Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

inchiostroG8


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer

Vedi tutti gli articoli senza commenti
DACCI OGGI IL NOSTRO PEDOFILO QUOTIDIANO
by me Wednesday March 03, 2004 at 08:33 AM mail:  

Giancarlo Locatelli, 44 anni, è segretario dell'Istituto di Teologia - Trovato in casa sua un catalogo con bimbi dai 6 mesi ai 6 anni

Bari, Frate domenicano
collezionava foto pedofile

BARI - Piccoli e smarriti. Bambini dai sei mesi ai sei anni, in tutte le pose, da soli, con altri coetanei o durante giochi involontari con adulti mascherati. Lo squallido book fotografico era conservato nell'abitazione di un padre domenicano, Giancarlo Locatelli, di 44 anni, segretario dell'Istituto di teologia ecumenica "San Nicola" di Bari, uno dei referenti della Parrocchia di San Nicola, presso l'omonima Basilica.

L'uomo è ora accusato di detenzione di materiale pedopornografico. Circa cento fotografie, acquistate via Internet, utilizzando una carta di credito, da una società americana, e poi scaricate sul proprio computer. Il materiale era stato scoperto dai carabinieri durante una perquisizione nell'appartamento, nel 7 maggio 2002, ma se ne è avuta notizia solo ieri, quando è stato chiesto il rinvio a giudizio.

I militari sequestrarono l'hard disk del computer e visionarono l'intero contenuto, isolando le agghiaccianti foto dei bimbi che il prete avrebbe collezionato per un anno, dal 31 maggio 2001 al giorno in cui è avvenuta la perquisizione. Le indagini, coordinate dal pm barese Desirée Digeronimo, sono uno stralcio di una operazione più vasta, denominata "Peter Pan", e che l'8 maggio 2002 impegnò 300 carabinieri del Comando di Biella.

Furono in tutto 150 le perquisizioni in abitazioni e uffici, migliaia i cd rom sequestrati, assieme a videocassette, foto e pc portatili. Oltre al sacerdote barese, tra gli indagati ci sono avvocati, medici, ingegneri, tecnici informatici, 141 persone sparse in 43 province italiane. L'inchiesta, nata un anno prima e coordinata dal sostituto procuratore Rossella Soffio, ha portato alla luce un vero e proprio mercato della pornografia minorile, al quale si affacciavano persone di età compresa fra i 20 e i 60 anni, utilizzando in tutti i casi carte di credito.

Padre Giancarlo Locatelli, interrogato durante le prime fasi dell'inchiesta, si difese dicendo che le carte di credito, utilizzate per navigare nei siti a luci rosse e comprare fotografie di piccoli indifesi, gli erano state rubate giorni prima che fosse registrato l'accesso in Internet. In seguito, il fascicolo passò per competenza (disposta per legge in base al luogo dal quale l'indagato si connetteva al sito pornografico) alla Procura di Bari, che ha avviato altre indagini.

E ha confermato l'ipotesi iniziale, che riteneva l'uomo il solo responsabile del tremendo acquisto: la circostanza delle fotografie, archiviate meticolosamente nel computer della sua abitazione, del resto, non forniva altre possibilità di alibi. E così nei giorni scorsi, il pubblico ministero Digeronimo ha chiesto al gip del tribunale il rinvio a giudizio del prelato.

Sotto choc la Curia barese, che preferisce non commentare la vicenda. Nel frattempo, il sacerdote continua a prestare la propria opera presso la Basilica di San Nicola, come referente tra i padri domenicani, e come segretario dell'Istituto di teologia ecumenica, che due mesi fa ha inaugurato il nuovo anno accademico, consegnando un premio a personalità del mondo religioso distintesi per l'impegno nel dialogo ecumenico.

(3 marzo 2004)

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
come i sassi
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 11:24 AM mail:  

Vi ricordate quelli che gettavano sassi dai cavalcavia? Si era arrivati al punto che lo facevano tutti... poi la notizia stufò e non dissero più nulla.
Hanno smesso di tirarli? Prima non lo faceva nessuno?

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
.....continua.......
by HA(A)CKE Wednesday March 03, 2004 at 11:25 AM mail:  

Sabine e il mostro, il coraggio della memoria
La ragazza vuole guardare negli occhi Dutroux: «Ricordo tutto delle sue violenze, non posso dimenticare»
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
BRUXELLES - Una «p» per segnare «partito», una «r» per indicare «ritornato». E’ il diario di una bambina legata alla catena, in uno scantinato senza finestre, con qualche barattolo di conserva al posto dei pasti caldi e con un secchio di plastica da usare come gabinetto. Sabine Dardenne, oggi ha 20 anni, un impiego fisso in un’azienda tessile, un fidanzato stabile. Una vita normale, riconquistata otto anni dopo quei 79 giorni passati in balia di Marc Dutroux, l’elettricista di Marcinelle che l’ha rapita, soggiogata, violentata più volte. Come ha fatto con altre quattro adolescenti, ritrovate morte.
In un quadernetto Sabine disegnava, ma soprattutto annotava gli spostamenti del suo carnefice, un uomo di 39 anni. Quando partiva, quando tornava. «Praticamente tutti i giorni che era lì, mi dava noia», scriveva Sabine, con le parole semplici di una ragazzina di 12 anni e mezzo. I giorni più crudeli, quelli degli abusi sessuali ripetuti, sono almeno tre. Sabine li marcava sul foglio con una stellina e sotto commentava: «Oggi mi ha scocciato e mi ha fatto molto male».
Nella cantina di Marcinelle il tempo era scandito da una radio che la «banda Dutroux» teneva sempre ad alto volume. Di sotto, le prigioniere, Sabine e Laetitia Delhez (14 anni), ascoltavano i notiziari e tenevano il conto dei giorni. Il racconto di quelle settimane è atteso con ansia dal Belgio intero. Sarà un passaggio chiave del processo a Dutroux e ai suoi complici, cominciato lunedì scorso ad Arlon. La deposizione di Sabine è prevista per i primi di aprile. «Ho aspettato otto anni, adesso voglio guardarlo negli occhi», ha detto la giovane a una tv belga, prima di sparire, protetta dalla famiglia. Tutti vorrebbero da Sabine la risposta alla domanda più difficile: quanti sono gli uomini che hanno abusato di lei, esisteva davvero una «rete di pedofili»? La ragazza ha sempre risposto con un solo nome: Marc Dutroux. Oggi il suo avvocato di parte civile, Jean-Philippe Rivière, conferma che in quei 79 giorni di Marcinelle, Sabine non ha visto che un uomo, Dutroux, e che «il calvario e il martirio di Sabine stanno precisamente nel fatto che si ricorda tutto». Tutto. A cominciare dalla mattina del 28 maggio 1996. Quel giorno la ragazzina si svegliò raggiante. Dopo tante insistenze, finalmente «mamma Yvette» le aveva dato il permesso di andare a scuola in bicicletta. Ha i capelli biondi Sabine e un accenno di boccoli da brava bambina, un po’ alla Shirley Temple, ma sulla sua bici «da grande» si trasforma. Cartella sulla schiena, borsa per la piscina legata al portapacchi e via come una scheggia, anche se sono solo le sette e mezza di mattina e a quell’ora fa freddo pure in maggio a Kain, la cittadina al confine con la Francia. Un mondo perfetto fino a quando non compare un furgoncino, una «Renault trafic» bianca. Al volante c’è Michele Lelièvre, venticinquenne, tossicomane sbandato. Nel vano posteriore spuntano i baffetti di Dutroux. E’ un attimo. L’auto inghiotte Sabine, la bicicletta, la cartella, quella piccola vita felice. Il risveglio è in una casa lontana, misteriosa. Dutroux le porta una fetta di pane con tracce di crema al cioccolato (scadente), poi la mette in un buco e la incatena per la caviglia (nei giorni seguenti per la gola) a uno striminzito letto a castello. Comincia la tortura. Il capobanda organizza una sceneggiata miserabile. Nel suo diario Sabine racconta: «Mi hanno detto che nessuno vuole pagare il mio riscatto, nè papà e mamma, nè la polizia». Dutroux si inventa anche un fantomatico «capo» che ha deciso «di uccidere» le due sequestrate. Solo lui, il carceriere, può nasconderle e dunque salvarle. Storie, ma le ragazzine sono in pugno. Annota Sabine: «Mi ha detto che potevo scegliere: o vivere o morire». Ma la vita «nel buco» è crudele. Non solo fa caldo, c’è puzza, si mangiano cose fredde. Ma «mamma e papà» non rispondono alle lunghe lettere che Sabine scrive quasi tutti i giorni e che Dutroux fa finta di spedire. E poi ci sono «le stelline» sul diario e poche righe che spiegano il dolore e la rabbia di un intero Paese: «Mi fa molto male, io grido, ma mi dice: taci o il "capo" ti sente».
Sembra non ci sia più scampo. «Quante possibilità hai di rivedere i tuoi genitori?» chiede un giorno Laetitia. «Uf, una su mille», risponde Sabine. Ma poi, finalmente, la polizia cattura Dutroux. «Ho aspettato otto anni», dice ora Sabine.



Giuseppe Sarcina


versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
13 preti pedofili italiani in9 mesi
by HA(A)CKE Wednesday March 03, 2004 at 12:14 PM mail:  

25/7/2003 - (fonte: Corriere AGR) È accusato di pedofilia. Per questo, un sacerdote è stato arrestato dai carabinieri di Giulianova, in Abruzzo. L’uomo aveva svolto il suo mandato nel comune del teramano fino a qualche mese fa, poi si era trasferito in un’altra parrocchia. Maggiori dettagli saranno forniti in una conferenza stampa convocata nel pomeriggio.
19/7/2003 - (fonte: il Messaggero) Il parroco di Villa di Serio, don Vittorio Damiani, 62 anni, arrestato il 6 maggio scorso per ordine della magistratura di Chiavari (Genova) con l’accusa di correità in abusi sessuali su minori, si è ucciso ieri in carcere a Bergamo. Sul suicidio la direzione del carcere mantiene il riserbo ma pare che il sacerdote si sia impiccato nella notte nella sua cella di isolamento. Don Damiani era stato arrestato a Ranica (Bergamo) assieme a un tecnico informatico di 27 anni. Il sacerdote aveva subito protestato la sua innocenza.
Venerdi 27/06/2003
Pedofilia, don Aldo Bonaiuto:' Credo nella giustizia'
Il religioso, responsabile della comunità Papa Giovanni XXII e braccio destro di don Oreste Benzi, è accusato da un bimbo di 5 anni per presunta violenza sessuale
Don Aldo Bonaiuti è indagato per presunta violenza sessuale nei confronti di un bimbo di 5 anni (609/bis del codice penale forma più lieve). Sul braccio destro di Don Oreste Benzi, e prete responsabile della comunità di Papa Giovanni XIII di Fabriano c'è un accusa infamante.
Il religioso, parroco di tre frazioni di Fabriano e testimonial della Cei nello spot della Cei sull’otto per mille, ha salvato centinaia di prostitute dalla strada. Ora sul suo nome c'è l'ombra di un'accusa pesante .
A chiamarlo in causa sono state le parole di un bimbo di 5 anni, figlio di una “lucciola” dell’ex Jugoslavia che don Bonaiuto aveva sottratto dal marciapiede ed ospitato nella sua casa-famiglia "Papa Giovanni XXIII".
Secondo quanto ipotizza il pubblico ministero di Ancona, Marco Pupilli, nella sua richiesta di incidente probatorio, il bimbo sarebbe stato attirato dal religioso e da un collaboratore croato del parroco( di cui non sono state rese note le generalità), in una stanza e poi molestato.
I fatti si sarebbero verificati fino all'ottobre del 2002, quando il bambino venne trasferito dalla comunità fabrianese in un'altra struttura sociale. Lì avrebbe raccontato ai dirigenti del servizio sociale, le presunte attenzioni da parte di don Bonaiuto e da un suo collaboratore.
La posizione del bimbo è garantita da un curatore speciale nominato dall’autorità giudiziaria.
Nel fascicolo aperto dal pm Pupilli, sarebbero state raccolte decine di disegni del minore, la cui interpretazione verrà sottoposta ad una perizia psico-sociologica.
Don Bonaiuto, il parroco inquisito si cela su questa vicenda infamante in un no comment. Le poche parole che riusciamo a strappare al religioso sono:"Non avrei nulla di concreto da dire visto che su alcuni punti dell’accusa che mi viene imputata sono completamente all’oscuro. Tutti mi conoscono, sanno cosa faccio e come vivo e credo fortemente nella giustizia".
Per il legale romano del sacerdote, Daniela De Zordo, "la notifica dell’atto da parte della procura di Ancona è stata una bruttissima sorpresa. Tuttavia è ancora presto per esprimere una qualsiasi replica".
Ma c’è un episodio nel passato di don Aldo Bonaiuti che merita di esser ricordato. Il parroco cercò di aiutare la prostituta nigeriana Evelyn Okodua, uccisa a Senigallia il 26 febbraio del 2000, mettendosi contro i suoi presunti sfruttatori. Denunciati dalla polizia, non sono mai stati arrestati. La causa del delitto della nigeriana fu la volontà di uscire dal giro della prostituzione , a cui i suoi sfruttatori si sono opposti ferocemente. Evelyn dieci giorni prima della sua uccisione chiese aiuto a don Bonaiuto e a don Benzi. Il suo corpo straziato fu ritrovato in mezzo ad una sterpata di Passo di Ripe dove si prostituiva.
Forse quell’accusa infamante di pedofilia potrebbe essere un segno di ritorsione dei sfruttatori danneggiati dall’impegno sociale del parroco. E la procura sta seguendo indagini anche verso questa ipotesi, quella della malavita organizzata sul racket delle prostitute.

(tratto da http://www.vivacity.it - scritto da Anna Germoni)


14/7/2003 - (fonte: ANSA) Il cappellano della parrocchia di un popoloso quartiere di Bolzano è stato arrestato con l’accusa di atti sessuali contro minori. Il religioso è accusato di avere abusato di una bambina. I fatti denunciati dalla giovane, ora maggiorenne, sarebbero riemersi dopo i trattamenti dello psicanalista, che avrebbe rimosso blocchi psicologici che le impedivano di ricordare i fatti accaduti nella sua infanzia. Il sacerdote cura una rubrica sull’emittente della Curia "Radio Sacra Famiglia".
8/7/2003 - (fonte: ANSA) L’ operazione nei confronti di alcuni centri estetici a luci rosse ha messo in luce un giro di prostituzione nel cuore di Milano. Nei centri operavano decine di giovani ragazze che per somme fino a 5-600 euro fornivano prestazioni sessuali a clienti spesso abituali, tra i quali figurano un conduttore televisivo, alcuni imprenditori del mondo finanziario e anche un prete. Gli erotic center, tutti nel cosiddetto quadrilatero della moda, sono stati posti sotto sequestro.
8/8/2003 - (fonte: France Press) Un carteggio vaticano del 1962, scritto dal Cardinale Alfredo Ottaviani, è stato recentemente rintracciato. Il testo invitava al silenzio sui fatti di abuso sessuale ad opera di religiosi, pena l'espulsione dalla Chiesa. Sono invitate al silenzio anche le vittime, pena la scomunica.
17/9/2003 - (fonte: ANSA) Uno dei più noti preti antimafia di Palermo, Paolo Turturro, parroco della chiesa antistante il carcere dell’Ucciardone, avrebbe abusato di due bambini. Il gip gli ha imposto il divieto di soggiorno nel capoluogo e nella provincia. L’accusa nei suoi confronti si basa sulle testimonianze di due bambini di dieci anni, raccolte dopo le denunce presentate dai loro genitori. Padre Turturro è molto conosciuto per le sue coraggiose denunce antimafia e per avere fondato l’ associazione "Dipingi la pace"
4/12/2003 - (fonte: il Gazzettino) Lo scandalo di padre Dufour, vicario del vescovo in Savoia, si allarga a macchia d’olio in Francia ora dopo ora: a 68 anni, il prete è finito in carcere dopo aver ammesso di aver abusato di decine di chierichetti, sbandati, emarginati, alcolizzati che finivano nelle sue mani. I primi atti del sacerdote pedofilo risalgono addirittura agli anni Sessanta, e nel paese di Saint-Jean-de-Maurienne non ci si riesce a rendere conto di come tutto sia rimasto nell’ ombra per decenni.
Giovedì 29 Gennaio 2004, 17:52


Torino – Mentre questa mattina in Vaticano Karol Wojtyla ricordava i pericoli che corrono i bambini in tutto il mondo (le violenze da parte degli adulti, gli abusi sessuali, lo spettro Aids) in Piemonte la forze dell'ordine nel giro di ventiquattro ore hanno portato in carcere due sacerdoti, entrambi accusati di aver compiuto atti sessuali nei confronti di minori. Roberto Voltaterra, parroco 30enne di Castagnole nel torinese, è stato arrestato questa mattina all'alba. È accusato di violenza sessuale ai danni di una giovane studentessa delle scuole medie. L'ordine di arresto è partito dalla procura della repubblica di Pinerolo. Nella giornata di ieri invece una scena simile si era svolta ad Alessandria. Domenico Marcanti, 48enne della congregazione di Don Orione, è finito in manette sempre per lo stesso motivo: avances sessuali nei confronti di minorenni, pare 5 o 6, di entrambi i sessi. Le indagini erano partite in seguito alla denuncia di una delle vittime e si sono svolte anche con l'ausilio di telecamere e microfoni nascosti nel doposcuola per allievi delle scuole medie inferiori, gestito dal prete.
edofilia:Slitta Processo a Prete, Il Vescovo Lo Difende
(AGI) - Nuoro, 12 feb. - E' slittato per un difetto di notifica all'imputato, il processo contro il rettore del seminario vescovile di Lanusei, don Pietro Sabatini, 45 anni, accusato di detenzione di materiale pedopornografico. Il giudice monocratico di Lanusei Giorgio Altieri ha rinviato l'udienza al 20 aprile prossimo. Ai suoi avvocati, Paolo e Giomaria Demuro, il sacerdote, al quale i carabinieri nel dicembre 2002 sequestrarono in seminario materiale informatico con immagini di abusi sessuali su minori, aveva dato mandato di chiedere il patteggiamento. Don Sabatini, che con la carta di credito scarico' il materiale quattro anni fa quando era parroco di Ulassai, ha sostenuto di averlo fatto per ragioni pedagogiche, per conoscere meglio il fenomeno. A questa versione ha creduto anche il suo vescovo, monsignor Antioco Piseddu. "Quando il sacerdote era parroco", scrive il vescovo di Lanusei in un comunicato, "per ragioni del suo ministero, preoccupato del fenomeno, volle studiarlo meglio nell'intento di aiutare potenziali vittime. Tanto e' vero che uso' la sua carta di credito, cosa che non avrebbe fatto se ci fossero state altre intenzioni non giustificate da ragioni pedagogiche. Pur rispettando le leggi dello Stato, che perseguono anche la semplice detenzione di simile materiale come e' il caso, ritengo che dal punto di vista morale la vicenda vada giudicata diversamente". Per questo, conclude monsignor Piseddu, "ritengo di riaffermare la mia stima e fiducia al sacerdote. In via cautelativa ho comunque avviato i procedimenti previsti dal diritto canonico". L'inchiesta che ha coinvolto don Sabatini e' partita dalla procura della Repubblica di Milano, su disposizione della quale nel dicembre 2002 i carabinieri di Lanusei avevano eseguito una perquisizione in seminario, dove fu sequestrato il materiale pedopornografico. -


Lascia il sacerdozio per amore. SILVIA TRE ANNI FA AVEVA DICIASSETTE ANNI(ANSA) - PISTOIA, 12 FEB - Per amore di Silvia, ventenne conosciuta tre anni fa, ha rinunciato agli abiti sacerdotali dopo 15 anni di servizio della Chiesa. Cristiano Vannucchi, 41 anni, fino a sabato scorso sacerdote di Vicofaro - parrocchia della periferia pistoiese - ha chiesto ufficialmente al vescovo di Pistoia di abbandonare il sacerdozio perche' - dice - 'non riesco a rinunciare all' amore per lei e all' idea di potermi fare in futuro una famiglia'.
Imperia, 17:06
Pedofilia via internet, anche un prete fra gli indagati

Forse un prete di Voghera tra i 131 indagati per detenzione a fini personali di immagini pedo-pornografiche, nell'ambito dell'operazione 'Fire for Angels' della polizia postale (leggi qui). "Stiamo valutando anche un'altra ipotesi di reato" - ha dichiarato il sostituto procuratore di Imperia Chiara Venturi che coordina l'inchiesta - "quella del commercio e dell'illecito scambio del materiale sequestrato. Prima di accertarla dobbiamo eseguire altre indagini".
Lunedi 23/02/2004
Libero il sacerdote accusato di pedofilia
Don Roberto Volaterra era stato arrestato il 29 gennaio scorso per violenze sessuali nei confronti di una giovane parrocchiana

E' tornato in libertà don Roberto Volaterra, il parroco di Castagnole Piemonte (Torino) che su richiesta della Procura di Pinerolo era stato arrestato il 29 gennaio scorso per avere insidiato una giovanissima parrocchiana. Lo si è appreso in ambienti giudiziari torinesi.
L'ordine di custodia cautelare per don Roberto parlava di violenza sessuale.
Bari, Frate domenicano
collezionava foto pedofile
di MARA CHIARELLI


La basilica di San Nicola
 BARI - Piccoli e smarriti. Bambini dai sei mesi ai sei anni, in tutte le pose, da soli, con altri coetanei o durante giochi involontari con adulti mascherati. Lo squallido book fotografico era conservato nell'abitazione di un padre domenicano, Giancarlo Locatelli, di 44 anni, segretario dell'Istituto di teologia ecumenica "San Nicola" di Bari, uno dei referenti della Parrocchia di San Nicola, presso l'omonima Basilica.

L'uomo è ora accusato di detenzione di materiale pedopornografico. Circa cento fotografie, acquistate via Internet, utilizzando una carta di credito, da una società americana, e poi scaricate sul proprio computer. Il materiale era stato scoperto dai carabinieri durante una perquisizione nell'appartamento, nel 7 maggio 2002, ma se ne è avuta notizia solo ieri, quando è stato chiesto il rinvio a giudizio.

I militari sequestrarono l'hard disk del computer e visionarono l'intero contenuto, isolando le agghiaccianti foto dei bimbi che il prete avrebbe collezionato per un anno, dal 31 maggio 2001 al giorno in cui è avvenuta la perquisizione. Le indagini, coordinate dal pm barese Desirée Digeronimo, sono uno stralcio di una operazione più vasta, denominata "Peter Pan", e che l'8 maggio 2002 impegnò 300 carabinieri del Comando di Biella.

Furono in tutto 150 le perquisizioni in abitazioni e uffici, migliaia i cd rom sequestrati, assieme a videocassette, foto e pc portatili. Oltre al sacerdote barese, tra gli indagati ci sono avvocati, medici, ingegneri, tecnici informatici, 141 persone sparse in 43 province italiane. L'inchiesta, nata un anno prima e coordinata dal sostituto procuratore Rossella Soffio, ha portato alla luce un vero e proprio mercato della pornografia minorile, al quale si affacciavano persone di età compresa fra i 20 e i 60 anni, utilizzando in tutti i casi carte di credito.
- Pubblicità -

Padre Giancarlo Locatelli, interrogato durante le prime fasi dell'inchiesta, si difese dicendo che le carte di credito, utilizzate per navigare nei siti a luci rosse e comprare fotografie di piccoli indifesi, gli erano state rubate giorni prima che fosse registrato l'accesso in Internet. In seguito, il fascicolo passò per competenza (disposta per legge in base al luogo dal quale l'indagato si connetteva al sito pornografico) alla Procura di Bari, che ha avviato altre indagini.

E ha confermato l'ipotesi iniziale, che riteneva l'uomo il solo responsabile del tremendo acquisto: la circostanza delle fotografie, archiviate meticolosamente nel computer della sua abitazione, del resto, non forniva altre possibilità di alibi. E così nei giorni scorsi, il pubblico ministero Digeronimo ha chiesto al gip del tribunale il rinvio a giudizio del prelato.

Sotto choc la Curia barese, che preferisce non commentare la vicenda. Nel frattempo, il sacerdote continua a prestare la propria opera presso la Basilica di San Nicola, come referente tra i padri domenicani, e come segretario dell'Istituto di teologia ecumenica, che due mesi fa ha inaugurato il nuovo anno accademico, consegnando un premio a personalità del mondo religioso distintesi per l'impegno nel dialogo ecumenico.

(3 marzo 2004)

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
x HA(A)CKE
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 01:21 PM mail:  

Ciao HA(A)CKE (spero che tu non lo sia davvero sai ho paura che puoi raggiungermi il computer e decattolicizzarlo.. brrr.. mammamia....)

cmq...

mi spieghi che ti ha fatto da piccolo il tuo sacerdote? Ti ha impalato? Ti ha inculato da far male? Non capisco sai la tua avversione, la tua anticlericalità portata agli eccessi, sei talmente offuscato di mente che vedi mostri in ogno angolo.
Rilassati, respira e leggi un pò. Vedrai che tutto si risolve. Se vuoi conosco anche dei bravi psicologi.

pace.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Altre notizie...
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 01:34 PM mail:  

RACCAPRICCIANTE. Quanto ha recentemente svelato la maxi-inchiesta di Torre Annunziata sulla pedofilia via Internet, va al di là di ogni immaginazione. Centinaia, forse migliaia, di piccoli seviziati. Bambini stuprati, uccisi e filmati. Il turpe traffico, con diramazioni internazionali e basi in tutta Italia, è stato scoperto grazie anche all’aiuto di Telefono Arcobaleno. Tutto ha avuto inizio il 27 settembre 2000 quando la procura di Torre Annunziata, ha inviato sei ordini di cattura in Italia, per acquisto di immagini pedo-pornografiche, e tre in Russia, per la produzione e la vendita del materiale pedofilo. L’Italia ha appreso con sgomento che con sette milioni si può vedere uccidere un innocente, uno per spiarlo nudo, ecc. Ora si pensa, con orrore, alla tremenda fine che hanno potuto fare alcuni dei tanti giovanissimi scomparsi e, intanto, si cercano in tre città, Civitavecchia, Vercelli e Catania, alcuni bimbi dei filmati degli orrori.



Un numero incredibile di bambini che scompaiono.



L’allarme, tuttavia, era stato lanciato da tempo. Un numero incredibile di persone sparisce ogni giorno nel nulla, soprattutto giovanissimi. Molti di loro si trovano, di altri non se ne sa più niente. E’ come se si fossero volatilizzati, spariti. Nel mondo spariscono ogni anno molte migliaia di persone. Ogni anno in Italia sono dichiarati scomparsi oltre 2000 minori. Alcuni di loro tornano a casa da soli, altri vengono ritrovati dalle forze dell'ordine, altri ancora non hanno mai fatto ritorno. Secondo le cifre del Ministero dell'Interno, solo nel 1996, sono stati dichiarati scomparsi 2391 minori. Di questi, 1912 hanno riabbracciato le loro famiglie. Al marzo '98 i minori dichiarati scomparsi erano 1419, di cui 796 sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine. Che fine fanno i tanti di cui si perderà ogni traccia?

Per farsi una pallida idea di quanto è grave il fenomeno basti sapere che, nel 1997, “Il Giornale” (15 Marzo 1997) titolava un lungo pezzo: “Dal ’90 quadruplicati i ragazzi spariti”. Oggi sono molti di più. Un calcolo, anche approssimativo, è impossibile. Il quotidiano, tra l’altro, denunciava: “Cresce il numero dei giovani, soprattutto tra i 15 e i 18 anni, che svaniscono nel nulla. Le piste: droga, sette religiose, voglia d’avventura e mercato degli schiavi” e, come vedremo, altro ancora. Nel mondo la situazione è molto più allarmante. Solo negli Stati Uniti ogni giorno scompaiono 2200 bambini. Tra questi “desaparecidos” tanti sono, anche, i bambini al di sotto dei dieci anni. E’ un problema grave, molto sentito in Europa, ne fanno fede la “Raccomandazione” (n.R-79-6) in relazione alle “Missing Persons” stabilita dal Council of Europe e la pubblicazione della Oxford Up. “The dictionary of national biography: missing person”.

Se molti di questi giovani vengono ritrovati, di altri non se ne saprà più nulla. Alcuni di loro finiscono nella rete della prostituzione, della pornografia, della pedofilia, altri nel sottobosco criminale dei devoti di Satana. Il giornale “La Stampa” (8/2/87) riporta la notizia di una sètta satanica che reclutava bambini. Ecco quanto scrive il quotidiano: “La sètta, “Gli scopritori” (Finders), fondata a Washington da un ‘santone’ che oggi ha 66 anni, Marion Pettie, si serve dei piccoli per i suoi riti demoniaci, imperniati sul sacrificio di animali e, si sospetta, anche su pratiche sessuali. ...La scoperta dell’organizzazione, sorta dai resti di una comune di hippies degli Anni Sessanta, ha sconvolto la capitale e tutti gli Stati Uniti”.



Pedofilia e satanismo.



Ciò che più lascia sconcertati di questa sètta è che, secondo Ted Gunderson, dirigente dell’FBI di Los Angeles fino al pensionamento nel 1979 e, da allora, investigatore privato e consulente per la sicurezza, è, a quanto scrive la rivista “Nexus. New Times”, n. 23 (edizione italiana), la sua affermazione: “La mia conferenza relativa ai ‘bambini scomparsi’ documenta che i Finders (Scopritori, ndt) di Washington, DC, sono un’organizzazione di facciata della CIA; si tratta di un’operazione coperta coinvolta nel traffico internazionale di bambini”. Egli, commenta Uri Dowbenko, autore dell’articolo sulla citata rivista, si riferisce ad un rapporto del Servizio Dogana U.S.A. che asserisce che il caso della sètta Finders deve essere chiuso per il motivo che è “un affare interno della CIA”.

Uri Dowbenko scrive ancora nel n. 23 di “Nexus”: “Bambini scomparsi, violenze sessuali su di essi e pedofilia a livello mondiale puntano tutti verso il coinvolgimento di una rete organizzata di criminali di alto livello che controllano di nascosto il sistema legale. L’ex agente del FBI ed investigatore privato Ted Gunderson si trova d’accordo. Egli sostiene che - esiste una considerevole sovrapposizione di vari gruppi e organizzazioni, tuttavia la forza trainante è rappresentata dal movimento del culto satanico odierno- ”.



La drammatica testimonianza di una giovane vittima.



Paul Bonacci, è un giovane recluso al centro correzionale di Lincoln, in isolamento, perché più volte minacciato di morte, per via di accuse gravissime rivolte dal giovane ad insospettabili uomini di potere. Lo psichiatra che lo ha sottoposto a perizia, Beverly Mead, ha dichiarato che il ragazzo è sano di mente e, a suo parere, dice il vero. Bonacci racconta: “Ero nelle mani di un gruppo denominato Namba (North American man – Boy Love Association) che mi portava in riunioni a New York o a Boston. All’età di 9 anni, fui portato in un hotel con altri 5 ragazzi e ci hanno costretti ad avere rapporti sessuali mentre ci filmavano. In seguito mi obbligarono ad avere rapporti con bambini. Solo nel 1986 sono riuscito a slegarmi dal gruppo. (…). Nell’estate del 1985, Larry King (leader del progetto repubblicano di aiuti alla comunità di colore americana, ndr) mi portò, insieme ad un altro ragazzo, Nicholas, di Aurora, nel Colorado, in California per girare un film. …c’era un ragazzo in gabbia. (…). Ci fecero spogliare e indossare dei vestiti tipo Tarzan e ci obbligarono ad avere rapporti con il ragazzo nella gabbia. Ci dissero di picchiarlo. (…). Arrivò un uomo e iniziò a sbattere il ragazzo come se fosse una bambola. Prese una pistola, gliela puntò in testa e sparò… (Bonacci poi fa i nomi di alcune delle persone che hanno abusato sessualmente di lui, ndr) Alan Bair, Peter Citron, Larry King, Harry Anderson, il deputato Barney Franks, a Washington. (…). …nel 1984 mi portarono al ranch South Fork, a Dallas, nel Texas, in corso la Convention Repubblicana e Larry King organizzava dei party-pedofili” (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).

Paul Bonacci fu testimone di accadimenti ancora più spaventosi e prosegue il suo racconto con rivelazioni shoccanti: “Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo e, in questo rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo. Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; poi riempirono una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano: ‘Satana è il Signore…’ ” (DeCamp J., The Franklin Cover-up, AWT, Inc. Lincoln, Nebraska 1992).

Hey Haker... veneri Satana?

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Psicologia da sacrestano
by HA(A)CKE Wednesday March 03, 2004 at 01:35 PM mail:  

secondo la tua teoria i PACIFISTI che odiano la guerra, le armi, da piccoli sono stati inseguiti da un carrarmato, secondo la tua psicologia da sacrestano.

INTANTO I TUOI AMICI PEDOFILI.......
Nell'agosto del 1995 rapì due adolescenti
che un anno dopo vennero trovate morte
Dutroux accusa due poliziotti
"Mi aiutarono in un sequestro"
L'uomo ha sempre sostenuto di non aver agito da solo
Forse oggi la verità sugli episodi che sconvolsero il Belgio


Il furgone che porta Dutroux
e gli altri imputati
 ARLON (Belgio) - "Ho avuto dei complici, non ho agito da solo". Parla Marc Dutroux, il "mostro di Marcinelle", l'uomo che ha torturato e seviziato sei ragazzine, uccidendone quattro. E' il suo giorno oggi, al processo che lo vede come principale imputato. Tira in ballo due poliziotti che lo avrebbero aiutato nella sparizione di almeno due delle sue vittime. I due lo avrebbero aiutato a rapire nell'agosto del 1995 An Marchal e Eefje Lambrecks, due adolescenti fiamminghe, che un anno più tardi furono trovate morte.

Oltre ai due poliziotti, il pedofilo belga ha chiamato in causa l'uomo affari Michel Nihoul e gli altri due complici presunti (l'ex moglie Michelle Martin e il tossicodipendente Michel Lelievre) nel rapimento di Julie Lejeune e Melissa Russo, le due bambine di otto anni rapite nel giugno del 1995 e trovate morte di fame quattordici mesi dopo, in una prigione scavata sotto un'abitazione dei Dutroux.

Il mostro di "Marcinelle", come lo ha ribattezzato la stampa, ha sempre sostenuto di non aver agito da solo. In un'intervista rilasciata alla vigilia del processo ha anzi denunciato di essere stato "strumentalizzato" da altri, i quali a loro volta sarebbero stati "utilizzati come strumenti" da terzi. Ma non ha mai fatti i nomi. Forse oggi è la giornata della verità.

Prima ancora che nell'aula della Corte di Assise di Arlon si aprisse la nuova udienza, del resto, i legali di Dutroux avevano annunciato che oggi sarebbe stata la volta buona perché il loro assistito "facesse i nomi": rivelando cioè nuovi elementi, e più specificamente identità, atti a fare ulteriormemnte luce sugli avvenimenti del biennio in cui, fra il '95 e il '96, il "mostro di Marcinelle" tenne nell'orrore e nell'angoscia tutte le famiglie con figlie giovani o giovanissime.
- Pubblicità -

"Ormai il signor Dutroux sta per tirare in ballo altre persone che, a suo dire, sono state coinvolte in questa vicenda", aveva avvertito l'avvocato Ronny Baudewijn, uno dei tre membri del consiglio di difesa del principale imputato. "Fornirà una spiegazione dell'accaduto, e indicherà le ragioni per cui soltanto adesso sta dicendo la verità".

(3 marzo 2004)

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
x hacker
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 01:47 PM mail:  

Al massimo si dice filosofia e non psicologia. Ma da te lo capisco. Cmq.

Un mio amico quel malato??? In base a cosa?

Hacker, vecchio mio, credo che stai davvero dando i numeri.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
...
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 01:51 PM mail:  

Ora ho riletto e ho capito a cosa ti riferisci per psicologia. No no tranquillo.
Era solo per capire la tua mente offuscata dall'odio. E mai e dico mai le menti offuscate dall'odio hanno realizzato qualcosa di buono.

pace.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
alex Garula
by HA(A)CKE Wednesday March 03, 2004 at 02:07 PM mail:  

sei un sacrestano, un vice prete, un baciapile, un boccalone riesci solo a commentare, a sfotticchiare non hai mai postato notizie, con la tua psicologia da cortile, già, un anticlericale, è stato molestato da piccolo dal parroco, un pacifista da un carrarmato sempre da piccolo, ad un anarchico gli hanno impedito l'accesso alla spiagetta sembre da bimbo e da grande odia la proprietà privata, sei demente, succhia fiammiferi contengono fosforo che come ben sai fa bene al cervello,, già, ad un animalista gli hanno ammazzata il criceto ed adesso che è diventato grande protesta davanti ai cancelli della morini, VAI A CACARE, IMBECILLE !!!!!!!!!

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
...
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 02:13 PM mail:  

Ti sei riperso di nuovo...
eppure la domanda è facile.
Il generalizzare è il metodo per capire le cose e per affrontarle? Tu non credi in Dio ma altri si, se generalizzi tu saremmo tutti atei e così non è, se generalizzo io siamo tutti cattolici e così in realtà non è. Vedi che la generalizzazione non rispecchia la realtà?
Difficile?

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
odio
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 02:15 PM mail:  

E scusami, ma chi pratica l'odio non credo che possa neanche protestare sulle armi.
L'odio è il peggior nemico della pace.
Io critico chi battezza armi, ma il senso profondo di quello che è Dio e la Chiesa non me lo fa mettere in discussione.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
ALEX G.ARULA
by HA(A)CKE Wednesday March 03, 2004 at 02:26 PM mail:  

le tue domande da animatore dell'oratorio valle a fare ai bambini che circuisci e poi accompagni in sacrestia, dietro l'altare e molesti insieme al tuo parroco, chi cazzo sei il catechista dell'immacolata? cretino, chi cazzo ti credi il conduttore di un gruppo parrocchiale? hai sbagliato luogo, ma vai al diavolo PICIU

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
x Hacker
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 03:40 PM mail:  

Heheheh... quanto sei leggero. Te ne rendi conto?
E' un dibattito a cui cerco di capire e partecipare, se non ne sei in grado non è colpa mia. Mi spiace.
Non sono il catechista di nessuno ne tanto meno il difensore, cerco solo di capire e far capire i diversi punti vista. Chi bruciava i libri erano quelli che mi pare tu critichi sai?

Pace.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Satanismo,P2,magia nera,occultismo in vaticano?
by Non è mio l'intervento Wednesday March 03, 2004 at 03:54 PM mail:  

Satanismo,P2,magia nera,occultismo in vaticano?

Emanuela Orlandi è scomparsa il 22 giugno 1983 dopo le 19.00. Figlia di Ercole Orlandi, un dipendente del Vaticano, al momento della scomparsa Emanuela aveva 15 anni, frequentava il liceo scientifico e, nel pomeriggio, la scuola di musica Ludovico Da Victoria in Piazza santa Apollinare.
Il pomeriggio del 22 giugno Emanuela arrivò a lezione di flauto in ritardo; un ritardo spiegato in seguito, alle ore 19, con una telefonata alla sorella, nella quale Emanuela riferisce di aver ricevuto un'offerta di lavoro da un rappresentante della ditta di cosmetici Avon per promuovere i prodotti in occasione di una sfilata. La sorella le suggerisce di parlarne con i genitori prima di prendere qualsiasi decisione in merito.
Emanuela avrebbe incontrato il sedicente rappresentante poco prima di recarsi alla lezione di musica. Al termine della lezione Emanuela si confida della questione anche con l'amica Raffaella Monzi, che si congeda da Emanuela alla fermata dell'autobus, lasciandola con una ragazza sconosciuta e mai in seguito identificata. Qualcuno l'avrebbe poi vista salire su una grossa auto scura. Da questo momento in Emanuela si perdono le tracce. I familiari lanciano subito appelli sui giornali. La città viene tappezzata dai manifesti con le foto di Emanuela. Comincia così un mistero che coinvolgerà anche il Vaticano e che è rimasto tuttora senza soluzione.

Il 14 maggio 2001, padre Giovanni Ranieri Lucci, il parroco della chiesa di San Gregorio VII a Roma, ha ritrovato nel confessionale un teschio chiuso in due buste; tra la prima e la seconda busta c'era un santino di Padre Pio. Il parroco, convinto che si trattasse di un macabro scherzo, si è rivolto comunque ai carabinieri.
Si trattava di un teschio piccolo, privo della mandibola, con i denti dell'arcata superiore mancanti. Il teschio, con ogni probabilità, era stato lasciato nella chiesa il giorno prima, il 13 maggio. Proprio quel giorno, a poche decine di metri, in piazza San Pietro, il Papa stava parlando alla folla di fedeli dell'attentato avvenuto esattamente vent'anni prima. Una semplice coincidenza o un segnale? Probabilmente un messaggio inviato a chi sa interpretare il linguaggio dei simboli nella vicenda che da vent'anni vede protagonista il Papa. Il primo simbolo è nella data: il 13 maggio 1917 è il giorno dell'apparizione di Fatima. In uno dei segreti di Fatima c'è la visione del vescovo vestito di bianco colpito a morte in una grande piazza. Chi ha ordinato l'attentato contro Carol Wojtyla - un Papa particolarmente devoto alla Madonna - proprio il 13 maggio 1981 doveva conoscere molto bene questi simboli.
Il rapimento di Emanuela Orlandi, unica cittadina minorenne del Vaticano, è stata probabilmente la più potente arma di ricatto che ignoti interlocutori potessero mettere in campo contro il Papa. Quello di Emanuela diventò presto un caso internazionale: messaggi, rivendicazioni e segnali lasciati soprattutto all'interno di diverse chiese romane, collegavano la vicenda al Papa e al suo attentatore. E ora c'è chi pensa che quel teschio ritrovato a San Gregorio potrebbe essere proprio quello della ragazza scomparsa diciotto anni fa, la cui abitazione, tra l'altro, si trova a poche decine di metri dalla chiesa.

