caso - ma allora capita anche a voi? - sono stati loro ad essere protetti dalle forze dell'ordine, che hanno bloccato, agitando i manganelli, vari forzanovisti staccatisi dal corteo per raggiungere i compagni.
Ora passiamo a relazionare - questa volta con mia grande gioia - l'evento nel suo complesso.
La manifestazione tenutasi a Napoli ha visto sfilare circa 1000 persone, 1200 al massimo. Parte del corteo era costituito da militanti di Forza Nuova, le retrovie - circa 500-600 persone - dai disoccupati organizzati guidati da Salvatore Lezzi.
E' un segnale politico importante e chiaro (e per molti preoccupante): parte della realtà dei disoccupati napoletani ha deciso di aderire a viso aperto a Forza Nuova, individuandolo come unico e solo movimento capace di dare riscatto e vera giustizia sociale al popolo italiano, e realmente desideroso di aiutare i disoccupati senza doppi fini.

Inoltre, vorrei far notare agli utenti di questa board quanto segue:

-la manifestazione di FN è stata pacifica, ordinata e allo stesso tempo animata.

-il corteo di FN non ha terrorizzato nessuno. La gente ci osservava sfilare a meno di un metro di distanza, e nessuno se l'è data a gambe in preda al panico urlando: "Aiuto, i fascistiiiiiiiiii!!!!!!!!". Anche questo è un segnale politico importante, gente, la mentalità e l'atteggiamento verso il nostro ambiente in Italia sta cambiando.

-il nostro corteo ha visto la partecipazione di alcune centinaia di disoccupati, tra cui uomini, donne e bambini.

-il nostro corteo è riuscito anche a riscuotere simpatie tra la gente, soprattutto tra i più giovani. Io personalmete ho parlato con vari ragazzi che, da "spettatori" casuali del corteo, hanno deciso di unirsi a questo.

-le minacce pervenute in vari modi dagli ambienti dell'estrema sinistra nei giorni precedenti, anche in questo ennesimo caso, sono rimaste verbali. E' una cosa a cui ormai siamo abituati. Nonostante il numero dei compagni sia sempre schiacciante rispetto a quello dei camerati - o fasci -, lo scontro fisico, nonostante le minacce, non è quasi mai cercato. Unica eccezione, i recenti scontri di Bologna, dove neanche 50 fasci - vigliacchi e squadristi - hanno insultato la popolazione al punto di provocare la giusta e democratica reazione antifascista del corteo dei disobbedienti, scagliatisi a centinaia contro la polizia, per raggiungere i vili. I vigliacchi dei fasci, per loro fortuna, anche in questo caso sono stati difesi dagli sbirri. Ma la dura giustizia proletaria non perdona. Alla prossima!

-i cortei di movimenti legati alla destra radicale stanno aumentando, sia per frequenza, sia per partecipazione. Tiratene voi le conseguenze.

Ora, naturalmente, arriveranno in gran quantità insulti, minacce e proclami di guerra, dalle "mitragliate proletarie" alle "sprangate antifasciste", e chi più ne ha, più ne metta. I soliti repressi e depressi si sfogheranno su di un monitor, sputando tutto il veleno che serbano dentro di loro. I più vittimisti, racconteranno di atti di squadrismo e vigliaccate. I più arditi, racconteranno di "pizze" volate in faccia ai fasci e di sprangate sul kranio dei nazi. Non so voi, ma io sto già tremando.

La realtà però è una sola: la destra radicale sta alzando la testa, recluta sempre di più e riscuote sempre più successo. Che tutto ciò sia positivo o negativo, o a cosa sia dovuto, è difficile dirlo. Io ho le mie ragioni e spiegazioni, altri hanno le loro.
La realtà però è questa.

Un saluto a tutti gli utenti che cercano di usare questa board per trasmettere notizie reali e per tentare di avere, almeno su di un monitor, un confronto leale e costruttivo.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Ci sono 22 commenti visibili (su 22) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
Piccolo aneddoto sulla vigliaccheria dei fasci beast Monday January 27, 2003 at 05:49 PM
VA a lavorare! x lo stronzo libero Monday January 27, 2003 at 05:03 PM
A ciascuno il suo uomo libero Monday January 27, 2003 at 04:47 PM
Risposte a uomo libero un compagno Sunday January 26, 2003 at 08:28 PM
per uomo libero presenza Sunday January 26, 2003 at 07:45 PM
ma mammina cistino Sunday January 26, 2003 at 06:00 PM
NO CAZZOOOO mammina Sunday January 26, 2003 at 05:59 PM
25 aprile 25 aprile Sunday January 26, 2003 at 05:45 PM
MERDA NUOVA un compagno Sunday January 26, 2003 at 04:36 PM
E A PROPO DI PONTE SULLO STRETTO 2005 Sunday January 26, 2003 at 04:35 PM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9