Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

autistici /inventati crackdown


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer

Vedi tutti gli articoli senza commenti
A mali estremi estremi rimedi?
by Luther Blisset Thursday November 20, 2003 at 09:23 PM mail:  

Chi estremizza la minaccia islamica auspica estreme misure.

In Italia è abitudine inveterata parlare e non agire, informare la popolazione che esiste una minaccia e non fornire la soluzione per cancellare questa minaccia.
Anche adesso è così: ci sono autorevoli opinionisti, primi fra tutti Gianni Baget Bozzo, Vittorio Feltri, Oriana Fallaci e politici come Umberto Bossi che esortano gli italiani a reagire alla minaccia islamica e terroristica ma poi non dicono come fronteggiarla.

Questi personaggi dicono e scrivono che l'Islam è un pericolo globale, che tutti i musulmani sono pericolosi perchè credono in Allah, che il Corano è un manuale di guerra; dicono che in Italia ci sono politici, medici di guerra, associazioni New Global, missionari comboniani e intellettuali che contestano l'America e tifano per Bin Laden. Cercano insomma di farci capire che noi occidentali siamo in pericolo e a metterci in pericolo sono i musulmani, i comunisti, i No Global, i pacifinti, i nemici degli USA.

Poi, dopo averci terrorizzati con queste profezie millenaristiche, si interrompono, non vanno avanti, si rifiutano di arrivare all'unica conclusione possibile, l'unica conseguenza possibile delle loro teorie.

Quale? Lo spiegherò dicendo quello che loro non hanno il coraggio di dire e concludendo le loro invettive incomplete.

"L'Islam è un pericolo mondiale e non ne esiste uno violento e uno moderato... quindi tutti i paesi musulmani, dalla Giordania all'Egitto all'Iran, vanno spazzati via dall'inferno della guerra, se necessario con armi chiiche, batteriologiche o nucleari perchè tanto, essendo musulmani, quei popoli sono colpevoli come chi li governa."

"I musulmani presenti in Italia vogliono cancellare la nostra cultura cristiana partendo dalle scuole.... quindi vanno convertiti con la forza e il permesso di soggiorno va connesso ad una dichiarazione in cui essi si impegnano ad abiurare Allah e a dichiarare la fede Cristiana come loro unica fede e il Pontefice come loro unica guida spirituale; se rifiutano vanno espulsi dall'esercito con tutte le loro famiglie."

"Gino Strada e i medici di Emergency accusano Bush di terrorismo appoggiando quindi l'ideologia di Bin laden.... perciò Strada e tutti i medici di guerra che lavorano con lui e che criticano l'America vanno arrestati e Emergency va sciolta dal governo per complicità con il terrorismo."

"Amnesty International denuncia gli USA di violare i diritti umani dei prigionieri talebani a Guantanamo.... perciò Amnesty tifa per i talebani quindi va sciolta anch'essa."

Vi basta? Ma voglio andare avanti....

"I No Global sono nemici dell'occidente.... quindi vanno tutti arrestati, e non solo i violenti, ma proprio tutti, dai cattolici di Mani Tese e Rete Lilliput fino agli anarchici dei centri sociali."

Vi immagino stupefatti.... mi considererete pazzo per aver concluso così arbitrariamente, dopo alcuni puntini di sospensione, commenti autorevoli che potete trovare tranquillamente sui giornali. Infatti è vero che Baget Bozzo considera tutto l'Islam una minaccia, come del resto la Fallaci; è vero che c'è chi accusa Gino Strada di essere in combutta con Al Qaeda; è vero che c'è chi accusa i No Global di essere nemici dell'occidente; è vero che c'è chi mette in guardia gli italiani dagli immigrati di fede musulmana.

Ma allora avete poco da scandalizzarvi, perchè le mie conclusioni sono l'inevitabile conseguenza di quelle accuse, di quelle considerazioni e di quegli ammonimenti, solo che i vari Fallaci, Baget Bozzo, Umberto Bossi, Vittorio Feltri non hanno il coraggio di concludere il loro pensiero.

Siamo seri: se costoro avessero ragione su tutta la linea, la minaccia costituita dall'Islam, dai No Global, dai comunisti e dai nemici degli USA sarebbe così estrema da richiedere misure estreme, come appunto la sospensione delle libertà civili e l'uso di armi non convenzionali contro tutto il mondo arabo.