Gli studi effettuati dal professor Francesco Bruno, criminologo, sulla vicenda Orlandi, portano a conclusioni allarmanti: "Penso che la ragazza sia morta allora - spiega il professore -. Quelli che sono arrivati al punto di rapirla, non hanno avuto certo alcuno scrupolo ad ucciderla. Non potevano rischiare di avere un testimone così importante e pericoloso. Non l'hanno rapita per avere in cambio dei soldi, ma per realizzare un ricatto morale potentissimo. Quasi tutti quelli che hanno agito in questa spedizione, sono poi morti, uccisi a loro volta: non potevano restare testimoni".

Dalla prima perizia effettuata sul cranio, viste le piccole dimensioni, si è supposto che potrebbe essere quello di una ragazza, forse morta quindici o venti anni fa. "Una data compatibile con l'eventuale morte di Emanuela - spiega Bruno -; il teschio sarebbe rimasto sepolto nella terra durante questi anni. I denti potrebbero essere stati estratti quando la ragazza era ancora in vita, o successivamente, nell'intento di non rendere possibile il suo riconoscimento. Il teschio potrebbe aver subìto dei colpi che forse hanno tramortito la vittima. Si tratta sicuramente di un corpo di reato: quella persona non è morta naturalmente".
Da un primo tentativo di comparazione tra la foto del teschio e quella del viso di Emanuela Orlandi risulterebbe una straordinaria coincidenza di caratteristiche. E' stato disposto l'esame del Dna e i genitori della giovane scomparsa, anche se sono convinti che non si tratti di loro figlia, si sono resi disponibili alla comparazione.

"Il teschio è stato scelto con attenzione - aggiunge il professore -: perché o si tratta di quello di Emanuela, oppure deve ricordarlo. Dietro a un'operazione apparentemente semplice c'è un'organizzazione complessa, di servizi segreti capaci di svolgere azioni come questa, con modalità che lasciano dei dubbi per sempre".

Una vicenda dunque volutamente ambigua: si è trattato di un macabro scherzo - come pensa padre Giovanni - o di un segnale molto serio?

http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/Misteri/2001-2002/OrlandiE.htm

A proposito dei sacrifici a satana

ecco una serie di articoli sconcertanti:buon pro vi faccia !!! (LEGGETE CON ATTENZIONE:IN OGNI CASO SEMPRE CI SONO DEI preti DI MEZZO .... ALLA FACCIA DEL BUON terence hill ....)

---------------------------------

L’OMICIDIO DI SAMUELE E L’IPOTESI ESOTERICA

http://cosco-giuseppe.tripod.com/esoterismo/samuele.htm
Il Tribunale della libertà ha accolto l’istanza di scarcerazione di Anna Maria Franzoni presentata dall’avv. Grosso. A mio parere era inevitabile tale decisione. Contro la madre del piccolo Samuele c’era solo un’enorme quantità di indizi ma nessuna prova certa, solo una mole di atti, verbali, perizie, relazioni e controrelazioni, ma anche il loro esatto contrario, insomma nessuna certezza investigativa. Non può essere stata la madre ad uccidere e in quel modo orribile il piccolo Samuele. Non vi sono prove, si è arrivati ad indagarla per "esclusione", cioé senza una sola prova certa ma solo sulla base di indizi. Gli inquirenti hanno agito così dopo aver escluso la pista della vendetta, del serial killer e quella del "Mostro" e, perciò, a questo punto, restava solo la madre. Ma come è possibile che questa donna, con un vissuto normale, all'improvviso si sdoppia, uccide, poi, si dimentica di quella manciata di minuti e tutto ritorna come prima e regge, senza crollare, più interrogatori e oltre quaranta giorni sotto i riflettori? E, in ultimo, come avrebbe potuto fare tutto da sola in circa dieci minuti: uccidere, depistare, cancellare ogni impronta, poi lavarsi, pulirsi gli schizzi di sangue (che l'avranno certamente attinta al viso e ai capelli), rassettarsi, vestirsi e riprendere normalmente la vita di tutti i giorni come se nulla fosse avvenuto? Inverosimile. L’accusa colloca l’omicidio, del piccolo Samuele, tra le 8,05 e le 8,15, ma, da quanto raccontato dal fratellino Davide, ciò è impossibile perché il bambino afferma di aver salutato, come ogni giorno, Samuele qualche minuto prima di uscire con la mamma. Questo prova che Samuele, quando Anna e l’altro figlio Davide escono, è ancora vivo. La difesa asserisce che il delitto sarebbe stato commesso tra le 8,15 e le 8,24, mentre la signora Franzoni era ancora fuori. Anna Maria al rientro, alle 8,24, trova il piccolo Samuele sotto la coperta, tutto imbrattato di sangue. Secondo quanto dirà il prof. Viglino, consulente del p.m., la morte è avvenuta, minuto più minuto meno, tra le 8,32 e le 8,35. I colpi, che hanno ucciso Samuele, sono stati inferti, all’incirca, alle 8,20 e la morte sarebbe sopraggiunta 10-12 minuti dopo. Si è appurato che il bambino è stato colpito ferocemente (tanto da sfondargli il cranio), da una mano adulta, che ha colpito 17 volte, mai al viso, ma alla fronte e alle tempie. E’ impossibile che sia stata la madre e un alibi d’acciaio ad Anna Maria lo dà l’autista dello scuolabus, poiché, proprio alle 8,20, osserva la donna salutare Davide, appena salito sul mezzo. Anche accogliendo la tesi dei magistrati che fissano l’ora del delitto alle 8,10, le cose non cambiano granché, perché, essendo uscita di casa alle 8,16, avrebbe avuto a disposizione solo 6 minuti, troppo pochi. Resta il fatto che un bambino di soli tre anni è stato orribilmente massacrato e qualcuno dev’essere stato. Quello del piccolo Samuele è un delitto assurdo, misterioso e atroce, senza spiegazioni. Tutta questa maledetta storia non sembra inquadrabile in alcuna modalità omicidiaria, non c’è movente e l’arma che ha colpito a morte sembra essersi volatilizzata nel nulla. Sulla tragedia di Cogne sembrano spirare, da abissi insondabili, vapori sulfurei, misteriosi e terrificanti. In quel delitto crudele vi è un’assenza totale di umanità e una volontà, sinistra e gelida, che ha dilaniato le carni di quel bambino. La tenebra di quell’atto feroce, è calata sulle valli silenziose e innevate del piccolo centro, come una sorta di oppressione maligna, che sembra adombrare un sentiero infero, di cui non si conosce, ancora, l’esatta ubicazione. I più terribili fatti di sangue, da alcuni anni a questa parte, ricondurrebbero a veri e propri sacrifici umani. Gli esempi più inquietanti sono, tanto per citarne alcuni, l’omicidio di suor Maria Laura Mainetti, perpetrato da tre ragazze come una sorta di celebrazione a Satana; il delitto di Nadia Roccia, che sarebbe stata sacrificata da due sue amiche; l’omicidio, ancora insoluto, di Serena Mollicone, che sarebbe stato perpetrato all’apice di un oscuro rituale esoterico e, poi, i tristemente noti delitti attribuiti al "Mostro di Firenze" che, recentemente, hanno svelato una matrice diabolica. Forse, anche il feroce omicidio del piccolo Samuele potrebbe celare qualcosa di simile. La fase lunare di quel maledetto 30 gennaio è quella di luna piena, periodo molto importante per alcuni riti magici. Il 2 febbraio cade la festa della Candelora (Candlemass), detta anche festa di santa Brigida, giorno in cui si svolge un importante sabba stregonesco, dedicato, tra l’altro, alla consacrazione delle candele e dei lumi che verranno utilizzati nei riti dei mesi successivi. Ma è anche la notte nella quale gli apprendisti stregoni hanno la loro cerimonia di iniziazione. Questa festa è considerata una delle quattro più importanti festività del calendario satanico; le altre cadono il 30 aprile (Valpurga), il 1° agosto (Lammas) e il 31 ottobre (Halloween). In queste quattro date vengono compiuti particolari rituali, evocazione dei demoni, invio di anatemi e altro ancora che, pur con alcune rielaborazioni da parte di ogni congrega, hanno caratteristiche simili che evidenziano i concetti magici e gnostici ai quali si rifanno. Il 2 febbraio del 1986 si verificò un fatto che sconvolse l’opinione pubblica americana: un giovane, Lloyd Gamble, fu ferocemente assassinato dal fratello minore, che racconterà di aver compiuto quel crimine in onore di Satana, spiegando che Candlemass (la Candelora) è il sabba in cui si celebra l’ "inverno del diavolo". L’uccisione rituale è praticata da tempi immemorabili. In antichi testi magici, diversi riti la prevedono. Questo sacrificio, nei Grimori antichi, era effettuato molto prima del giorno sabbatico, ciò potrebbe spiegare il perché l’assassinio del bambino non è associato con la cerimonia stessa, cioè non è stato compiuto il giorno stesso del sabba, il 2 di febbraio, ma il piccolo Samuele è stato ucciso qualche giorno prima. Solo nei Grimori successivi, il sacrificio tenderà ad essere più strettamente attuato con la cerimonia stessa. Tra le tante segnalazioni giunte ai carabinieri, nei giorni del delitto di Cogne, ve ne è una riguardante misteriosi rituali esoterici celebrati in un bosco nei pressi di Ozein, una frazione di Aymavilles ubicata lungo la valle che porta a Cogne. Un uomo raccontò di avere visto alcuni individui che celebravano una sorta di rito magico. C’è anche chi ha osservato che i nomi dei componenti la famigliola: Anna, Samuele, Davide, hanno reminiscenze bibliche, infatti, nell’Antico Testamento si legge che la madre di Samuele si chiama Anna. La storia di Samuele è così raccontata: Anna era una donna sterile, si reca al tempio chiedendo a Jahvè la Grazia e facendo voto di offrire al sacerdozio il frutto del suo grembo. La donna era moglie di Elqana, un levita, che quindi legittimava la via al sacerdozio di quel figlio eventuale. Jahvè fu di parola, come lo fu Anna e Samuele, il bambino, sarebbe diventato colui con cui Dio avrebbe ripreso il dialogo con il suo popolo: un nuovo profeta. E c’è anche la storia del candelabro scomparso, di cui avrebbe parlato la Franzoni. E’ esistito davvero quest’oggetto? E chi lo avrebbe fatto sparire e perché? Potrebbe essere stato l’arma del delitto? Nell’armamentario della magia è sempre presente, oltre al pugnale, i pantacli, ed altro ancora, un candelabro. Quello di Samuele fu un omicidio maturato in questi ambienti? Nell’ottica esoterica, l'arma che ha ucciso il bambino è introvabile perché, impregnata del sangue del bambino, è divenuta un feticcio rituale e, perciò, portata via dall'assassino. Se qualcosa del genere è accaduta a Cogne sarà molto difficile trovare l’arma del delitto se non si trova prima l’assassino. Cosa che potrebbe essere tutt’altro che facile perché i crimini satanisti sono commessi segretamente, in modi imprevedibili, senza un apparente motivo e, molto spesso, vengono imputati ad esplosioni di follia. E’ assai difficile, per colui che non è esperto in questo campo, identificare gli indizi rituali sulla scena di un delitto, che, non di rado, possono sembrare, a prima vista, insignificanti. Che non sia per questo che è così difficile decifrare lo spaventoso omicidio di Cogne?

----------------------------------

Jack lo Squartatore e il Mostro di Firenze: inquietanti analogie

http://cosco-giuseppe.tripod.com/esoterismo/jack_lo_squartatore.htm

Di tutti i crimini seriali, quelli attribuiti a “Jack lo Squartatore”, sono tra i più efferati. Le povere vittime, tutte prostitute, furono: Mary Ann Nichols uccisa il 31 agosto 1888 a Bucks Row, le fu tagliata la gola e fu mutilata all’addome; l’8 settembre fu la volta di Annie Chapman, trucidata ad Hanbury Street, l’assassino le tagliò la gola e le mutilò orribilmente il ventre e gli organi sessuali; il 30 settembre toccò ad Elizabeth Stride, a Berner Street, fu trovata con la gola squarciata; lo stesso giorno fu trucidata Catherine Eddowes, a Mitre Square: gola recisa e mutilazioni orribili al viso e al basso ventre; Mary Jane Kelly, fu seviziata il 9 novembre, a Miller’s Court, gola recisa e tutto il corpo mutilato nella maniera più atroce tanto che fu definito il delitto più spaventoso di Jack lo Squartatore e ricordato come “l’Orrore di Miller’s Court”. Cinque povere vittime in sole dieci settimane da incubo in quel lontano 1888.

Nessuna di queste donne fu violentata, tutti i corpi presentavano orrende mutilazioni e si parlò anche allora di mutilazioni “rituali”, come nel caso dei terribili delitti di Firenze (commessi, questi ultimi, in fase di luna nuova, con l’escissione del pube di alcune delle giovani donne. Ben cinque coppie su sette sono, poi, state barbaramente assassinate il sesto giorno della settimana, cioè di sabato, giorno, particolarmente, importante nella magia nera e in quella satanica, ma gli elementi rituali sono tanti altri ancora). Jack lo Squartatore, dopo l’ultima vittima, sembrò volatilizzarsi nel nulla, di lui Scotland Yard conserva ancora un fascicolo aperto: non si è mai riusciti ad identificarlo e anche sul “mostro” (o i “mostri”) di Firenze regna ancora il più assoluto mistero.

Le vittime fiorentine furono 14. Furono delitti esoterici, questo ormai è incontestabile. Lo ha detto il capo della squadra mobile, Michele Giuttari, sottolineando che <<abbiamo le prove documentali>>. Si tratta di alcune foto che ritraggono tre cerchi simbolici, a pochi metri dal luogo dove le ultime vittime, i due turisti francesi, si erano accampati. Secondo gli esperti di essoterismo, i cerchi rappresentano un rituale. Gli omicidi sono avvenuti, quasi sempre, di sabato. Curiosità. Lo stesso Pacciani sarà trovato morto, pure, di sabato, intorno alla mezzanotte (21/22 febbraio 1998). Le vittime, uccise sempre con una Beretta calibro 22, furono: Stefania Pettini e Pasquale Gentilcore (14 settembre 1974), il corpo della ragazza fu orribilmente deturpato, le furono inflitte ben novantasei ferite da taglio nel torace e nella zona pubica e le fu infilato un tralcio di vite nella vagina; Carmela De Nuccio e Giovanni Foggi (6 giugno 1981), alla disgraziata giovane fu reciso e prelevato il pube.

Susanna Cambi e Stefano Baldi (22 ottobre 1981), sono stati assassinati di giovedì, alla donna fu asportato totalmente il pube con tre tagli netti; Antonella Migliorini e Paolo Mainardi (19 giugno 1982), a differenza della altre volte sul corpo della donna non furono compiuti scempi; Jens Uwe Rush e Friedrich Meyer (9 settembre 1983), due ragazzi tedeschi in vacanza, forse fu un errore del “Mostro”; Pia Rontini e Claudio Stefanacci (29 luglio 1984), alla poveretta viene asportato il pube e la mammella sinistra. L’ultimo omicidio è quello di Nadine Mauriot e J. Michel Kraveichvili (8 settembre 1985), anche stavolta si ripete il macabro rituale, alla donna viene asportato pube e seno sinistro.

Oltre a questi omicidi vennero compiuti, in quel periodo, tanti altri omicidi misteriosi; su “Il Giornale” del 19 Marzo 2001, in un articolo a firma B. Gualazzini, si legge, tra l’altro: <<…va detto che la scia di morti ammazzati lasciati dietro di sé dal mostro, secondo molti di coloro che si sono interessati, a vario titolo, di questo incubo, tuttora senza colpevoli convincenti, conterebbe tra i fidanzati uccisi, le loro amiche e altri che ne sapevano troppo, omosessuali, lenoni e prostitute almeno 35 vittime…>>.

Sull’identità di Jack si fecero, analogamente ai fatti di Firenze, una ridda di ipotesi ma non si giunse a nulla di concreto. Tutto fu reso più difficile e complicato per la misteriosa sparizione di documenti e reperti. Tra le tante congetture, la più inquietante è quella che ipotizza che “Jack lo Squartatore” facesse parte di una sètta satanica ed i suoi, in realtà, erano paurosi rituali di morte decisi dalla congrega, che esigevano sacrifici umani. Analogamente la pista che percorrono ora gli investigatori delle sfortunate coppie fiorentine punta su una pericolosissima sètta che avrebbe commissionato gli omicidi. Se il nome della feroce sètta è, come sostiene taluno: "La rosa rossa", si può pensare che la misteriosa confraternita potrebbe avere parentele strettissime con “L’Ordine della Roseae Rubeae et Aureae Crucis”. Vediamo meglio di che si tratta e quali sarebbero le analogie tra i delitti di Jack e quelli di Firenze.

Nel panorama dei movimenti magici, alcune organizzazioni, di origine inglese, con importanti filiazioni italiane, che hanno rilevante spicco e profonda conoscenza di certe ritualità, in relazione all’utilizzo tenebroso della magia sessuale, si collegano agli insegnamenti segreti del mago inglese Aleister Crowley (1875-1947). Egli fu iniziato all’Ordine della società esoterica “Hermetic Order of the Golden Down”, presieduta dal mago Samuel Liddel Mathers sposato con la sorella del filosofo Henri Bergson, Moira. Nel tempo furono fondate altre società, collegate, in qualche modo, alla “Golden Dawn” che, a sua volta, si divideva in tre Ordini. Il primo ordine, o della Golden Dawn in Outer, comprendeva i primi cinque gradi inferiori. Il secondo Ordine fu fondato nel 1891, quando un adepto, “frater Lux e Tenebris”, passò a Mathers i rituali necessari per stabilire un Ordine Interno, un Secondo Ordine: l’Ordine della Rosa Rossa e della Croce d’Oro (Roseae Rubeae et Aureae Crucis).

Sulla base delle rivelazioni fornite, fu stabilita anche una “Cripta degli Adepti”, che divenne l’organismo guida dei Templi della Golden Dawn. Il terzo ed ultimo Ordine era riservato ai Capi Segreti. Il nome “Rosa Rossa+Croce d’Oro” richiama immediatamente al simbolismo esoterico massone. La sètta dei Rosa+Croce, fondata nel XII secolo da Raimondo IV, conte di Tolosa, uno dei capi della prima crociata fu, in un certo senso, d’ispirazione, nel XVIII secolo, alla Massoneria. A proposito della “Golden Dawn” è interessante sapere che si verificarono eventi strani e inquietanti, dopo un anno dalla sua fondazione; si registrarono a Londra, infatti, parecchi crimini sessuali, da taluni addebitati a segreti rituali dell’Ordine, relativi ad un particolare tipo di alchimia sessuale.

Vittorio Fincati nel suo saggio (2° ediz. Aggiornata) “I mostri di Firenze e l’alchimia” (Carpe Librum, Nove (VI) 2001), scrive che: <<…interpretazioni devianti dell’alchimia – quella stessa che secondo Renè Guénon sarebbe degenerata a partire da Basilio Valentino e Paracelso – sono ben evidenti nelle opere manoscritte e a stampa di un gran numero di scritti di derivazione paracelsiana, in cui primeggiano quelli che parlano della confezione di elixir di lunga vita o nel famoso Testamentum Fraternitatis Rosae et Aureae Crucis, nel quale si afferma, senza possibilità di interpretazione allegorica, di impossessarsi di parti di cadaveri, umani e/o animali e di aggiungervi sangue umano e/o animale al fine di ottenere delle realizzazioni di ordine magico-stregonico…>>. Ottenere potere, forza, salute, e chissà cos’altro ancora.

Ritualità estreme. Il medico e mago, Franz Hartmann, scriveva che i corpi di quelli, morti violentemente, uccisi, <<...hanno grandi poteri occulti. Essi non contengono vita, bensì il balsamo della vita, ed è anche una fortuna che questo fatto non sia pubblicamente conosciuto, perché se persone mal disposte conoscessero queste cose e l’uso che se ne può fare, potrebbero servirsene per stregonerie e scopi malvagi, e infliggere agli altri molte sofferenze...>> (Franz Hartmann, Il mondo magico di Paracelso, Mediterranee, Roma 1982). Theophrastus Paracelsus (1493-1541), il mago del Cinquecento, era anch’esso convinto che ad una persona morta d’improvviso e violentemente, può essere captato, da un esperto occultista, il suo corpo astrale e questi se ne può servire per gli scopi più diversi ed orribili. La dottrina esoterica orientale insegna la medesima cosa.

Dopo i delitti, i poveri corpi delle donne, sia nel caso di Jack lo Squartatore, sia in quello del Mostro di Firenze, sono stati mutilati. A. Corbin in “La violenza sessuale nella storia” (Laterza, Bari 1992) racconta che le vittime dello “Squartatore”dopo essere state uccise subirono: <<mutilazioni sessuali, effettuate da mani che apparivano esperte, abbastanza al corrente dell’anatomia femminile. (…) l’assassino, come rilevò il dott. Halsted dell’ospedale di Londra, aveva prelevato certi organi del corpo che nella buona società di solito non si nominano…>>. Dovette presentarsi agli investigatori uno spettacolo atroce. Corbin, nell’opera citata, è molto esplicito: <<…Winne Baxter rivelò che l’assassino aveva prelevato l’utero dal corpo della vittima… e che con queste mutilazioni aveva dato prove di sicure conoscenze anatomiche>>. <<In numerosi casi, tagliò le parti genitali interne ed esterne, portandole con sé…>> (Krafft-Ebing, Psychopathia sexualis, Payot, Paris 1931).

Analogamente, nei delitti di Firenze, a quattro delle sei donne uccise fu escisso il pube con tagli netti e precisi, quasi da professionista e le ultime due furono anche mutilate del seno sinistro. Sinistri feticci sessuali da usare in orripilanti rituali satanici o di magia nera. Da questi abissi di tenebra emergono, infatti, indizi inquietanti che farebbero, appunto, supporre che il <<secondo livello>>, ipotizzato da Giuttari e Lucarelli nel libro “Compagni di sangue” (Le Lettere, Firenze 1998), potrebbe essere costituito da una “schola” dei misteri, con una sua origine che si perde nei secoli e arriva fino ai RosaCroce, celata dietro ai delitti di Firenze e a quelli attribuiti a Jack lo Squartatore, che si tramanda nei secoli, da adepto ad adepto, terrificanti rituali.

C’è dell’altro che accomuna il Mostro di Firenze allo squartatore. A Nadine Mauriot, la donna della coppia assassinata l’8 settembre 1985, anche in questo caso, viene escisso il pube e il seno sinistro. Il giorno verrà spedito un lembo del seno della poveretta al sostituto procuratore Silvia Della Monica. Anche Jack sfidò gli inquirenti, oltre che lasciando indizi sulla sua identità, egli indirizzò a giornali e commissariati i macabri souvenir delle sue imprese. Più volte gli ispettori, che indagavano su The Ripper, ricevettero plichi postali contenenti raccapriccianti resti umani.

A favore della tesi esoterica, dei delitti commessi dallo “Squartatore”, Giorgio Galli nel suo “Hitler e il nazismo magico” (Rizzoli, Milano 1997), scrive che Jack compare, contemporaneamente, alla nascita, nel 1887, dell’Ordine esoterico della “Golden Dawn”. In effetti, dopo circa un anno dalla fondazione dell’Ordine esoterico, si verificarono, a Londra, diversi spaventosi omicidi. Un collegamento tra alcuni particolari delitti e il satanismo era stato già suggerito dal giornalista Maury Terry che aveva scritto, in relazione a certi serial killer, che i loro crimini solo apparentemente sembrano incomprensibili, ma acquistavano significato se studiati in relazione a certi rituali satanici.

Jack lo Squartatore sarebbe stato in realtà l’avvocato Montague John Druitt, che morì, si disse, suicida. Nel 1964 lo scrittore Daniel Parson pubblicò una serie di prove, che attesterebbe che Druitt era adepto di una sètta satanica “Gli Apostoli” e che il suo non fu suicidio, ma un assassinio deciso dai membri della confraternita, per eliminare il pericoloso adepto, che avrebbe potuto portare a loro. Se si appurasse, dall’esito della perizia ancora non depositata, che, anche, Pacciani è stato assassinato per chiudergli per sempre la bocca, questa sarebbe un’altra inquietante analogia tra i due casi. Giorgio Galli, nel suo libro citato, in relazione a Montague John Druitt, scrive ancora: <<Il suo corpo con le tasche piene di pietre era stato ripescato nel fiume a pochi metri da Osiers, una dimora privata di Cheswick che veniva utilizzata per le riunioni di un club detto degli Apostoli, una società dai fini oscuri alla quale Druitt apparteneva e della quale erano membri molti aristocratici e anche un possibile erede al trono d’Inghilterra, Albert Victor (Eddy) duca di Clarence, nipote della regina Vittoria, a sua volta sospettato di essere the Ripper>>.

Galli osserva inoltre che <<L’accostamento delle date (il duca di Clarence si ammalò nel corso del 1890 e morì nel 1891 o secondo altri nel 1892) permette un’ipotesi: vi è una tradizione di magia sessuale e di magia nera, che provoca discussioni e divisioni nei circoli occultistici, che si rinverdisce con l’incontro tra Eliphas Levi e Bulwer Lytton, che in parte è presente nella fondazione della ‘Golden Dawn’ (1887), che può essere connessa con gli assassinii, verosimilmente, rituali del 1888, come tali presentati in una storia ritenuta fantastica negli anni Quaranta, ai quali segue una sorta di epurazione nelle società occultistiche. Queste vicende coinvolgono settori dell’aristocrazia inglese…>>. Analogamente, nei delitti di Firenze, si parla di personaggi molto potenti e insospettabili, che commissionarono i delitti e che avrebbero goduto di incredibili protezioni.

-----------------------------------

IL MOSTRO DI FIRENZE:la pista esoterica

http://cosco-giuseppe.tripod.com/esoterismo/il_mostro_di_firenze.htm

Analizzando l’insoluto mistero del "mostro di Firenze" ci si accorge che non è stato sufficientemente approfondito un elemento importante, quello esoterico. L’assassino (o gli assassini?), preferisce agire in notti calde, non ha ucciso in inverno e in notti di luna piena. Ha scelto, infatti, sempre notti senza luna, precedenti o successive la domenica (è un elemento rituale?). Ha agito tra giugno e settembre e una sola volta in ottobre. Dal corpo delle vittime donne prende il feticcio cimelio, escissione del pube e/o della mammella (donna offerta come vittima sacrificale?). Tra gli investigatori che si sono occupati del caso, c’è chi pensa che le sue vittime sarebbero, in realtà, molte di più di quelle conosciute.

Gli omicidi seguono un rituale ben preciso e prestabilito. Ecco riassunti i trenta anni di delitti, scanditi da date-chiave.Tutto ha inizio il 21 agosto del 1968. Quella notte vengono uccisi, nelle vicinanze del cimitero di Lastra, a Signa, una coppia di amanti, il 29enne Antonio Lo Bianco e la 32enne Barbara Locci (non tutti attribuiscono, tuttavia, questo primo omicidio al "Mostro"). Sabato, 14 settembre 1974, è il turno dei fidanzati Pasquale Gentilcore, 19 anni, e di Stefania Pettini 18 anni. La donna viene colpita con 96 coltellate al torace e al pube. Alla fine l’assassino le infila, nella vagina, un tralcio di vite (ritualità?). Sabato 6 Giugno 1981, tocca ad altri due fidanzati, il 30enne Giovanni Foggi e la 21enne Carmela De Nuccio; alla poveretta viene asportato il pube.

Giovedì 22 ottobre dello stesso anno, è la volta di Stefano Baldi, 26 anni, e di Susanna Cambi 24. Anche a lei viene asportato il pube. Sabato 19 giugno 1982, vengono assassinati Paolo Mainardi di 22 anni e Antonella Migliorini di 19. Sabato 9 settembre 1983, è la volta di due maschi (un errore del mostro?) J. Uwe Rush e Friedrich Meyer, due amici tedeschi 24enni. Sabato 29 luglio 1984, sono massacrati il 22enne Claudio Stefanacci e la 18enne Pia Rontini, alla ragazza vengono asportati il pube e il seno sinistro. Domenica 8 settembre 1985, Nadine Mauriot di 36 anni e Jean Michel Kravechvili di 25, una coppia di conviventi. Anche in questo caso la donna viene mutilata del pube e del seno sinistro. E’ la prima volta che il mostro uccide di domenica. L’assassino, il giorno dopo, spedirà un lembo del seno al sostituto procuratore Silvia Della Monica.

In relazione a quest’ultimo fatto vi è un accadimento quantomeno inquietante. Andiamo con ordine. Sulla webzine "L’Aspide" (http://www.aspide.org/sommario.htm) è pubblicata l’inchiesta: "I Mostri di Firenze" firmata da un "Anonimo cistercense". All’inizio del documento la redazione spiega: "…siamo rimasti stupefatti quando una e-mail diretta al nostro Direttore e proveniente da fonte non identificabile, ci invitava a recarci presso l’antica Abbazia Benedettina di Trisulti, dove avremmo trovato un plico a noi indirizzato, contenente inedite verità sul/i mostro/i di Firenze. …il plico esisteva davvero e, inoltre, prometteva, per il futuro, altre rivelazioni. Il contenuto delle pagine che seguono è tratto dal plico anonimo che conteneva una perizia (anch’essa anonima) ‘in merito alla vicenda giudiziaria relativa ai delitti attribuiti al c.d. Mostro di Firenze, in base ad un’accurata analisi storica’. Noi la riportiamo, così come l’anonimo ce l’ha fatta pervenire, ed attendiamo altri sviluppi del caso…".

E’ in base a questo documento che riassumo i tre fatti che seguono. L’anonimo redattore ci informa di un accadimento quantomeno inquietante, pubblicato, spiega, da "La Nazione", che riportò solo le iniziali della giovane donna, che narrava quanto accadutole mentre era in treno nella zona di Scandicci. Il mostro aveva da poco assassinato i due francesi. La donna racconta che un signore, molto distinto, di mezza età, le rivolse la parola e le chiese se aveva timore a viaggiare da sola dopo quanto era accaduto e aggiunse: "Ma lei non legge i giornali?". Proseguì dicendole che in quel giorno era stato fatto pervenire al Sostituto Procuratore Della Monica un brandello di seno di una donna assassinata dal "mostro". La ragazza giunse a destinazione e dimenticò quello strano individuo e il truce racconto con l’orrido particolare. Quando venti giorni dopo, lesse sui quotidiani della lettera anonima alla dottoressa Della Monica accompagnata dal lembo di seno ebbe uno choc. Chi era quel misterioso uomo e come faceva a sapere di quell’altro terribile omicidio con venti giorni d’anticipo?

Sempre dall’anonimo cistercense un altro mistero. Riassumo anche questo caso. Tra i tanti misteri relativi al mostro di Firenze vale la pena ricordare quanto racconterà Natalino Mele, il figlio di Barbara Locci, la prima vittima. Egli era rannicchiato sul sedile posteriore dell’auto e semi addormentato mentre la madre e il suo amante Lo Bianco venivano assassinati. All’epoca della tragedia aveva otto anni. Egli avrebbe lamentato, anni dopo, da grande, di avere nella memoria tanti vuoti, black-out strani nella loro manifestazione che lo avrebbero convinto e portato a sostenere che le sue non erano parziali amnesie provocate da choc, ma qualcosa di diverso, di più complesso. Egli, in sostanza, sosterrebbe di essere stato vittima di un "lavaggio del cervello". Se è andata così, chi avrebbe sottoposto alla tecnica del "brainwasch" il giovane? Non è neppure dato sapere a cosa è dovuta questa convinzione e neanche se l’essere stato sottoposto a tale intervento gli fu prospettato, come diagnosi finale, da qualche medico che, dopo aver studiato il suo caso, si espresse in tal modo. Sta di fatto che la cosa non fu mai presa nella dovuta considerazione.

Infine l’ultima vicenda narrata dal misterioso anonimo redattore si svolge quando Pietro Pacciani, nel ’96, tornò a casa assolto dalla Corte d’Assise d’Appello. Nella sua abitazione di Mercatale non trovò sua moglie Angiolina. Nessuno sapeva dove era finita l’anziana donna. Era fuggita o era stata portata via? Per quale motivo gli avvocati di Pacciani presentarono una denuncia per sequestro di persona e contro chi? Si seppe che qualcheduno dei vicini di casa vide la donna, che si dibatteva e urlava, trascinata via di forza, quasi di peso e da diverse persone. Sembra che la poveretta sia stata internata in una casa di cura, ma per quale motivo? Da parte del Servizio Sociale o il tutto fu deciso da personaggi influenti? Sembra anche che il suo internamento sarebbe stato deciso dal Servizio Assistenza Sociale della USL. Le carte della richiesta di ricovero e il motivo erano sparite. Sembra che qualcuno abbia voluto far tacere Angiolina, ma perché? Questo qualcuno è colui che poi ha ucciso Pacciani? Perché Pietro Pacciani, verosimilmente, è stato assassinato. A marzo 2001 la procura di Firenze apre un fascicolo contro ignoti sul decesso dell'agricoltore morto nel '98, mentre era in attesa del secondo processo d'appello.


Tra le tante cose inspiegabili del personaggio Pacciani vi è la sua incredibile disponibilità economica che "…iniziava a crescere vertiginosamente proprio a partire dagli anni del ciclo seriale degli omicidi… lascia effettivamente pensare alla presenza di un secondo livello, che ordinava i delitti e riceveva le parti asportate alle ragazze uccise… Questa disponibilità finanziaria e patrimoniale equivale, secondo i calcoli presentati nel processo da un legale di parte civile, ad una cifra attuale di circa 900 milioni di lire. Dall’analisi dei movimenti di quel denaro si poteva constatare che l’acquisto della quasi totalità di buoni era avvenuto tra il 1981 e il 1987 e, cioè, nell’arco di tempo, in cui erano stati realizzati i delitti con le macabre asportazioni" (Michele Giuttari e Carlo Lucarelli, Compagni di sangue, Le Lettere, Firenze 1998). Come poteva Pacciani possedere tanto denaro? Chi gli ha dato tutti quei soldi e per cosa?

Come spiegare, poi, tutte quelle strane morti come quella di Renato Malatesta, coniuge di Antonietta Sperduto, che era stata oggetto di violenze da parte di Pacciani e Vanni, e padre di Milvia Malatesta, bruciata nella sua Panda con il figlio Mirko di 3 anni nel 1993? Malatesta fu trovato impiccato il 24 dicembre 1980 nella stalla della sua casa. Francesco Vinci fu invece trovato morto con un pastore, Angelo Vargiu, in un'auto nel '93, pochi giorni dopo la morte di Milvia Malatesta e del suo bambino. Vinci avrebbe avuto una relazione con la Malatesta. Il figlio di Vinci conviveva con una prostituta, Anna Milvia Mattei, trovata anche lei uccisa, con il fuoco, il 25 maggio del '94. Cinque morti: Vinci, Vargiu, la Malatesta ed il bimbo, la Mattei e, forse, il sesto sarebbe Pacciani. Uccisi da chi? E perché?

E c’è anche il mistero del pittore C. F.. Di quali segreti è a conoscenza l’artista svizzero, di spessore internazionale, che risiede in Francia, ma per tre anni aveva occupato due suites di una villa situata su una collina, tra San Casciano e Mercatale? Nel citato libro di M. Giuttari, capo della Squadra Mobile di Firenze dove ha dato una svolta decisiva al caso del "mostro", portando alla luce elementi del tutto nuovi che erano stati trascurati e C. Lucarelli, scrittore di gialli, leggiamo che, tra l’altro, dove visse il pittore furono trovati: "Armi e un’abbondante documentazione pornografica. C’era un revolver calibro 38, alcuni coltelli particolari, foto raffiguranti scene pornografiche impressionanti, molto simili ad alcune scene dei delitti. C’erano numerosissime riviste pornografiche di edizione francese, disegni e quadri raffiguranti, prevalentemente, una femminilità violentata e deturpata… I proprietari della villa e l’artista francese risultano dediti alla magia, così come Pacciani… Tra il materiale sequestrato, c’era una rivista francese… che riproduceva nudi femminili con varie menomazioni, come il taglio del seno sinistro e del pube…" (ibid).

Il pittore, recentemente, sarebbe uscito di scena. Lui con il mostro di Firenze non c'entrerebbe nulla. E' soltanto una persona informata sui fatti. Il pittore sarebbe passato dalla posizione di indagato per detenzione di armi, in un procedimento collegato alle vicende del mostro, a teste dell'accusa nell'inchiesta ter sui duplici efferati delitti. L’interesse degli investigatori ora si potrebbe spostare sulle due donne, proprietarie della villa di San Casciano. E’ possibile che siano state loro a cercare di scaricare su Falbriand tutti i sospetti, forse, per sviare l'attenzione degli inquirenti dalle pratiche poco limpide (magia nera? satanismo?) che si sarebbero svolte nella villa?

In tutto, i delitti sicuramente accertati del "mostro di Firenze", se escludiamo la coppia di amanti Lo Bianco e Barbara Locci, furono 14. Quattordici è un numero importante in esoterismo, al punto che qualcuno si è chiesto se può esserci un riferimento alle morti delle 14 coppie di giovani nel mitologico Labirinto del Minotauro. Il numero 14 ha l’equivalente nella lettera ebraica nun. Il simbolo arcano di questo numero, scrive Isidore Koznimsky, è: "…Osiride mutilato. La mitologia racconta che Set, dopo aver assassinato Osiride, ne tagliò il corpo in 14 parti" (I. Kozminsky, I numeri magici, Garzanti – Vallardi, Milano 1978). Potremmo, in relazione ai tragici fatti di Firenze, trovarci dinanzi all’esito di feroci rituali di morte, commissionati da una potente sètta satanica bisognosa di un certo genere di feticci. E, poi, c’è la ricorrenza del numero tre, simbolizzante la tripla natura del mondo e il dinamismo elettromagnetico dell’universo. Ancora Kozminsky ci informa che: "nelle religioni antiche e moderne predomina la trinità. Il triangolo ha 3 punte; con la punta rivolta verso l’alto significa il fuoco e le potenze celesti; con la punta rivolta verso il basso significa l’acqua e le schiere infernali" (ibid). Il ripetersi del 3 potrebbe stare a significare una relazione rituale tra questi delitti e l’antico "culto di Iside".

Iside, la più importante delle divinità egizie, è spesso raffigurata, secondo il mito riferito da Plutarco (De Iside et Osiride, 12, 19) alla ricerca del corpo di suo fratello, e allo stesso tempo sposo, Osiride, ucciso e poi fatto a pezzi da Seth e gettato nel Nilo, che la dea restituisce alla vita col suo soffio divino. E’ anche frequentemente rappresentata mentre tiene in braccio e allatta il figlioletto Horus. Iside è, pure, la protettrice dei defunti. Essa fu adorata in Medio Oriente, in Grecia, a Roma e in tutto il bacino del Mediterraneo come la dea suprema. In tutti i circoli esoterici verrà considerata come l’Iniziatrice, incarnante il principio femminile, che detiene il potere della vita, della morte e della risurrezione.

Sua rappresentazione è la croce cosiddetta ansata o Ankh, oppure nodo. Una sua valenza infera si è fatta luce nella vicenda di Castelluccio dei Sauri (Foggia), che ha visto sul banco degli imputati due giovani studentesse, Annamaria Botticelli e Mariena Sica, per lo strangolamento della loro amica Nadia Roccia. Si è parlato del ritorno in auge di sètte sataniche, che celebrano i misteri di Iside associata, in epoca medievale, anche al culto del diavolo. Assai significativo è, a tal proposito, il ritrovamento, da parte di studiosi, di un incantesimo dove, accanto al nome di Iside, vi sono quelli di tre divinità infernali: Ortho, Baubo ed Ereskigal; ciò può voler dire che, se considerata in relazione alla sua congiunzione con la luna, Iside diventa una potenza ctonica. Taluni editori hanno inserito un inno magico nella Nékya omerica, a sua volta interpolata (Odissea XI, 34-50), il potere ctonico di Iside, tra altre divinità e demoni del mondo dei morti, era invocato da Ulisse nel visitare il regno degli Inferi. Accanto all’Iside celeste, come si può ben capire, vi è anche un’Iside infernale, simbolizzata da quella, discesa nel Nun con la sorella Nefti, per cercarvi Osiride. Kenneth Grant ne: "Il risveglio della magia" (Astrolabio, Roma 1973), scrive: "la Nuit terrena è Iside, la Donna Scarlatta…". Nel diario magico Aleyster Crowley, il mago nero inglese, annota: "la Donna Scarlatta, cavalcando la Bestia va, bevendo il sangue dei Santi, adultera, Signora del Mutamento, dell’Energia, della Vita…". Ecco la Iside infernale.

L’ anonimo cistercense, nel documento "I Mostri di Firenze" spiega che "alcuni studiosi, rimasti inascoltati, portarono l’attenzione sulla vicinanza rituale fra i delitti del ‘mostro’ e l’antico ‘culto di Iside’. Nella simbologia numerica, tre sono gli elementi dell’uccidere relativamente al corpo della donna: un’arma da punta, una da taglio, una da fuoco". In tale schema simbolico, l’arma da punta fu utilizzata, post-mortem, intorno al pube di quelle povere donne, per imprigionare, ritualmente, l’anima nel corpo. Il tre simbolizza anche la trinità infera. Il sacrificio umano per i satanisti è connesso materialmente con la forza vitale, col sangue, ed è spargendo il sangue, loro credono, che si può ottenere quella magica forza, che obbliga anche i demòni a presentarsi all’officiante. Essi sono convinti anche che bevendo il sangue si acquista la sua qualità divina. La teoria che sta all’origine dei riti di sangue si basa sull’identità fra sangue e vita, come attesta la Bibbia (Genesi 9, IV). Il patto satanico è firmato col sangue perché così si trasmette, loro pensano, al segno grafico, una parte della propria vita.