Voi direte: "non è vero, gli opinionisti amici dell'America non hanno mai voluto dire questo". Non è vero: quando si indica una minaccia di portata planetaria come loro considerano l'Islam e i No Global, allora è evidente che la soluzione che si auspica è quella Finale. Non viene detto a chiare lettere, è ovvio, ma vi invito a riflettere: se tutti i musulmani presenti in Italia sono potenziali terroristi, dal primo Imam all'ultimo ristoratore egiziano, allora in che modo possiamo tutelarci, secondo voi? Semplice, sospendendo i diritti umani degli immigrati e convertendoli con la forza... e se non si lasciano convertire, li espelliamo tutti, anche se hanno un contratto e un permesso di soggiorno.

Non è questa la conclusione inevitabile delle invettive degli intellettuali anti-musulmani? Allora perchè non hanno il coraggio di dirlo? Perchè non hanno il coraggio di dire apertamente che considerano la democrazia impotente contro la minaccia islamica e che quindi bisogna passare ad un regime autoritario che faccia quello che deve essere fatto per il bene della patria, anche sporcandosi le mani se necessario?

Attendo commenti da voi:

1) esiste il pericolo-Islam?
2) i No Global sono una minaccia?
3) le ong come Emergency sono complici dei kamikaze?
4) i sindacalisti sono i mandanti delle br come dicono i leghisti?
5) tutti i musulmani italiani vogliono la fine del cristianesimo?

Se rispondete sì a queste 5 domande, allora dovete ammettere che auspicate la fine della democrazia, perchè se si estremizza la minaccia, allora si richiedono implicitamente contromisure estreme.
Accettatene la responsabilità.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Estremizzazione un cazzo...
by Ypsilon Thursday November 20, 2003 at 10:20 PM mail:  

Andate a parlare di "estremizzazione" OGGI ad
Istanbul e provate a riferirci la reazione (se
ne uscite vivi...).

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
d'accordo quasi su tutto
by . Thursday November 20, 2003 at 11:10 PM mail:  

D'accordo quasi su tutto.
Tranne sulla conversione forzata. Non credo che gente come Amisnet (ma ti potrei fare mille esempi) si auspichi conversioni forzate. Credo ne abbiano sincero orrore.
Gesu' racconta la parabola del (Buon) Samaritano (nemico dichiarato degli Ebrei) che salva l'Ebreo lasciato a morire dai suoi correligionari e compatrioti.
Il Samaritano non chiede nulla in cambio.
Ci sono milioni di cristiani che sono davvero cristiani, cattolici, protestanti, ecc. a cui sembrerebbe e sembra di essere davvero ricchi come pascia' solo per avere l'occasione di essere come quel Samaritano.
Baget Bozzo (e Ruini e quelli come loro) NON sono cristiani: sono maiali psicopatici, sono "tecnicamente apostati": sono quelli che Gesu' avrebbe scacciato a bastonate dal Tempio.
OK, forse siamo d'accordo su tutto alla fine. Basta mettersi d'accordo sul fatto che non tutti quelli che sembrano cristiani sono cristiani, anche se portano la berretta cardinalizia o vanno in TV in clergyman.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
BASTA CAZZATE!!!!!!!
by BASTA!!!!!!!!!! Friday November 21, 2003 at 10:47 AM mail:  

Il terrorismo cessera` solo quando l'america con i suoi complici finira` di portare morte e distruzione in giro per il mondo per garantirsi i suoi sempre piu` dissennati ed insostenibili consumi. Altro che cazzate di guerre di religione, qua c'e` un terrorista che si chiama bush, che sotto la pressione della massoneria occidentale pensa bene di mettere le mani su tutte le ricchezze del mondo. E la gente, completamente rincoglionita dal pietoso circo mediatico e sempre piu` rinchiusa nel suo cieco egoismo, proprio non capisce perche` qualcuno si fa rodere il culo se uno stronzo rambetto americano gli sfascia casa e gli uccide i cari. Dobbiamo aspettare anche noi per forza la nostra punizione a suon di bombe o possiamo lasciare i terroristi angloamericani alla giustizia dei Partigiani Irakeni?????

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
samaritano
by diocane Friday November 21, 2003 at 11:05 AM mail:  

"Gesu' racconta la parabola del (Buon) Samaritano (nemico dichiarato degli Ebrei"

ma cosa vi raccontano nelle parrocchie?!?!?!?

i samaritani non sono piu' ebrei?!?!?
ma andate a cagare cristiani di mmmmerda
e studiate prima di aprire bocca

e poi infilatevi il fetido crocefisso in culo, che e' il posto dove sta meglio


essere anticristiani non e' piu' un optional,
dopo quanto e' successo nel mondo cattolico postconciliare
e' un dovere di ogni laico ateo

trasformeremo le chiese in granai e officine

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9