Giorgio Medail durante la sua inchiesta "Italia Misteriosa" venne in contatto con uno strano personaggio, che disse di aver fatto lunghe ricerche sui delitti di Firenze e, tra l’altro, affermò: "Esiste una tradizione... secondo cui il sacrificio migliore per evocare i demoni è quello degli esseri umani. E, infatti, ad esempio, nella dottrina di Aleister Crowley si afferma che la morte più favorevole è quella che avviene durante l’orgasmo ed è chiamata ‘mors giusti’. Perché è scritto: – ...fatemi morire la morte del giusto e fate che la mia fine estrema sia come la sua –".

Il giornalista commenta: "Una simile affermazione non poteva che condurre agli innumerevoli e ancora misteriosi delitti del ‘mostro di Firenze’ che, guarda caso, colpisce le sue vittime proprio mentre fanno l’amore. Secondo quest’interpretazione, infatti, il ‘mostro’ altro non sarebbe che una frangia impazzita di un certo satanismo che prevede il sacrificio proprio in quel fatale momento. ‘Ci sono - continua F.B. - nel caso del mostro, tutti gli ingredienti necessari: l’orgasmo unito al momento del trapasso, il colpo vibrato con la pistola, col fuoco. In quel momento, si liberano potenti energie, indispensabili per il mago che rafforza se stesso e il rituale che deve celebrare’".

Nel caso degli assassini del mostro di Firenze "chiedo - (scrive Medail, ndr) - vi sono state orribili deturpazioni delle vittime. Possono anch’esse essere ricondotte a rituali diabolici?". "Sì (risponde il suo interlocutore, ndr). Nel caso dell’omicidio del ‘74 non ci fu l’asportazione del pube. Si pensa che si tratti di un prologo e il simbolo del tralcio di vite tra le gambe della ragazza uccisa ce lo conferma. E’ l’inizio di un cammino per raggiungere una Grande Opera. Nei casi successivi c’è questa asportazione che può voler dire esperimenti anche chimici sulle secrezioni delle donne che qui in Occidente sono poco conosciuti". Il giornalista domanda a F.B.: "E’ pericoloso dire queste cose? Lei vuol mantenere l’anonimato...". "Sì, (è la risposta pronta di F.B., ndr) si toccano mondi molto pericolosi" (G. Medail, Italia Misteriosa, Editoriale Albero, Milano 1987).

Taluni esperti sono sempre più convinti che dietro i "mostri di Firenze" ci sarebbe una "cupola" segretissima di intoccabili. La torinese Maria Consolata Corti, regista alla RAI per dieci anni, al giornalista Maurizio Caravella ha raccontato: "Il mostro di Firenze è un personaggio molto noto e potente, con una doppia identità, e fa parte di una terribile sètta satanica. Mi ha confessato che i membri della sètta uccidono l’uomo e la donna nell’atto di accoppiarsi, per uccidere l’amore e colpire Dio. Mi ha detto anche: - io strappo il pube o il seno con un coltello milleusi, e lo faccio non solo per odio, ma perché, secondo la sètta, durante l’atto sessuale il corpo libera energie di cui ci si può servire anche per curarsi o per aumentare la forza fisica – " ("Visto", n.46, novembre 1990).

Per quanto concerne la pratica del sesso orgiastico rituale, l’esoterismo spiega la delicata questione con la necessità, in alcune cerimonie, di liberare e utilizzare particolari energie sessuali. Kenneth Grant nell’opera citata, al proposito scrive, in parte riassumendo anche quanto affermato dallo psicologo Havelock Ellis nel libro: "Studies in the Psychology of Sex), che: "solo quattordici delle diciassette secrezioni organiche note ai tantrici sono riconosciute dalla scienza occidentale. (…). Le secrezioni sono, a loro volta, in relazione con i giorni e le notti delle quindicine oscure e luminose che costituiscono un ciclo lunare, culminante nella luna piena, chiamata talvolta il sedicesimo dito della luna. La scienza riguardante queste zone è estremamente complessa ed è comunicata durante l’iniziazione sotto il velo del segreto". A proposito dell’importanza del ciclo lunare, richiamo l’attenzione sul fatto che i delitti del "mostro" sono avvenuti tutti in periodo di novilunio.

Altro elemento importante è la constatazione che i delitti sono avvenuti, quasi sempre di sabato. C’è da spiegare che il termine "sabba", dato alle riunioni notturne delle streghe è etimologicamente identico a sabato. Il sabato, nella tradizione stregonesca, sarebbe la festa della luna piena (shabat, cessare; la luna cessa di crescere); più tardi questa festa avrebbe comprese ognuna delle quattro fasi lunari, ricongiungendosi a quella del settimo giorno. E’ a questa antichissima tradizione che si riferisce il sabato o sabba della stregoneria. Durante questa notte, secondo le leggende, avvenivano scene spaventose, orge e profanazioni. E’ il simbolismo del settimo giorno della creazione del mondo, quando Dio si riposa e i demoni si agitano. Il sabato, poi, secondo la tradizione astrologica, è attribuito al pianeta Saturno, il pianeta più oscuro a cui è stato assegnato il nome di "Grande Malefico". I segni zodiacali in cui ha domicilio sono il Capricorno e l’Acquario, opposti a quelli delle illuminazioni, quindi alla luce e alla gioia della vita. Nelle tradizioni ermetiche Saturno è un altro nome di Satana.

Dietro i delitti di Firenze effettivamente potrebbe nascondersi una segretissima lobby satanica composta da persone eccellenti, innominabili. Segnalazioni, informazioni, denunce anonime, avrebbero asserito proprio questo, ma, non hanno mai avuto seguito, data l’enorme rilevanza dei personaggi che sarebbero implicati. Alchimie infere, che prescrivono l’omicidio e la pedofilia, quella rituale, che considera un crimine pedofilo come "atto iniziatico". Vi sono libri su oscure perversioni, testi come quello di Bernard Sergent (ediz. Payot, Parigi): "Homosexualité Iniziatique". Maurizio Blondet, a questo punto, si chiede: "che non vi sia, al centro d’Europa, un ‘cuore di tenebra’? …purtroppo l’autorità, anche politica, quanto più s’allontana da Dio, diventa mero potere: e può ben rovesciarsi in una ‘sacralità’ che ha come centro il culto del Principe di Questo Mondo, Colui che dà il potere, se placato con sacrifici atroci" (M. Blondet, Pedofilia e mondialismo, in "La Tradizione Cattolica" n.4 (45) – 2000).

Ritualità estreme di cui, ogni tanto, si fa velatamente cenno. Il medico e mago, Franz Hartmann, scriveva che i corpi di quelli, morti violentemente, uccisi, "...hanno grandi poteri occulti. Essi non contengono vita, bensì il balsamo della vita, ed è anche una fortuna che questo fatto non sia pubblicamente conosciuto, perché se persone mal disposte conoscessero queste cose e l’uso che se ne può fare, potrebbero servirsene per stregonerie e scopi malvagi, e infliggere agli altri molte sofferenze..." (Franz Hartmann, Il mondo magico di Paracelso, Mediterranee, Roma 1982, pag. 112). Theophrastus Paracelsus (1493-1541), il mago del Cinquecento, era anch’esso convinto che ad una persona morta d’improvviso e violentemente, può essere captato, da un esperto occultista, il suo corpo astrale e questi se ne può servire per gli scopi più diversi ed orribili. La dottrina esoterica orientale insegna la medesima cosa. Ritornando ai delitti di Firenze, forse, il vertice della piramide che ha ordinato quegli orribili massacri sacrificali è composto da illustri e insospettabili personaggi, con una vita segreta immersa in mondi di tenebra. Forse, per risolvere questo terribile mistero, è necessario aprire la porta di questi inferni.

------------------------------------

INDAGINE SUL SATANISMO IN CALABRIA

http://cosco-giuseppe.tripod.com/mitologia/doc19.htm

Al diavolo crede, secondo un’indagine Ispes, il 34% degli italiani. Il satanismo nasce, principalmente, dallecorrenti dualistiche che, in periodo ellenistico, presero ad attecchire in ambienti ebraici e gnostici, perinfluenze manichee. Addirittura alcune dottrine gnostiche insegnarono che il creatore e il padrone delmondo fosse Satana. Esistono diversi tipi di satanismo, ma qui elencherò soltanto i più importanti. Il verosatanista è l’adoratore del demonio, ci si riferisce ovviamente al diavolo della Bibbia, che contamina i rituali della Chiesa per l’odio che nutre verso Dio. Questa forma di culto è detta satanismo occultista.

Vi è, poi, un satanismo cosiddetto razionalista, in quanto considera Satana semplicemente il simbolo della rivolta contro ogni tipo di morale e, naturalmente, contro la religione cristiana. Esiste anche un satanismo, altamente più pericoloso perché dedito ad atti criminosi. Si origina dalle esaltazioni drogastiche di individui con scarse conoscenze di occultismo, ma convinti di vedere il demonio durante le allucinazioni, che l’esperienza psichedelica comporta. Sono organizzati in microgruppi. In ultimo, troviamo un satanismo o, più esattamente, luciferismo, di espressione gnostica.

Gli "amici di Satana" non violano alcun codice per il culto celebrato al demonio. La nostra Costituzione concede il diritto a chiunque di professare il proprio credo religioso, nella forma ritenuta più opportuna, da soli o assieme ad altre persone, pubblicamente o in privato, finché non siano compiuti atti contrari alla morale. Il reato si profila soltanto quando una setta o un gruppo, satanico o no viola le norme penali, quali abusi rituali, elementi centrali dei culti satanici, che possono consistere in abusi psicologici, fisici o sessuali e arrivare fino all’omicidio.

Sono queste le ipotesi che interessano gli investigatori di Catanzaro, in Calabria. Elementi di una certa importanza accaduti, recentemente e non, in città e provincia, giustificherebbero le indagini del Vicequestore dott. Roberto Coppola, dirigente della sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica, presso il Tribunale di Catanzaro e dei suoi uomini. Cerchiamo di fare il punto sulla questione.

D.:<<Dottore Coppola il satanismo è un fenomeno preoccupante e poi, sempre più frequentemente, i praticanti sono persone molto colte appartenenti a quel mondo che conta. I pericoli che si intravedono alle soglie del terzo millennio non sono da sottovalutare in tal senso, non crede?>>

R.:<<Ne sono convinto. L’allarme è stato lanciato da più parti e, non ultimo, il Rapporto del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, del Febbraio 1998: "Sette religiose e nuovi movimenti magici in Italia" che mette chiaramente in guardia sul pericolo che, in vicinanza del Giubileo, è più che diffuso il timore che individui o gruppi, senza alcun controllo, contagiati da qualche delirio a sfondo ‘mistico’, siano tentati di attribuire qualche significato di particolare valenza simbolica allo scadere del secondo millennio e, per tale motivo, possano rendersi autori di atti efferati o di gravi devianze. Un altro segnale inquietante è la constatazione che sono nate diverse nuove aziende specializzate nel fornire tutto ciò che serve per rendere culto a Satana, il che significa che le richieste sono decisamente aumentate e anche questo è un segnale da non prendere alla leggera>>.

D.:<<In che tipo di reati possono incorrere i satanisti?>>

R.:<<I reati ipotizzabili, parlando di queste organizzazioni, sono vari e si possono suddividere in: reati patrimoniali (truffa ed estorsione accompagnate da minacce varie); reati di natura sessuale (atti sessuali a cui sono costrette, anche con droghe, giovani adepte e, non di rado, bambini); in questi casi si configurano reati contro la persona (tecniche di manipolazione mentale, violenze psicologiche e fisiche). C’è poi, con una certa frequenza, la violazione di salme. I reati configurabili sono: "violazione di sepolcri", "vilipendio di tombe", "vilipendio di cadaveri" e "distruzione, eliminazione o rimozione di cadavere". C’è da dire che, come anche Lei scrive nei suoi libri, l’utilizzo di cadaveri è frequentissimo nel satanismo>>.

D.:<<E’ vero che ci sono indagini in corso per accertare la presenza o meno di satanisti pericolosi anche in Calabria, a Catanzaro e provincia per l’esattezza?>>

R.:<<Si tratta, per ora, di indagini a livello conoscitivo svolte con lo scopo di accertare la presenza o meno, in città e provincia, di eventuali sette potenzialmente pericolose. Abbiamo trovato dei riscontri ai nostri sospetti, anche documentati, in inquietanti prove fotografiche. Mi riferisco, tra l’altro, a cerchi magici con tutt’intorno nomi satanici tracciati per terra, usati verosimilmente per evocazioni ed altri reperti diabolici. Tutte cose note anche a Lei, che è il nostro consulente in materia esoterica. Sono indizi inquietanti. Tutto ciò ed altro ancora dimostra che certe attività, da noi, si praticano sicuramente, ma, potrebbe trattarsi, per lo più, di giovani influenzati dall’enorme letteratura su riti occulti e pratiche sataniche che oggi abbonda. C’è anche da aggiungere che, nel Sud il fenomeno presenta connotazioni diverse da quanto avviene in altre zone d’Italia e nessun gruppo organizzato di adoratori di Satana è stato, fino ad ora, identificato. Occorre, però, porre molta attenzione a certi fatti verificatisi in città negli ultimi tempi e ai reperti trovati e aggiungo che il dossier, da noi raccolto, presenta un certo interesse e delinea scenari, per alcuni versi, insospettabili per una città come Catanzaro. Il punto è ora sapere se sono stati commessi dei reati e ci stiamo muovendo anche in tal senso>>.

D.:<<Quando dice che c’è dell’altro degno di interesse investigativo a Catanzaro, cosa intende? Si riferisce ad alcune di quelle strane morti, per lo più suicidi, mai del tutto spiegati, che si son verificati, negli ultimi anni, in città?>>

R.:<<Anche. Devo aggiungere che, fortunatamente, in Italia non si sono verificati i fatti allarmanti registrati in altri paesi, come i suicidi di massa di persone appartenenti a sette. Per far capire quanto il problema sia grave altrove, voglio aggiungere che, in 20 anni, nel mondo, si sono suicidati 1.300 adepti di sette. In città e provincia, da alcuni anni a questa parte, si sono verificate, invero, alcune strane morti di giovani, per lo più, come ha detto Lei, suicidi, apparentemente immotivati, inspiegabili. Morti sospette insomma. Sull’argomento non posso aggiungere altro, perché sono in corso ulteriori indagini e il più stretto riserbo è d’obbligo>>.

D.:<<Pensa che persone organizzate, in gruppi più o meno piccoli, a Catanzaro, si stiano dando da fare, diciamo, un po’ pericolosamente?>>

R.:<<Ci sono pervenute segnalazioni interessanti dal punto di vista investigativo e stiamo indagando. C’è, anche, da dire che, in posti diversi, sono stati rinvenuti disegni di crocifissi capovolti, mozziconi di candele nere, pentagrammi rovesciati e il numero della bestia, dell’Anticristo, il 666, tracciati su muri e sul terreno, a questo punto direi che più di qualcuno sta giocando col diavolo>>.

Resta ancora da chiedersi il perché la nuova ‘religiosità’ del postmoderno ha un tale potere d’attrazione, perché le sette riescono a catturare tanta gente. Forse ha ragione Oswald Spleugh che nel "Tramonto dell’Occidente" scrive che la nostra società è in decadenza, vive una crisi di grande confusione spirituale, ormai, incapace di difendere i valori dell’autentica spiritualità. Una società impantanata in una solitudine cosmica, che cerca di risuscitarsi e invece precipita sempre più giù.

------------------------------------------------------------

C’E’ UN LEGAME TRA EFFERATI OMICIDI SERIALI E LE IDEOLOGIE SATANICHE? CERTAMENTE:CREDEVATE FORSE DI NO?
POVERI INGENUI ..................

http://cosco-giuseppe.tripod.com/mitologia/serial_killer.htm


L’America sforna il 75% dei serial killer viventi sulla Terra. I serial killer secondo statistiche dell’FBI sono aumentati, nell’ultimo decennio, di quasi il 500%. Uno dei dati più sconvolgenti è, sempre secondo l’FBI, che ben 3.500 efferati omicidi insoluti, su 20.000, sono stati compiuti da questi mostri. La misura di questi orrori ce la dà Piero Scaruffi (Piero Scaruffi, Il terzo secolo. Almanacco della società americana alla fine del millennio, Feltrinelli, Milano 1996, pagg. 188-189) che ci fornisce un elenco di questi mostri con i loro efferati crimini. Riassumo. Nell’epoca moderna il primo serial killer fu Ed Gein. Famosi film furono tratti dalla sua storia. Ricordo Psycho, Texas Chainsaw Massacre (Non aprite quella porta) e Silence of the Lambs (Il silenzio degli innocenti). Ed Gein compì i suoi spietati delitti nel Wisconsin a metà degli anni ’50. Charles Manson, colpevole della strage di Bel Air del 1969 in cui morì la moglie del regista Polansky, fu il più famoso di tutti, ma uccise solo sette persone.

L’attrice 26enne Sharon Tate, moglie del regista Roman Polansky, incinta di otto mesi, seviziata e uccisa nella sua villa al numero 10050 di Cielo Drive, Bel Air, Los Angeles, California (USA), il 9 Agosto 1969 tra mezzanotte e le 2, dalla sètta del satanista Manson, che ebbe contatti con la chiesa di Satana di Anton Szandor LaVey (LaVey fondò, a San Francisco, la prima Chiesa di Satana, alla mezzanotte del 30 aprile del 1966, data importante per i satanisti, è la notte di Valpurga), sarebbe stata lei stessa una seguace del diavolo. Il settimanale "Rosa&Nero", nel numero del 14 Aprile 1995, sostiene che a dirlo è la stessa sorella di Sharon, Patty, che nel suo libro "Synonymous With Evil?", tra l’altro, racconta: <<Pochi sanno che mia sorella era affascinata dal demonio. Sharon… quando aveva incontrato Roman Polansky, si era subito interessata a lui per la fama diabolica che il regista polacco si era conquistata con la sua opera e anche con alcuni episodi della sua vita…>>.

Una curiosità. "Helter skelter" è il titolo di una canzone dei Beatles che, pare, abbia ispirato la strage compiuta, nel 1969, dal satanista Charles Manson e dai suoi seguaci. Il movente, come confessarono, era accendere l’Helter Skelter, ossia scatenare il caos, dal titolo del brano dei Beatles. Manson affermerà che il testo in questione lo avrebbe ispirato. In ogni caso, agli atti del processo per la strage di Bel Air è allegata la convocazione, da parte della Corte, di McCartney e di Jonn Lennon.

Negli anni tra 1976 e il 1977 ecco scatenarsi David Berkowitz, a New York si lasciò dietro sei morti. Sempre nel 1976, a Detroit, massacrò orrendamente sette bambini il "Babysitter", che non fu mai catturato. Poi, i numeri ebbero una vertiginosa impennata e iniziò la strage Henry Lee Lucas, che nel Texas, fra il 1971 e il 1983 soppresse qualche centinaio di persone, tra queste la propria madre. Henry Lee Lucas detiene il tragico primato mondiale per il numero di morti che lasciò dietro di sé. Il suo macabro record è insidiato solo da Donald Evans, un altro texano, che ha raccontato di aver compiuto una sessantina di omicidi, ma gli inquirenti hanno la netta convinzione che siano molti di più.

Ted Bundy, un altro psicopatico, trucidò, dallo Utah alla Florida, almeno una trentina di donne e, in California, Edmund Kemper seviziò e uccise con infinita crudeltà moltissime donne. Si ignora il numero esatto delle sue povere vittime. Kemper letteralmente le faceva a pezzi e, poi, violentava i miseri resti. John Wayne Gacy a Chicago, nel 1980, eliminò 33 uomini. La prima serial killer donna fu la prostituta Aileen Wuornos, ammazzò 7 uomini. Dopo di lei salì alla ribalta della cronaca nera Virginia McGinnis, soprannominata per la sua crudeltà "Ice Lady" (La signora di ghiaccio) del Kentucky. In vent’anni di attività uccise con grande ferocia il secondo marito, la figlioletta di 3 anni e la propria madre. Tra il 1978 e 1l 1991 il cannibale Jeffrey Dahmer, a Milwaukee (Wisconsin), assassinò con inaudita brutalità, fece a pezzettini e divorò 17 persone. Questa macabra lista di mostri e di orrori è ancora molto lunga.

Statistiche dell’FBI stimano il numero dei serial killer, in libera circolazione nel 1993, non inferiore a 500. L’agenzia federale è convinta che, in USA, 3.500 feroci omicidi, dei 20.000 non risolti, sono opera di serial killer a tutt’oggi liberi, che, sicuramente, spargeranno altro sangue innocente. La cosa più incredibile è il constatare come questi mostri siano diventati dei veri e propri miti. Basti come esempio, di questo truculento businnes, quanto la Editrice americana "Eclipse Enerprise", nel 1993, ha avuto il cattivo gusto di fare. Ha stampato le foto di questi mostri creando figurine, come quelle dei calciatori, e lanciandole cinicamente sul mercato con tanto di pubblicità. Il successo è stato enorme.

Mostruosità e mostri di questa nostra società, che, invece di innalzarsi, si annienta sempre di più nel pantano delle tenebre inferiori, nei cunicoli sotterranei, che conducono in terre infere, senza speranza e senza ritorno. Inferni. E non è fievole, come potrebbe sembrare, il legame che unisce questi crimini alle ideologie sataniche. Il satanismo, come scelta per il terribile, il ripugnante, il mostruoso, è presente più di quanto si creda, anche se con aspetti differenti, in tutto il nostro pianeta. Esistono innumerevoli prove che molti tra i satanici, come Manson, sono cellule oscure di una qualche congrega. Esseri demoniaci, che professano culti tremendi, che, non di rado, prescrivono omicidi rituali si muovono, nella nostra società, spesso accanto a persone comuni, che inorridirebbero se solo immaginassero i pensieri dei loro occasionali vicini.

Nella sola America nel 1946, a quanto scrive R. Noblet professore all’Università del Sud-California, erano attive 10.000 congreghe sataniche che nel 1976 diventarono 48.000 e nel 1985 addirittura 135.000. I satanisti operanti negli USA, sempre secondo Noblet, sono attualmente più di un 1.135.000 (J.P. Bourre, Le sectes lucifériennes aujourd’hui, Paris 1978). Nella trattazio

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
FORME DI SCHIZZOFRENIA
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 03:58 PM mail:  

Salve,

leggendoti mi sembri quel professore su cui hanno anche fatto un film, hai presente "A beautifull mind"?
Se sei un fenomeno in matematica o fisica, potresti anche vincere il nobel sai?
Ma come quale film, quello in cui lui soffriva di visioni, dove parlava con persone immaginarie, dove un fantomatico agente della CIA aveva dato il compito di decriptare un messaggio segreto dei Russi. Ti ricordi? Oh.. finalmente!

L'elenco dei serial killer è una motivazione di cosa? Cosa si evince da quanto riportato?

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
IL DOMINIO DEL MONDO
by Bush Walker Junior Wednesday March 03, 2004 at 03:58 PM mail:  

IL GOVERNO INVISIBILE

Tratto dal primo capitolo del libro "il governo ombra" di Alfredo Lissoni



TESCHI E OSSA

L’estate del Duemila ha visto arrivare, nelle sale cinematografiche italiane, una curiosa pellicola americana del regista Rob Cohen, intitolata “I teschi - The skulls”. Essa denunziava l’esistenza di una setta segreta, attiva negli Stati Uniti, che reclutava ragazzi nei campus per formarli come nuove leve di un’aristocrazia economico-politica il cui scopo era il mantenimento del potere ad ogni costo, e con qualsiasi mezzo. Simbolo della setta, che assicurava immediatamente ai propri adepti soldi sesso e successo, un teschio poggiato su due tibie incrociate, come nello stemma dei pirati. Nella pellicola si affermava altresì che la CIA, il servizio segreto americano, era nato all’interno della setta dei “Teschi” e che ben tre presidenti statunitensi ne avevano fatto parte. La fedeltà al club, si riferiva nella pellicola, funzionava come una sorta di feroce massoneria: apriva le porte al potere, assegnava denaro, chiedeva scambi di favore, oltre ogni limite. Ciò che non veniva detto, e di cui solo una parte del pubblico era forse al corrente, è che la setta dei “Teschi” esiste veramente (anche se il suo vero nome è “Teschi e ossa”). Come esiste effettivamente negli Stati Uniti (e non solo) un “governo ombra” il cui fine ultimo è la distruzione dell’ordine costituito per la costruzione di una “Sinarchia”, un governo unico mondiale retto da un’aristocrazia di potenti, che instaurerà un “Nuovo Ordine Mondiale”. Per giungere a questo scopo ogni mezzo è lecito, dall’omicidio politico allo sterminio di massa, dal controllo della stampa alla nascita del Grande Fratello telematico che tutto vede e tutto spia; in questa disperata lotta al predominio del mondo entrano in ballo le moderne tecnologie informatiche, i satelliti spia e le guerre batteriologiche; ma hanno un ruolo fondamentale anche le credenze esoteriche, le sette e certe filosofie New Age. E così il governo ombra pesca aderenti nei movimenti ufologici messianici come pure nel più bieco satanismo. Solo fantasie? Sfortunatamente no; i primi ad ammetterlo sono gli stessi protagonisti di questa incredibile congiura a livello planetario.

GLI ILLUMINATI

“Un Nuovo Ordine Mondiale? Sì, esiste. C'è un coordinamento segreto fra le sette sataniche, sia americane che europee, per la conquista del mondo e per la sua riorganizzazione. La religione verrà abbattuta e sostituita dal culto di Satana. E i politici saranno rimpiazzati dai sacerdoti del Maligno. Le razze inferiori verranno eliminate e la popolazione drasticamente ridotta”. A dipingere questo apocalittico scenario è stato il giovane e biondissimo "Angel", pseudonimo di un satanista californiano pentito che, nell'ottobre 1989, ha confessato al giornalista televisivo Giorgio Medail l'esistenza di un'antichissima e pericolosa setta infernale, gli Illuminati. “La sede di questo movimento sotterraneo”, ha precisato "Angel", “è in Scozia, dove vive il capo supremo di tutti i satanisti, il Maestro del Mondo, di cui nessuno conosce la vera identità...".

Dell’esistenza di un gruppo esoterico di destabilizzatori sociali è convinto anche il fisico slovacco Vladimir Terzinsky. “Si fanno chiamare Gli Illuminati”, ha detto Terzinsky in una conferenza negli Stati Uniti, “e hanno già influenzato segretamente molti politici durante l'ultima guerra mondiale. Le loro idee sono state fatte proprie nientemeno che da Hitler... La setta sarebbe composta da individui eterogenei per classe sociale, credo e razza, tutti accomunati da una fortissima propensione per l'esoterismo e per il complotto politico. Il loro scopo è di sovvertire il mondo, portandolo sull'orlo della catastrofe sia politica che economica per poi, con un colpo di stato planetario, prenderne il controllo".

Quella che sembra la trama di un thriller fantapolitico è in realtà la versione moderna in chiave catastrofica della cosiddetta “teoria del complotto esoterico”. Essa sottintende la possibilità che le sorti dell’umanità siano decise da un ristretto gruppo di personaggi, appartenenti a società segrete, che si sarebbero infiltrati nei centri del potere politico, economico e militare di ogni paese. Che non si tratti però soltanto di una teoria è sfortunatamente dimostrato. Certo, le notizie che occasionalmente fuoriescono da queste sette (in buona parte sataniche) sono molto stringate: il segreto è la prima regola, e chi tradisce paga molto duramente. Dai frammenti di informazioni recuperati dagli investigatori (l’FBI, ad esempio, è spesso sulle tracce di questi sovvertitori dell’ordine pubblico) sappiamo dell’esistenza di una “base”, spesso un vero e proprio braccio armato, composto da gruppi di estremisti (satanisti, neonazisti e a volte anche fanatici religiosi di vari credo) che, pur professando filosofie, religioni e culti diversi fra loro, hanno un obiettivo comune molto chiaro: conquistare il mondo e sovvertire l’ordine sociale, sostituendolo con qualcosa di nuovo e di diverso. Alcuni di essi provengono dall’estrema destra neonazista, altri dal satanismo, altri ancora sono apolitici, ma tutti sono comunque manovrati dai vertici del governo ombra.

Ufficialmente quella del Nuovo Ordine Mondiale è stata per lungo tempo, secondo alcuni politologi, una teoria socio-economica, propugnata dai presidenti Reagan e Bush negli Stati Uniti e da Margareth Thatcher in Gran Bretagna, che prevedeva l’abbattimento delle frontiere doganali e la creazione di un’unica grande nazione euro-americana, diretta da un solo organismo. Un progetto abbandonato, si dice, a causa dell’intransigente opposizione di vari gruppi religiosi e laici caratterizzati da un forte nazionalismo, e sostituita nel Vecchio Continente dalla nascita dell’Europa Unita. Ma la Sinarchia è invece una realtà. Vi aderiscono alcune delle principali famiglie economico-finanziarie internazionali, raggruppate in centri di potere quali la Trilateral Commission, il gruppo Bildeberg, il CFR americano. Vi sono industriali e magnati del petrolio che, entrati in politica o nei servizi segreti, hanno spesso trasformato il governo americano in un docile fantoccio nelle loro mani. Questo è l’incredibile quadro che emerge dalla rilettura dei documenti più scottanti e dalle testimonianze più esplosive. Grazie ad essi si scopre che la Sinarchia non disdegna, per il raggiungimento dei propri fini, utilizzare le tattiche più disparate, da quelle scientificamente riconosciute (come il controllo delle telecomunicazioni attraverso i satelliti e la rete spia Echelon) a quelle considerate più esotiche, come la guerra psichica, la magia nera, la retroingegneria UFO. Combattono la religione, sebbene molti sinarchici si dichiarino apparentemente buoni cristiani, e questo perché il cristianesimo tende ad abbattere le distinzioni tra classi sociali; la Sinarchia invece le esaspera. Non meraviglia dunque che al suo interno vi siano elementi legati al satanismo o al neonazismo (la stessa CIA, braccio armato del Governo Invisibile, nacque con elementi provenienti dalla Gestapo).

LA CACCIA ALL’ANTICRISTO

La presa di coscienza dell’esistenza di questa terrificante realtà ha portato in America, come era prevedibile, ad una vera e propria caccia alle streghe da parte di quegli ambienti religiosi (alcuni dei quali fondamentalisti, sfortunatamente) che hanno deciso di opporsi alla Sinarchia. E si è giunti a veri e propri eccessi, nella “lotta all’Anticristo” (della quale lo scozzese Re del Mondo sarebbe il vicario), con una serie di attentati alla casa di produzione cinematografica statunitense Warner Bros, che ha l'unico torto di avere la propria sede di New York al civico numero 666 (che nel libro dell’Apocalisse indica il demonio) e che viene accusata di produrre cartoons che incitano alla violenza; con il boicottaggio della Disney, che nei propri film inserirebbe disegni osceni e subliminali (un fallo ne “La sirenetta”, ecc...) e della Procter&Gamble, una multinazionale chimica nota soprattutto per i suoi prodotti per l'igiene personale: accusata ingiustamente da varie sette protestanti di aver stretto un patto con Satana attraverso la chiesa del reverendo Moon e di avere un marchio che ricordava (invero, con molta fantasia) un simbolo satanico, la società ha visto crollare a tal punto le vendite, da dover cambiare il marchio incriminato. La Procter aveva la sfortuna di pubblicizzare i propri prodotti con il disegno di un vecchietto barbuto, i cui riccioli ricordavano tre 6 in fila; fra gli oltre 60 prodotti distribuiti, la Procter aveva anche il sapone chiamato Ariel, che neanche a farlo apposta è uno dei nomi del diavolo. A seguito della campagna di boicottaggio la ditta ha mutato il proprio, antico simbolo sostituendolo con il volto di una ragazza sorridente. Nel mirino è finito anche l’attore David Hasselhoff, già stella di “Supercar” e “Baywatch”, che qualcuno ha stabilito essere... l’Anticristo (ma è stato detto anche di Bill Gates). La lotta contro le ditte seguaci del demonio (dal quale riceverebbero, in cambio di un patto satanico, la ricchezza) ha raggiunto l’apice nel 1988, quando il gruppo svizzero Crusade ha divulgato in Europa (in Italia grazie ad un gruppo di preti bolognesi) una lista di “marchi di fabbrica” (i codici a barre che identificano la casa e il prodotto) attribuiti a ditte sataniche. Al di là della non dimostrata adesione delle ditte al satanismo, l’aspetto più curioso fu che questa caccia alle streghe venne da una parte scatenata dagli ambienti fondamentalisti cristiani, dall’altra da quegli stessi movimenti neonazisti (con il libro “Secret societies” del nazista Jan Udo Holey) legati proprio alla Sinarchia.........

I CREDENTI DEL MALE

Sebbene il cervello di questo movimento segreto sia in Scozia (patria storica di un certo tipo di Massoneria), le fila vengono oggi tirate dagli Stati Uniti; là ogni anno scompaiono circa diecimila persone, buona parte delle quali, soprattutto in California, finirebbero nelle grinfie dei satanisti. Tale è la convinzione di un agente dell’FBI confidatosi nel 1986 con il giornalista italiano Giorgio Medail, in America per un reportage sulle messe nere. Proprio la California, a detta degli esperti, è uno degli stati maggiormente a rischio. Sparizioni di persone, da utilizzare per sacrifici umani, avvengono con una certa frequenza lungo l’autostrada Highway A1. E S.Francisco altro non sarebbe che il vertice di un triangolo nero che, con Torino e Praga, rappresenterebbe una delle roccaforti dei seguaci del Maligno.

Se questi dati, indubbiamente esagerati dalla stampa, dovessero avere un minimo di fondamento, allora ci troveremmo di fronte ad una preoccupante mappa della religiosità deviata. Quanti siano i satanisti nessuno lo sa con precisione. Nemmeno essi stessi. Questo perché le loro identità, come pure i loro riti, sono strettamente segreti. Di certo si sa solo che non esiste un rituale satanico ben preciso. E sebbene negli anni Sessanta sia stata pubblicata in California addirittura la Bibbia di Satana, i moderni seguaci del demonio hanno riti e liturgie che differiscono da Paese a Paese. L’avvocato Davide Venturini della Congregazione per la Cause dei Santi stima che siano almeno diecimila i gruppi satanici che si rifanno allo gnostico inglese Aleister (Edward Alexander) Crowley, e quindicimila i gruppi neri italiani; secondo un rapporto del Viminale in occasione del Giubileo del 2000, esisterebbero però solo 9 gruppi per un totale di duecento adepti (secondo una ricerca del novembre 1994, gli adepti di sette erano invece più di 600.000, cui andavano aggiunti altri 400.000 simpatizzanti. In pratica, due italiani su cento facevano parte - a metà degli anni Novanta - di uno dei circa quattrocento movimenti sparsi sul territorio nazionale. E circa tremila aderivano a gruppi satanici). I dati dunque sono confusi. In Francia esistono diverse sette che praticano la magia sessuale ed hanno una forte componente femminile, mentre nei covens (congreghe) inglesi predominano i maschi, molti dei quali si abbandonano a pratiche neopagane o sadomasochiste, talvolta purtroppo con sacrifici di bambini (il 17 marzo 1990 scoppiò nel Regno Unito uno scandalo enorme, quando si seppe di bambini partoriti da sataniste per riti sacrificali). In Italia l’omicidio rituale è invece pressoché sconosciuto, mentre è ammesso e anzi è una pratica obbligatoria nelle conventicole dei narcotrafficanti messicani che si ricollegano al culto azteco di Quetzalcoatl, il Serpente Piumato (a Matamoros, nell’aprile del 1989, vennero arrestati diversi satanisti narcotrafficanti, guidati dal boss Adolfo Costanzo, che credevano di ottenere dal diavolo l’immunità bollendo in un calderone cuori umani e sacrificando bambini).

Strutture e credi variano a seconda delle nazioni, sebbene sia lecito ritenere che dietro le principali sette del male vi sia comunque la Sinarchia. Taluni satanisti non sono altro che una degenerazione dei movimenti hippies; sono dei ribelli insofferenti all’autorità costituita che spettacolarizzano il disprezzo della religione solo per dare scandalo. Alcuni di costoro sono noti cantanti rock, come Dio, i Black Sabbath, Marylin Manson ed Alice Cooper (che prende il nome da una strega del passato che terminò i suoi giorni sul rogo) che si fingono satanisti ma che di fatto non hanno nulla in comune con i veri adoratori del demonio. I veri satanisti, per contro, non si addobbano con tatuaggi, teschi o croci rovesciate, ma si travestono, più subdolamente, da persone rispettabili (tali parevano i supposti partecipanti ai raid satanici del mostro di Firenze, che si dice godesse della copertura di noti esponenti del bel mondo fiorentino). Costoro, a differenza dei seguaci degli antichi culti pre e paleocristiani (come molti gnostici che si rifanno ad Aleister Crowley, o i neopagani) adorano effettivamente il Maligno, il diavolo biblico, il signore del male, convinti che in questo modo non andranno all’inferno ma erediteranno la Terra, e sicuri che il diavolo non sia così brutto come lo dipinge la Chiesa.

I satanisti si radunano periodicamente per cantare le lodi al loro signore generalmente il 1° maggio, festa pagana di Lammas, ed il 2 novembre, Halloween (ma non c’è una regola. Altri satanisti italiani prediligono il 31 ottobre, il 2 febbraio, il 30 aprile, il 21 giugno; in buona sostanza le ricorrenze sono collegate alle stagioni, a solstizi ed equinozi). Questi incontri, chiamati in Gran Bretagna sabba quando vi partecipano molti adepti ed esba se in tono minore, avvengono prevalentemente di notte. Solitamente fra la mezzanotte e (per il sacerdote luciferino romano Efrem Del Gatto) le due e tre quarti, nel momento in cui le influenze lunari sarebbero più forti ed il momento propizio per le evocazioni demoniache e le pratiche magiche. Durante questi incontri si celebra una messa, che è nera in quanto ripete al rovescio quella cristiana. Si evoca il diavolo anziché il Signore, si recita nema anziché amen, si utilizza come altare una donna nuda e ci si scambia un segno di pace congiungendosi carnalmente. Durante queste cerimonie, praticate con diverse varianti a seconda dei vari covens, si è soliti raccogliere in un calice, la “coppa di Babalon”, gli umori sessuali di tutti i presenti e quindi comunicarcisi. Tale liquido, chiamato amrita, servirebbe a conferire maggiore forza psichica durante gli incantesimi con i quali i satanisti cercano di ottenere vantaggi personali, dalla ricchezza alla giovinezza al successo, ma solo e soltanto attraverso il male procurato ad altri, ottenendo benefici solo attraverso le altrui disgrazie. Durante questi riti viene talvolta portata a termine una pratica segretissima, la costruzione del bambino interno, basata sulla credenza che non tutti gli uomini abbiano un’anima immortale e che pertanto sia necessario costruirsela giorno per giorno. Questo avviene, per i satanisti, con la ritenzione del liquido seminale. Che, in questo modo, andrebbe ipoteticamente ad alimentare il bambino interno, che come tale viene nutrito ed allevato; e battezzato satanicamente con un nome segreto che nessuno dovrà mai conoscere, se non si vorrà correre il rischio di diventare schiavi psichici, zombi privi di volontà in balia dello scopritore del nome segreto.

Ma la più aberrante pratica magica dei satanisti è sicuramente l’immolazione di una vittima umana. “Il vero segreto della Scienza occulta”, ha scritto il demonologo francese Georges Demaix, “è il controllo del magnetismo umano e la sua proiezione nello spazio. Coloro che ignorano il magnetismo non possono agire. I fluidi umani sono potenti e di una rara efficacia...” E la caccia a questi fluidi sembra essere una delle occupazioni principali del cultori del male. Dicevamo che nel 1990 i giornali della Gran Bretagna riportarono a titoli cubitali la notizia che decine di bambini sarebbero stati rapiti dai satanisti londinesi e sacrificati (qualche anno dopo si scoprì di riti pedofilo-satanici su di un’isola vicina a Washington, coinvolti politici di alto livello come il deputato Barry Franks e membri del Pentagono e della CIA, come Craig Spence, ex direttore dello staff di George Bush; Kenneth Lanning, dell’FBI Behavioral Science Unit, dopo otto anni di indagini ha liquidato il tutto come falsità). Nel caso della Gran Bretagna molti infanti sarebbero stati figli di coppie sataniche, appositamente allevati per l’olocausto finale. Questa abietta forma di rito verrebbe praticata in quanto, al momento del trapasso, il sacrificato sprigionerebbe potentissime energie psichiche che i satanisti utilizzerebbero, oltreché per propiziarsi le divinità infernali, per ottenere il dominio sulle forze della natura. Essendo, fortunatamente, tale costume non esente da rischi e da procedimenti penali, molti adepti del demonio preferiscono ridurre il pericolo operando su cadaveri trafugati dai cimiteri. Queste profanazioni di tombe avvengono talvolta corrompendo i custodi dei cimiteri. Un caso che destò scalpore si verificò in Italia, a Ioppolo, nel 1984, allorché un necroforo venne colto sul fatto mentre disseppelliva una bimba di cinque anni. Le tombe hanno poi una funzione centrale presso molti gruppi satanici. Angel ha raccontato che la sua setta soleva nascondersi nelle tombe per sfuggire alla polizia; la terra di cimitero sarebbe poi considerata un elemento di prim’ordine per la realizzazione di filtri e pozioni.

Il legame di queste settacce (nel 1988 lo studioso Gianluigi Marianini stimò in 40.000 i satanisti italiani) con la Sinarchia (gli Illuminati) deriva dal fatto che una delle idee fisse di alcuni gruppi settari dediti al male sia la convinzione dell’imminenza della fine del mondo. Fine che deve essere accelerata per permettere al diavolo di sgominare le forze del bene, incarnate dalla società borghese e conservatrice, detentrice del potere. “Alcuni maghi dei secoli passati”, ha scritto l’avvocato Venturini, “hanno affermato che l’Anticristo avrebbe iniziato la sua manifestazione pubblica nel 1996 e che l’avrebbe condotta a compimento nel 1999. Questa idea è stata ripresa dalla maggior parte dei gruppi satanici, che l’hanno poi fatta propria e che tentano di darle corpo”. Per scardinare dalle fondamenta lo status quo molti satanisti anni Ottanta e Novanta hanno cominciato a reclutare tra le loro fila, soprattutto in America, membri dell’esercito ed esponenti della finanza, tutti accomunati dall’idea di un nuovo ordine mondiale. Alcuni di essi hanno effettivamente confessato la loro appartenenza alle milizie nere.

Oggigiorno gli Illuminati, che di fatto si considerano una antichissima setta di risvegliati (cioè di ribelli alla cultura e alla religione ufficiali, giudicate oppressive e massificanti), vantano - vero o falso che sia - affiliati in tutto il mondo. Utilizzano individui psicolabili per destabilizzare periodicamente le basi della società; pilotano i movimenti neonazisti di tutto il mondo (si pensi alla setta giapponese Aum Shinrikyò o ai nazionalisti russi di Zhirinovskij); strumentalizzano e manovrano guru e santoni ed alcune sette New Age per far filtrare nella società le proprie idee rivoluzionarie. A questo proposito diversi scandali ha suscitato, fra il 1985 ed il 1998,

la scoperta che molti moderni Rasputin da anni manovrano i principali capi di stato: in America l’astrologa Joan Quigley indicava a Reagan i giorni fasti e nefasti per firmare i trattati di proliferazione nucleare (e per l’astrologia impazzivano anche Nancy Reagan ed il generale Schwarzkopf, il comandante dell’operazione “Tempesta nel Deserto” contro Saddam Hussein) e la medium inglese Rosemary Altea sosteneva di essere il consigliere di fiducia della famiglia Clinton. E se Bill dormiva con sul comodino una copia del libro de “La profezia di Celestino” (del padre della Next Age James Redfield), Hillary, da parte sua, organizzava sedute spiritiche con la parapsicologa Jean Houston, che l’aveva convinta di essere la reincarnazione della regina Caterina di Russia e grazie alla quale la first lady cerca di evocare lo spirito di... Gesù e del Mahatma Gandhi. In Russia il ruolo della Houston l’ha ricoperto la discussa guaritrice georgiana Djuna Davitashvili, una ciarlatana che ha avuto in cura prima Breznev e poi Eltsin; e c’è anche il teleguaritore Anatoli Kashpirovski, ex consigliere di fiducia del leader ultranazionalista Zhirinovskij e del ministro degli esteri Gennadj Gherassimov all’epoca del mandato di Gorbachov; qualche anno fa si è poi saputo che molti alti papaveri sovietici avevano tutti un astrologo personale e che la CIA intendesse sfruttare la loro credulità intervenendo sui loro operatori dell’occulto. Non è certo migliore la situazione in Gran Bretagna, ove grande scandalo vi è stato quando la cartomante greca Vasso Kortesis ha venduto ai tabloid londinesi le confidenze della sua cliente Sarah Fergusson, l’ex consorte del principe Andrea d’Inghilterra. La Kortesis ha rivelato che l’ex duchessa di York era una grande appassionata di magia ed occultismo, credulona al punto da chiamarla “mamma”. Anche Lady Diana e Dodi Fayed avevano un astrologo personale, Rita Rogers, che aveva previsto per i due un futuro di amore e di felicità. Contro la mania per l’occulto dei reali d’Inghilterra ha tuonano nientemeno che l’arcivescovo di Canterbury (il papa dei protestanti) Lord Runcie, che ha rivelato che Carlo d’Inghilterra è stato manipolato ed allontanato dalla religione dal santone reincarnazionista sudafricano Laurens Van Der Post; infine, il dito è stato puntato in passato dai media anche contro il guru indiano Sri Chinmoy, che addestrava personalmente i funzionari dell’ONU, e contro il santone Sai Baba, che ebbe in passato stretti legami con la famiglia Craxi.

In molti si sono domandati quanto possa essere pericolosa l’influenza di alcuni dei sopracitati personaggi sui leader delle due principali superpotenze. E che tanti sospetti non siano ingiustificati è stato dimostrato dall’attentato con il gas nervino al metrò di Tokyo, nel ‘95, di cui parleremo in seguito. L’episodio ha infine spinto i media a domandarsi se non vi sia effettivamente una regia occulta (quella sinarchica) dietro sette e santoni, con scopi destabilizzanti.

Un classico esempio di attacco mascherato alle istituzioni fu la strage a Bel Air del 1969, durante la quale perirono sei persone, compresa Sharon Tate, la bellissima moglie di Roman Polanski. Tale eccidio era stato ordinato da un pazzoide fanatico a nome Charles Manson, un satanista che amava farsi identificarsi alternativamente in Dio e Satana e che aveva raccolto un gruppetto di hippies sbandati in un ranch, l’Old Spahn, ribattezzato Family, la famiglia Manson. Di questa congrega di sbandati Vincent Bugliosi, il procuratore incaricato delle indagini sulla strage di Bel Air, scrisse: “Quasi tutti i membri della Family avevano maturato una profonda e radicata ostilità verso la società”. Lo stesso Bugliosi si convinse che i mansoniani intendevano ordire l’Helter Skelter, un complotto su larga scala “per provocare una gigantesca carneficina e fuggire nel deserto da dove Manson sarebbe stato richiamato un giorno per governare il mondo.”

Molti satanisti credono che per ottenere tale scopo sia necessario stipulare un patto col diavolo, per ottenerne i favori: danaro, protezione o successo dell’impresa. Si ritiene che gli adepti possano stipulare il patto per ottenere un dono, uno e uno soltanto, in cambio dell’anima e in genere per soli venti anni, come è documentato nella tradizione stregonesca sin dal XVI° secolo. Nel tentativo di prolungare questi favori i satanisti cercano di piegare il diavolo ai propri voleri servendosi dell’incantesimo della mano di gloria. Si tratta di una pratica oramai pressoché scomparsa e consistente nel procurarsi la mano mummificata di un impiccato (operazione tutt’altro che agevole) da utilizzare come portacandele per affascinare il diavolo. Nei trattati stregoneschi rinascimentali si dice infatti che il demonio provi un’attrazione irresistibile per questo amuleto e che, pur di potere restarsene a contemplarlo in santa pace, sia disposto a concedere qualsiasi favore al possessore della mano, che, in questo modo, acquista la gloria, cioè i poteri, del demonio (tematica parzialmente ripresa nell’ultimo film di Polanski, “La nona porta”; qui l’amuleto è in realtà un libro magico con le figure dei tarocchi). L’ultima mano di gloria in circolazione si trova nel museo personale dello studioso torinese Lorenzo Alessandri, pittore e grande esperto di satanismo.

Dal 30 aprile 1966 esiste anche una chiesa ufficiale per il culto del male. Si trova a S.Francisco, è una palazzina in legno di tre piani, tutta nera, tappezzata internamente da drappi rossi, maschere diaboliche, fruste e crocefissi rovesciati. La sua frequentazione è libera, come pure il culto è autorizzato, essendo in America ammessa per legge qualsiasi religione. Vicario e fondatore di questa chiesa è l’ungherese Anton Szandor La Vey, un ex domatore di leoni dal fascino mefistofelico, che vanta migliaia di aderenti non solo negli States ma anche in Europa e Canada. La Vey ha scritto nel 1969 una bibbia satanica che in pochi anni è diventata un best seller ed il cui comandamento principale è fa ciò che vuoi; ha inoltre pubblicato “Il rituale satanico” (1972), che codifica i riti. I due libri hanno venduto nel mondo oltre 300.000 copie.

La Vey sostiene che Satana voglia il bene dell’umanità e che sia contrario alla mortificazione della carne e della volontà. Per questo motivo i satanisti si sentono autorizzati a fare tutto ciò che vogliono, soprattutto il male. La Vey ha operato per anni assieme alla biondissima moglie e alla figlia Karla, dispensando sacramenti (ovviamente satanici) e celebrando matrimoni e creando anche una moda. Uno dei più discussi matrimoni satanici, celebratosi a Louisville nel Kentucky fra il locale vescovo nero ed una sacerdotessa di Satana, ha attirato centinaia di curiosi. Inseritosi, con i suoi discepoli, profondamente nell’ambiente hollywoodiano, La Vey ha ispirato film come “Il sosia di Lucifero” e “Invocazione a mio fratello demonio” (nel quale recitò egli stesso). Dopo vari scismi, il suo credo è stato portato avanti dalle figlie.

Contro queste chiese sataniche si sono mossi molti esperti dell’occulto, come il ricercatore Jeremy Kingston, che ha dichiarato: “La setta di La Vey si sta espandendo, ma molti studiosi di occultismo sostengono che è molto rischioso avere a che fare con la magia nera. E un fatto accaduto nel 1967 sembra avvalorare questa ipotesi. La sera del 29 giugno un uomo di mezza età crollò sul pavimento del suo appartamento a S.Francisco, urlando con voce di donna ‘Non voglio morire’. Lui e la sua famiglia, tutti membri della setta di La Vey, riconobbero in quella frase la voce di Jayne Mansfield, la nota attrice erede di Marilyn Monroe, segretamente seguace di La Vey. In quello stesso momento Jayne, che aveva dichiarato di volersi staccare dalla setta, sarebbe morta in un incidente d’auto dopo essere stata maledetta da La Vey...”

La morte dei singoli seguaci, se non addirittura dell’intero coven, non è un evento raro.

Non è difatti infrequente che questi gruppi concludano la propria esistenza in un bagno di sangue. Non potendo mutare la realtà circostante, vari adepti decidono di cambiare il proprio stato di esistenza togliendosi la vita, entrando in questo modo, a loro dire, in un’altra dimensione (lo stesso fecero molte sette New Age ed ufologiche, dalla Higher Source ai Solariani di Luc Jouret). Quest’idea folle è molto antica e risale al 1300. Margareth Murray, nota studiosa di stregoneria e paganesimo, ha scritto nel libro “Le streghe nell’Europa occidentale” (Garzanti, 1978): “Il sacrificio del dio delle streghe era compiuto in Francia, Belgio e Gran Bretagna. Lo studioso James Frazer ha rilevato che la vittima umana, dio o vicario, non soltanto soggiaceva al suo destino, ma spesso lo anticipava dandosi la morte o mettendosi spontaneamente nelle mani del suo sacrificante”. Questa stessa rassegnazione al sacrificio è stata rilevata nei settari del XX° secolo. Susan Atkins, una delle adepte della Family Manson, ha scritto nel suo memoriale “Figlia di Satana figlia di Dio”: “Dovevo morire per tutta la gente. Loro non lo sapevano, non sapevano ma stavo per morire per loro...”

Non tutti gli adepti del demonio adorano la stessa entità. I cosmisti, come la setta francese della Cosa astrale, credono in un’entità spaziale, una forma di energia che permea l’universo. I satanisti venerano invece il diavolo biblico, l’autentico avversario di Cristo, il signore del Male, l’angelo ribelle all’autorità politica e religiosa. I luciferiani e i diabolici, invece, credono in una versione eretica della figura del diavolo. Sono cioè convinti che il dio cristiano fosse un Signore geloso, intenzionato a tenere Adamo come uno schiavo imbelle recluso in Paradiso, e pensano che l’intervento del serpente, che ha regalato all’uomo la conoscenza, ci abbia liberati dalla tirannia di Dio. Per questo i luciferiani venerano un idolo di matrice templare, il baphomet, un demone con una candela accesa tra le corna: la candela della conoscenza che con la sua luce rischiara le tenebre dell’ignoranza voluta da Dio. Gruppi luciferiani in Italia sono i seguaci di Efrem del Gatto (vero nome Sergio Gatti). Da non confondersi con gli adoratori del Maligno sono i neopagani, che recuperano gli antichi culti greco-romani; i seguaci della Wicca, la religione dell’Europa occidentale precristiani; e i draconiani, un gruppo gnostico convinto che divinità aliene abbiano da sempre controllato energeticamente il nostro pianeta.

Decisamente satanici gli yezidi o adoratori del Pavone, un gruppo eretico in campo islamico, convinto che non un serpente ma il sopracitato pennuto abbiano affrancato l’uomo dalla schiavitù, con il compito di distruggere le forze del bene. Bene che, come si sa, è sempre relativo, specie se dietro le quinte operano i sinarchici.

LE PSICOSPIE

Ma la magia nera non è l’unica tecnica “alternativa” praticata dai sinarchici, che hanno un notevole serbatoio anche nell’universo delle facoltà extrasensoriali. La prima delle notizie esplosive uscì nel novembre del 1991: la Psi Tech, una società americana con sede nel Maryland, aveva spiato per conto delle Nazioni Unite gli arsenali segreti di Saddam Hussein servendosi di... un team di veggenti!

Grazie ad una squadra di potenti sensitivi, il direttore della Psi Tech Edward Dames, un ex ufficiale della CIA, aveva così tracciato una mappa precisa delle installazioni segrete del dittatore irakeno. I telepati della Psi Tech avevano individuato due centrali per la costruzione di armi batteriologiche, i cui piani sarebbero stati poi consegnati al Pentagono. La notizia stupiva in quanto il governo americano, già nel 1988, aveva dichiarato di non avere nessuna intenzione di servirsi di medium e sensitivi in quanto "tutti i test effettuati per stabilire l'esistenza di poteri paranormali erano risultati negativi". Ma evidentemente, dietro le quinte, le cose andavano diversamente. Non solo, nel novembre del 1995 dagli archivi della CIA, il servizio segreto americano con sede a Langley in Virginia, fuoriusciva la notizia che per oltre vent’anni, e per la modica spesa di 32 miliardi di lire, i servizi segreti USA si erano serviti di medium e sensitivi per le loro attività clandestine (o “black projects”). In particolare, per rintracciare il leader libico Gheddafi nel 1986; per liberare il generale Dozier sequestrato in Italia dalle Brigate Rosse; per scoprire, nel 1979, dove fossero i nuovi sommergibili atomici dei sovietici ed infine per individuare le centrali al plutonio dei nordcoreani. I sensitivi, sei potenti telepati la cui identità non veniva rivelata, operavano presso la base di Meaden, Washington, nell’ambito del programma “Stargate” (la porta delle stelle). Il gruppo, per cercare di frugare a distanza nella mente del nemico, si serviva soprattutto della telepatia. Nel 1994 il Congresso degli Stati Uniti aveva posto il veto a questo tipo di esperimenti, giudicati inutili e costosi, ma i servizi della Difesa avevano protestato sostenendo che “le facoltà extrasensoriali esistono e vanno sfruttate”. I sei veggenti, in particolare, avrebbero individuato, nel corso degli anni, sommergibili sovietici e campi di addestramento libici per terroristi. Quanto ai fiaschi, come la mancata individuazione di Gheddafi, i portavoce della Difesa rispondevano: “Erano, sono e saranno inevitabili. Quando i nostri i top gun bombardarono Tripoli nella speranza di uccidere Gheddafi i nostri sensitivi indicarono con precisione il bersaglio: ma quella notte il colonnello non dormì sul posto e scampò alla morte. La colpa, dunque, non è dei sensitivi...”.. L’inchiesta sui veggenti di Meaden è stata condotta, per conto del Congresso, dalla professoressa Jessica Utts dell’Università della California e da Ray Hayman dell’Università dell’Oregon. Mentre la prima ha dichiarato che le ricerche meritavano di proseguire, Hayman si è detto totalmente scettico, visto che i sensitivi ci avevano azzeccato solo nel 15% dei casi. Da allora il Governo avrebbe sospeso i finanziamenti; ma sappiamo invece che lo spionaggio mentale continua ugualmente, grazie ai fondi in nero della CIA.

I russi, del resto, fanno altrettanto, e da più tempo rispetto agli americani. Già nel 1940 girava per il Cremlino Wolf Messing, un ebreo polacco ricercato dai nazisti non solo per le sue origini ma per la sua profezia della fine di Hitler qualora questi avesse attaccato la Russia. Intimo di Stalin, Messing non lesinava dare mostra dei propri poteri di controllo mentale. In un occasione il polacco riuscì a penetrare nella casa di campagna del leader sovietico, in barba alla rigidissima sorveglianza armata, suggestionando mentalmente le guardie del corpo e facendo credere loro di essere Lavrenti Beria, l'onnipotente capo della polizia segreta sovietica. Ma la possibilità di boicottare i nemici psichicamente grazie all'uso di sensitivi Stalin l'avrebbe messa in pratica, a detta del parapsicologo Massimo Inardi, "nel 1953, quando la scoperta di soggetti dotati di facoltà telecinetiche fece balenare, presso le Forze Armate, l'idea di un loro utilizzo a scopo pratico, come l'intercettazione telepatica di piani strategici, il disturbo di strumentazioni tattiche (missili, aerei, radio...), fino alla neutralizzazione a distanza degli armamenti nucleari". In quell'anno è nata la psicotronica, o “scienza delle reali energie umane“, così è stata ribattezzata la parapsicologia nella CSI.

La ricerca ha fatto passi da gigante da quando il governo ha messo le mani su medium e sensitivi dalle capacità a dir poco eccezionali. Come nel caso dei telepati Karl Nikolaev e Yurij Kamenskij che dal 1965 hanno eseguito difficili esperimenti di comunicazione mentale anche a centinaia di chilometri di distanza, con risultati ritenuti talmente sbalorditivi da spingere il Cremlino ad istituire differenti istituti di ricerca sui fenomeni ESP non solo nella capitale, ma anche a Novosibirsk, Odessa, Zhaporozhje, Taganrog e Alma Ata. E questi studi si sarebbero spinti così avanti al punto che, nel dicembre del 1992, la stampa mondiale ha riportato la notizia - quanto seria non si sa - che i sovietici possiedono una macchina psicotronica in grado di amplificare a comando i desideri, permettendo a sensitivi opportunamente manovrati di uccidere a distanza! I dettagli di quest'arma provengono ovviamente da fughe di notizie, raccolte in un documento top secret intitolato “Inventario delle informazioni di cui è proibita la pubblicazione”, un misterioso volume di quattrocento pagine, aggiornato annualmente dagli organi di censura nazionali. In un paragrafo di questo testo militare c'è una sezione dedicata proprio alle armi extrasensoriali. E si citano quattrocento cittadini sovietici che hanno denunciato insoliti dolori o vere e proprie alterazioni psichiche, provocate dalle psicospie. Fra le vittime, ci sarebbe anche un ex colonnello del KGB, pronto a testimoniare che tali apparecchiature vennero usate per favorire colpi di stato e per eliminare oppositori politici, spingendoli al suicidio. Quest'arma sarebbe stata utilizzata per ridurre a miti consigli i sei golpisti rivoluzionari che, nell'estate del 1991, sequestrarono Mikhail Gorbachov. Costoro, pur avendo in mano i codici segreti per lanciare tutte le testate nucleari sovietiche e disponendo dunque in quel momento di un potere immenso, tutt'a un tratto si arresero docilmente ed inspiegabilmente alla Guardia Rossa, lasciandosi arrestare come in trance...

Dell'esistenza di simili armi è convinto anche il colonnello dell'Esercito americano Thomas E. Bearden, un ingegnere nucleare il cui nome è legato a diversi esperimenti top secret per il Pentagono. "Esiste un'operazione segreta dei sovietici battezzata fer-de-lance “, ha raccontato il militare nel volume “Excalibur briefing”, “tesa alla conquista del mondo. L'operazione, ideata durante la guerra fredda, e ad appena pochi anni dalla conclusione della Seconda Guerra Mondiale, è stata ordinata nientemeno che da Stalin, ma i primi risultati vennero raggiunti solo verso la fine degli anni '50. Io credo che la catastrofe nucleare che sconvolse gli Urali nel 1958 fu dovuta ad un esperimento sfuggito di mano, il tentativo di trasmettere a distanza un'esplosione nucleare attraverso l'iperspazio...". In altre parole, un team di sensitivi avrebbe tentato di smaterializzare gli effetti di un'esplosione atomica per rimaterializzarli su un obiettivo nemico. "Ritengo che abbiano usato un cannone nucleare iperspaziale, basato sullo sviluppo del raggio della morte in fase di studio in quel tempo", ha concluso Bearden, al quale l'informazione sarebbe arrivata a Bearden da fonti riservate.

Fantascienza? É probabile; curiosamente però, due anni dopo l’incidente, il presidente Krushev, parlando dinanzi al Presidium, confermava le supposizioni dell'americano annunciando lo sviluppo di una nuova arma “così potente da poter cancellare ogni forma di vita sulla Terra”. Armi psicotroniche o deterrenti psicologici abilmente propagandati?

Sempre Bearden cita un attacco all'ambasciata americana a Mosca, cominciato fra il 1959 ed il 1960, per mezzo di radiazioni. "I sovietici erano interessati a scoprire se avessimo dei soggetti psicotronici. In questo modo hanno irradiato l'ambasciata con radiazioni psichiche ad alto livello, causando vari disturbi ai diplomatici: aritmia cardiaca, infezioni del sangue, cancro. Questi esperimenti continuano tuttora", ha scritto Bearden nel 1988. In quello stesso anno l'agenzia di stampa Agi/Ap dichiarava che "il Dipartimento di Stato di Washington ha accusato i sovietici di continuare a bombardare con fasci di microonde l'ambasciata americana a Mosca. L'Ufficio per la sicurezza diplomatica ha detto trattarsi di segnali a microonde di potenza 5-11 gigahertz. I segnali continuano ad essere rilevati nei locali della cancelleria dell'ambasciata". Il fenomeno, denunciato nel marzo dell' '88, era già noto al governo americano da almeno cinque anni, dopo che l'ambasciatore USA in URSS aveva protestato contro queste interferenze mentali, subite dai diplomatici per un periodo di quattro mesi, "dal 4 luglio al 19 ottobre". Anche in questo caso tali onde mentali sarebbero state prodotte da sensitivi molto dotati psicocineticamente.

La guerra psichica era foraggiata direttamente dal KGB, il servizio segreto russo, una volta appurato che in America la CIA stava facendo la stessa cosa. Ma fortunatamente l'omicidio a distanza era l'ultima delle risorse. I combattenti psicotronici delle due nazioni in lotta si limitavano, in genere, a spiarsi telepaticamente.

Nell'agosto del 1962 nei palazzi del Cremlino si verificava un episodio curioso. Il presidente Krushev veniva preso da una crisi di nervi leggendo sulla stampa che Kennedy aveva dichiarato: “L’URSS ha firmato un trattato militare ed economico con Cuba. Per la Repubblica cubana il trattato è stato ratificato da Che Guevara...". L'esistenza di questo accordo era segretissima e non si riusciva a spiegare in che modo l'Intelligence Department americano ne fosse venuto a conoscenza. L'unica spiegazione era lo spionaggio telepatico. Di questa ipotesi si sono detti convinti due ricercatori del mistero, l'italiano Peter Kolosimo ed il francese Robert Charroux. "Gli americani hanno usato un sensitivo opportunamente stimolato con sostanze stupefacenti", hanno dichiarato.

Molti di questi esperimenti sarebbero stati attuati dai sovietici in una sezione riservatissima adiacente la tristemente nota centrale nucleare di Chernobyl, in mano alla Sinarchia russa (che ovviamente si oppone a quella americana). Ne è sicuro lo studioso polacco Michal Kaszowski che, nella rivista “Nie z tej ziemi”, ha dichiarato:"Molte ricerche insolite sono state portate avanti in Russia. Un test di conquista della materia attraverso lo psi fu sperimentato parecchi anni fa. Lo ha svelato una mia collega di cui debbo tacere il nome. Si tratta di una pubblicista che lavorava per il giornale ‘Kijevskie Novosti’, e che ha scoperto che a Chernobyl, nella celebre e famigerata centrale nucleare esplosa nell' '86, le installazioni erano rimaste contaminate da parecchi pericolosissimi isotopi di plutonio, chiamati americio 241 e 242. Questi isotopi ufficialmente non esistono, e la scienza ufficiale ne prevede la messa a punto ed il controllo solo fra 50 anni. La giornalista ottenne altresì materiale su certi laboratori segreti, conosciuti come Chernobyl 2, dove si conducevano varie ricerche sull'influenza del cervello e della mente umana con tecniche super e subsoniche, o con campi magnetici. Queste tecniche di controllo mentale, con supporto di strumenti e generatori atomici, venivano condotti non da militari o da agenti del KGB ma da un gruppo di satanisti, noti come Bialego Bractwa, o setta dei Fratelli Bianchi... Questi esperimenti psicotronici sarebbero attualmente ancora in corso".

Anche un altro ricercatore polacco mio buon amico, il militare Robert Lesniakiewicz, ha svolto delle indagini che lo hanno portato ad affermare: "Sono sicuro che dietro la catastrofe di Chernobyl si celino esperimenti segreti delle Forze Armate o di altri gruppi. Non è vero che il reattore è esploso per un semplice e banale riscaldamento di un motore, c'è qualcosa di più. Si tentava di mescolare psicocinesi ed energia atomica, si voleva dominare paranormalmente la materia..".

Inutile dire che, trattandosi di esperimenti segretissimi, non esistono prove a sostegno di queste tesi e che tutte le testimonianze si riducono a dei sentito dire. Ma se la veridicità di queste storie è molto dubbia e contestata, esperimenti di condizionamento mentale per programmare ad uccidere sotto ipnosi sono stati comunque condotti durante la guerra fredda. Lo ha potuto stabilire il giornalista tedesco Joachim Ward, che ha dichiarato:"Gli scienziati sovietici avevano sviluppato per conto del KGB un sistema di condizionamento mentale che trasformava in robot alcuni soldati impiegati per missioni speciali durante la guerra in Afganistan. Due degli scienziati da me intervistati, Anatoli Chadrin e Valeri Kanjuka, mi hanno detto che i soldati erano stati programmati in modo da entrare in azione non appena ricevevano via radio un segnale in codice registrato nel loro cervello. La psicoarma fu abbandonata per ordine di Gorbachov nel 1988, ma ora se ne servirebbe la mafia". Un dettagliatissimo servizio su questa psicoarma è stato presentato il 26 maggio 1995 durante il programma “Panorama”, trasmesso dalla televisione pubblica tedesca. Durante il quale è stato spiegato che gli scienziati sovietici utilizzavano onde radio ad alta frequenza in combinazione con parole chiave e codici numerici innestati nel cervello di militari e agenti di polizia.

La lotta di spie, convenzionali e psichiche, tra americani e russi è continuata anche dopo il disgelo gorbachoviano. Nel novembre del 1999 tre infiltrati dei due Paesi sono stati scoperti ed arrestati; nello stesso periodo un misterioso incendio ha distrutto la Lubianka, la sede del KGB a Mosca. Nelle guerre di spie sono adesso coinvolte altre nazioni: la Cina, che in diverse occasioni ha carpito segreti informatici, ed il Giappone, che nel luglio del 2000 ha divulgato via Internet segreti CIA trafugati, riguardanti il personale dell’Agenzia USA e Paesi caldi scelti come obiettivo principale per infiltrare spie.

Negli ultimi anni sono stati svelati anche altri dettagli un tempo segreti: si è saputo che negli anni Settanta i servizi segreti americani avevano speso quasi un milione di dollari all’anno per le ricerche sulle psicospie; vennero a sapere che i russi avevano uno di questi centri a Novosibirsk (ove in seguito i russi condurranno gli esperimenti per le Guerre Stellari) e cercarono di carpirli grazie ad un giornalista del “Los Angeles Times”, che nel 1977 venne arrestato dal KGB proprio mentre tentava di ottenere materiali riservati da un istituto di parapsicologia. I militari ne erano al corrente. Nel 1980 la rivista “Militar Review” pubblicava un articolo sui “nuovi campi di battaglia mentali” e la potenzialità dell’uso dell’ipnosi telepatica in guerra......
E I DISCHI VOLANTI

Un altro fattore determinante nelle scelte occulte del governo ombra americano (ma anche per quello russo) è stato rappresentato dagli alieni. Sia che esistano (come è assai probabile), sia che non esistano, gli UFO hanno avuto un ruolo primario nell’influenzare le scelte dei vertici USA. E così da una parte i servizi segreti hanno raccolto ed occultato prove, intimidito testimoni ed ufologi; dall’altra hanno lasciato fuoriuscire in maniera mirata “rivelazioni” ed “ammissioni” per coprire esperimenti segreti (come lo Stealth, testato in Gran Bretagna e volutamente fatto passare per un UFO), per ottenere fondi per la Difesa (con la scusa della possibile “minaccia esterna”), per seminare confusione fra i credenti, alimentando e strumentalizzando culti ufologici con a capo pretesi “messia” che parlavano per bocca dei “fratelli dello spazio” (tutto ciò, al di là della reale consistenza del fenomeno UFO in sé). Quest’ultima tecnica, detta del discredito, venne utilizzata anche nel campo delle credenze sul paranormale. Nell’ambito dell’Operazione Oracolo un gruppo di agenti CIA schedarono superstizioni, credenze, fobie e nevrosi di molti personaggi del mondo politico internazionale. Secondo quanto ha dichiarato l’ex agente CIA Miles Copeland, lo scopo era quello di contattare poi i loro astrologi, costringendoli a fornire oroscopi manipolati dall’Agenzia. Oracolo fu attiva a partire dagli anni ‘50; vent’anni dopo i servizi segreti francesi dello Sdece fecero altrettanto tentando di corrompere Jean Viaud, famoso astrologo di Arcachon e redattore di “Horoscope”, consultato da molti leader del Terzo Mondo. Ma Viaud, immaginando che avrebbe rischiato la pelle, rifiutò.

Nel campo degli UFO la Sinarchia, secondo quanto dichiarato nel 1997 dall’ex ufficiale del Pentagono colonnello Philip Corso, condusse ricerche segrete per capire come volassero i dischi volanti, in che modo potessero essere trasformati in armi da guerra, con che tipo di energia avveniristica funzionassero. Le ricerche vennero dette di retroingegneria; gli americani avrebbero avuto un disco alieno ed avrebbero cercato di costruirne uno terrestre tentando di carpire la tecnologia aliena (ma invano).

L’interesse vero e proprio dei sinarchici per gli UFO cominciava non tanto il 24 giugno del 1947, data in cui un pilota americano ne vedeva nove nel cielo di Washington e, riportandone la notizia alla stampa, faceva nascere ufficialmente l’interesse per il fenomeno; ma il 3 o 4 luglio dello stresso anno quando, secondo la stampa locale, un disco volante si sarebbe schiantato nel deserto di Corona, vicino Roswell, Nuovo Messico. I servizi segreti americani avrebbero provveduto a recuperare ed occultare il velivolo (e presumibilmente i suoi quattro occupanti, tutti deceduti) e a fare sparire tutte le prove, arrivando persino a minacciare testimoni e giornalisti affinché non ne parlassero più. Oggi, a oltre mezzo secolo di distanza, su quell’episodio non è stata ancora fatta luce. Molti ufologi ritengono che a cadere fu veramente un velivolo spaziale; gli scettici ritengono si sia trattato invece di un’arma segreta americana (un pallone militare tarato per spiare l’attività atomica dei sovietici; questa tesi di comodo è stata ovviamente condivisa anche dall’Aeronautica USA); sia come sia, l’episodio portò alla nascita di una commissione supersegreta nota come Majetic 12, composta da esponenti delle Forze Armate, della scienza e della politica il cui compito, di fatto, era studiare questi ordigni. Lo provano, fra le altre cose, alcuni carteggi emersi alcuni anni fa, ed inviati anonimamente sotto forma di microfilm, al produttore televisivo americano Jaime Shandera. Le carte Majestic, la cui autenticità ha scatenato violenti dibattiti, riferivano di fatto dell’esistenza di un team ultrasegreto, un vero governo ombra dell’illegalità che radunava a sé persone inserite nei gangli vitali del Paese per tramare alle spalle della nazione, contro ogni legge ed ogni regola (basti pensare che in alcuni mandati persino ai presidenti USA venne tenuta nascosta l’esistenza di questo gruppo). In uno stralcio dei documenti erano indicati i nomi dei dodici “apostoli” che fecero parte della prima commissione segreta di studio, così riferendo: “TOP SECRET MAJIC - T52 - EXEMPT (E) - COPIA DI UNO. Operazione MJ-12 è una ricerca di sviluppo top secret/operazione di Intelligence. Unico diretto responsabile è il presidente degli Stati Uniti.

Le operazioni del progetto sono sotto il controllo del gruppo MJ-12 (Majic-12), stabilite tramite speciali ordini esecutivi classificati dal presidente Truman il 24 settembre 1947 sotto raccomandazione del dottor Vannevar Bush e del segretario James Forrestal. I membri del gruppo MJ-12 furono designati come segue: Amm. Roscoe H. Hillenkoetter, Dott. Vannevar Bush, Segr. James V. Forrestal, Gen. Nathan F.Twining, Gen Hoy S. Vandenberg, Dott. Detlev Bronk, Dott. Jerome Hunsaker, Sig. Sidney Souers, Sig. Gordon Gray, Dott. Donald Menzel, Gen. Robert M. Montague, Dott. Lloyd V. Berkner. La morte del segretario Forrestal il 22 maggio 1949 creò una lacuna che venne colmata il 1° agosto 1950, data in cui il generale Walter B. Smith fu nominato sostituto permanente”.

Ho valide ragioni per ritenere che ciò che nacque come un banale team di studio UFO divenne in seguito un vero e proprio governo ombra che, negli anni della Guerra Fredda, arrivò ad estendere la sua sinistra influenza in tutti i campi della vita pubblica dei contribuenti americani e, di fatto, sui Paesi della NATO, Italia compresa.

I primi a dare notizia dell’esistenza del governo ombra furono due giornalisti americani, David Wise e Thomas B. Ross, quest'ultimo giornalista del “Sun Times”, già assistente segretario per gli affari pubblici della Difesa dal '77 all' '81, in un libro intitolato “Il governo invisibile”: “Nella libera America esistono due governi, uno visibile e l'altro invisibile. Il primo è conosciuto, ne parlano quotidianamente tutti i giornali e viene preso a modello democratico nei libri di scuola. Il secondo, invece, è più subdolo, è celato sotto la superficie del cosiddetto establishment. É un meccanismo segreto strettamente intrecciato al primo e si prefigge lo scopo di guidare gli affari politici ed economici del Paese e di dirigere, di fatto, la vita di oltre duecento milioni di americani. Il governo invisibile non è un organo formalmente costituito, ma è un raggruppamento eterogeneo che lega a sé i più disparati uffici e settori del governo visibile. Oltre alla ben nota CIA, asse portante del governo invisibile e principale serbatoio di uomini, si ricollegano ad esso altri nove organismi che fanno parte, taluni in misura minore, della Comunità delle Informazioni. Essi sono:

il National Security Council (NSC)

il Defense Intelligence Agency (DIA)

il National Security Agency (NSA)

il Servizio Informazioni dell'Esercito

Il Servizio Informazioni della Marina (ONI)

il Servizio Informazioni dell'Aviazione (ATIC e AFIS)

l'Ufficio Informazioni e Ricerche del Dipartimento di Stato

la Commissione per l'Energia Atomica (AEC)

il Federal Bureau of Investigation (FBI)”.

Collaborano con la CIA anche moderni enti di difesa, dal NORAD, incaricato di sorvegliare il passaggio di intrusi nel cielo, al NAVSPASUR, il sistema di sorveglianza spazio-navale per mezzo di satelliti, sino al Pentagono e alla NASA. Ma nel Governo Invisibile confluiscono anche molti enti pubblici e privati - persino aziende - apparentemente prive di qualsiasi legame.

“In tutti questi modi”, proseguivano i due reporter, “il governo segreto riesce a controllare l'intellighenzia americana e a indirizzare la vita del suo popolo quasi sempre, a delineare la politica estera statunitense con decisioni che appaiono prese in una determinata direzione e che, invece, vengono segretamente dirottate dal governo invisibile in quella opposta”. É la machiavellica ragion di stato. Diversi presidenti degli Stati Uniti furono succubi di questa logica statalista. Quando, negli anni '80, l'aereo del pilota Eugene Husenfus venne abbattuto dalle forze nicaraguensi, rendendo evidente il coinvolgimento statunitense a sostegno della guerriglia antisandinista, Ronald Reagan, inquisito, si disse più volte all'oscuro delle manovre a favore di una o più forze ribelli nei Paesi del Terzo Mondo. Non stentiamo a credergli. Vera o falsa che fosse la posizione del presidente, essa servì a chiarire una volta di più la finalità del Governo Invisibile. Esso è difatti un'istituzione relativamente recente e ben lontana dai principi democratici dei padri fondatori della nazione americana. Più figlio, potremmo affermare, del maccartismo della seconda metà degli anni '50, questo ente è nato a seguito della constatazione che gli Stati Uniti, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, erano diventati una superpotenza alla quale il comunismo sovietico aveva lanciato una sfida. L'URSS, specie dopo la caccia agli scienziati nazisti e la corsa allo spazio e agli armamenti, si rivelò una minaccia capace di insidiare l'egemonia planetaria dell'America. Questa minaccia, come la storia ci insegna, si è trasformata negli anni nella cosiddetta Guerra Fredda. Pertanto, per bloccare tale minaccia, vennero organizzate una vasta raccolta di informazioni e una sofisticata rete di spionaggio che, solo nel 1964, davano lavoro a ben duecentomila persone.

SPIONAGGIO E BASI SOTTERRANEE

L'informazione riveste un carattere importantissimo nel sistema difensivo CIA. Esiste un sistema centrale di raccolta informazioni e comunicazioni, gestito da branche di sicurezza che appartengono ad ogni Arma. Sui tetti della centrale della CIA a Langley, in Virginia, spuntano almeno 200 antenne di viario spessore e misura, sintonizzate sulle radio private sparse per tutto il globo. “Dove c'è un'anima viva, si trova anche un'emittente della CIA”, ha dichiarato la spia sovietica Adolf Abel. Tali antenne sono collegate ad una segretissima centrale radio, l'accesso alla quale è consentito solo a pochissimi funzionari. Colà per anni hanno lavorato tre strumentazioni spionistiche ai limiti del fantascientifico. Si chiamavano Minicard, Intellofax e Walnut. Minicard è un memorizzatore della Eastman Kodak che funziona elettronicamente e che incamera qualsiasi tipo di informazione; Intellofax è un dispositivo automatico a nastro fotoelettrico che, indipendentemente da qualsiasi condizione di luce o di tempo, immagazzina qualsiasi tipo di immagine e che in un centimetro di pellicola riesce a contenere sino a 100 soggetti; Walnut è un gigantesco calcolatore progettato dall'IBM appositamente per la CIA. Sebbene attualmente Walnut sia stato senz'altro sostituito dai più moderni computer, negli anni '70 questa macchina funzionava egregiamente sia come calcolatore che come cervello elettronico, schedando ogni mese circa 350.000 informazioni di ogni tipo. A richiesta, era possibile sapere vita, morte e addirittura previsioni di sviluppi possibili, cioè il futuro, di singole persone, ditte, operazioni bancarie, titoli, compartecipazioni aziendali, prodotti e brevetti, crac finanziari. Ma soprattutto, Walnut conteneva migliaia di informazioni circa questioni militari, armamenti, nuovi congegni bellici, spostamenti di truppe, esercitazioni, uomini politici, partiti, personaggi pubblici. Il tutto venne coordinato dalla National Defense Agency, insieme con la DIA e con la Defense Communications Agency. Le varie branche raccoglievano dati informativi e materiale fotografico e fornivano comunicazioni per gli altissimi livelli mediante reti di trasmissione a carattere mondiale. I centri amministrativi di queste branche si trovavano nei comandi delle Forze Armate, mentre i gangli operativi, coordinati dai comandi congiunti, si celavano nelle sale operative terrestri aeree del Pentagono e della Casa Bianca. Compito speciale della NSA è tuttora “ascoltare tutto ciò che gli altri vorrebbero restasse segreto”, come ha dichiarato l'ex consulente del Dipartimento di Stato Luttwak. Secondo una statistica compilata nel 1983, ben 33.400 uomini lavoravano per i servizi di informazione nei reparti delle Armi (ASA) che fanno funzionare i centri d'ascolto della NSA. Altri 33.600 erano dislocati nelle comunicazioni sotto il controllo della DCA. Il totale complessivo di queste forze rappresentava il 3% di tutti i militari in servizio. Adesso questo sistema è stato superato da Echelon, un sistema di spionaggio satellitare con basi in America, Gran Bretagna, Australia, Canada e Nuova Zelanda, in grado di intercettare tutte le comunicazioni telefoniche, via mail, fax e cellulari.

Ed infine vi sono le basi segrete, quelle ufficialmente non conosciute nemmeno dal Congresso degli Stati Uniti. La più famosa di tutte, una volta che la stampa ne ha scoperto l’esistenza, è l’Area 51. Di essa sappiamo che la CIA prima e dei non meglio identificati servizi segreti ne sono entrati in possesso negli anni Cinquanta. Dell’Area 51 si cominciò a parlare con una certa frequenza dal marzo del '94, dopo che la serissima rivista “Popular Science” aveva dedicato la copertina all’argomento, pubblicando le uniche foto esistenti della base, piratate da un satellite meteo americano e da uno sovietico. Si tratta di un immenso perimetro riservato a Nellis Air Force Range, nel Nevada, nella zona di Groom Lake, un luogo segreto chiamato Area 51 o Dreamland (la Terra dei Sogni), un poligono militare al di sopra della quale tutti i voli civili e militari sono rigorosamente proibiti. Nel 1955 questa zona veniva controllata dalla CIA ma negli anni '70 passò nelle mani dell'USAF, l’Aviazione americana. In seguito, la zona scomparve persino da tutti i rilevamenti topografici destinati alle cartografie della regione. A Groom Lake venivano sperimentate “tecnologie belliche con laser esotici” contro i satelliti sovietici, meglio definite come “armi di origine straniera” (aliena, secondo gli ufologi, che ritengono che laggiù, in mezzo al deserto, siano custoditi anche cadaveri alieni e frammenti di dischi volanti). Nel 1984, durante l'amministrazione Reagan, i militari acquistarono novantamila acri di terreno attorno a Groom Lake per ragioni di sicurezza. Altri 4000 vennero recintati per impedire ai curiosi, perlopiù ufologi, di accamparsi sulle colline con cineprese e macchine fotografiche per riprendere gli strani ordigni che venivano testati a Dreamland (perlopiù aerei invisibili Stealth ed Aurora). Si dice che la base si estenda per diversi chilometri sotto terra, come l’Inferno di Dante, e che in ogni livello venga studiata una micidiale tecnologia, dagli UFO alle psicoarmi alle manipolazioni genetiche su umani e addirittura su presunti feti extraterrestri.

Il giornalista Tony Pelham è stato uno dei coraggiosi che ha osato sfidare il Governo Invisibile per andare a curiosare nei dintorni di Dreamland, solleticato dalle strane voci sull'Area 51 e sfidando i cartelli militari di divieto di accesso. “Il deserto laggiù”, ha dichiarato, “è pieno di truppe in uniforme mimetica, portano degli M16 e non hanno alcun cartellino di riconoscimento. Non sono dell'Aeronautica, non sono dell'esercito, non hanno alcun genere di distintivo. E c'è mancato davvero poco: stavano per arrestarmi, una o due volte. Ho trovato che questo fosse davvero insolito. Ho sentito le più strane teorie riguardo a questi uomini. Ma loro sfidavano me ed io sfidavo loro. Quando si avvicinavano e mi chiedevano: 'Cosa stai facendo qui?' io rispondevo: 'Cosa state facendo voi qui, questo è territorio libero'. Stavo ronzando intorno ad una zona proibita. La mia opinione è che il governo nasconda qualche cosa che è molto più protetto dello Stealth o dell'U2, qualcosa di clandestino. Non so se ci sia una base sotterranea aliena, non so se siano UFO o extraterrestri, so solo che hanno un apparato di sicurezza molto maggiore di quello che si vede abitualmente attorno a qualsiasi tipo di installazione militare e non capisco perché le guardie in uniforme non abbiano alcun distintivo. Quando ho chiesto loro: 'Siete dell’Aeronautica o dell'Esercito?' non ho avuto risposta. Vi dicono solo di lasciare la zona. Alla fine mi hanno fermato e hanno chiamato il distretto di polizia della contea di Lincoln, in ben tre differenti occasioni. E ogni volta hanno riempito dei fogli su di me ed hanno intimato di non avvicinarmi più alla zona. L'ultima volta, con il pretesto che non avevo nulla da fare vicino ad una installazione militare. Io ho spiegato che non ero nemmeno ad un miglio dalla base, che mi trovavo su un territorio libero. Sei mesi dopo mi avvicinai al ranch Merlin a riprendere un blazer, uno dei loro furgoni fantasma. Non mi ero mai arrischiato troppo a ridosso della zona protetta, ma a volte ci sono andato vicino. Al mio ritorno ad Alamo lo sceriffo chiese di vedermi, riempì un'altra pila di documenti e, in modo molto formale, mi disse: 'Mister Pelham, questa è l'ultima volta che l'avvisiamo. La prossima volta, e parlo a nome dei miei superiori, se lei ritorna su questa strada e si avvicina nuovamente alla base, lei va dritto in prigione!'. In un'occasione in particolare ho avuto una strana esperienza con delle luci che sembravano inizialmente essere lontane, ma che in pochi secondi furono sopra di me. E pensare che non mi sono mai recato lì con una macchina da ripresa, mai rivolto alla stampa o a investigatori per dire che avevo visto un UFO. Io non so cosa ho visto quella notte. Poco tempo dopo, mentre stavo tornando indietro, un blazer mi si avvicinò da una strada laterale, ne uscirono i militari in uniforme mimetica con i loro M16 e mi chiesero come mai stessi ritornando da un’installazione militare. Risposi che me ne stavo lì da solo, seduto nel deserto. Mi replicarono: 'A fare cosa?'. 'Sto guardando le luci'. E loro: 'Quali strane luci, quali luci? Noi non vediamo nessuna luce'...”.

Area 51 in seguito è diventata popolarissima, dopo che ufologi e curiosi di tutto il mondo hanno iniziato ad appostarsi di nascosto, filmando e fotografando gli strani velivoli (o UFO?) che si sollevano dagli hangar sotterranei di Dreamland. Un ufologo, Glenn Campbell, si è addirittura accampato per anni con una roulotte ed ha scattato centinaia di foto e realizzato cartine del territorio, subito veicolate in Internet; il trucco di divulgare immediatamente le informazioni carpite pare sia servito a salvargli la pelle: ucciderlo, per la Sinarchia, avrebbe significato creare un martire, attirando maggiormente l’attenzione. Troupes di ufologi giapponesi, attrezzati di tutto punto con telecamere e macchine fotografiche professionalissime, sono arrivate dal Sol Levante ed anno strappato molti altri segreti a Dreamland (ma nonostante ciò, nulla si sa per certo di ciò che vi è custodito al suo interno); la base è diventata infine conosciutissima, al punto che si ritiene che oramai il Governatore e tutto il suo

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
FORME DI SCHIZZOFRENIA
by Alex G. Wednesday March 03, 2004 at 04:32 PM mail:  

Salve,

leggendoti mi sembri quel professore su cui hanno anche fatto un film, hai presente "A beautifull mind"?
Se sei un fenomeno in matematica o fisica, potresti anche vincere il nobel sai?
Ma come quale film, quello in cui lui soffriva di visioni, dove parlava con persone immaginarie, dove un fantomatico agente della CIA aveva dato il compito di decriptare un messaggio segreto dei Russi. Ti ricordi? Oh.. finalmente!

L'elenco dei serial killer è una motivazione di cosa? Cosa si evince da quanto riportato?

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
dacci oggi il nostro PENE quotidiANO
by bambino Wednesday March 03, 2004 at 11:06 PM mail:  

ORRORI SUI BAMBINI E IMPERIALISMO SATANICO

Un numero incredibile di persone scompare ogni giorno nel nulla, soprattutto giovanissimi. Molti di loro si trovano, di altri non se ne sa più niente. E’ come se si fossero volatilizzati, spariti. Nel mondo spariscono ogni anno molte migliaia di persone. Ogni anno in Italia sono dichiarati scomparsi oltre 2000 minori. Alcuni di loro tornano a casa da soli, altri vengono ritrovati dalle forze dell'ordine, altri ancora non hanno mai fatto ritorno. Secondo le cifre del Ministero dell'Interno nel 1996 sono stati dichiarati scomparsi 2391 minori. Di questi 1912 hanno riabbracciato le loro famiglie. Al marzo '98 i minori dichiarati scomparsi erano 1419, di cui 796 sono stati rintracciati dalle forze dell'ordine.

Per farsi una pallida idea di quanto è grave il fenomeno basti sapere che, nel 1997, “Il Giornale” (15 Marzo 1997) titolava un lungo pezzo: <<Dal ’90 quadruplicati i ragazzi spariti>>. Oggi sono molti di più. Un calcolo, anche approssimativo, è impossibile. Il quotidiano, tra l’altro, denunciava: <<Cresce il numero dei giovani, soprattutto tra i 15 e i 18 anni, che svaniscono nel nulla. Le piste: droga, sette religiose, voglia d’avventura e mercato degli schiavi>> e, come vedremo, altro ancora. Nel mondo la situazione è molto più allarmante. Solo negli Stati Uniti ogni giorno scompaiono 2200 bambini.Tra questi <<desaparecidos>> tanti sono, anche, i bambini al di sotto dei dieci anni. E’ un problema grave, molto sentito in Europa, ne fanno fede la “Raccomandazione” (n.R-79-6) in relazione alle “Missing Persons” stabilita dal Council of Europe e la pubblicazione della Oxford Up. “The dictionary of national biography: missing person”.

Se molti di questi giovani vengono ritrovati, di altri non se ne saprà più nulla. Alcuni di loro finiscono nella rete della prostituzione, della pornografia, della pedofilia, altri nel sottobosco criminale dei devoti di Satana. Il giornale “La Stampa” (8/2/87) riporta la notizia di una sètta satanica che reclutava bambini. Ecco quanto scrive il quotidiano: <<La sètta, “Gli scopritori” (Finders), fondata a Washington da un <<santone>> che oggi ha 66 anni, Marion Pettie, si serve dei piccoli per i suoi riti demoniaci, imperniati sul sacrificio di animali e, si sospetta, anche su pratiche sessuali. ...La scoperta dell’organizzazione, sorta dai resti di una comune di hippies degli Anni Sessanta, ha sconvolto la capitale e tutti gli Stati Uniti>>.

Ciò che più lascia sconcertati di questa sètta è che, secondo Ted Gunderson, dirigente dell’FBI di Los Angeles fino al pensionamento nel 1979 e, da allora, investigatore privato e consulente per la sicurezza, è, a quanto scrive la rivista “Nexus. New Times”, n. 23 (edizione italiana), la sua affermazione: <<La mia conferenza relativa ai ‘bambini scomparsi’ documenta che i Finders (Scopritori, ndt) di Washington, DC, sono un’organizzazione di facciata della CIA; si tratta di un’operazione coperta coinvolta nel traffico internazionale di bambini>>. Egli, commenta Uri Dowbenko, autore dell’articolo sulla citata rivista, si riferisce ad un rapporto del Servizio Dogana U.S.A. che asserisce che il caso della sètta Finders deve essere chiuso per il motivo che è <<un affare interno della CIA>>.

Uri Dowbenko scrive ancora nel n. 23 di “Nexus”: <<Bambini scomparsi, violenze sessuali su di essi e pedofilia a livello mondiale puntano tutti verso il coinvolgimento di una rete organizzata di criminali di alto livello che controllano di nascosto il sistema legale. L’ex agente del FBI ed investigatore privato Ted Gunderson si trova d’accordo. Egli sostiene che “esiste una considerevole sovrapposizione di vari gruppi e organizzazioni, tuttavia la forza trainante è rappresentata dal movimento del culto satanico odierno”>>.

L’avvocato John W. DeCamp, nel suo agghiacciante libro-denuncia: “The Franklin Cover-up”, che tratta di pedofilia nelle alte sfere del potere, scrive: <<Le droghe non rappresentano il livello più profondo del male sponsorizzato dal governo; io ritengo che il livello più infimo dell’Inferno sia riservato a quelli che hanno evocato e attuato il ‘Monarch Project’. ‘Monarch’ fa riferimento a giovani che in America sono stati vittime di esperimenti di controllo mentale eseguiti da agenzie del governo USA come la CIA oppure agenzie di intelligence militare>>. Il giornalista investigativo Anton Chaitkin, più volte citato nel libro di John W. DeCamp, spiega che questi esperimenti sono all’origine di una <<produzione di un’orda di bambini la cui anima viene frantumata, il cui scopo sarebbe spiare, prostituirsi, uccidere e suicidarsi>> (“Nexus”, n.23, cit.).

Jean Dagorno, docente di Analisi storiosociologica del quarto arrondissment dell’ “Ecole Superieur” di Parigi, eletto come indipendente a Bruxelles e famoso a livello mondiale per aver fatto esplodere la “bomba” Echelon (nella sua ormai famosa interrogazione sull’esistenza di un sistema di controllo delle comunicazioni, telefoni, fax, cellulari, ecc.) ha recentemente pubblicato un altro articolo-dinamite. Il professore sulla rivista francese “Etudes Storiosociologues (XV, nouvelle sèrie, page 14 et seguentes), nel suo saggio dal titolo: “Pourquoi moi?”, denuncia che i serial killer potrebbero essere il risultato di incredibili esperimenti e di ciò accusa la CIA. A sostegno della sua inquietante tesi si chiede, tra l’altro: <<Cosa faceva, nel 1959 Aldous Huxley, in compagnia dell’antropologa Margaret Mead e del lisergico Timothy Leary, nella cella di Charles Manson, il prototipo dei serial killer, lo pseudosatanista che avrebbe confessato la torbida verità nascondendola nell’autoaccusa di aver partecipato ai riti di The Process? Cos’era, infatti, The Process se non una setta organizzata dalla Cia, per reclutare i soggetti più labili sui quali sperimentare le “terapie” di Huxley, della Mead e di Leary?>>. Secondo Dagorno queste particolari terapie venivano effettuate iniettando, nei soggetti cavia, le sostanze dalle quali, venti anni dopo, si sarebbero ricavati i principi attivi degli psicofarmaci di terza generazione. Oggi gli psicofarmaci sono le medicine più consumate nel mondo. Ebbene la grave accusa consiste nell’ipotesi che gli psicofarmaci, in soggetti particolari, inibirebbero ogni tipo di freni morali trasformandoli in serial killer. Se Dagorno dovesse avere ancora ragione, come per Echelon, sarebbe davvero terribile.

Per quanto concerne le accuse fatte, da più parti, alla Cia di produrre assassini programmati, è di grande interesse quanto scrive Maurizio Blondet sulle scoperte di un’antropologa, Karen Steinherz. La studiosa ha, infatti, incontrato seri ostacoli in una sua particolarissima indagine e, racconta Blondet, alla fine: <<la Steinherz è giunta alla conclusione che il caso Manson (il guru malefico che spinse alcuni suoi seguaci ad uccidere persone che non conoscevano neanche, tra cui l’attrice Sharon Tate e altre 8 persone, ndr) non sia un’esplosione "accidentale" della violenza "latente in ogni società avanzata", ma che invece possa configurarsi come un caso di manipolazione e di controllo di una personalità psicopatica da parte di "scienziati sociali" identificabili>> (M. Blondet, Complotti I – Stati Uniti, Gran Bretagna, Il Minotauro, Milano 1995).

Tutto ciò è gravissimo. Riporto, per rendere più chiaro quanto affermato dalla studiosa, un piccolo brano di un’interessante conversazione del giornalista Blondet con un enigmatico personaggio <<esperto di un genere assai speciale>>. Quanto segue è in relazione a certi fatti inerenti all’attentato subito dal presidente Reagan il 30 marzo del 1981 e di cui fu accusato uno squilibrato, John Warnock Hinckley. Il misterioso interlocutore esordisce: <<Come hanno fatto a convincere Lee Oswald a sparare a Kennedy? E Alì Agca a tirare al Papa? E’ la vecchia storia degli assassini solitari. Un pazzoide arriva dal nulla e bang-bang. (…). …bisogna scegliere uno squilibrato. Uno squilibrato è facile da ossessionare. (…). Ma è una cosa lunga in ogni caso, complicata. La preparazione può durare anni. Per questo in ogni momento i servizi hanno in preparazione psicologica una mezza dozzina di squilibrati da trasformare in assassini solitari al bisogno>> (M. Blondet, Gli <<Adelphi>> della dissoluzione, Ediz. Ares, Milano 1994).

Esperimenti diabolici su esseri umani. Giovanissimi devastati da “apprendisti stregoni” travestiti da scienziati. Una drammatica testimonianza di questi orrori viene da un giovane recluso, Paul Bonacci, che è detenuto al centro correzionale di Lincoln, in isolamento, perché più volte minacciato di morte, per via di accuse gravissime rivolte dal giovane ad insospettabili uomini di potere. Lo psichiatra che lo ha sottoposto a perizia, Beverly Mead, ha dichiarato che il ragazzo è sano di mente e, a suo parere, dice il vero.

Bonacci racconta: <<Ero nelle mani di un gruppo denominato Namba (North American man – Boy Love Association) che mi portava in riunioni a New York o a Boston. All’età di 9 anni, fui portato in un hotel con altri 5 ragazzi e ci hanno costretti ad avere rapporti sessuali mentre ci filmavano. In seguito mi obbligarono ad avere rapporti con bambini. Solo nel 1986 sono riuscito a slegarmi dal gruppo. (…). Nell’estate del 1985, Larry King (leader del progetto repubblicano di aiuti alla comunità di colore americana, ndr) mi portò, insieme ad un altro ragazzo, Nicholas, di Aurora, nel Colorado, in California per girare un film. …c’era un ragazzo in gabbia. (…). Ci fecero spogliare e indossare dei vestiti tipo Tarzan e ci obbligarono ad avere rapporti con il ragazzo nella gabbia. Ci dissero di picchiarlo. (…). Arrivò un uomo e iniziò a sbattere il ragazzo come se fosse una bambola. Prese una pistola, gliela puntò in testa e sparò… (Bonacci poi fa i nomi di alcune delle persone che hanno abusato sessualmente di lui, ndr) Alan Bair, Peter Citron, Larry King, Harry Anderson, il deputato Barney Franks, a Washington. (…). …nel 1984 mi portarono al ranch South Fork, a Dallas, nel Texas, in corso la Convention Repubblicana e Larry King organizzava dei party-pedofili>> (“Avvenimenti”, settimanale, 17 luglio 1991).

Paul Bonacci fu testimone di accadimenti ancora più spaventosi e prosegue il suo racconto con rivelazioni shoccanti: <<Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo e, in questo rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo. Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; poi riempirono una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano: ‘Satana è il Signore…’>> (DeCamp J., The Franklin Cover-up, AWT, Inc. Lincoln, Nebraska 1992).

Le persone legate a King, leader del progetto Repubblicano di aiuti alla comunità nera tramite la “Credit Union” e il “National Black Repubblican Council”, erano dedite a <<rapimenti di bambini da impiegare nella prostituzione, produzione di snuff-film (film con morti in diretta) e party-pedofili. Dopo l’avvio delle indagini della Commissione Franklin, numerosi “incidenti” hanno allontanato la data del processo contro di lui. Dan Ryan, socio di King, è stato trovato strangolato nella sua macchina. Bill Baker… partner del vice-presidente del “National Blak Repubblican Council” nel business della pornografia, è stato ucciso con un colpo alla nuca. Curtis Tucker… si è “gettato” da una finestra dell’Holiday Inn. Charlie Rogers, amante di King, si è “fatto saltare” la testa con un colpo di pistola. Bill Skaleske, ufficiale del Dipartimento di Polizia di Omaha che dirigeva le indagini su King, è stato trovato morto… Joe Malek, altro socio del mercante di bambini e proprietario del Peony Park, dove si svolgevano i party dei pedofili, è stato trovato morto, ucciso da un colpo di pistola: la polizia ha archiviato il caso come suicidio. Molti testimoni sono restii a presentarsi… Mike Lewis, 32 anni, incaricato di proteggere le vittime-testimoni, è stato trovato morto per un attacco di diabete. La commissione Franklin si è poi definitivamente arenata quando l’investigatore incaricato delle indagini, Gary Caradori, è morto in un misterioso incidente aereo, dopo aver informato il suo ufficio di avere informazioni sensazionali: “è dinamite…”>> (“Avvenimenti”, settimanale, cit.).

In quasi tutta l’America si celebrano culti satanici, che praticano feroci cerimonie e, in non pochi casi, sacrifici umani. Dowbenko, sempre su “Nexus” n.23 (cit.) scrive: <<Secondo John Coleman, autore di Conspirators’ Hierarchy: The Committee of 300: “La setta degli Illuminati è viva e vegeta in America… Poiché tale setta è anche nota come satanismo, ne deve conseguire che la CIA, mentre Dulles ne era a capo, veniva controllata da un satanista; lo stesso dicasi per George Bush (membro dell’Ordine dei Teschi e Ossa)”>>. L’ex presidente americano George Bush, infatti, sarebbe stato iniziato nel 1943, alla sètta "Skull and Bones" dell’Università di Yale, fondata nel 1832. La “Skull and Bones”, assieme a società come il Rhodes Trust, secondo l’autorevole rivista inglese "Economist" (25 dicembre 1992), sono la moderna risorgenza degli "Illuminati di Baviera" di Jean Adam Weisshaupt (1748-1830). Bush, tra l’altro, è anche un 33° grado della Massoneria di Rito Scozzese, lo ha rivelato Giuliano Di Bernardo, Gran Maestro della Massoneria italiana, al quotidiano "La Stampa" (23 marzo 1990).

Gli Illuminati di Baviera furono, secondo alcuni, i continuatori delle trame Templari e del grande disegno del governo del mondo. Serge Hutin scrive che gli Illuminati di Baviera erano in realtà <<una società segreta... la quale perseguiva veramente, tra i suoi fini, quello della progressiva distruzione del vecchio regime (monarchico e religioso)>> (S. Hutin, La frammassoneria, in “Storia delle religioni”, Laterza, Bari 1981). Essi, dopo l’annientamento del loro Ordine, si nascosero nella Massoneria ufficiale. Kenneth Grant, a tal proposito, conferma: “L’Ordine degli Illuminati fu soppresso nel 1786, ma Weishaupt ed un’intima cerchia di adepti continuarono ad operare in segreto dietro il paravento della Libera Massoneria, con cui l’Ordine si era collegato nel 1778” (Kenneth Grant, Il risveglio della magia, Astrolabio, Roma 1973). La setta degli Illuminati, fu la più pericolosa deviazione della Massoneria iniziatica.

Quanto ho raccolto in questo dossier, in relazione a certe efferatezze orripilanti, è tuttavia solo la punta di un iceberg di impensabili proporzioni. Nell’incredibile indifferenza dei mass media le stragi di innocenti continuano. A Los Angeles, in 22 comuni della contea, gli inquirenti stanno investigando su un gran numero di casi di pedofilia a sfondo rituale. In più parti del mondo si conoscono casi di bambini sacrificati a Satana. Ecco una terribile conferma: <<Satana ha preso piede anche in Sudafrica con tutti i raccapriccianti aspetti del suo culto, quali il sacrificio di bambini sgozzati sull’ ”altare” del principe delle tenebre... riunioni orgiastiche dove giovanissimi sono obbligati ad avere rapporti sessuali con cani o caproni, i simboli più oleografici di Lucifero>> (“Corriere della Sera”, 20 maggio 1990).

Le indagini vengono, quasi sempre, insabbiate, vi è come una congiura del silenzio, coperture misteriose. Ted Gunderson, per quanto riguarda gli Stati Uniti, ha affermato: <<Ho quattro testimonianze particolareggiate di tre detenuti coinvolti in rituali satanici e una di un sacerdote dello Utah, che mi hanno confermato l’esistenza di cinquantamila-sessantamila casi annuali di sacrifici umani. (…). Sono stati ritrovati numerosi cimiteri in tutto il Paese, con decine di cadaveri non identificati e nessuno ha indagato a fondo…>> (“Avvenimenti”, settimanale, cit.).

I crimini satanici sono in espansione in tutto il mondo. Per quanto concerne l’Inghilterra, Dianne Core, responsabile dell’Istituto Childwatch (Associazione di assistenza e protezione dei minori), ha denunciato connubi dei satanisti con lobby politiche che tendono a coprire le loro efferatezze. La dott.ssa Core ha, tra l’altro, affermato: <<Purtroppo non abbiamo ancora individuato il vertice della gerarchia che controlla il satanismo in Gran Bretagna. …godono di protezioni ad altissimo livello>>.

Pedofili satanisti sono presenti anche a Londra. Il “Corriere della Sera” del 18 marzo 1990, denuncia: <<Londra. Bambini torturati e violentati nel corso di riti satanici, feti estratti a forza dal ventre di madri minorenni e immolati... Ai confini della realtà suonano, infatti, i racconti di bambine e adolescenti offerte agli alti sacerdoti di una sètta e ai loro adepti per essere violentate. Una volta gravide, le piccole verrebbero costrette ad abortire e il feto di quattro mesi sacrificato per la purificazione dei satanisti che ne berrebbero il sangue o se ne ciberebbero. ...Un’inchiesta condotta da 66 gruppi di ricerca della “Società nazionale per la prevenzione della crudeltà contro i bambini” nel Regno Unito conferma l’esistenza di tali pratiche...>>.

L’inglese Dianne Core, il 19 gennaio del 1998, alla cerimonia di fondazione del “Tribunale Internazionale Martin Luther King” denunciò che in Inghilterra nel mese di Aprile sarebbe iniziato un processo per stupro nei confronti di una giovane della quale disse: <<Fu violentata da quando era piccola fino all’età di 15 anni. Quando raggiunse la fecondità, fu messa incinta otto volte; ogni volta fu fatta abortire al quarto mese e i feti furono messi nel congelatore, quindi mangiati in una cena satanica a cui lei fu obbligata a partecipare>>.

Il rapporto tra pedofilia e satanismo è stato più volte provato. Diverse inchieste giornalistiche e molti responsabili di centri di protezione per l’infanzia hanno lanciato il messaggio che, più frequentemente di quanto si creda, il racket della prostituzione dei minori e della pedofilia sono gestiti da sètte sataniche. Telefono Arcobaleno, l’associazione contro la pedofilia il cui direttore è il parroco di Avola (Siracusa), don Fortunato Di Noto, ha scoperto e denunciato un sito satanista che mostra terribili foto di sacrifici umani a Satana e le vittime sono giovanissimi. Di Noto ha affermato: <<Si aveva il sospetto che il satanismo fosse in qualche modo legato alla pedofilia e ai sacrifici umani. Ma non si erano ancora rinvenuti siti così crudeli da ostentare le foto di sacrifici umani anche su soggetti minorenni. Le immagini a quanto pare non sono risultato di fotomontaggio>> (“Gazzetta del Sud”, sabato 1 Luglio 2000).

In Inghilterra un bambino ha fatto rivelazioni allucinanti. Il quotidiano “Il Giorno” (15/9/90) scrive: <<Nei suoi racconti confusi emergono truculente storie di uccisioni di neonati, di tombe aperte di notte, di cannibalismo e di riti misteriosi con diavoli e fantasmi e bambini costretti a bere pozioni misteriose prima di venir violentati e chiusi in gabbia. Le rivelazioni erano state fatte dal piccolo e da sua sorella in marzo, con l’aiuto di bambole e disegni>>. Misfatti, che sembrerebbero godere di protezioni ad alto livello.

Il giornalista Maurizio Blondet, nel corso di un’intervista (apparsa su “Teologica”, settembre/ottobre 1996), mi disse: <<Certi personaggi praticano strani riti su un’isola vicino a Washington. Sono personaggi di alto livello, si riuniscono, in notti di luna piena, e celebrano dei riti molto particolari. Naturalmente nessuno vuole indagare su questo perché si tratta di gente molto potente. Sono cose che si sussurrano. Allo stesso modo in certi “entourage” politici di alto livello si dice, molto sottovoce, che vengano stuprati dei bambini. Il tutto avviene in un sottofondo rituale di magia nera. Non sono persone comuni che fanno queste cose, si tratta di gente che ricopre altissime cariche, funzionari del Pentagono, etc.>>.

Orrori su orrori, che si intersecano in quella terra buia degli adoratori del diavolo. Ecco quanto scrive ancora “Il Corriere della Sera” (28/7/90): <<Orrore a Londra dopo la scoperta di un mercato di pellicole per pedofili con riprese dal vero>> e più avanti <<Scotland Yard teme che almeno venti bambini, scomparsi senza lasciare traccia negli ultimi sei anni, abbiano fatto una fine orribile. Una squadra speciale è stata formata per indagare nel lurido mercato dei video pornografici “snuff” destinati a pedofili sadici. La parola “snuff” in gergo significa “morire, spegnersi” e in questi video le piccole vittime sono riprese dalle telecamere mentre sono torturate e uccise dopo avere subito violenze sessuali. La polizia è convinta che almeno sei bambini siano morti in questo modo a Londra e nella contea del Kent. L’Inghilterra... ha appreso con orrore che in seno alla società circolano mostri pronti a filmare i tormenti, l’agonia e la morte di bambini per soddisfare il piacere perverso di tanti altri mostri pronti a pagare dieci milioni per una copia del film>>.

E’ una tragedia immane, che dilaga sempre di più ovunque. Le stime esatte delle giovanissime vittime sono impossibili e non esistono dati certi sull’entità del fenomeno, tuttavia, non meno di 250 milioni di copie di videocassette sono commercializzate in tutto il mondo, solo negli Stati Uniti sono stati venduti 20 milioni di video. Film sempre più ‘forti’, spesso, con torture seguite dalla morte del bambino. Ogni anno, nel mondo, un milione di minori di 18 anni è vittima dei commerci più turpi, che vanno dal sesso perverso nelle sue più svariate forme: prostituzione, turismo sessuale, pedofilia,pornografia, sadismo, etc., fino all’omicidio. Fatti orribili accadono in ogni parte di questo nostro pianeta. Sono recentissime le efferatezze compiute in Belgio. Fatti che, giorno dopo giorno, emergono identici a quelli appena narrati. Orrori, come quelli che sarebbero stati compiuti dal pedofilo criminale Marc Dutroux, ribattezzato il <<mostro di Marcinelle>>. Fatti truci e sconvolgenti, che la dicono lunga sulla diffusione di questo raccapricciante fenomeno.

Nei video del Dutroux <<si vedrebbero - scrive la “Gazzetta del Sud” del 23 novembre 1996 - bambine violentate fino ad essere uccise. La denuncia è stata fatta ieri durante le manifestazioni organizzate a Parigi in occasione della prostituzione minorile e a dare l’incredibile notizia è stata la signora Sophie Wirtz, a capo della sezione belga del “Movimento del nido”>>. Più avanti altri fatti terribili: <<Non si è ancora toccato il fondo dell’orrore in questa tragedia - ha detto la signora Wirtz - da due anni continuiamo a dire che le cassette video che fanno vedere la morte in diretta di bambini circolano in Belgio e temo che nell’affare Dutroux ci si orienti proprio verso questo genere di nefandezze>>. La Wirtz afferma che, dall’inizio dei fatti accaduti in Belgio, le video cassette di pornografia minorile sequestrate sarebbero 600. La presidente del “Movimento del nido”, nell’intervista pubblicata dal quotidiano, spiega che la pedofilia: <<non è un rapporto affettivo anzi è l’espressione del dominio sul bambino e lo stadio estremo di questo dominio è proprio la morte>>. Parole che bruciano come fuoco.

Nell’affare Dutroux c’è di tutto: pedofilia, omicidi, necrofilia, snuff-film e personaggi dell’alta società belga, del mondo dell’alta finanza, della politica, etc. Questa è almeno l’opinione dei cittadini belgi. E’ anche strano che ad oggi l’inchiesta non abbia portato ancora a nulla circa i complici del Dutroux, anzi, sembra essersi arenata. Sono tanti i misteri. E’ vero che le piccole vittime sono molto di più di quanto è stato detto? I cittadini belgi sono sgomenti. Orrori dell’Europa, che fa scempio dei bambini. Così, mentre in Belgio oltre 350 mila persone manifestavano in piazza contro il mostro di Marcinelle e i tanti misteri che circondano quei crimini, in Svizzera calava il più stretto silenzio sul magnate elvetico arrestato, in Sri Lanka, con l’accusa di aver violentato mille e cinquecento bambini.

Il fenomeno, si è visto, è mondiale. La zia di una delle due ragazzine assassinate da Mark Dutroux, il mostro di Marcinelle, ha fatto gravi dichiarazioni: <<Il mercato dei video porno che coinvolgono minori ha tentacoli in tutta Europa, in Olanda, in Germania e in Svizzera>>. Mostruosità di un mondo che abusa dei bambini, li stupra, li sevizia, li uccide brutalmente. Non è estraneo a questa efferatezza il revival dei culti satanici, che sono tornati in auge.

Dal quotidiano fiammingo “Der Standaard”, infatti apprendiamo, che almeno quattro poliziotti farebbero parte della sètta satanica “Abrasax”, sospettata di aver comprato bambine, dal killer-pedofilo Dutroux, per i loro riti. Si è arrivati a questa sconcertante scoperta grazie ad una lettera (un <<buono di comando>> si è detto) trovata durante una delle perquisizioni successive alla scoperta dei corpi di Julie e Melissa, nella casa di Bernard Weinstein, sepolto vivo dallo stesso Dutroux. In questa lettera firmata <<Anubis>> si chiedeva a Weinstein di <<non dimenticare di ricordargli che la grande festa si avvicina e noi attendiamo il regalo per la grande sacerdotessa>>. Evidentemente Weinstein doveva <<ricordare>> la promessa a Dutroux.

In più è stato trovato, anche, uno strano documento, nel quale, si faceva presente la necessità di trovare il prima possibile <<otto vittime da uno a 33 anni>>.<<Anubis>> è, al secolo, Francis Desmedt che è anche <<gran maestro>> della cosiddetta <<vieille religion>>, una specie di associazione internazionale di streghe. E la grande sacerdotessa ha anche lei un nome? Certo, si chiama Dominique Nephtys, anche lei un pezzo da novanta della <<chiesa belga di Satana>>. Chi sono gli altri membri di questa <<chiesa satanica>> rimasti segreti? E su quali protezioni hanno potuto contare?

Personaggi insospettabili continuano a fare scempio dei bambini e, spesso, rimangono impuniti. Recentemente il console aggiunto israeliano a Rio de Janeiro, Arie Scher, è stato accusato di pedofilia e traffico di minorenni è ed fuggito dal Brasile rifugiandosi in Israele.Scher sarebbe riuscito a scappare dal Brasile prima che le forze dell’ordine riuscissero a diffondere le sue generalità ai posti di frontiera. La polizia brasiliana ha raccolto, tra l’altro, le dichiarazioni di una ragazzina di tredici anni. La bambina <<avrebbe partecipato a varie festicciole “a luci rosse” nell’appartamento del console nell’elegante quartiere di Ipanema. La stessa ragazzina appare nuda, abbracciata al diplomatico, in una foto tra le numerose sequestrate nell’appartamento. Secondo la polizia, Scher e il suo complice, il professore di ebraico George Schteinberg, mantenevano nove siti Internet di pornografia e pedofilia>> (“Gazzetta del Sud”, 7 Luglio 2000).

Ma c’è di peggio. il settimanale "Diario" (anno V numero 15. Da mercoledì 12 aprile a martedì 18 aprile 2000) pubblica un servizio davvero pauroso: <<Dopo la terribile denuncia dell'eurodeputato Olivier Dupuis al congresso radicale, 'Diario' è andato a vedere che c'é di vero riguardo ai minori inseguiti e uccisi a fucilate per divertimento>>. L'inchiesta dal titolo: "La caccia ai bambini in Belgio" è firmata dal giornalista Gianluca Paolucci. Ecco un piccolissimo brano di quanto si legge: <<Place Fontenas, pieno centro di Bruxelles, a due passi dalla Grand' Place e dai caffé alla moda... Il percorso che ha portato a PLace Fontenas è partito da Roma, dove, durante il congresso del Partito radicale, l'europarlamentare belga Olivier Dupuis ha lanciato una serie di affermazioni che hanno letteralmente gelato la platea. Ha raccontato che nel suo Paese c'é stato un periodo nel quale alcuni bambini venivano costretti a subire violenze di ogni tipo, dove alcuni di questi bambini venivano perfino uccisi, come conigli, durante delle partite di caccia "alle quali partecipano nobili, finanzieri, notabili e funzionari dello Stato">>.

Nella nostra società il satanismo è un pericolo dilagante di cui, spesso, non se ne parla abbastanza, oppure lo si fa nel modo sbagliato. Gli adoratori del diavolo sono in aumento anche a Roma. Il quotidiano “Avvenire” del 5 settembre 1996 scrive: <<un’altra sètta satanica è stata scoperta a Roma. Tremila adepti, 5 milioni per iscriversi...>>. Il fatto che più <<lascia stupiti - dissero gli inquirenti - è l’apparente insospettabilità di molte delle persone indagate...>>. Si è anche appreso che: << sembra, che la congregazione contasse anche l’affiliazione di noti nomi del mondo dello spettacolo...>>.

In Inghilterra spariscono, ogni anno, circa centomila giovani. Scotland Yard, a Londra, deve occuparsi ogni giorno della sparizione di ben 2500 teenagers. I più vengono rintracciati, di alcuni non se ne saprà più nulla. Il giornalista Alfio Bernabei riporta altri fatti terribili accaduti a Londra: <<Carni di bambini e di feti umani sono state mangiate da uomini e donne che hanno preso parte a riti cannibalistici in Inghilterra in questi ultimi anni nel quadro di un sinistro revival di cerimonie sataniche. Alcuni bambini sono stati sacrificati su altari dopo aver subito torture e sevizie sessuali...>> (”L’Unità”, 9 agosto 1990). Sembra un’umanità impazzita.

Negli Stati Uniti questi orrori sono ancora più frequenti. E’ Modesto, <<la cittadina californiana che detiene il record nazionale Usa di chi sparisce nel nulla>>. <<Non è chiaro perché, ma questo fazzoletto di California a est di San Francisco, detiene il record per il più alto numero di persone sparite nel nulla in America. I mancanti all'appello sono ben 1.500, soltanto negli ultimi sei mesi. Il fenomeno è davvero preoccupante, enorme: negli Stati Uniti, ogni anno, viene compilata una lista di circa 100 mila nomi>> (“Diario della settimana”, n.17. Da mercoledì 28 aprile a martedì 4 maggio 1999).

Gli investigatori, almeno per alcuni di questi casi, puntano il dito sul mondo variegato e misterioso delle sètte sataniche. Questo è anche il pensiero di Fay Yager, dirigente il “Centro per la difesa dei bambini” (Children of the Underground). Il giornalista Giorgio Medail, nella trasmissione televisiva “Arcana”, trasmessa su Canale 5 (1989) affermava che negli Stati Uniti, secondo fonti attendibili, ogni anno vengono uccisi nel corso di riti satanici 50.000 persone, per lo più giovanissimi.

L’ex direttore dell’FBI di Los Angeles, Ted Gunderson, che ha dedicato molti anni ad indagare sui legami tra le sparizioni dei bambini e i riti satanici, affermò, in una puntata della trasmissione “Arcana”, che le vittime vengono torturate e poi uccise. Gunderson, tra l’altro, denuncia: <<Durante le mie indagini, ho scoperto che esistono organizzazioni che rapiscono bambini per poi utilizzarli per sacrifici umani durante feste sataniche. Questi fatti coinvolgono, ai più alti livelli politici, avvocati, giudici, gente di potere... Sì, questi gruppi satanici sono indubbiamente coinvolti nel traffico di droga, nella prostituzione minorile, nella pornografia e nella produzione di “snuff-film”... Ho raccolto testimonianze di bambini di otto, nove anni. Avevano disegnato cose orribili: gente, fuoco, un bambino nel fuoco, feticci satanici, bambini torturati. Come può un bambino immaginare cose simili se non le ha vissute?>> (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).

Il perché questi orrendi crimini, nella stragrande maggioranza dei casi, restano impuniti e si fa poco a livello di indagini sarebbe dovuto al fatto, sempre secondo Gunderson, che manca la volontà politica. La legge non è severa, perché questi gruppi hanno protezioni ad alto livello. Negli USA si <<discute su due scandali legati alla prostituzione infantile: droga-party con la partecipazione di bambini ed uccisioni in diretta per produrre snuff-film, che hanno coinvolto politici... molto vicini alla Casa Bianca. I servizi segreti, che dipendono direttamente dal presidente, sono intervenuti insabbiando le indagini, le vittime sono finite in prigione e i testimoni sono scomparsi e morti in strani incidenti o suicidi>> (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, cit.)

Ci si può chiedere, a questo punto, come fece il giornalista Giorgio Medail, nella trasmissione televisiva “Arcana”, andata in onda su Canale 5 (1989): <<Perché il governo non fa nulla? Perché giornali e televisione non denunciano il massacro? E, allora, ecco che l’ombra di una lobby satanica ai vertici del potere è plausibile, necessaria per coprire le attività del movimento...>>.

Il giornalista Paul Rodriguez del “Washington Times”, dopo una lunga e delicata indagine affermò: <<Sono riuscito a provare che personaggi legati alla Casa Bianca e ai servizi gestivano una rete di ragazzi di vita, ho trovato molti documenti che provano il coinvolgimento di Craig Spence - probabile ex agente della Cia, legato agli ambienti dei servizi della Casa Bianca, ex direttore dello staff di George Bush e figura chiave nello scandalo Iran-Contras - nell’organizzazione di party gay e di pedofili. Dalle prove emerge il nome di un altro deputato, Barry Franks. Ci abbiamo lavorato in quattro per oltre un anno e le informazioni raccolte sono agghiaccianti. L’FBI è stato estromesso dalle indagini e del caso si sono occupati i servizi segreti che dipendono direttamente dalla Casa Bianca. E tutto ciò è molto strano. La rete criminale aveva legami sia con esponenti repubblicani che democratici e si estendeva da New York alla Pensilvania, dal Nebraska alla California. Il reclutamento dei ragazzi avveniva in molti modi, alcuni venivano rapiti per strada e poi detenuti in fattorie particolari. E’ un business imponente, prendono i bambini scappati di casa, negli istituti di adozione, nei campeggi...>> (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, cit.).

Rodriguez editorialista del “Washington Times”, ha svolto indagini per alcuni mesi, prima di sparare in prima pagina del suo giornale articoli di fuoco su una rete di ragazzi “di vita” che coinvolgeva deputati e vip legati a Ronald Reagan e George Bush. <<Sesso in vendita in un appartamento di un deputato>>, <<Il servizio segreto insabbia l’inchiesta sui prostituti dei vip>>, <<Ragazzi di vita portati in un tour di mezzanotte alla Casa Bianca>>: questi i titoli del “Washington Times”>>. (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, cit.). Dopo alcuni articoli Rodriguez mollò misteriosamente l’indagine.

Vi è, addirittura, anche un mercato di <<pezzi di ricambio>> umani. Vengono inviati ai possibili clienti veri e propri cataloghi di organi, che dovrebbero servire o come feticci umani per riti satanici o, in altri casi, per corroborare il traffico internazionale clandestino dei trapianti. <<Centinaia di minorenni, maschi e femmine, spariscono ogni anno. Molti finiscono all’estero, nel mercato delle adozioni clandestine. Molti finiscono nel circuito della pedofilia e della pornografia>> (“Visto”, 8/11/1996). Così ha denunciato la parlamentare Rosario Godoy de Osejo, fondatrice di un “Comitato per i bambini scomparsi” e prosegue: <<Ho il sospetto che la ragione della scomparsa possa essere il prelievo di giovani e sani organi da vendere nei paesi ricchi. Se le cose stanno così, è facile capire che fine fanno questi bambini una volta ‘esportati’>>. Fatti allucinanti.

Un pozzo di orrori che sembra non avere mai fine. <<Anche Baby Doc, l’ex dittatore di Haiti, si sarebbe arricchito commerciando cadaveri freschi e organi congelati. Coloro che ricevevano gli organi da trapiantare erano cliniche statunitensi e istituti americani universitari o di ricerca. (...). Anche in Guatemala vi è stato un traffico di bambini venduti agli USA per trapianti (”Corriere del Ticino”, 6 marzo1987. ”Gente”, 20 marzo1987) mentre quanto accaduto in Honduras è stato confermato dalle agenzie di stampa (Agenzie ATS, ANSA, APP, e “Corriere del Ticino”, 5 gennaio 1987). In Colombia i bambini vengono rapiti mentre giocano sulla strada, portati in laboratori dove vengono loro estirpati gli occhi e poi rimessi in libertà dopo opportuna medicazione (Agenzia AGI-EFE, giugno 1987). In una colonia tedesca del Cile alcune sperimentazioni mediche, soprattutto manipolazioni genetiche, sarebbero praticate su bambini e adolescenti... (”Libération”, 7 dicembre 1987)>> (Milly Schar-Manzoli, Manuale di difesa immunologica, Meb, Padova 1988).

Se è pur vero che il sistema mediologico non serve a far sapere la realtà, ma a creare un rumore di fondo omologante (la logica omologante presiede alla globalizzazione del mondo) in cui tutti pensino allo stesso modo e a far credere alla gente che viviamo in un mondo trasparente, pulito, dove non c’è nulla da nascondere, di tanto in tanto, tuttavia, nella baraonda delle notizie, appiccicate alla rinfusa sui quotidiani, energono fatti tremendi: <<Piccole cavie. Gran Bretagna, 28 bambini uccisi per sperimentare un ‘nuovo trattamento’>>. Ecco quanto pubblica “Il Manifesto” del 9 Maggio 2000. In breve l’agghiacciante notizia: <<Neonati prematuri alla stregua di porcellini d’india, utilizzati per sperimentare un nuovo ventilatore da incubatrice: tutto questo è accaduto in Gran Bretagna, in un ospedale del nord del paese. Risultato: 28 bambini deceduti, altri 15 con danni cerebrali permanenti, su un totale di 122 bambini sottoposti al ‘nuovo’ trattamento. Questo tremendo bilancio emerge dal rapporto di una speciale commissione d’inchiesta ordinata dal ministro della sanità britannica, per indagare sui fatti avvenuti nel North Staffordshire Hospital di Stoke-on Trent tra il 1989 e il 1993>>.Ci sono anche i traffici di organi e chi indaga muore. Nel maggio 1996 il giornalista francese Xavier Gautier de “Le Figaro” viene trovato impiccato alle Baleari, nella sua residenza estiva. Una morte avvolta nel più fitto mistero. Gli investigatori spagnoli, poi, parleranno di suicidio. Gautier, prima di partire per le vacanze, aveva lavorato ad una lunga inchiesta su un presunto traffico di organi dalla Bosnia ad una nota clinica dell’Italia del nord.

L’ex ministro per la Famiglia Antonio Guidi aveva avvisato: Il fenomeno è mondiale. Ma l’Italia, così com’è stata ed è un luogo di passaggio delle droghe, adesso è un punto di transito di bambini a rischio... Arrivano dai Paesi in guerra dell’Est, da quelli poveri dell’Africa. Parecchi di loro - chi può individuarne il numero? - sono destinati ad essere carne di riserva per i ricchi. Piccoli depositi di organi per i figli di chi ha denaro>>. Guidi alla domanda se alcuni di questi bambini venivano mutilati, per conseguenti trapianti in Italia, aveva risposto: <<In Italia, no. E’ impossibile. Ma attraversano le nostre terre come uccelli migratori, il cui destino è di essere abbattuti>> (”Il Giornale”, 4 settembre 1995).

Eppure l’Italia, scrive Giangiacomo Foà, è stata denunciata <<dall’autorevole quotidiano La Nacion di Buenos Aires che in un articolo di fondo si fa eco delle accuse di don Paul Baurell, professore di Teologia dell’Università di San Paolo, e delle denunce fatte il primo agosto 1991 a Ginevra da René Bridel, rappresentante nelle Nazioni Unite dell’Associazione internazionale giuristi per la difesa della democrazia. (…). All’articolo di fondo de La Nation ha fatto eco O Globo di Rio che ci definisce “i maggiori importatori di bimbi brasiliani”. Il corrispondente di O Globo a Romaafferma: “L’Italia è il più importante compratore di bambini…”. (...).

Anche in Perù la stampa ci accusa. Da mesi il quotidiano La Repubblica di Lima denuncia, con nome e cognome, coniugi italiani che sono arrivati in Perù per comprare bambini di pochi mesi o di pochi anni. Negli ultimi tempi avremmo <<importato>> 1.500 piccoli peruviani, molti dei quali - secondo la stampa di Lima - sarebbero stati poi assassinati per asportare i loro organi per trapianti>> (”Corriere della Sera”, 7 settembre 1991).

Quello dei bambini rapiti, schiavizzati, violentati, costretti a prostituirsi, immolati a Satana o uccisi per espiantare i loro organi è un orrore su scala planetaria. Eppure si continua a fare poco o nulla. Giornali e televisione non denunciano il problema in tutta la sua reale gravità. Ne parlano poco e male, di tanto in tanto. I pericoli per i giovanissimi, come si è visto, vengono da più fronti, non ultima è la constatazione che, sul nostro pianeta, aumentano sempre di più le sètte dedite al culto del diavolo. Lo stesso Guidi aveva avvertito: <<Alle soglie del 2000 si sta addirittura registrando un aumento di riti ‘religiosi’, mi raccomando le virgolette, che prevedono anche il sacrificio umano di bambini>> (”L’Italia settimanale”, 15 settembre 1995).



Giuseppe Cosco

http://cosco-giuseppe.tripod.com/index.htm

linus.tre@iol.it

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
articoli in indymedia
by hacker Wednesday March 03, 2004 at 11:15 PM mail:  

http://italy.indymedia.org/news/2003/02/167711_comment.php

http://italy.indymedia.org/news/2003/02/167711.php

http://italy.indymedia.org/news/2003/12/436257.php

http://italy.indymedia.org/news/2003/12/436257.php?theme=2

http://italy.indymedia.org/print.php?id=436257

http://italy.indymedia.org/news/2003/09/375648_comment.php?theme=2

http://italy.indymedia.org/news/2003/07/332049.php?theme=default

http://italy.indymedia.org/news/2003/07/332049_comment.php

http://www.carmillaonline.com/archives/2003/07/000367.html

http://frammentidestrutturati.splinder.it/

http://www.italy.indymedia.org/news/2003/11/415452.php?theme=2

http://www.italy.indymedia.org/print.php?id=415452

http://www.italy.indymedia.org/mail.php?id=415452

http://www.italy.indymedia.org/news/2003/09/375648_comment.php

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
GRANDI OMICIDI. (V puntata)
by prete mancato tanto riguadagnato Wednesday March 03, 2004 at 11:21 PM mail:  

E' impensabile che a Roma si ripetano i gialli di via Poma o dell'Olgiata o il fittissimo mistero di Emanuela Orlandi, tutti casi irrisolti nei quali la squadra mobile che investigava non è venuta a capo di nulla.
Qui bisognerà trovare una spiegazione.....
Continua il racconto di Gennaro De Stefano sul delitto di Marta Russo....

Maria Chiara Lipari si dirige a passo svelto verso la sala assistenti dell'Istituto di filosofia del diritto. La stanza è al centro del corridoio che si percorre al di là della vetrata con la scritta "Biblioteca Giorgio Del Vecchio".
Aperta la porta, subito a sinistra c'è un telefono, poi alcuni computer, a destra due tavoli messi per lungo ed altrettanti a sinistra. Alle pareti scaffali con centinaia di volumi rilegati. Due finestre molto ampie a due ante, su quella di destra un condizionatore d'aria impedisce l'apertura del battente sinistro. Guardando fuori si vedono distintamente gli studenti della facoltà di giurisprudenza che affollano le aule e il corridoio dell'edificio di fronte. Senza molto sforzo, si possono leggere sulla porta di ciascuna il nome e il numero dell'aula. Una scala antincendio in ferro deturpa la facciata dell'edificio che sta dirimpetto all'istituto di filosofia del diritto e alla facoltà di statistica.

Seduti a "prendere una boccata d'aria", gli studenti Roberto Lastrucci, Francesca Marcattilli e Ferdinando Pastore possono vedere distintamente ciò che accade sul vialetto e nell'edificio che sta loro difronte, la distanza non supera gli otto metri in linea d'aria.
Da pochi minuti il professor Bruno Romano, tutor di Maria Chiara Lipari nel dottorato di ricerca all'istituto di filosofia del diritto, le ha detto che l'indomani dovrà recarsi a Teramo per un convegno. Ma lei ha qualche problema. Il padre Nicolò, ex senatore democristiano e giurista insigne ha organizzato per lo stesso giorno, un dibattito al Cnel e le ha fatto sapere che ci terrebbe molto alla sua presenza.
"Non posso andare a Teramo, professore, però adesso chiamo papà e vedo se davvero ci tiene tanto a che io partecipi al suo congresso", ha spiegato Chiara al docente (di cui è una degli assistenti volontari).

Entra nell'aula contrassegnata con il numero 6, lì c'è il telefono con la linea esterna. Nella stanza non c'è nessuno, le scrivanie sono vuote, il silenzio avvolge l'ambiente. Chiara si gira verso il tavolinetto dove è poggiato l'apparecchio e, spalle alle finestre, compone il numero di casa sua. Sono le 11,44 del 9 maggio. Dall'altro capo del ricevitore risponde sua madre. ("Non mi rispose nessuno", dirà in seguito la Lipari, ma non è vero perché la conversazione ebbe luogo e venne segnata dal tabulato Telecom, che invece non registra le telefonate senza risposta).
"Papà non è a casa", le dice la mamma, "prova a studio. Però lo sai che sarebbe felice che tu fossi al suo convegno". Chiara riattacca, la conversazione con la mamma è durata soltanto tredici secondi. Lei compone in fretta il numero dello studio paterno e, finalmente può chiedere al genitore se è il caso o meno di andare a Teramo. I consigli e le opinioni di Niccolò Lipari sono per lei oro colato, tre minuti e diciotto secondi di conversazione le bastano per prendere una decisione definitiva.
"D'accordo papà, non andrò a Teramo, il convegno qui a Roma è più importante e poi come potrei deluderti, visto che ci tieni tanto...". Chiara riattacca la cornetta ed esce dall'aula 6.

Tutto è normale, nessun rumore ha turbato la sua conversazione. Dirà poi che forse, ad un certo punto, ha avuto la sensazione che qualcuno le sia passato dietro le spalle e l'abbia salutata con un "ciao Chiara!". Ma era una sensazione, nient'altro. Anche se Chiara, visino dolce e talora spaurito, di sensazioni ci vive.

***

"Dottò, guardi, abbiamo trovato alcune cose interessanti nel bagno dei disabili che sta proprio in linea con il punto dove è caduta la ragazza".
L'ispettore della Digos romana si rivolge al vice questore, elegantemente vestito, capelli spruzzati di bianco, baffoni e un immancabile fazzoletto al taschino.
"Beh?", chiede il funzionario sollecitandolo a parlare.
"Abbiamo scoperto che la porta del bagno, che altrimenti non si può chiudere, può essere tenuta ferma dall'interno con un cordone di doccia. Lo abbiamo fotografato. Poi nel battente vi è un foro tappato con della carta e la cosa interessante è che se uno guarda da fuori, utilizzando quel buco, in realtà inquadra la finestra e non la tazza, che è nascosta essendo collocata a destra dietro un muretto. Infine abbiamo repertato un pezzo di ferro che era stato posto per tenere la finestra semiaperta, come per impedire che si chiudesse all'improvviso".

"Avete qualche idea?", chiede il funzionario guardandosi attorno e annuendo con il capo mentre l'ispettore gli spiega le loro conclusioni.
"In linea di massima, dottore, il colpo può essere partito benissimo da quella finestra, l'altra quella sulla destra corrisponde a un'aula dove sono in corso lavori di ristrutturazione. Le sbarre non impediscono ad una mano armata di pistola puntandola contro chi passa nel vialetto e sparare. A occhio la traettoria corrisponde al foro di entrata del proiettile nella testa della sfortunata vittima".

"Bene, repertate tutto, guardate tutti i davanzali delle finestre, dite alla scientifica che voglio un lavoro minuzioso".
"Comandi dottore, non si preoccupi. Le manderemo una relazione scritta sulle nostre prime conclusioni".
L'ispettore si allontana, il funzionario continua a guardarsi attorno incredulo, la tensione è altissima: giornalisti, telecamere, telefonini che trillano e tutti vogliono sapere. Il questore Rino Monaco, perché deve riferire al capo della polizia, il capo perché il ministro (un comunista, dopo 45 anni…) è sgomento che ci sia una nuova strategia della tensione.

Il funzionario si innervosisce, qualcosa non quadra in questa faccenda. Questo ferimento è un guaio, un disastro: dopo dieci anni torna prepotente lo spettro del terrorismo, proprio nel luogo dove storicamente si sono anticipate tensioni, scontri sociali e politici, rivolgimenti addirittura epocali. Una ragazza uccisa nei vialetti dello Studium Urbis può ingenerare la paura di una catena sanguinosa di attentati, con una coda di manifestazioni e contromanifestazioni. Tutto questo va stroncato sul nascere.

E in ogni caso, a parte i continui omicidi di omosessuali senza colpevole, di cui nessuno parla più, è impensabile che a Roma si ripetano i gialli di Via Poma o dell'Olgiata o il fittissimo mistero di Emanuela Orlandi, tutti casi irrisolti nei quali la squadra mobile che investigava non è venuta a capo di nulla. Qui bisognerà trovare una spiegazione, i colpevoli o il colpevole dovranno essere "assicurati" alla giustizia, processati e condannati.
Le direttive del questore sono precise: duecento uomini vengono assegnati a questa indagine con grande spiegamento di mezzi. Il bagno di statistica dunque è il luogo più probabile da dove lo sconosciuto ha premuto il grilletto. Lo dicono la logica, la geometria, la fisica e le testimonianze. Il funzionario di polizia si gira e rigira tra le mani la relazione della Digos che gli hanno appena consegnato. E' inequivocabile. Il colpo è partito da quella finestra.

"Già", pensa il vice questore grattandosi vistosamente con una mano nella tasca dei pantaloni, mentre una telecamera lo riprende a sua insaputa. "E quando lo acchiappiamo uno che in due minuti è entrato in un cesso, s'è chiuso dentro, ha sparato, è uscito, ha sceso le scalette della facoltà e s'è dileguato nel traffico di Roma? La pistola? Quella starà già in fondo al Tevere. E' un vero casino". E poi, quasi ad esorcizzare la realtà investigativa che gli si para innanzi, alza la cornetta del telefono e forma il numero della Criminalpol, reparto polizia scientifica. "Niente avete trovato?", chiede all'interlocutore che gli risponde dall'altro capo dell'apparecchio.

"Sì, abbiamo trovato qualcosa di interessante su un davanzale di una delle finestre al primo piano".
"E cioè?", chiede ansioso il funzionario di polizia.
"Due particelle, antimonio e bario che combinate tra loro sono il segno di un colpo d'arma da fuoco".
"E che stanza è?" insiste il poliziotto.
"E' una specie di biblioteca, ci sono tavoli e computer, credo che sia una stanza dove si riuniscono gli assistenti dei docenti. La finestra interessata è quella di destra dove è alloggiato anche un condizionatore d'aria".

Il funzionario di polizia riattacca la cornetta, la risolleva di nuovo e chiede una macchina. Ha deciso di correre lì sul posto per rendersi conto di persona. Se ci sono particelle che corrispondono ad un residuo di sparo vuol dire che qualcuno ha sparato da lì. E una biblioteca non è certo un cesso, non saranno certo centinaia le persone che possono accedervi. Sgommando, la vettura con a bordo il vice questore entra nei viali della Sapienza, altrettanto rumorosamente si ferma dinanzi alle scale della facoltà di Statistica, il funzionario sale velocemente la rampa, entra nell'Istituto di Filosofia del Diritto e, a una segretaria che cammina nel corridoio, chiede.

"Qual è la biblioteca?". La donna gli indica la porta al centro del corridoio. Il funzionario spalanca il battente, entra e si ferma a guardare. Libri e tavoli, due finestre entrambe con le tende, e sulla sinistra, a pochi centimetri dalla porta un telefono poggiato su una specie di servo muto.
"Cristo", pensa l'investigatore, "Cristo ci vuole aiutare…se c'è un telefono, ci saranno anche le telefonate…e se ci dice bene…". Esce di nuovo di corsa, chiama la centrale, si fa passare il magistrato che conduce le indagini.

"Dottore, abbiamo qualcosa di molto interessante. La scientifica ha rinvenuto due particelle che, combinate tra loro, riconducono a un colpo d'arma da fuoco, su un davanzale al primo piano. Sono corso per un sopralluogo e la finestra corrisponde ad un'aula contrassegnata con il numero 6 della facoltà di filosofia del diritto".
"Quella non è una facoltà, ma un Istituto della facoltà di Giurisprudenza", lo corregge il magistrato quasi a rimarcare l'abisso che comunque separa un procuratore da un vice questore.
"Sì', certo, mi scusi, dicevo per semplificare. Ecco, la cosa interessante è che in quell'aula c'è un telefono e che l'accesso non è consentito a tutti ma solo agli assistenti dei tre docenti dell'istituto. Suggerirei di farci consegnare dalla Telecom i tabulati delle telefonate entrate e uscite il nove maggio tra le 11 e le 13".

"Sì, certo, avvii la procedura, poi si faccia consegnare l'elenco delle persone che frequentano quell'istituto, dall'usciere ai professoroni in cattedra. E cominciamo ad approntare servizi tecnici su tutti. Copriamoli di microspie a casa, sul lavoro, nelle macchine. Se siamo fortunati…".
"Grazie dottore, era quello che pensavo anche io".

Dagospia.com

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Il senso di un avvertimento che allora era incomprensibile
by terence hill e padre ralph Wednesday March 03, 2004 at 11:48 PM mail:  


Era il 18 ottobre del 1983, circa quattro mesi dopo la scomparsa di Emanuela Orlandi. La società calcistica della Lazio convocò una conferenza stampa sulle notizie divulgate quel giorno da molti giornali basate sul contenuto della lettera anonima inviata all'Ansa di Milano che indicava un calciatore della formazione, il terzino Arcadio Spinozzi, come persona che "sapeva molto" della sparizione della ragazza. La reazione della società, dei compagni di squadra, del presidente Giorgio Chinaglia, della Federazione Italiana Calcio e - soprattutto - degli inquirenti, primo dei quali Nicola Cavaliere allora funzionario della Squadra Mobile di Roma responsabile delle indagini sul caso Orlandi, furono di totale e unanime solidarietà con l'incolpevole giocatore. Il dottor Cavaliere precisò che "se la questura dovesse stare dietro a tutte le fandonie perderebbe solo tempo e che quindi non riteneva neppure necessario sentire (ovvero interrogare) il giocatore".Naturalmente il sottoscritto è del medesimo parere. Fu una vera vigliaccata, una porcheria che nel Paese del pettegolezzo qual è l'Italia mise in quei momenti in grave difficoltà l'equilibrio psicologico di chi, come Spinozzi, stava affrontando l'impegno di una dura stagione calcistica dove necessita sempre, prima di ogni altra cosa, la serenità dell'ambiente e della persona. Era del tutto evidente che Arcadio Spinozzi non avesse nulla a che fare con la drammatica vicenda Orlandi, tuttavia una domanda resta tutt'oggi senza risposta.Perché l'anonimo estensore del messaggio - che lo stesso giocatore-vittima durante quella conferenza stampa dialogando con i giornalisti definirà "un folle intelligente che ha scelto bene la sua vittima" - mirò proprio a quel preciso bersaglio? Sì, perché da un lato la lettera sparge del "veleno" gratuito su un innocente, dall'altro lascia intendere che l'autore sappia molto, fin troppo, su fatti segretissimi, come ad esempio la relazione in atto fra la giovane moglie di un famoso compagno di squadra di Spinozzi e il più famigerato - nonché latitante - gangster della banda della Magliana, Renatino De Pedis. E il tutto nel contesto trattato da questo messaggio: il caso Orlandi. Nel 1983 quell'avvenente fanciulla non era ancora entrata nelle inchieste sulla tremenda holding criminale capitolina, ma vi finirà meno di un anno dopo, nel 1984, quando sarà arrestato il boss di Trastevere grazie ai pedinamenti che porteranno le forze dell'ordine - che seguono da mesi proprio questa giovane donna di 23 anni - fino al rifugio segreto del gangster. Infine solo anni dopo - in tutt'altro contesto di indagine - sempre questa donna, nel frattanto ex moglie del noto calciatore, risulterà invischiata in un "giro" di prostituzione d'alto livello, slava e minorile. Ergo?Quella missiva collega la sparizione di Emanuela Orlandi a qualcosa di molto preciso? Per caso alla banda della Magliana? È questa la domanda che tuttora non ha avuto risposta, la domanda per cui mi continuo a chiedere: perché proprio Spinozzi?D'altra parte, nella fenomenologia criminale è "da manuale" un caso come questo. Quando un delinquente, magari un ricattatore o qualcuno che intende anche semplicemente "avvisare", spaventare, ridurre al silenzio una sua vittima, intende agire ma non vuole raggiungere direttamente il suo bersaglio perché così facendo metterebbe sulla pista giusta chi sta dando la caccia ai colpevoli di un efferato delitto (tra cui lui stesso) e tuttavia vuole fare in modo che costui - o costei - capisca bene l'avvertimento, si comporta esattamente così. Urla un'infamità a Tizio perché Caio nell'ombra capisca tutto.

di Max ParisiPagina dei Misteri Emanuela Orlandi
Emanuela Orlandi. La chiesa dove è stato trovato il teschio. La ... 2001.
Emanuela Orlandi è scomparsa il 22 giugno 1983 dopo le 19.00. ...
http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/Misteri/ 2001-2002/OrlandiE.htm - 13k - En caché -
Páginas similares
Pagina Misteri Edizione 2001-2002
... in onda il: 29.1.2002. Emanuela Orlandi, Emanuela Orlandi in onda il:
15.1.2002, Wanda Caria, Wanda Caria in onda il: 8.1.2002. Mohamed ...
http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/Misteri/misteri20012002.htm - 21k - En caché -
Páginas similares
appello Emanuela Orlandi
Sono passati esattamente 20 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi,
cittadina vaticana non ancora sedicenne. ... appello Emanuela Orlandi.
http://www.anticlericale.net/formail/appello_emanuela_orlandi/ formailPhpMultiplo.htm -
7k - En caché - Páginas similares
anticlericale.net
... il forum. firma la petizione online per chiedere alla Procura della
Repubblica
di Roma di "accelerare" le indagini sulla "sparizione" di Emanuela Orlandi.
...
Descripción: News ed informazioni, rassegna stampa ed approfondimenti,
dossier, archivio, calendario appuntamenti,...
Categoría: World > Italiano > Società > Politica > Partiti > Radicali
http://www.anticlericale.net/ - 45k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.anticlericale.net ]
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi
Emanuela Orlandi. ...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/ - 35k - En caché - Páginas similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi...La storia
teschiog.gif (3677 byte) Il poster. Studio CELSUS ®. Via Cesare Battisti n.1
Ponsacco 56038 (PI) ITALY. Tel. (0039) 0587-734105 Fax. (0039) 0587-734105.
...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/poster/ - 33k - En caché - Páginas
similares
[ Más resultados de http://www.serialkiller.it ]
almanacco dei misteri d'Italia: attentato al Papa. La vicenda di ...
Attentato al Papa. La vicenda di Emanuela Orlandi. Emanuela Orlandi scompare
verso le 19 del 22 giugno 1983, dopo essere uscita da una scuola di musica. ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agcaorlandi.htm - 6k - En caché - Páginas similares

almanacco dei misteri d'Italia: attentato al Papa. Biografia di ...
... Giovanni Senzani, che e' stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamendo della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l
...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agcabiografia.htm - 5k - En caché - Páginas
similares
[ Más resultados de http://www.almanaccodeimisteri.info ]
BULGARIA-ITALIA Forum - Chi è Emanuela Orlandi?
Nuovo Argomento | Mostra Messaggi | Cerca nel Forum | Nascondi tutte le risposte
Chi è Emanuela Orlandi? - Milena - 07.05.2001 09:17 Chi è Emanuela Orlandi? ...
http://www.bulgaria-italia.com/ bg/forum/reply.asp?message=540&all=True - 14k - En
caché - Páginas similares
BULGARIA-ITALIA Forum
... Cartoline: Immagini dalla Bulgaria. Pietro, 07.05.2001 15:47, 0. Chi
è Emanuela Orlandi? Milena, 07.05.2001 12:00, 2. x Vessellina e Valerio. ...
http://www.bulgaria-italia.com/bg/forum/default.asp?page=24 - 38k - En caché -
Páginas similares
[ Más resultados de http://www.bulgaria-italia.com ]
Imposimato: "Emanuela Orlandi è viva e può essere liberata"
... AGGIORNATO AL 14 Giu 2000 23:52, < HOME. Imposimato: "Emanuela Orlandi
è viva e può essere liberata". ROMA, 14 GIUGNO - «Essendo ...
ilrestodelcarlino.quotidiano.net/ art/2000/06/14/1017027 - 24k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
IlRestoDelCarlino.it
... conflitti. In Africa le situazioni più tragiche Ali Agca è tornato
in Turchia Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. continua. ...
ilrestodelcarlino.quotidiano.net/2000/06/14/ - 41k - En caché - Páginas
similares
Il caso Orlandi
... Molti di voi ricorderanno, nella prima metà degli anni ’80, il misterioso
caso
che vide coinvolta l’allora quindicenne Emanuela Orlandi, scomparsa senza ...
http://www.80s.it/newspop.asp?idnews=243 - 19k - En caché - Páginas similares
Giallo diVino
... giugno” e poi un numero di telefono. Quella ragazza è/era Emanuela
Orlandi, sparita vent’anni fa. Inghiottita in un buco nero di ...
giallodivino.blogspot.com/ - 96k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela Orlandi
Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela Orlandi. Nicotri Pino Mistero
vaticano,la
scomparsa di Emanuela Orlandi 88-7953-112-3 - KAOS EDIZIONI, - Fr. ...
http://www.casagrande-online.ch/libreriavirtuale/ dettagli.phtml?n_libris=115728 - 2k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Record trovati: 17; in questa pagina dal no. 1 al no. 17
... 22,00, 2002, pp. 7. Nicotri Pino Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela
Orlandi 88-7953-112-3 - KAOS EDIZIONI, - Fr. 25,50, 2002, pp. ...
http://www.casagrande-online.ch/
libreriavirtuale/risultati.phtml?tipo=EDITORE&valore=KAOS+EDIZIONI - 9k - En
caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.casagrande-online.ch ]
Clarence: Cultura e Spettacolo - CLARENCE LOUNGE
... CRONACA NERA LOUNGE: EMANUELA ORLANDI. iL MANIFESTO DELLA SCOMPARSA DI
EMANUELA
ORLANDI Emanuela Orlandi è scomparsa il 22 giugno 1983 dopo le 19.00. ...
http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacolo/ speciali/020225lounge/orlandi.html
- 44k - En caché - Páginas similares
Clarence: Cultura e Spettacolo - CLARENCE LOUNGE
... Lancia Fulvia anziché in Ferrari... [ CONTINUA ]. CRONACA NERA LOUNGE:
EMANUELA ORLANDI. Emanuela OrlandiA conferma che l'Universo ...
http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacolo/ speciali/020225lounge/ - 72k -
En caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.clarence.com ]
Agcà libero, ma Emanuela non torna
Da 18 anni si parla della sparizione di Emanuela Orlandi, ma ancora di più dei
collegamenti che ne sono stati tratti a torto oa ragione con l’attentato a ...
old.lapadania.com/2001/giugno/22/22062001p04a3.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
I turpi traffici della banda della Magliana
ESCLUSIVO / La scomparsa di Emanuela Orlandi: forse una pista per individuare
chi
la sequestrò I turpi traffici della banda della Magliana Una lettera anonima
...
old.lapadania.com/1998/giugno/26/260698p02a1.htm - 16k - En caché - Páginas
similares
[ Más resultados de old.lapadania.com ]
News 2000 - Libero - speciale: Quei ruggenti Anni Ottanta - Parte ...
... l'opinione pubblica (piazza Tienanmen el'attentato al Papa) e tormentato
l'Italia
(la strage di Bologna, Ustica, la scomparsa di Emanuela Orlandi, l'arresto di
...
news2000.libero.it/speciali/sp125/pg4.html - 46k - En caché - Páginas similares
La Fotogallery di News 2000 - Libero
novita suonerie e loghi. Scompare il 22 giugno 1983 Emanuela Orlandi,
figlia di Ercole, un dipendente del Vaticano. La vicenda è ...
news2000.libero.it/fotogallery/fg1376/pg4.html - 7k - En caché - Páginas
similares
I segreti del Vaticano
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche ...
http://www.misteriditalia.com/segreti-vaticano/ - 27k - En caché - Páginas similares
[RTF] Cronologia
Formato de archivo: Rich Text Format - Versión en HTML
... Comicia la cosiddetta “pista bulgara” per l'attentato al Papa. 22 giugno
1983:
scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario del Vaticano. ...
http://www.misteriditalia.com/segreti-vaticano/attentato-papa/
download/Cronologia-Papa.rtf - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.misteriditalia.com ]
Teschio Orlandi
... teschio ritrovato a Roma il 14 maggio scorso nella chiesa di San Gregorio
VII, a
due passi dal Vaticano, potrebbe essere quello di Emanuela Orlandi, la ragazza
...
http://www.testimonidigeova.net/teschio_orlandi.htm - 7k - En caché - Páginas similares

Pino Nicotri, Mistero vaticano
... . ..IN NOME DI DIO. . Copertina del libro 'L'arcivescovo del genocidio'Pino
Nicotri
MISTERO VATICANO La scomparsa di Emanuela Orlandi Pagg. 212 – € 15,00. ...
http://www.kaosedizioni.com/schnomedio_misterovaticano.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
[DOC] opere di ernesto rossi
Formato de archivo: Microsoft Word 97 - Versión en HTML
... Pino Nicotri. MISTERO VATICANO. La scomparsa di Emanuela Orlandi.
Pagg. 212 – ¤ 15,00. La quindicenne cittadina vaticana Emanuela ...
http://www.kaosedizioni.com/kaos_catalogo.rtf - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.kaosedizioni.com ]
Sos bambini - I minori sfruttati, dossier Sos bambini ...
... Migliaia i minori scomparsi in Italia Missing children Angela Celentano e
Emanuela
Orlandi i casi più eclatanti. Tre anni, bella, sorridente e paffuta. ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/015/fatti_perche/002.htm - 17k - En caché - Páginas
similares
Sos bambini - I minori sfruttati, dossier Sos bambini ...
... in rete. Migliaia i minori scomparsi in Italia Missing children Angela
Celentano e Emanuela Orlandi i casi più eclatanti. I siti ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/015/fatti_perche/ - 27k - En caché - Páginas
similares
[ Más resultados de http://www.grandinotizie.it ]
BOL | Libri | Minisito
... Mistero vaticano. La scomparsa di Emanuela Orlandi Pino Nicotri Kaos | 2002.
... La
scomparsa di Emanuela Orlandi), le calamità nel triangolo delle Bermude. ...
http://www.ita-bol.com/ bol/main.jsp;:4017616c:daca192f44ee4?action=bolms&id=000477 -
42k - En caché - Páginas similares
BOL | Libri | Minisito
... di marzo: È viva, del giornalista di Gente Antonio Fortichiari, che torna
con
testimonianze e documenti nuovi sulla vicenda di Emanuela Orlandi; La stanza
...
http://www.ita-bol.com/ bol/main.jsp;:4020aecc:95e23027f2912a3?action=bolms&id=000585
- 45k - En caché - Páginas similares
Dagospia.com - 09/06/2000 - GRANDI OMICIDI. (V puntata)
Via Poma, l'Olgiata, Emanuela Orlandi, tutti casi irrisolti nei quali la squadra
mobile non è venuta a capo di nulla.<br>Qui bisognerà trovare una ...
213.215.144.81/public_html/0-999/articolo_65.html - 17k - En caché - Páginas
similares
Dagospia.com - 09/08/2002 - ESPRESSO RISERVATO/2 – RAI A PERDERE ...
... Una delle ragioni, il libro “Mistero Vaticano - La scomparsa di Emanuela
Orlandi”,
di Pino Nicotri, che riporta l’interrogatorio del ’93 di monsignor ...
213.215.144.81/public_html/4000-4999/ articolo_4342.html - 9k - En caché -
Páginas similares
INCLASSE . IT - Rivista indipendente del mondoscuola - Dall'81 a ...
... della Cia. 22 giugno 1983 Il caso Emanuela Orlandi Scompare a Roma
Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti ...
http://www.inclasse.it/inclasse_scheda.php?ID=7 - 19k - En caché - Páginas similares
INCLASSE . IT - Rivista indipendente del mondoscuola - È lui il ...
... Giovanni Senzani, che è stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamento della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l
...
http://www.inclasse.it/inclasse_scheda.php?ID=2 - 17k - En caché - Páginas similares
brutte figure altrui
... perchè l'Associazione Orsetti Padani non si è lamentata per la brutta figura
fatta
in tv da alcuni personaggi pubblici, parlando del caso di Emanuela Orlandi ...
http://www.orsettipadani.org/attualità/ perchènocioccupiamo.htm - 6k - En caché -
Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=3/w1=21/af=0/p1=1/fk=compagnie%20aeree - 57k - En caché - Páginas similares
KOINè nuove edizioni - Vaticano un affare di stato
... più di un giallo: dall'uccisione di Moro all'attentato al Papa, dalle
infiltrazioni
delle spie dell'Est in Vaticano al sequestro di Emanuela Orlandi e di ...
http://www.edizionikoine.it/catalogo/vaticano.html - 10k - En caché - Páginas similares

il catalogo di KOINè nuove edizioni
... Ferdinando Imposimato. Vaticano un affare di stato Le infiltrazioni
- L'attentato - Emanuela Orlandi Euro 14,00. • Ferdinando Imposimato. ...
http://www.edizionikoine.it/catalogo.html - 46k - En caché - Páginas similares
Yahoo! Gruppi : chucara2000 Messaggi : Messaggio 24623 di 28747
... Msg #. Da: "Carmelo Scuderi" <chucara2000@y...> Data: Dom Lu 6, 2003
6:55 pm Oggetto: Emanuela Orlandi, un mistero vaticano. 30.06 ...
it.groups.yahoo.com/group/chucara2000/message/24623 - 16k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Yahoo! Gruppi : chucara2000 Messaggi : 24601-24700 di 28824
... Dom 7/6/2003, 24623, Emanuela Orlandi, un mistero vaticano, Carmelo
Scuderi, chucara2000, Dom 7/6/2003, 24624, Misterioso scomparso: «Ho ...
it.groups.yahoo.com/group/chucara2000/ messages/24601?viscount=100 - 60k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de yahoo.com ]
Trovalo al prezzo migliore !
... ricchezza delle nazioni; La ricerca sociale; La scienza della logica;
La scomparsa di emanuela orlandi; La settima porta; La spada nella ...
http://www.buycentral.it/results/comparer_les_prix/ r_60101_27.html - 50k - En caché -
Páginas similares
Trovalo al prezzo migliore !
... elizabeth wurtzel; elle; elliptica; ellis; Ellis peters; ellroy; elmetti;
elmi; Elogio; Elton john; Emanuela orlandi; emanuele iii; emanuele ...
http://www.buycentral.it/results/comparer_les_prix/ r_60101_16.html - 50k - En caché
- Páginas similares
Sistema Bibliotecario di Magenta
... Tropea, 2003. - 284 p. (Le Querce) Libro-inchiesta sul caso di Emanuela
Orlandi,
la quindicenne cittadina vaticana scomparsa a Roma il 22 giugno 1983; ...
http://www.sbimag.it/arretratisagg.html - 36k - En caché - Páginas similares
Global Geografia - Curiosità Vaticano
... Nella Città del Vaticano esistono alcune famiglie (come quella di Emanuela
Orlandi,
rapita circa vent'anni fa, e non più ritrovata), talora di dipendenti ...
http://www.globalgeografia.com/europa/vaticano_curiosita2.htm - 20k - En caché -
Páginas similares
Artículo - Periodismocatólico.com
... quiso matar al Papa!. El caso Emanuela Orlandi se multiplica por todos
los rincones del globo. La guerrilla colombiana secuestra ...
http://www.periodismocatolico.com/archivo/b031114/18.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
main
... Lei ha indagato anche sul caso di Emanuela Orlandi, la quindicenne cittadina
vaticana
scomparsa nel nulla nel 1983, episodio rilanciato proprio l'altra sera ...
ilmattino.caltanet.it/hermes/ 20040208/CASERTA/38/JAK.htm - 11k - En caché -
Páginas similares
[Newsletter-misteri] La Newsletter di Misteri d'Italia - Numero 84
... IN QUESTO NUMERO: - Caso Alpi-Hrovatin: potrebbe essere riesumata la salma
di Ilaria
- Scomparsa Emanuela Orlandi: forse verso riapertura inchiesta - Attentato ...
lists.peacelink.it/pcknews/msg07263.html - 8k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas
similares
Il Barbiere della Sera
... l'Associazione Orsetti padani non è intervenuta su una trasmissione
televisiva che
trattava in un modo un po' facilone del caso di Emanuela Orlandi mentre lo ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=7051 - 13k - En caché - Páginas
similares
Turchia Oggi: Arretrato 100
... ORLANDI: DEBOLI SPERANZE. (Turchia Oggi) – Roma, 31 mag – Anche se deboli,
si
riaccendono le speranze di poter ritrovare viva Emanuela Orlandi, a quasi vent
...
http://www.e-turchia.com/ Arretrati/Turchia_Oggi_arretrati_2001_05_31_n100.htm - 16k -
En caché - Páginas similares
Protección delitos sexuales del clero mediante un derecho ...
... constitucionales fundamentales". Pino Nicotri. Perdiodista del "L'Espresso".
"Impunidad judicial: Los casos de Emanuela Orlandi y Cedrik". ...
http://www.pepe-rodriguez.com/ Sexo_clero/Sexo_clero_CDC_anticonstitucional.htm - 29k -
En caché - Páginas similares
la Repubblica/fatti: 'Ecco chi ordino' ad Agca di assassinare il ...
... verso il Papa. Questa è la mia teoria". Crede che il rapimento di
Emanuela Orlandi c'entri con l'affare Agca? "Secondo me, hanno ...
http://www.repubblica.it/online/fatti/ pkk/mandanti/mandanti.html - 21k - En caché -
Páginas similares
La Repubblica/spettacoli_e_cultura: Consigli, misteri, progetti ...
... letabou: Ciao Carlo, visto che se ne torna a parlare in questi giorni,
vorrei sapere
cosa pensi del caso di Emanuela Orlandi Carlo Lucarelli: Non ne so molto. ...
http://www.repubblica.it/online/spettacoli_e_cultura/ lucarelli/chat/chat.html - 51k
- 2 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Marzo-1195
... della Santa Sede ha negato che esista una trattativa - annunciata
clamorosamente
da un giornale romano - con coloro che 12 anni fa rapirono Emanuela Orlandi. ...

http://www.christusrex.org/www1/news-old/marzo-95.html - 11k - En caché - Páginas
similares
IL MUCCHIO SELVAGGIO - Settimanale di musica, cinema, libri, video ...
... Tradotta. Storie di canzoni amate e tradite e Tishomingo Blues di Elmore
Leonard. Riflessione 56 Emanuela Orlandi. Se è viva. Tour ...
http://www.ilmucchio.it/archivio.php?numero=557 - 8k - En caché - Páginas similares
Filodiretto con Maurizio Turco
... O magari pensa che l'impunità che la Chiesa reclama - per esempio sulla
morte
di Calvi, la scomparsa di Emanuela Orlandi, la morte delle guardie svizzere ...
http://www.radicali.it/organi/filo/scheda.asp?s=5015&q=16 - 3k - En caché - Páginas
similares
FRANCESCO BRUNO
... indagini o ai processi sui più clamorosi casi di cronaca giudiziaria del
nostro
paese dal caso Moro all’ attentato al Papa, da Emanuela Orlandi ai sequestri ...

http://www.trentaore.org/trentaore/osservamedia/ cur_francescobruno.htm - 8k - En caché
- Páginas similares
Il libro dei fatti
... della Polaria. La denuncia del Siulp, il sindacato di categoria. "La
Stasi dietro il sequestro di Emanuela Orlandi". Nuovi elementi ...
http://www.fattiemisfatti.info/Sito/librofatti.htm - 17k - En caché - Páginas similares

Gennaio
... COPRIFUOCO ALLE 3. Polemica sul decreto contro le stragi del sabato sera.
LE INCHIESTE.
La scomparsa di Emanuela Orlandi: un caso ancora apperto? COMMERCIO. ...
http://www.fattiemisfatti.info/Sito/luglio.htm - 9k - En caché - Páginas similares
[ [ [frammenti destrutturati] ] ]
... interessante ed equilibrato pur affrontando con piglio investigativo-storico
argomenti
caldi come la nascita di cristo, la scomparsa di emanuela orlandi o la ...
frammentidestrutturati.splinder.it/ - 30k - En caché - Páginas similares
Carmilla on line ®
... Ma è difficile, leggendo il libro, non scorgere gli accenni ad alcuni dei
più
noti "misteri d'Italia", come il caso di Emanuela Orlandi, la figlia ...
http://www.carmillaonline.com/archives/2003/07/000367.html - 48k - En caché - Páginas
similares
Inchiesta Settembre 2001 La voce della Campania
... allarme lanciato da Imposimato che, tra l’altro, si era occupato a lungo
come giudice
istruttore di casi come il rapimento di Emanuela Orlandi, il terrorismo ...
http://www.lavocedellacampania.it/inchiesta_ottobre_2001.htm - 48k - En caché - Páginas
similares
KAROL RIDICOLIZATO : Indymedia Italia
... poster.gif45hqge.gif, image/gif, 501x737. EMANUELA ORLANDI,il satanismo,la
P2,il
mostro di Firenze,la 1 Bianca! ... A nessuno importa niente Di Emanuela Orlandi?
...
italy.indymedia.org/news/2003/02/167711_comment.php - 101k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Spari' un mercoledi' sera, il 22 giugno del 1982, dopo la lezione ...
Spari' un mercoledi' sera, il 22 giugno del 1982, dopo la lezione di
flauto. Da allora su Emanuela Orlandi e' stato detto di tutto. ...
pinoscaccia.homestead.com/
files/la_scomparsa_di_Emanuela_Orlandi__e_Mirella_Gregori_.htm - 18k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
ASTROLOGIA TRA PASSATO E FUTURO
... giorno scompaiono decine di persone, molte delle quali senza essere
ritrovate (è
il caso, ad esempio, di Ylenia Carrisi o prima ancora, di Emanuela Orlandi). ...

http://www.astralis.it/morti.htm - 25k - En caché - Páginas similares
il manifesto - quotidiano comunista
... ENIGMA MANUELA ORLANDI RAITRE 21 Puntata sulla scomparsa di Emanuela
Orlandi, un
caso che rimane avvolto nel mistero, nonostante sia stato archiviato dalla ...
http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/ 06-Febbraio-2004/art89.html - 17k - En
caché - Páginas similares
I SEGRETI DI SAN MACUTO di Gian Paolo Pelizzaro
... italia Settimanale. Ha condotto importanti inchieste giornalistiche
sulla scomparsa di Emanuela Orlandi e il delitto di Via Poma. E ...
http://www.bietti.it/collane/caleidoscopio/san_macuto.htm - 19k - En caché - Páginas
similares
Televisione: uso o abuso? - "E se la colpa non fosse della tv?" ...
... è che solo dieci anni fa se ne è iniziato a parlare (venti se consideriamo
le velatissime
e sussurratissime ipotesi sul sequestro di Emanuela Orlandi) e che ...
http://www.dooyoo.it/review/241082.html - 37k - En caché - Páginas similares
L'ultima lezione - "L'ultima spiaggia" - dooyoo.it
... alla "Sapienza" di Roma, esce di casa una mattina dell'Aprile 1987 e
scompare (come
già il fisico Ettore Majorana, Giacomo Matteotti, Emanuela Orlandi ecc ecc ...

http://www.dooyoo.it/review/371292.html - 38k - En caché - Páginas similares
[PDF] Progetto di legge della XIV legislatura
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel 1938, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nel 1983 ...
testo.camera.it/_dati/leg14/lavori/ stampati/pdf/14PDL0050870.pdf - Páginas
similares
Contatti
... L’oroscopo di Emanuela Orlandi, ad esempio, la ragazza romana scomparsa
senza
lasciare traccia di sé alcuni anni fa, presenta l’Ascendente a 2°35 ...
http://www.astrarmonia.it/La%20violenza%20sessuale.htm - 19k - En caché - Páginas
similares
LA EXTRAÑA MUERTE DE JUAN PABLO I
... Vaticano: Ambrosoli, Alessandrini, Calvi, Sindona, Pecorelli..., sin olvidar
el atentado
contra Juan Pablo II, la desaparición de Emanuela Orlandi (hija de un ...
http://www.comayala.es/Articulos/notaprensa25/fuehace25.htm - 44k - En caché - Páginas
similares
fátima
... Papa (36). Posteriormente, el 22 de junio de 1983, Emanuela Orlandi
(hija del ujier) fue secuestrada y no ha vuelto a aparecer. Los ...
http://www.comayala.es/catequesis/fatima.htm - 31k - En caché - Páginas similares
Ansa - COPPIE GAY: RADICALI MANIFESTANO IN PIAZZA SAN PIETRO
... che da cinque anni ha il nome di un addetto alla sicurezza interna vaticana
sospettato
di essere coinvolto nel caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, e in ...
coranet.radicalparty.org/ pressreview/print_right.php?func=detail&par=6489 - 26k
- En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Forti |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Forti&idaff=0 - 44k -
En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Kaos Edizioni |
... 20,00. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa di
Emanuela
Orlandi PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI Autore: Nicotri Pino Kaos € 15,00. 2001.
...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Kaos&idaff=0 - 41k - En
caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.unilibro.it ]
aprile.org
... ma frutto di una lunga e attenta analisi della cronaca italiana e
soprattutto dei
suoi misteri: uno per tutti, il rapimento di Emanuela Orlandi, la giovane ...
http://www.tornareavincere.it/aprilerivista/ articolo.asp?ID=561&n=107 - 31k - En caché
- Páginas similares
Notizie del 28 Giugno 2000 - PianetaPress Archivio
... su Fatima. Per la rete turca Atv il vero segreto e' il rapimento di
Emanuela Orlandi come risposta alla cattura di Agca. USA Secondo ...
http://www.pianetapress.it/archivio/2000/6/28/ - 26k - En caché - Páginas similares
Notizie del 14 Giugno 2000 - PianetaPress Archivio
... La sua complessa vicenda si e' intrecciata a quella di Emanuela Orlandi,
figlia di un funzionario del Vaticano scomparsa nel nulla nell'83. ...
http://www.pianetapress.it/archivio/2000/6/14/ - 25k - En caché - Páginas similares
PSICOPATOLOGIA FORENSE - Prof. F.Bruno - Calendario delle Lezioni
... e. “Vaticano un affare di stato – Le infiltrazioni - l’attentato - Emanuela
Orlandi”. (per l’anteprima dei libri vai al sito: http://www.edizionikoine.it). ...
w3.uniroma1.it/brunofras/corsiemaster/calendario.htm - 21k - En caché - Páginas
similares
BOngoclub. Il Portale Internet per BOlogna
... agli ignoti, a quelle famiglie che non possono piangere sulle spoglie i loro
cari,
a chi non sa dove si trovi chi ama, al padre di Emanuela Orlandi che non ...
http://www.bongoclub.it/2000/meltin_pot/19.htm - 25k - En caché - Páginas similares
UAAR - Ultimissime ottobre 2002
... Contemporaneamente, il periodico "Diario della settimana" ripropone con un
dossier
i casi del rapimento di Emanuela Orlandi e della cosiddetta "strage della ...
http://www.uaar.it/documenti/archivio/ archivio2002/10news.html - 20k - En caché -
Páginas similares
Babbo Natale, Letterine Natale, Richiesta regali, Natale 2003 ...
... 04-11-2003, ALICE IACOVIELLO, LETTERINA A BABBO NATALE. 04-11-2003, Patrizia
Sanguedolce,
il mio desiderio di natale. 04-11-2003, emanuela orlandi, ciao babbo natale.
http://www.babbo-natale.it/ lettere/index.asp?n_da=5040&pag=169 - 41k - En caché -
Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... 20 febbraio 2003 - EMANUELA ORLANDI: IMPOSIMATO, RAPITA PER RICATTARE PAPA
ANSA:
Papa Giovanni Paolo II e Aldo Moro, due figure destabilizzanti per gli ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/almanacco/agca.htm - 42k - En caché - Páginas
similares
Copertina Forum
... Entra nel Forum. 13-02-2004 10:50, LA PUNTATA DI QUESTA SERA. 06-02-2004
12:26,
EMANUELA ORLANDI - RAI TRE - VENERDI' 6 FEBBRAIO, ORE 21.00. Copyright© RAI
2001. ...
http://www.rai.it/RAInet/community/pub/copertina/ copertinaIndex/0,4965,2_171,00.html -
34k - En caché - Páginas similares
da: Il Messaggero
... Una cosa sola è certa: che mai come in questi ultimi tempi (l’attentato al
Papa,
la scomparsa di Emanuela Orlandi, quest’ultimo fatto di sangue) quell ...
http://www.vigata.org/rassegna_stampa/1998/ Archivio/Cunto02_Cam_mag1998.htm - 6k - En
caché - Páginas similares
Oscureforzedelmale - letterealdirettore.it
... l'annientamento del Vaticano. All'interno del disegno rientra anche
la vicenda di Emanuela Orlandi. Del resto, secondo Imposimato ...
http://www.letterealdirettore.it/forum/ testo/topic/2627-1.html - 8k - En caché -
Páginas similares
Non l'Europa, la sacrestia
... E che c'entravano con l'attentato le oscure, reiterate allusioni del papa,
dalla finestra del Palazzo apostolico, al sequestro di Emanuela Orlandi? ...
http://www.123point.net/001topzine/societa/artsoc76.htm - 8k - En caché - Páginas
similares
Via col vento in Vaticano
... credibili oggi, dopo i tanti misfatti ben conosciuti e mai chiariti della
Curia
stessa (Giovanni Paolo I, Banco Ambrosiano, Emanuela Orlandi, il capo delle ...
http://www.murialdo.it/didaskaleion/anast/99_3via.htm - 12k - En caché - Páginas
similares
L'opinione della domenica - Milano
... Chi invece ha un debole per l’intrigo può sbizzarrirsi con la scomparsa di
Emanuela
Orlandi, l’attentato al Papa o il rapimento di Aldo Moro sul quale ...
http://www.amicigiornaleopinione.191.it/ opinione/archivio/139/seu.html - 8k - En caché
- Páginas similares
SWS GuestBook of Consapevolezza WebSite
... in bocca con una pistola di calibro diverso da quello di ordinanza." Oltre a
questo
ci sono, sembra, dei legami con la sparizione di Emanuela Orlandi, ve la ...
http://www.consapevolezza.it/srvc/sws_guestbook/default.asp - 72k - 1 Mar 2004 - En
caché - Páginas similares
Il Secolo XIX Web
... APPUNTAMENTI Enigma Raitre ore 21.00 La puntata è dedicata alla scomparsa di
Emanuela Orlandi. Della ragazza si sono perse le tracce il 22 giugno 1983. ...
http://www.ilsecoloxix.it/televisioni.asp?IDCategoria=609 - 61k - En caché - Páginas
similares
segue comunicato
... lontano da quella che una volta fu la sua casa, la sua realtà, la
sua stessa famiglia. Ispirato alla vicenda di Emanuela Orlandi. ...
http://www.trigona.it/casa2.htm - 6k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas
similares
Monsignor mistero. La vera storia delle morti eccellenti in ...
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. ...
http://www.disinformazione.it/papaluciani.htm - 34k - En caché - Páginas similares
Quaderni Radicali - Agenzia -
... Pino’ per gli amici, redattore de L’Espresso, ce l’ha messa tutta col suo
“Mistero Vaticano/ La scomparsa di Emanuela Orlandi” (Kaos Edizioni Milano ...
http://www.quaderniradicali.it/news/n101-02.htm - 101k - En caché - Páginas similares
alberica - risultati
... Scomparsi ...LA ROVINA DELL`ITALIA SIAMO NOI Emanuela Orlandi Marta Russo
Alberica
Filo della Torre Massimo D`Antona Maria Scarfò Gustavo Benvenuti CASI ...
http://www.zuccaweb.it/ _ricerca.asp?Keywords=alberica&j=50 - 14k - En caché - Páginas
similares
Archive Art: Tony Priolo, personalità artistica, pictor mirabilis
... segue il periodo sacro con "Natività" - "Crocefissione"; l'espressionismo
con "Luna
Park", "Come in un sogno vidi rapire Emanuela Orlandi"; "Figure dinamiche ...
http://www.tonypriolo.it/it/priolo/personalita.htm - 15k - En caché - Páginas similares

Copertina Forum
... Entra nel Forum. 06-02-2004 12:26, EMANUELA ORLANDI - RAI TRE - VENERDI'
6 FEBBRAIO, ORE 21.00. 31-01-2004 07:29, Dall'album dei ricordi... ...
http://www.stradesicure.rai.it/RAInet/community/pub/copertina/
copertinaIndex/0,4965,2_171,00.html - 35k - En caché - Páginas similares
Macchianera: Il pane degli Angeli
... di chili da quel dicembre al giorno del mio addio alle idi di marzo, Genna
cui ho
consigliato (e me ne vanto) il manifesto di Emanuela Orlandi come simbolo del
...
http://www.macchianera.net/archives/2003/ 10/17/il_pane_degli_a.html - 66k - En caché -
Páginas similares
RAINet Community
... quel libro... Bambule, 0, 29-02-2004 14:17, quel libro... Bambule, 3,
29-02-2004
14:17, Re: Emanuela Orlandi - Leggete qui, vincens87, 0, 29-02-2004 13:52, ...
http://www.community.rai.it/ cgi-bin/UltraBoard/UltraBoard.cgi?action=Headlines&BID=171
- 50k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
altri links
by linkatore folle???gia' mai Thursday March 04, 2004 at 12:06 AM mail:  

RAINet Community
... quel libro... Bambule, 0, 29-02-2004 14:17, quel libro... Bambule, 3,
29-02-2004
14:17, Re: Emanuela Orlandi - Leggete qui, vincens87, 0, 29-02-2004 13:52, ...
http://www.community.rai.it/ cgi-bin/UltraBoard/UltraBoard.cgi?action=Headlines&BID=171
- 50k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
VINILE
... Marcinkus e lo IOR, le morti sospette legate a quei fatti, i collegamenti
poco chiari
fra il suo attentato ed il rapimento di Emanuela Orlandi, chiedesse scusa ...
http://www.musicclub.it/arretrati/musicclub_set/vinile.html - 35k - En caché - Páginas
similares
[PDF] Radio & Televisione
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... 20.55 NOVECENTO Varietà con Pippo Baudo. Ultima puntata edicata al caso di
Emanuela
Orlandi, con un’intervista in esclusi- va al padre Ercole Orlandi. ...
http://www.unionesarda.it/unione/2002/03-12-02/ TV/TVV01/03-12-02TVV01.pdf - Resultado
Suplementario - Páginas similares
Teschio in chiesa: Navarro tace
... in una chiesa romana, sul quale - secondo il quotidiano Liberazione - i
carabineri
starebbero indagando per verificare se non sia quello di Emanuela Orlandi. ...

http://www.unionesarda.it/unione/2001/29-08-01/ POLITICA%20REGIONALE/FAT01/A04A.html
- 20k - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.unionesarda.it ]
DOSSIER
... Le intercettazioni sono servite, com'e' noto, nei grandi casi. Come il
sequestro
Moro. O la scomparsa di Emanuela Orlandi. O anche per la strage di Ustica. ...
dossierscaccia.blogspot.com/ - 56k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Archive Art: New Priolo’s Masterpieces Exhibition
- Global Expressionism -. < back | Il rapimento di Emanuela Orlandi | next >.
http://www.tonypriolo.it/en/mostre/private/ emanuela_orlandi.htm - 2k - En caché -
Páginas similares
[ Más resultados de http://www.tonypriolo.it ]
Oltre 2300 firme a favore di Domenico Miceli detto "Mimmo" ...
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
italy.indymedia.org/news/2003/12/436257.php - 101k - En caché - Páginas
similares
[ Más resultados de italy.indymedia.org ]
Caffè Europa - Attualita'
... E poi: i servizi segreti deviati, il Kgb, gli 007 bulgari, il gruppo
terrorista turco
"lupi grigi", Emanuela Orlandi, figlia di un messo della prefettura Casa ...
http://www.caffeeuropa.it/attualita/89attualita-lupi.html - 16k - En caché - Páginas
similares
In nome di Dio
... KAOS EDIZIONI. PAGG. 265 € 14,46. Mistero Vaticano, Autori / Casa editrice
/ Prezzo. Pino Nicotri MISTERO VATICANO La scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
http://www.cattiviragazzi.org/libri/case_editrici/ kaos_edizioni/k_innomedidio.htm -
52k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... un piccolo dono. Invia questo Articolo ad un Amico Stai inviando questo
Articolo Emanuela Orlandi, don Abbondio e mentitori vari ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/ friend.php?op=FriendSend&sid=8329 - 11k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.ilbarbieredellasera.com ]
La Chitarrorchestra di Voghera
... Segretario. Cristina Orlandi. Segretario. Giuseppe Guerino. Consigliere.
Emanuela
Orlandi. Consigliere. Carlo Mogolino. Consigliere. Manuela Bondioli.
Consigliere. ...
utenti.lycos.it/chitarrorchestra/ChiSiamo.htm - 38k - En caché - Páginas
similares
Ezio Albrile: La vigilia dell'eternità
... I riferimenti alla Eva sacrificale possono alludere al caso di Emanuela
Orlandi, di fatto legata “via turca” all’attentato al Papa. ...
utenti.lycos.it/centrostudilaruna/vigiliaeternita.html - 8k - En caché -
Páginas similares
[PDF] mitrok-024d 1..48
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
... Martella. La STASI si occupo` del depistaggio delle indagini sulle
misteriose sparizioni di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori. ...
http://www.parlamento.it/parlam/bicam/14/Mitrokhin/
Resoconti%20stenografici/mitrok-024d.pdf - Páginas similares
[PDF] mitrok-047d 1..68
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
Page 1. SENATO DELLA REPUBBLICA CAMERA DEI DEPUTATI XIVLEGISLATURA
COMMISSIONE PARLAMENTARE D’INCHIESTA CONCERNENTE IL «DOSSIER ...
http://www.parlamento.it/parlam/bicam/14/Mitrokhin/
Resoconti%20stenografici/mitrok-047d.pdf - Páginas similares
MRE norditalia
... Sindona, Licio Gelli e la P2, il crac del Banco Ambrosiano, le ombre sul
Vaticano
(Ior, morte di papa Luciani, rapimento di Emanuela Orlandi, attentato a ...
http://www.repubblicanesimo.it/mre2/forummre/ topic.asp?TOPIC_ID=13&whichpage=2 - 68k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
La Rete - ufologia
... avvolgono l'attentato a papa Wojtyla. E non solo: l'ultimo riguarda
la scomparsa di Emanuela Orlandi. Il mancato killer del pontefice ...
web.tiscali.it/lareteufo/rete253.htm - 26k - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de web.tiscali.it ]
DIABETE NEWS
... siamo nel 1975/1978 succedono alcuni fatti eclatanti : rapimento moro
scomparsa di emanuela orlandi morte di giovanni paolo primo. ...
http://www.diabetenews.8m.com/radicali_fico.htm - 101k - En caché - Páginas similares
UFFICIO STAMPA RAI: Informazioni in Archivio
... Tra gli argomenti in scaletta anche un approfondimento sulle vicende di
Emanuela
Orlandi e Angela Celentano entrambe scomparse in circostanze misteriose. ...
http://www.ufficiostampa.rai.it/ dynamic/view.cfm?Q_TIPID=PROG&Q_PRID=21351 - 4k - En
caché - Páginas similares
Meow forum - Cos'è la lettura?
... di avvenimenti realmente accaduti di cui non so molto.Un libro che ho letto
recentemente
che mi ha molto colpito è quello sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
http://www.meow.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1572 - 74k - En caché - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca Civica "Ricottiana" di Voghera
2’ trimestre 2003 Page 2. Page 3. Biblioteca Civica Ricottiana ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO133_2T03.pdf - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca del Centro Culturale Polifunzionale
“Gino Baratta” di Mantova 3' trimestre 2003 Page 2. Page 3. ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO114_3T03.pdf - Páginas similares
[ Más resultados de biblioteche.regione.lombardia.it ]
ALI AGCA: 'VATICANO IMMONDIZIA DELLA STORIA E CENTRALE DEL DEMONIO ...
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/07/11/1096304 - 28k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/1999/10/09/244896 - 27k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
[ Más resultados de ilgiorno.quotidiano.net ]
Unilibro Italy | Tropea Publisher |
... del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi, quindici anni, scompare
senza lasciare traccia di sé. La trama della vicenda è ...
http://www.unilibro.com/ find_buy/result_editori.asp?editore=Tropea&idaff=0 - 56k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italy | Antonio Fortichiari Author |
... Publisher: Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.com/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Fortichiari+Antonio&idaff=0 - 12k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
29 settembre 1995 ore 14
... Questa divulgazione avverrà tramite i quotidiani e saranno conosciute anche
storie squallide riguardanti bambini. Sarà ritrovata Emanuela Orlandi. ...
info.supereva.it/francesco1036/bb/set95.htm - 15k - En caché - Páginas similares

La sporca guerra di 300mila bambini
... Nella foto: bambini in un campo profughi della Sierra Leone. Ali Agca è
tornato in Turchia. Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. INIZIO PAGINA. ...
qn.quotidiano.net/art/2000/06/14/1017047 - 28k - En caché - Páginas similares
GENNAIO 2000 - CORRIERE DEL 2000
... crollo della diga del Vajont 30 anni dal rogo di Primavalle e dal colera a
Napoli
25 anni dal rapimento Moro 20 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e dall
...
http://www.cronologia.it/storia/a50gen.htm - 89k - En caché - Páginas similares
vaticano - GLI 007 DI SUA SANTITÀ
... arresto del suo attentatore Alì Agcà, con le varie piste, tra cui spiccò
quella
bulgara, col la misteriosa scomparsa della giovane Emanuela Orlandi nel 1983 ...

http://www.club91.it/vaticanreport/not3.htm - 23k - En caché - Páginas similares
Quando Mehmet Ali' Agca fu bloccato il giorno dell'attentato in ...
... e la mafia turca collegata con il gruppo terroristico di estrema destra "i
lupi grigi",
in cui forse entra anche il mistero della scomparsa di Emanuela Orlandi ...
pinoscaccia.homestead.com/
files/ATTENTATO_AL_PAPA_chi_c_era_dietro_Ali__Agca.htm - 10k - En caché -
Páginas similares
[ Más resultados de pinoscaccia.homestead.com ]
caro televip
... Ma mi dispiace dirtelo c'era di meglio. Raitre trasmetteva Enigma che
parlava
del caso Emanuela Orlandi, la cittadina vaticana scomparsa vent'anni fa. ...
carotelevip.splinder.it/ - 50k - En caché - Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 27] GDB/SPETTACOLI/SPE-01<UNTITLED> ... 15/01/02
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... mento con la data di anniversario dell’at- tentato al Papa ha fatto
ipotizzare
che il teschio potesse appartenere a Emanuela Orlandi, scomparsa diciassette ...

http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2002/01/15/27.pdf - Resultado Suplementario -
Páginas similares
Tolstoj, o misteri
... con la data di anniversario dell’attentato al Papa ha fatto ipotizzare che
il teschio
potesse appartenere a Emanuela Orlandi, scomparsa diciassette anni fa. ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2002/01/15/27,SPETTACOLI/T10.html - 17k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.giornaledibrescia.it ]
Tiscali Notizie
... Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario
vaticano. I sedicenti rapitori chiedono la libertà di Agca. ...
notizie.tiscali.it/special/papa25/news/attentato.html - 17k - En caché - Páginas
similares
dossier
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia
vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. Tratto da: ...
http://www.linealegale.it/dossier.htm - 35k - En caché - Páginas similares
[PDF] GRAZIE, INFORMATICA!
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA —LA SAPIENZA“ FACOLT DI SOCIOLOGIA
ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Tesi di Laurea GRAZIE, INFORMATICA! ...
http://www.magnanimo.net/grazie.pdf - Resultado Suplementario - Páginas similares
La Bottega Dell'Elefante
... (La Bottega dell'Elefante. Emanuela Orlandi legge da Silvio D'Arzo. Bologna
7 aprile
2003) Casa d'altri «Così, in treno non ci si arriva, lassù...» «No. ...
http://www.labottegadellelefante.it/viewarticolo.asp?ID=114 - 74k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
scomparsi
LA ROVINA DELL'ITALIA SIAMO NOI. Emanuela Orlandi. Marta Russo. Alberica Filo
della
Torre. Massimo D'Antona. Maria Scarfò. Gustavo Benvenuti. CASI. IRRISOLTI, ...
...
members.xoom.virgilio.it/asrultras/scomparsi.html - 6k - En caché - Páginas
similares
Documento senza titolo
... stati-canaglia! La scomparsa di Emanuela Orlandi, il mistero si infittisce
di ipotesi come la guerra fredda! Storia, simbolismo ...
xoomer.virgilio.it/judastouch/elite_sito/cultura.htm - 8k - En caché - Páginas
similares
Corriere della Sera - Home Page
... viene in un primo tempo legato alla cosiddetta "pista bulgara" (agosto
1982), quindi
la sua carcerazione si lega al rapimento di Emanuela Orlandi, figlia di un ...
http://www.corriere.it/speciali/agca.shtml - 45k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
IL CASO EMANUELA ORLANDI
... Sezione, Data: 5/16/2003, IL CASO EMANUELA ORLANDI, Misteri, Sottosezione:
Misteri, Molti di voi ricorderanno, nella prima metà degli ...
http://www.80s.it/newspop.asp?idnews=14 - 16k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
[ Más resultados de http://www.80s.it ]
IL MISTERO DELLA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI
... IL MISTERO DELLA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI. Servizio per il TG2
ore 20,30 E’ un mistero che dura da vent’anni. Erano le 16.30 ...
http://www.radicali.it/organi/usr_news.asp?n=341 - 3k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
[ Más resultados de http://www.radicali.it ]
main
... Una delle prime cose della quale si occupò a Roma fu la scomparsa di
Emanuela Orlandi, un caso che lui porterà sempre dentro di se. ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/ 20020507/11_METROPOLIT/35/E.htm - 8k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
main
... E sul suo tavolo sono passati numerosi casi “eccellenti". Nel 1981, da
capo
della sezione Omicidi, si occupò della scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/20020507/ 11_METROPOLIT/29/VIGI.htm - 4k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
[ Más resultados de ilmessaggero.caltanet.it ]
Il Nuovo - Speciali - Misteri d'Italia, l'attentato al Papa (3)
... E in questo quadro non poté non inserirsi la stessa sparizione di
Emanuela Orlandi, della quale abbiamo già raccontato la storia. ...
http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,104032,00.html - 43k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Copioni di Alessandro Trigona Occhipinti
... Emanuela Orlandi? No. Una Emanuela Orlandi? Forse. Premi e riconoscimenti,
Testo
protetto, siae. LEGGI IL COPIONE. "Nessuno tocchi Caino". Genere, Dramma. ...
http://www.dramma.it/libreria/schede/copioni_occhipinti.htm - 25k - En caché - Páginas
similares
plummete <br>tra un folletto e un tonfo
... mercoledì, febbraio 26, 2003. Emanuela Orlandi è una di quelle
fissazioni in pole position che mi porto ditro. Perché ...
plummete.splinder.it/1044526276 - 35k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
plummete <br>tra un folletto e un tonfo
... un'altra strullata. Di continuo la gente arriva qui dai motori di ricerca
con folletto, tatuaggi e Emanuela Orlandi. Ieri ho trovato ...
plummete.splinder.it/1062755652 - 33k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
Clictv - Segnalazione - L'ultimo "Novecento"
... segno nel Novecento. La serata è dedicata al caso di Emanuela Orlandi,
la giovane donna rapita il 22 giugno del 1983. Gli ospiti ...
http://www.clictv.it/spettacolo/varieta/7823.php - 24k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
ECO DELLE STELLE
... schiavi a “Mathausen” per mano nazista. 5- EMANUELA ORLANDI “Spettacolo
Teatrale”. Questo Spettacolo si pone l’obbiettivo ...
http://www.ecodellestelleteatro.com/ main.php?page=prod&spage=scuola - 59k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Sicily Mercatino - Little Market - Lista Annunci ordinati per Data ...
... Offro_Lavoro); cercasi urgentemente telelavoratori inserito il 28-Nov-03
da emanuela orlandi - roma - (Cerco-Offro_Lavoro); Opportunità ...
http://www.sicilyweb.com/mercatino/ultimi.cfm - 9k - Resultado Suplementario - En caché
- Páginas similares
main
... e dolorosa, catena di misteri d’Italia, quello di Angela Celentano ricorda
molto
da vicino quello legato alla scomparsa di Emanuela Orlandi, l’adolescente ...
ilmattino.it/hermes/20030713/SALERNO/ CRONACA_NAPOLI/DER.htm - 5k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Avvenire - Lupus in pagina a cura di Rosso Malpelo
... Segue tirata sui drammi del passato, da Emanuela Orlandi alla "morte di papa
Lucani (sic!)": il Vaticano regno di omertà e ingiustizia, "i lavoratori ...
http://www.db.avvenire.it/avvenire/moduli/approfondimento/ index1.jsp?idNotizia=7785 -
12k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Il Forum dei Genitori Padani - la copertina dell'espresso.
... in pratica chiede perchè non ci siamo lamentati per la brutta figura
fatta in tv da un tizio, parlando del caso di Emanuela Orlandi. ...
http://www.orsettipadani.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3 - 51k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il FORO di Musicaroma.it - Misteri d'Italia
... Emanuela Orlandi. Non è difficile essere grandi, è più difficile voler
far credere di esserlo. Go to Top of Page. Cutrufio Membro Gagliardo. ...
http://www.musicaroma.info/foro/topic.asp?TOPIC_ID=3473 - 101k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Agca: l'attentato, la pista bulgara. Una storia lunga 19 anni
... bulgare «Balkan air». - 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela
Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti rapitori ...
lanazione.it/art/2000/06/13/1013338 - 27k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares

Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/1999/10/08/244896 - 26k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Ali Agca: 'Vaticano immondizia della storia e centrale del demonio ...
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/07/10/1096304 - 27k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
La sporca guerra di 300mila bambini
... Nella foto: bambini in un campo profughi della Sierra Leone. Ali Agca è
tornato in Turchia. Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. INIZIO PAGINA. ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/06/14/1017047 - 26k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
La storia del misterioso "Lupo Grigio"
... Giovanni Senzani, che è stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamendo della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l
...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/06/13/1013341 - 26k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Agca: l'attentato, la pista bulgara. Una storia lunga 19 anni
... bulgare «Balkan air». - 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela
Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti rapitori ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/06/13/1013338 - 26k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
lanazione.quotidiano.net/art/1999/10/08/244896 - 26k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
GENNAIO 2000 - CORRIERE DEL 2000
... crollo della diga del Vajont 30 anni dal rogo di Primavalle e dal colera a
Napoli
25 anni dal rapimento Moro 20 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e dall
...
http://www.cronologia.it/storia/a50gen.htm - 89k - En caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
qn.quotidiano.net/art/1999/10/08/244896 - 27k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
qn.quotidiano.net/art/1999/10/09/244896 - 28k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Ali Agca: 'Vaticano immondizia della storia e centrale del demonio ...
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
qn.quotidiano.net/art/2000/07/10/1096304 - 28k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
La storia del misterioso "Lupo Grigio"
... Giovanni Senzani, che è stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamendo della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l
...
qn.quotidiano.net/art/2000/06/13/1013341 - 27k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
- - Ultimo avamposto ribelle della grande madre rete - - www. ...
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. ...
http://www.cybermix.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=567 - 47k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Carlo Lucarelli - interviste 35
... letabou: Ciao Carlo, visto che se ne torna a parlare in questi giorni,
vorrei sapere
cosa pensi del caso di Emanuela Orlandi Carlo Lucarelli: Non ne so molto. ...
art.supereva.it/carlolucarelli/int35.htm - 21k - En caché - Páginas similares
La Rete - ufologia
... sfilato di tasca il portafogli) e poi ancora si "scopre" (ma si sapeva gia'
da tempo)
cosa leghi Ali' Agca al rapimento di Emanuela Orlandi; quando Agca - che ...
web.tiscali.it/lareteufo/rete263.htm - 26k - En caché - Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: suicidi strani (Roberto Calvi ...
... e ai segreti nascosti "del" e "dal" Vaticano", dichiarando un "probabile"
legame
tra l'attentato al Papa dell'81, il rapimento di Emanuela Orlandi, la stessa
...
web.tiscali.it/almanacco/suicidiluglio2002.htm - 60k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia: suicidi strani (Roberto Calvi ...
... e ai segreti nascosti "del" e "dal" Vaticano", dichiarando un "probabile"
legame
tra l'attentato al Papa dell'81, il rapimento di Emanuela Orlandi, la stessa
...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ almanacco/suicidiluglio2002.htm - 60k - En
caché - Páginas similares
La Rete - ufologia
... sfilato di tasca il portafogli) e poi ancora si "scopre" (ma si sapeva
gia' da tempo)
cosa leghi Ali' Agca al rapimento di Emanuela Orlandi; quando Agca - che ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ lareteufo/rete263.htm - 25k - En caché -
Páginas similares
La Rete - ufologia
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ lareteufo/rete265.htm - 20k - En caché -
Páginas similares
almanacco dei misteri d'Italia: strage alla stazione di Bologna. ...
... e' tornato alla ribalta delle cronache per aver presentato una querela
contro Ali
Agca che lo aveva coinvolto nell'inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi
...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ almanaccomisteri/bo91-95.htm - 98k - En
caché - Páginas similares
[DOC] LA NEWSLETTER DI MISTERI D’ITALIA
Formato de archivo: Microsoft Word 97 - Versión en HTML
... Mandelli; Vicenda Emanuela Orlandi: il cranio ritrovato a Roma? ...
vulnerabili”.
VICENDA EMANUELA ORLANDI: DI CHI E’ IL TESCHIO RITROVATO A ROMA? ...
http://www.misteriditalia.com/newsletter/28/numero28.doc - Resultado Suplementario -
Páginas similares
MUSIC CLUB n. 96 - Maggio 2000 : Concerti Centro Italia 23
... Marcinkus e lo IOR, le morti sospette legate a quei fatti, i collegamenti
poco chiari
fra il suo attentato ed il rapimento di Emanuela Orlandi, chiedesse scusa ...
http://www.musicclub.it/Maggio2000/concerticentroitalia23.htm - 32k - En caché -
Páginas similares
Oltre 2300 firme a favore di Domenico Miceli detto "Mimmo" ...
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
italy.indymedia.org/news/2003/12/436257.php?theme=2 - 101k - En caché - Páginas
similares
Oltre 2300 firme a favore di Domenico Miceli detto "Mimmo" ...
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
italy.indymedia.org/print.php?id=436257 - 77k - En caché - Páginas similares
LA VERITA' SUL CASO MICELI : Indymedia Italia
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
italy.indymedia.org/news/2003/ 09/375648_comment.php?theme=2 - 85k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
I Segreti del Vaticano : Indymedia Italia
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche
...
italy.indymedia.org/news/2003/ 07/332049.php?theme=default - 33k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
I Segreti del Vaticano : Indymedia Italia
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche
...
italy.indymedia.org/news/2003/07/332049_comment.php - 43k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca del Centro Culturale Polifunzionale
“Gino Baratta” di Mantova 3' trimestre 2003 Page 2. Page 3. ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO114_3T03.pdf - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca Civica L. Majno di Milano 3' trimestre
2003 Page 2. Page 3. Biblioteca Civica L. Majno Bollettino ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO107_3T03.pdf - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca Civica "Ricottiana" di Voghera
3’ trimestre 2003 Page 2. Page 3. Biblioteca Civica Ricottiana ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO133_3T03.pdf - Páginas similares
vaticano - GLI 007 DI SUA SANTITÀ
... arresto del suo attentatore Alì Agcà, con le varie piste, tra cui spiccò
quella
bulgara, col la misteriosa scomparsa della giovane Emanuela Orlandi nel 1983 ...

http://www.club91.it/vaticanreport/not3.htm - 23k - En caché - Páginas similares
[DOC] nuova
Formato de archivo: Microsoft Word 2000 - Versión en HTML
... Di essa fanno parte la vicenda di Emanuela Orlandi ricostruita da Pino
Nicotri con
“Un mistero vaticano: Emanuela Orlandi” e “Assassinati in Vaticano”, la ...
http://www.quaderniradicali.it/news/190902.doc - Páginas similares
[DOC] nuova
Formato de archivo: Microsoft Word 2000 - Versión en HTML
... teschio umano, fatto ritrovare il 20 maggio 2001 in una chiesa di via
Trionfale
nei pressi del Vaticano, possa essere quello di Emanuela Orlandi, scomparsa a
...
http://www.quaderniradicali.it/news/170702.doc - Resultado Suplementario - Páginas
similares
Quando Mehmet Ali' Agca fu bloccato il giorno dell'attentato in ...
... e la mafia turca collegata con il gruppo terroristico di estrema destra "i
lupi grigi",
in cui forse entra anche il mistero della scomparsa di Emanuela Orlandi ...
pinoscaccia.homestead.com/
files/ATTENTATO_AL_PAPA_chi_c_era_dietro_Ali__Agca.htm - 10k - En caché -
Páginas similares
Pietro Pacciani aveva un amuleto a forma di moscone
... a più riprese e che anche in questa vicenda, così come per le inchieste su
Moro,
Ustica, l'omicidio Dalla Chiesa, il caso di Emanuela Orlandi, tanto per fare
...
pinoscaccia.homestead.com/files/pacciani.htm - 9k - En caché - Páginas
similares
caro televip
... Ma mi dispiace dirtelo c'era di meglio. Raitre trasmetteva Enigma che
parlava
del caso Emanuela Orlandi, la cittadina vaticana scomparsa vent'anni fa. ...
carotelevip.splinder.it/ - 50k - En caché - Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 27] GDB/SPETTACOLI/SPE-01<UNTITLED> ... 15/01/02
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... mento con la data di anniversario dell’at- tentato al Papa ha fatto
ipotizzare
che il teschio potesse appartenere a Emanuela Orlandi, scomparsa diciassette ...

http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2002/01/15/27.pdf - Resultado Suplementario -
Páginas similares
Tolstoj, o misteri
... con la data di anniversario dell’attentato al Papa ha fatto ipotizzare che
il teschio
potesse appartenere a Emanuela Orlandi, scomparsa diciassette anni fa. ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2002/01/15/27,SPETTACOLI/T10.html - 17k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Giornale di Brescia Sabato 12 maggio 2001 - DALL'INTERNO
... caso di disservizi. Il padre di Emanuela Orlandi: mia figlia è ancora
viva Attentato al Papa: 20 anni di misteri. Premiato per buona ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2001/05/12/INTERNO.html - 22k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Giornale di Brescia Sabato 12 maggio 2001 - Pag. 3
... caso di disservizi. Il padre di Emanuela Orlandi: mia figlia è ancora
viva Attentato al Papa: 20 anni di misteri. Premiato per buona ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2001/05/12/03.html - 22k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Nel sito http://www.bambiniscomparsi.it le foto ei dati dei piccoli di ...
... Chissà se i casi di Emanuela Orlandi o Mirella Gregori sarebbero potuti
andare
diversamente se all’epoca ci fosse stato lo strumento telematico». ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2000/03/16/03,INTERNO/T3.html - 18k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Il padre di Emanuela Orlandi: mia figlia è ancora viva Attentato ...
... DALL'INTERNO, Pag. 3. Il padre di Emanuela Orlandi: mia figlia è
ancora viva Attentato al Papa: 20 anni di misteri. Ali Agca. ROMA ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2001/05/12/03,INTERNO/T2.html - 21k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 3] GDB/POLITICA/INTERNI-1<UNTITLED> ... 12/05/01
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... Il padre di Emanuela Orlandi: mia figlia è ancora viva Attentato al Papa:
20 anni
di misteri Ali Agca BERGAMO - Gli investigatori della squadra mobile della ...

http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2001/05/12/03.pdf - Resultado Suplementario
- Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 26] BROADSHEET/SPETTACOLI/SPE-01<UNTITLED> ... 03/12/02
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... Pippo Baudo si congeda col suo Novecento (20.55 Raiuno), con le storie
di Ornella Vanoni, Emanuela Orlandi e gli «scugnizzi al Cinema». ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2002/12/03/26.pdf - Resultado Suplementario
- Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 8] GDB/CRONACA/CRO-02<UNTITLED> ... 11/07/00
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... Berto- lassi 71; Giusi Dasoli 62; Soledad N. Leiva 90; Lorenzo Mafessoni
75; Costanzo
Masserdotti 64; Federico Micheli 62; Emanuela Orlandi 79; Nicoletta Pansa ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2000/07/11/08.pdf - Resultado Suplementario
- Páginas similares
[PDF] [BRESCIA - 2] GDB/POLITICA/SECONDA<UNTITLED> ... 14/06/00
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... fessava «inviato da Gesù Cristo» o quando discetta- va sul «segreto di
Fatima»
o cercava di far entrare nella sua vicenda quella di Emanuela Orlandi, la ra
...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/2000/06/14/02.pdf - Resultado Suplementario
- Páginas similares
Navarro: «La concessione, avvenuta durante il Giubileo, rende ...
... inviato da Gesù Cristo» o quando discettava sul «segreto di Fatima» o
cercava
di far entrare nella sua vicenda quella di Emanuela Orlandi, la ragazza ...
http://www.giornaledibrescia.it/giornale/ 2000/06/14/02,SECONDA/T1.html - 20k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
APPELLO IN FAVORE DI MIMMO MICELI (PRIME FIRME) : Indymedia Italia
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
http://www.italy.indymedia.org/news/ 2003/11/415452.php?theme=2 - 41k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
APPELLO IN FAVORE DI MIMMO MICELI (PRIME FIRME) : Indymedia Italia
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
http://www.italy.indymedia.org/print.php?id=415452 - 12k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
APPELLO IN FAVORE DI MIMMO MICELI (PRIME FIRME) : Indymedia Italia
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
http://www.italy.indymedia.org/mail.php?id=415452 - 13k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
30.06.2003 Emanuela Orlandi, un mistero vaticano di Albatros Un caloroso saluto
a tutti de "Il barbiere della sera", con sincero compiacimento mi accingo a ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=8129 - 15k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
Emanuela Orlandi, un mistero vaticano Data: 30.06.2003 Argomento: Trenta
righe.
Un caloroso saluto a tutti de "Il barbiere della sera", con sincero ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/print.php?sid=8129 - 6k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... vari e moleplici. Ultimi 10 Articoli Emanuela Orlandi: tra scoop e
misteri; Emanuela Orlandi, un mistero vaticano. Ultimi 10 Commenti ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/ user.php?op=userinfo&uname=Albatros - 12k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
Emanuela Orlandi: tra scoop e misteri Data: 13.07.2003 Argomento:
Diritto di replica. Egr. Dottor Nicotri, innanzitutto grazie per ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/print.php?sid=8294 - 6k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
Emanuela Orlandi, don Abbondio e mentitori vari Data: 15.07.2003
Argomento: Diritto di replica. Pino Nicotri risponde anche alle ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/print.php?sid=8329 - 14k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
Quarto motivo: il caso Emanuela Orlandi Data: 01.04.2003 Argomento:
Diritto di replica. Come promesso, Pino Nicotri spiega qual è ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/print.php?sid=7007 - 8k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... l'Associazione Orsetti padani non è intervenuta su una trasmissione
televisiva che
trattava in un modo un po' facilone del caso di Emanuela Orlandi mentre lo ...

http://www.ilbarbieredellasera.com/print.php?sid=7051 - 4k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... taceranno. Almeno per un po'. Invia questo Articolo ad un Amico Stai
inviando questo Articolo Emanuela Orlandi, un mistero vaticano ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/ friend.php?op=FriendSend&sid=8129 - 11k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Teschio in chiesa: Navarro tace
... in una chiesa romana, sul quale - secondo il quotidiano Liberazione - i
carabineri
starebbero indagando per verificare se non sia quello di Emanuela Orlandi. ...
http://www.unionesarda.it/unione/2001/29-08-01/ POLITICA%20REGIONALE/FAT01/A04A.html -
20k - En caché - Páginas similares
L'UNIONE SARDA
... Emanuela Orlandi è ancora viva». ... ROMA Emanuela Orlandi è viva e
potrebbe
essere liberata dopo la concessione della grazia ad Alì Agca. ...
http://www.unionesarda.it/unione/2000/15-06-00/ CRONACA%20ITALIANA/ITA02/ - 21k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
[PDF] RadioTelevisione
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... del ritrova- mento con la data di anniversario dell’attentato al Papa ha
fatto
ipotizzare che il te- schio potesse appartenere a Emanuela Orlandi, la ragazza
...
http://www.unionesarda.it/unione/2002/15-01-02/ TV/TVV01/15-01-02TVV01.pdf -
Resultado Suplementario - Páginas similares
[PDF] Finta bomba contro il consolato Usa
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... in una chiesa romana, sul quale - secondo il quotidiano Liberazione - i
carabineri
starebbero indagando per verificare se non sia quello di Emanuela Orlandi. ...

http://www.unionesarda.it/unione/2001/29-08-01/POLITICA%20REGIONALE/
FAT01/29-08-01FAT01.pdf - Resultado Suplementario - Páginas similares
L'Unione Sarda - Notizia della categoria TV
... del ritrovamento con la data di anniversario dell’attentato al Papa ha
fatto
ipotizzare che il teschio potesse appartenere a Emanuela Orlandi, la ragazza
...
http://www.unionesarda.it/unione/2002/ 15-01-02/TV/TVV01/A02.html - 19k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Tropea Edizioni |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Tropea&idaff=id_aff - 60k -
En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Antonio Fortichiari |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Fortichiari+Antonio&idaff=nrm745cst334
- 13k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Koinè Nuove Edizioni Edizioni |
... I servizi segreti, l'attentato, Emanuela Orlandi PROBLEMI E SERVIZI
SOCIALI Autore: Imposimato Ferdinando Koinè Nuove Edizioni ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_editori.asp?editore=Koin%E8+Nuove+Edizioni&idaff=0 - 41k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Chiari |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Chiari&idaff=ifen1863rrtu - 45k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Koinè Nuove Edizioni: libri acquistabili su Unilibro
I libri dell'editore "Koinè Nuove Edizioni" che puoi acquistare su
http://www.Unilibro.it.
Unilibro è la più grande libreria online Italiana ...
http://www.unilibro.it/elenco_editori/libro%5Ce1750.htm - 9k - En caché - Páginas
similares
Unilibro Italia | Autore Pino Nicotri |
... 2002. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa di
Emanuela Orlandi
PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI Autore: Nicotri Pino Kaos € 15,00. 1999. ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Nicotri+Pino&idaff=0
- 16k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Kaos Edizioni |
... 13,00. 2002. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa
di Emanuela Orlandi PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI Autore: Nicotri Pino Kaos ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Kaos&idaff=jhxzajqrugcd -
42k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Kaos Edizioni |
... 14,00. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa di
Emanuela Orlandi PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI Autore: Nicotri Pino Kaos ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Kaos&idaff=id_aff - 42k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Chiari |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Chiari&idaff=acquarifilia - 45k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Ferdinando Imposimato |
... I servizi segreti, l'attentato, Emanuela Orlandi PROBLEMI E SERVIZI
SOCIALI Autore: Imposimato Ferdinando Koinè Nuove Edizioni ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Imposimato+Ferdinando&idaff=0 - 13k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Tropea Edizioni |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Tropea&idaff=866hhe435rpr
- 59k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Koinè Nuove Edizioni Edizioni |
... di Stato. I servizi segreti, l'attentato, Emanuela Orlandi SOCIETA'
Autore: Imposimato Ferdinando Koinè Nuove Edizioni € 14,00. ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_editori.asp?editore=Koin%E8+Nuove+Edizioni&idaff=jhxzajqrugcd
- 41k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Tiscali Notizie
... Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario
vaticano. I sedicenti rapitori chiedono la libertà di Agca. ...
notizie.tiscali.it/special/papa25/news/attentato.html - 17k - En caché - Páginas
similares
Tiscali Notizie
... Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un
funzionario
vaticano. I sedicenti rapitori chiedono la libertà di Agca. ...
notizie.tiscali.it/speciali/papa25/attentato.html - 20k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
dossier
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia
vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. Tratto da: ...
http://www.linealegale.it/dossier.htm - 35k - En caché - Páginas similares
[PDF] GRAZIE, INFORMATICA!
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. UNIVERSIT DEGLI STUDI DI ROMA —LA SAPIENZA“ FACOLT DI SOCIOLOGIA
ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Tesi di Laurea GRAZIE, INFORMATICA! ...
http://www.magnanimo.net/grazie.pdf - Resultado Suplementario - Páginas similares
ALI AGCA: 'VATICANO IMMONDIZIA DELLA STORIA E CENTRALE DEL DEMONIO ...
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
lanazione.it/art/2000/07/11/1096304 - 29k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
[PDF] mitrok-047d 1..68
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
Page 1. SENATO DELLA REPUBBLICA CAMERA DEI DEPUTATI XIVLEGISLATURA
COMMISSIONE PARLAMENTARE D’INCHIESTA CONCERNENTE IL «DOSSIER ...
http://www.parlamento.it/parlam/bicam/14/Mitrokhin/
Resoconti%20stenografici/mitrok-047d.pdf - Páginas similares
La Bottega Dell'Elefante
... (La Bottega dell'Elefante. Emanuela Orlandi legge da Silvio D'Arzo. Bologna
7 aprile
2003) Casa d'altri «Così, in treno non ci si arriva, lassù...» «No. ...
http://www.labottegadellelefante.it/viewarticolo.asp?ID=114 - 74k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italy | Antonio Fortichiari Author |
... Publisher: Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.com/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Fortichiari+Antonio&idaff=0 - 12k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
scomparsi
LA ROVINA DELL'ITALIA SIAMO NOI. Emanuela Orlandi. Marta Russo. Alberica Filo
della
Torre. Massimo D'Antona. Maria Scarfò. Gustavo Benvenuti. CASI. IRRISOLTI, ...
...
members.xoom.virgilio.it/asrultras/scomparsi.html - 6k - En caché - Páginas
similares
Lettere al Direttore - Oscureforzedelmale
... l'annientamento del Vaticano. All'interno del disegno rientra anche
la vicenda di Emanuela Orlandi. Del resto, secondo Imposimato ...
http://www.letterealdirettore.it/ forum/showthread.php?t=7429&goto=nextnewest - 40k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Documento senza titolo
... stati-canaglia! La scomparsa di Emanuela Orlandi, il mistero si infittisce
di ipotesi come la guerra fredda! Storia, simbolismo ...
xoomer.virgilio.it/judastouch/elite_sito/cultura.htm - 8k - En caché - Páginas
similares
Yahoo! Gruppi : minaforum Messaggi : Messaggio 3913 di 4480
... crollo della diga del Vajont 30 anni dal rogo di Primavalle e dal colera a
Napoli
25 anni dal rapimento Moro 20 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi e dall
...
it.groups.yahoo.com/group/minaforum/message/3913 - 93k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Intervista a Fabio Croce
... dei servizi segreti, dato che questi servizi segreti stavano curando le
ricerche
sul tentato omicidio del Papa e il rapimento di Emanuela Orlandi, che erano i
...
http://www.cattiviragazzi.org/.../articoli/settereligiose/
intervista_fabio_croce/intervista_fabio_croce.htm - 21k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Corriere della Sera - Home Page
... viene in un primo tempo legato alla cosiddetta "pista bulgara" (agosto
1982), quindi
la sua carcerazione si lega al rapimento di Emanuela Orlandi, figlia di un ...
http://www.corriere.it/speciali/agca.shtml - 45k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
BULGARIA-ITALIA Forum
... Cartoline: Immagini dalla Bulgaria. Pietro, 07.05.2001 15:47, 0. Chi
è Emanuela Orlandi? Milena, 07.05.2001 12:00, 2. x Vessellina e Valerio. ...
bulgaria-italia.com/bg/forum/default.asp?page=24 - 38k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
IL CASO EMANUELA ORLANDI
... Sezione, Data: 5/16/2003, IL CASO EMANUELA ORLANDI, Misteri, Sottosezione:
Misteri, Molti di voi ricorderanno, nella prima metà degli ...
http://www.80s.it/newspop.asp?idnews=14 - 16k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
IL MISTERO DELLA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI
... IL MISTERO DELLA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI. Servizio per il TG2
ore 20,30 E’ un mistero che dura da vent’anni. Erano le 16.30 ...
http://www.radicali.it/organi/usr_news.asp?n=341 - 3k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
VENT'ANNI FA LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI
News e Attività di Vecellio, [Torna indietro]. VENT'ANNI FA LA SCOMPARSA
DI EMANUELA ORLANDI. Servizio per il TG2 ore 13,00 Di certo ...
http://www.radicali.it/organi/usr_news.asp?n=340 - 3k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
main
... Una delle prime cose della quale si occupò a Roma fu la scomparsa di
Emanuela Orlandi, un caso che lui porterà sempre dentro di se. ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/ 20020507/11_METROPOLIT/35/E.htm - 8k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
main
... E sul suo tavolo sono passati numerosi casi “eccellenti". Nel 1981, da
capo
della sezione Omicidi, si occupò della scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/20020507/ 11_METROPOLIT/29/VIGI.htm - 4k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Il Nuovo - Speciali - Misteri d'Italia, l'attentato al Papa (3)
... E in questo quadro non poté non inserirsi la stessa sparizione di
Emanuela Orlandi, della quale abbiamo già raccontato la storia. ...
http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,104032,00.html - 43k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
POSTIAMO -> "L'inganno" di Andrea Santini
... giugno” e poi un numero di telefono. Quella ragazza è/era Emanuela
Orlandi, sparita vent’anni fa. Inghiottita in un buco nero di ...
http://www.postiamo.com/index.php?showtopic=282&st=15 - 95k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Copioni di Alessandro Trigona Occhipinti
... Emanuela Orlandi? No. Una Emanuela Orlandi? Forse. Premi e riconoscimenti,
Testo
protetto, siae. LEGGI IL COPIONE. "Nessuno tocchi Caino". Genere, Dramma. ...
http://www.dramma.it/libreria/schede/copioni_occhipinti.htm - 25k - En caché - Páginas
similares
Il Barbiere della Sera
30.06.2003 Emanuela Orlandi, un mistero vaticano di Albatros Un caloroso saluto
a tutti de "Il barbiere della sera", con sincero compiacimento mi accingo a ...
ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=8129 - 16k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... ricambierà con un piccolo dono. 13.07.2003 Emanuela Orlandi: tra scoop
e misteri di Albatros Egr. Dottor Nicotri, innanzitutto grazie ...
ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=8294 - 15k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
[RTF] Silvio Bonfigli
Formato de archivo: Rich Text Format - Versión en HTML
... Pino Nicotri. MISTERO VATICANO. La scomparsa di Emanuela Orlandi. Pagg.
212 - E 15,00. La quindicenne cittadina vaticana Emanuela Orlandi ...
http://www.kaosedizioni.com/kaos_catalogo2002.rtf - Resultado Suplementario - Páginas
similares

plummete <br>tra un folletto e un tonfo
... mercoledì, febbraio 26, 2003. Emanuela Orlandi è una di quelle
fissazioni in pole position che mi porto ditro. Perché ...
plummete.splinder.it/1044526276 - 35k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
plummete <br>tra un folletto e un tonfo
... un'altra strullata. Di continuo la gente arriva qui dai motori di ricerca
con folletto, tatuaggi e Emanuela Orlandi. Ieri ho trovato ...
plummete.splinder.it/1062755652 - 33k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
Clictv - Segnalazione - L'ultimo "Novecento"
... segno nel Novecento. La serata è dedicata al caso di Emanuela Orlandi,
la giovane donna rapita il 22 giugno del 1983. Gli ospiti ...
http://www.clictv.it/spettacolo/varieta/7823.php - 24k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
80s sezione Misteri
... 80s è un'idea di Daniele Carioti. Tutti i diritti sono riservati tranne dove
diversamente specificato. 1999-2003 © 80s Service, IL CASO EMANUELA ORLANDI, ...

http://www.80s.it/sezioni.asp?tag=0800 - 15k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
[RTF] Silvio Bonfigli
Formato de archivo: Rich Text Format - Versión en HTML
... Pino Nicotri. MISTERO VATICANO. La scomparsa di Emanuela Orlandi. Pagg.
212 - E 15,00. La quindicenne cittadina vaticana Emanuela Orlandi ...
http://www.kaosedizioni.com/kaos_catalogo2003.rtf - Resultado Suplementario - Páginas
similares
ECO DELLE STELLE
... schiavi a “Mathausen” per mano nazista. 5- EMANUELA ORLANDI “Spettacolo
Teatrale”. Questo Spettacolo si pone l’obbiettivo ...
http://www.ecodellestelleteatro.com/ main.php?page=prod&spage=scuola - 59k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
01.04.2003 Quarto motivo: il caso Emanuela Orlandi di Anonimo Come promesso,
Pino
Nicotri spiega qual è il quarto motivo che gli fa storcere il naso di fronte ...

ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=7007 - 17k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... l'Associazione Orsetti padani non è intervenuta su una trasmissione
televisiva che
trattava in un modo un po' facilone del caso di Emanuela Orlandi mentre lo ...

ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=7051 - 13k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Sicily Mercatino - Little Market - Lista Annunci ordinati per Data ...
... Offro_Lavoro); cercasi urgentemente telelavoratori inserito il 28-Nov-03
da emanuela orlandi - roma - (Cerco-Offro_Lavoro); Opportunità ...
http://www.sicilyweb.com/mercatino/ultimi.cfm - 9k - Resultado Suplementario - En caché
- Páginas similares
main
... e dolorosa, catena di misteri d’Italia, quello di Angela Celentano ricorda
molto
da vicino quello legato alla scomparsa di Emanuela Orlandi, l’adolescente ...
ilmattino.it/hermes/20030713/SALERNO/ CRONACA_NAPOLI/DER.htm - 5k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Per URD risposta
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche ...
http://www.ernestoguevara.it/_disc1/00000e91.htm - 6k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
scomparsi
LA ROVINA DELL'ITALIA SIAMO NOI. Emanuela Orlandi. Marta Russo. Alberica Filo
della
Torre. Massimo D'Antona. Maria Scarfò. Gustavo Benvenuti. CASI. IRRISOLTI, ...
...
http://www.asrultras.it/scomparsi.html - 6k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
vaticano - Si aprono gli archivi segreti vaticani: quanta storia ...
... arresto del suo attentatore Alì Agcà, con le varie piste, tra cui spiccò
quella
bulgara, col la misteriosa scomparsa della giovane Emanuela Orlandi nel 1983 ...

http://www.club91.it/società/not156.htm - 21k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
Avvenire - Lupus in pagina a cura di Rosso Malpelo
... Segue tirata sui drammi del passato, da Emanuela Orlandi alla "morte di papa
Lucani (sic!)": il Vaticano regno di omertà e ingiustizia, "i lavoratori ...
http://www.db.avvenire.it/avvenire/moduli/approfondimento/ index1.jsp?idNotizia=7785 -
12k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Lettere al Direttore - Oscureforzedelmale
... l'annientamento del Vaticano. All'interno del disegno rientra anche
la vicenda di Emanuela Orlandi. Del resto, secondo Imposimato ...
http://www.letterealdirettore.it/ forum/showthread.php?s=&threadid=2627 - 40k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Kaos Edizioni |
... 20,00. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa
di Emanuela Orlandi SOCIETA' Autore: Nicotri Pino Kaos € 15,00. ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Kaos&idaff=acquarifilia -
42k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Forti |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Forti&idaff=jhxzajqrugcd - 45k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Misteri d'Italia
... Pista turca, russa o americana? Chi è Ali Agca? Chi ha rapito Emanuela
Orlandi?
IL BANDITO GIULIANO, Accedi alla sezione 1945 - 1950: il banditismo in Sicilia.
...
http://www.misteriditalia.com/misteri.html - 27k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
main
... dell’Est Un solo filo lega l’attentato al Papa del maggio dell’81
al rapimento di Emanuela Orlandi del giugno dell’83. Lo ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/ 20021201/01_NAZIONALE/37/F.htm - 4k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
main
... dell’Est Un solo filo lega l’attentato al Papa del maggio dell’81
al rapimento di Emanuela Orlandi del giugno dell’83. Lo ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/ 20021201/20_CITTA/37/F.htm - 4k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
main
... E sul suo tavolo sono passati numerosi casi “eccellenti". Nel 1981, da
capo
della sezione Omicidi, si occupò della scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
ilmessaggero.caltanet.it/hermes/20020507/
01_NAZIONALE/CRONACA_DI_ROMA/VIGI.htm - 4k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Il Forum dei Genitori Padani - la copertina dell'espresso.
... in pratica chiede perchè non ci siamo lamentati per la brutta figura
fatta in tv da un tizio, parlando del caso di Emanuela Orlandi. ...
http://www.orsettipadani.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3 - 51k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Il FORO di Musicaroma.it - Misteri d'Italia
... Emanuela Orlandi. Non è difficile essere grandi, è più difficile voler
far credere di esserlo. Go to Top of Page. Cutrufio Membro Gagliardo. ...
http://www.musicaroma.info/foro/topic.asp?TOPIC_ID=3473 - 101k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Nuovi Mondi Media
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. ...
http://www.nuovimondimedia.it/print.php?sid=345 - 27k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: il caso Moro
... agosto-settembre. 20 agosto 2002 - LIBRO DI IMPOSIMATO: UNA SPIA RUSSA
DIETRO CASO MORO, ATTENTATO AL PAPA E EMANUELA ORLANDI ? "Il ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ almanacco/moroagosto2002.htm - 101k - En
caché - Páginas similares
DIABETE NEWS
... siamo nel 1975/1978 succedono alcuni fatti eclatanti : rapimento moro
scomparsa di emanuela orlandi morte di giovanni paolo primo. ...
http://www.giornalieriviste.com/radicali_fico.htm - 101k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Agca: l'attentato, la pista bulgara. Una storia lunga 19 anni
... bulgare «Balkan air». - 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela
Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti rapitori ...
lanazione.it/art/2000/06/13/1013338 - 27k - Resultado Suplementario - En caché -
Páginas similares
LA VERITA' SUL CASO MICELI : Indymedia Italia
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
http://www.italy.indymedia.org/news/ 2003/09/375648_comment.php - 85k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
links +++ links +++ links per tutti e per ... nessuna ha ha ha
by poveraccia la emanuela orlandi firmato bossi! Thursday March 04, 2004 at 12:10 AM mail:  

Pagina dei Misteri Emanuela Orlandi
Emanuela Orlandi. La chiesa dove è stato trovato il teschio. La ... 2001.
Emanuela Orlandi è scomparsa il 22 giugno 1983 dopo le 19.00. ...
http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/Misteri/ 2001-2002/OrlandiE.htm - 13k - En caché -
Páginas similares
Pagina Misteri Edizione 2001-2002
... in onda il: 29.1.2002. Emanuela Orlandi, Emanuela Orlandi in onda il:
15.1.2002, Wanda Caria, Wanda Caria in onda il: 8.1.2002. Mohamed ...
http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/Misteri/misteri20012002.htm - 21k - En caché -
Páginas similares
appello Emanuela Orlandi
Sono passati esattamente 20 anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi,
cittadina vaticana non ancora sedicenne. ... appello Emanuela Orlandi.
http://www.anticlericale.net/formail/appello_emanuela_orlandi/ formailPhpMultiplo.htm -
7k - En caché - Páginas similares
anticlericale.net
... il forum. firma la petizione online per chiedere alla Procura della
Repubblica
di Roma di "accelerare" le indagini sulla "sparizione" di Emanuela Orlandi.
...
Descripción: News ed informazioni, rassegna stampa ed approfondimenti,
dossier, archivio, calendario appuntamenti,...
Categoría: World > Italiano > Società > Politica > Partiti > Radicali
http://www.anticlericale.net/ - 45k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
intervista a Fabio Croce
... dei servizi segreti, dato che questi servizi segreti stavano curando le
ricerche
sul tentato omicidio del Papa e il rapimento di Emanuela Orlandi, che erano i
...
http://www.anticlericale.net/rassegna%20stampa/ intervista_croce.htm - 18k - En caché
- Páginas similares
recensione
... Pino Nicotri, invece, ha appena mandato in libreria, sempre con le
edizioni Kaos,
"Mistero Vaticano – La scomparsa di Emanuela Orlandi" (210 pagine, 15 euro ...

http://www.anticlericale.net/rassegna%20stampa/ recensione_nicotri.htm - 23k - En
caché - Páginas similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi
Emanuela Orlandi. ...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/ - 35k - En caché - Páginas similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi...La storia
teschiog.gif (3677 byte) Il poster. Studio CELSUS ®. Via Cesare Battisti n.1
Ponsacco 56038 (PI) ITALY. Tel. (0039) 0587-734105 Fax. (0039) 0587-734105.
...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/poster/ - 33k - En caché - Páginas
similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi...Collegamenti ...
teschiog.gif (3677 byte) Collegamenti con il Vaticano. Studio CELSUS ®. Via
Cesare Battisti n.1 Ponsacco 56038 (PI) ITALY. Tel. (0039) 0587-734105 Fax.
...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/vaticano/ - 33k - En caché - Páginas
similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti....Emanuela Orlandi...La storia
teschiog.gif (3677 byte) La storia. Studio CELSUS ®. Via Cesare Battisti n.1
Ponsacco 56038 (PI) ITALY. Tel. (0039) 0587-734105 Fax. (0039) 0587-734105.
...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/orlandi/storia/ - 33k - En caché - Páginas
similares
SERIAL KILLER: Casi irrisolti
Casi Irrisolti. ...
http://www.serialkiller.it/irrisolti/ - 33k - En caché - Páginas similares
almanacco dei misteri d'Italia: attentato al Papa. La vicenda di ...
Attentato al Papa. La vicenda di Emanuela Orlandi. Emanuela Orlandi scompare
verso le 19 del 22 giugno 1983, dopo essere uscita da una scuola di musica. ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agcaorlandi.htm - 6k - En caché - Páginas similares

almanacco dei misteri d'Italia: attentato al Papa. Biografia di ...
... Giovanni Senzani, che e' stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamendo della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l
...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agcabiografia.htm - 5k - En caché - Páginas
similares
almanacco dei misteri d'Italia: attentato al Papa. Cronologia
... responsabilita' della Cia. 22 giugno 1983: scompare a Roma Emanuela
Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti rapitori ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agcacronologia.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... 20 febbraio 2003 - EMANUELA ORLANDI: IMPOSIMATO, RAPITA PER RICATTARE PAPA
ANSA:
Papa Giovanni Paolo II e Aldo Moro, due figure destabilizzanti per gli ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca.htm - 96k - En caché - Páginas similares
BULGARIA-ITALIA Forum - Chi è Emanuela Orlandi?
Nuovo Argomento | Mostra Messaggi | Cerca nel Forum | Nascondi tutte le risposte
Chi è Emanuela Orlandi? - Milena - 07.05.2001 09:17 Chi è Emanuela Orlandi? ...
http://www.bulgaria-italia.com/ bg/forum/reply.asp?message=540&all=True - 14k - En
caché - Páginas similares
BULGARIA-ITALIA Forum
... Cartoline: Immagini dalla Bulgaria. Pietro, 07.05.2001 15:47, 0. Chi
è Emanuela Orlandi? Milena, 07.05.2001 12:00, 2. x Vessellina e Valerio. ...
http://www.bulgaria-italia.com/bg/forum/default.asp?page=24 - 38k - En caché -
Páginas similares
Imposimato: "Emanuela Orlandi è viva e può essere liberata"
... AGGIORNATO AL 14 Giu 2000 23:52, < HOME. Imposimato: "Emanuela Orlandi
è viva e può essere liberata". ROMA, 14 GIUGNO - «Essendo ...
ilrestodelcarlino.quotidiano.net/ art/2000/06/14/1017027 - 24k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
IlRestoDelCarlino.it
... conflitti. In Africa le situazioni più tragiche Ali Agca è tornato
in Turchia Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. continua. ...
ilrestodelcarlino.quotidiano.net/2000/06/14/ - 41k - En caché - Páginas
similares
Il caso Orlandi
... Molti di voi ricorderanno, nella prima metà degli anni ’80, il misterioso
caso
che vide coinvolta l’allora quindicenne Emanuela Orlandi, scomparsa senza ...
http://www.80s.it/newspop.asp?idnews=243 - 19k - En caché - Páginas similares
Giallo diVino
... giugno” e poi un numero di telefono. Quella ragazza è/era Emanuela
Orlandi, sparita vent’anni fa. Inghiottita in un buco nero di ...
giallodivino.blogspot.com/ - 96k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela Orlandi
Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela Orlandi. Nicotri Pino Mistero
vaticano,la
scomparsa di Emanuela Orlandi 88-7953-112-3 - KAOS EDIZIONI, - Fr. ...
http://www.casagrande-online.ch/libreriavirtuale/ dettagli.phtml?n_libris=115728 - 2k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Record trovati: 17; in questa pagina dal no. 1 al no. 17
... 22,00, 2002, pp. 7. Nicotri Pino Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela
Orlandi 88-7953-112-3 - KAOS EDIZIONI, - Fr. 25,50, 2002, pp. ...
http://www.casagrande-online.ch/
libreriavirtuale/risultati.phtml?tipo=EDITORE&valore=KAOS+EDIZIONI - 9k - En
caché - Páginas similares
Clarence: Cultura e Spettacolo - CLARENCE LOUNGE
... CRONACA NERA LOUNGE: EMANUELA ORLANDI. iL MANIFESTO DELLA SCOMPARSA DI
EMANUELA
ORLANDI Emanuela Orlandi è scomparsa il 22 giugno 1983 dopo le 19.00. ...
http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacolo/ speciali/020225lounge/orlandi.html
- 44k - En caché - Páginas similares
Clarence: Cultura e Spettacolo - CLARENCE LOUNGE
... Lancia Fulvia anziché in Ferrari... [ CONTINUA ]. CRONACA NERA LOUNGE:
EMANUELA ORLANDI. Emanuela OrlandiA conferma che l'Universo ...
http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacolo/ speciali/020225lounge/ - 72k -
En caché - Páginas similares
Clarence: Cultura e Spettacolo - CLARENCE LOUNGE
... Sei qui: Homepage > Cultura e Spettacolo > Speciali > Clarence Lounge >
Cronaca nera Lounge: E. Orlandi. CRONACA NERA LOUNGE: EMANUELA ORLANDI. ...
http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacolo/
speciali/020225lounge/orlandibig.html - 40k - En caché - Páginas similares
Agcà libero, ma Emanuela non torna
Da 18 anni si parla della sparizione di Emanuela Orlandi, ma ancora di più dei
collegamenti che ne sono stati tratti a torto oa ragione con l’attentato a ...
old.lapadania.com/2001/giugno/22/22062001p04a3.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
I turpi traffici della banda della Magliana
ESCLUSIVO / La scomparsa di Emanuela Orlandi: forse una pista per individuare
chi
la sequestrò I turpi traffici della banda della Magliana Una lettera anonima
...
old.lapadania.com/1998/giugno/26/260698p02a1.htm - 16k - En caché - Páginas
similares
L’inchiesta Orlandi è chiusa Non per sempre, speriamo
di Max Parisi. L'inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi è finita,
chiusa,
sprangata. ... È Emanuela Orlandi che lo merita, con i suoi 15 anni
spezzati.MP.
old.lapadania.com/1998/giugno/26/260698p02a2.htm - 3k - En caché - Páginas
similares
I mercanti dei "mostri"
... Ancor meno noto è che l'area della basilica è vicinissima al luogo dove
Emanuela
Orlandi scomparve per sempre, e del tutto inedito il fatto che il tragitto ...

old.lapadania.com/1998/giugno/26/260698p02a3.htm - 5k - En caché - Páginas
similares
Il senso di un avvertimento che allora era incomprensibile
Il senso di un avvertimento che allora era incomprensibile. di Max Parisi. Era
il
18 ottobre del 1983, circa quattro mesi dopo la scomparsa di Emanuela Orlandi.
...
old.lapadania.com/1998/giugno/26/260698p02a4.htm - 5k - En caché - Páginas
similares
News 2000 - Libero - speciale: Quei ruggenti Anni Ottanta - Parte ...
... l'opinione pubblica (piazza Tienanmen el'attentato al Papa) e tormentato
l'Italia
(la strage di Bologna, Ustica, la scomparsa di Emanuela Orlandi, l'arresto di
...
news2000.libero.it/speciali/sp125/pg4.html - 46k - En caché - Páginas similares
La Fotogallery di News 2000 - Libero
novita suonerie e loghi. Scompare il 22 giugno 1983 Emanuela Orlandi,
figlia di Ercole, un dipendente del Vaticano. La vicenda è ...
news2000.libero.it/fotogallery/fg1376/pg4.html - 7k - En caché - Páginas
similares
I segreti del Vaticano
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche ...
http://www.misteriditalia.com/segreti-vaticano/ - 27k - En caché - Páginas similares
[RTF] Cronologia
Formato de archivo: Rich Text Format - Versión en HTML
... Comicia la cosiddetta “pista bulgara” per l'attentato al Papa. 22 giugno
1983:
scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario del Vaticano. ...
http://www.misteriditalia.com/segreti-vaticano/attentato-papa/
download/Cronologia-Papa.rtf - Páginas similares
[DOC] LA NEWSLETTER DI MISTERI D’ITALIA
Formato de archivo: Microsoft Word 97 - Versión en HTML
... collegata a quello sparo che ferì papa Woytila: la scomparsa – probabile
rapimento
– il 22 giugno di 18 anni fa, di Emanuela Orlandi, figlia quindicenne di ...
http://www.misteriditalia.com/newsletter/16/numero16.doc - Páginas similares
La banda della Magliana
... del Ministero della Sanità, i legami di una delle sue figure di spicco,
Enrico
De Pedis, con la scomparsa di Emanuela Orlandi, appendice misteriosa dell ...
http://www.misteriditalia.com/banda-magliana/ - 34k - 2 Mar 2004 - En caché - Páginas
similares
Teschio Orlandi
... teschio ritrovato a Roma il 14 maggio scorso nella chiesa di San Gregorio
VII, a
due passi dal Vaticano, potrebbe essere quello di Emanuela Orlandi, la ragazza
...
http://www.testimonidigeova.net/teschio_orlandi.htm - 7k - En caché - Páginas similares

Pino Nicotri, Mistero vaticano
... . ..IN NOME DI DIO. . Copertina del libro 'L'arcivescovo del genocidio'Pino
Nicotri
MISTERO VATICANO La scomparsa di Emanuela Orlandi Pagg. 212 – € 15,00. ...
http://www.kaosedizioni.com/schnomedio_misterovaticano.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
[DOC] opere di ernesto rossi
Formato de archivo: Microsoft Word 97 - Versión en HTML
... Pino Nicotri. MISTERO VATICANO. La scomparsa di Emanuela Orlandi.
Pagg. 212 – ¤ 15,00. La quindicenne cittadina vaticana Emanuela ...
http://www.kaosedizioni.com/kaos_catalogo.rtf - Páginas similares
Catalogo Kaos Edizioni - In nome di Dio
... Il dramma di Emanuela Orlandi, la quindicenne cittadina vaticana scomparsa
a Roma
il 22 giugno 1983, è uno dei torbidi misteri (insieme all’attentato di ...
http://www.kaosedizioni.com/catalogo_innomedidio.htm - 18k - En caché - Páginas
similares
Sos bambini - I minori sfruttati, dossier Sos bambini ...
... Migliaia i minori scomparsi in Italia Missing children Angela Celentano e
Emanuela
Orlandi i casi più eclatanti. Tre anni, bella, sorridente e paffuta. ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/015/fatti_perche/002.htm - 17k - En caché - Páginas
similares
Sos bambini - I minori sfruttati, dossier Sos bambini ...
... in rete. Migliaia i minori scomparsi in Italia Missing children Angela
Celentano e Emanuela Orlandi i casi più eclatanti. I siti ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/015/fatti_perche/ - 27k - En caché - Páginas
similares
Sos bambini - I minori sfruttati, dossier Sos bambini ...
... Partito con dodici vicende, tra le quali quelle di Emanuela Orlandi e di
Angela
Celentano, solamente nei primi due mesi di vita ha avuto più di cento ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/015/fatti_perche/003.htm - 16k - En caché -
Páginas similares
Grandinotizie.it
... 3 di altra nazionalità. Scrive inoltre che Emanuela Orlandi, rapita
per chiedere la liberazione di Agca, è viva. In un altro libro ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/001/fatti_perche/020.htm - 21k - En caché -
Páginas similares
Grandinotizie.it
... Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia di un
funzionario
vaticano. I sedicenti rapitori chiedono la libertà di Agca. ...
http://www.grandinotizie.it/dossier/001/fatti_perche/012.htm - 27k - En caché -
Páginas similares
BOL | Libri | Minisito
... Mistero vaticano. La scomparsa di Emanuela Orlandi Pino Nicotri Kaos | 2002.
... La
scomparsa di Emanuela Orlandi), le calamità nel triangolo delle Bermude. ...
http://www.ita-bol.com/ bol/main.jsp;:4017616c:daca192f44ee4?action=bolms&id=000477 -
42k - En caché - Páginas similares
Dagospia.com - 09/06/2000 - GRANDI OMICIDI. (V puntata)
Via Poma, l'Olgiata, Emanuela Orlandi, tutti casi irrisolti nei quali la squadra
mobile non è venuta a capo di nulla.<br>Qui bisognerà trovare una ...
213.215.144.81/public_html/0-999/articolo_65.html - 17k - En caché - Páginas
similares
Dagospia.com - 09/08/2002 - ESPRESSO RISERVATO/2 – RAI A PERDERE ...
... Una delle ragioni, il libro “Mistero Vaticano - La scomparsa di Emanuela
Orlandi”,
di Pino Nicotri, che riporta l’interrogatorio del ’93 di monsignor ...
213.215.144.81/public_html/4000-4999/ articolo_4342.html - 9k - En caché -
Páginas similares
INCLASSE . IT - Rivista indipendente del mondoscuola - Dall'81 a ...
... della Cia. 22 giugno 1983 Il caso Emanuela Orlandi Scompare a Roma
Emanuela Orlandi, figlia di un funzionario vaticano. I sedicenti ...
http://www.inclasse.it/inclasse_scheda.php?ID=7 - 19k - En caché - Páginas similares
brutte figure altrui
... perchè l'Associazione Orsetti Padani non si è lamentata per la brutta figura
fatta
in tv da alcuni personaggi pubblici, parlando del caso di Emanuela Orlandi ...
http://www.orsettipadani.org/attualità/ perchènocioccupiamo.htm - 6k - En caché -
Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=3/w1=21/af=0/p1=1/fk=compagnie%20aeree - 57k - En caché - Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=4/w1=21/af=0/p1=1/fk=aeroflot+viaggi - 57k - En caché - Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=4/w1=21/af=0/p1=1/fk=tap+viaggi - 56k - En caché - Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=4/w1=21/af=0/p1=1/fk=quantas - 57k - En caché - Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=3/w1=21/af=0/p1=1/fk=balkan%20air - 55k - Resultado Suplementario - En caché
- Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=4/w1=21/af=0/p1=1/fk=iberia - 57k - En caché - Páginas similares
BALKAN AIR
... Air". Il 22 giugno 1983 scompare a Roma Emanuela Orlandi ... ... air".
- 22 GIUGNO 1983: scompare a Roma Emanuela Orlandi, figlia... ...
http://www.godado.it/godado.pperl/page=EfJk/k=balkan%20air/
l=4/w1=21/af=0/p1=1/fk=united%20airlines - 57k - En caché - Páginas similares
KOINè nuove edizioni - Vaticano un affare di stato
... più di un giallo: dall'uccisione di Moro all'attentato al Papa, dalle
infiltrazioni
delle spie dell'Est in Vaticano al sequestro di Emanuela Orlandi e di ...
http://www.edizionikoine.it/catalogo/vaticano.html - 10k - En caché - Páginas similares

il catalogo di KOINè nuove edizioni
... Ferdinando Imposimato. Vaticano un affare di stato Le infiltrazioni
- L'attentato - Emanuela Orlandi Euro 14,00. • Ferdinando Imposimato. ...
http://www.edizionikoine.it/catalogo.html - 46k - En caché - Páginas similares
le novità di KOINè nuove edizioni
... più di un giallo: dall'uccisione di Moro all'attentato al Papa, dalle
infiltrazioni
delle spie dell'Est in Vaticano al sequestro di Emanuela Orlandi e di ...
http://www.edizionikoine.it/novita.html - 29k - En caché - Páginas similares
Yahoo! Gruppi : chucara2000 Messaggi : Messaggio 24623 di 28747
... Msg #. Da: "Carmelo Scuderi" <chucara2000@y...> Data: Dom Lu 6, 2003
6:55 pm Oggetto: Emanuela Orlandi, un mistero vaticano. 30.06 ...
it.groups.yahoo.com/group/chucara2000/message/24623 - 16k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Trovalo al prezzo migliore !
... ricchezza delle nazioni; La ricerca sociale; La scienza della logica;
La scomparsa di emanuela orlandi; La settima porta; La spada nella ...
http://www.buycentral.it/results/comparer_les_prix/ r_60101_27.html - 50k - En caché -
Páginas similares
Trovalo al prezzo migliore !
... elizabeth wurtzel; elle; elliptica; ellis; Ellis peters; ellroy; elmetti;
elmi; Elogio; Elton john; Emanuela orlandi; emanuele iii; emanuele ...
http://www.buycentral.it/results/comparer_les_prix/ r_60101_16.html - 50k - En caché
- Páginas similares
Sistema Bibliotecario di Magenta
... Tropea, 2003. - 284 p. (Le Querce) Libro-inchiesta sul caso di Emanuela
Orlandi,
la quindicenne cittadina vaticana scomparsa a Roma il 22 giugno 1983; ...
http://www.sbimag.it/arretratisagg.html - 36k - En caché - Páginas similares
Global Geografia - Curiosità Vaticano
... Nella Città del Vaticano esistono alcune famiglie (come quella di Emanuela
Orlandi,
rapita circa vent'anni fa, e non più ritrovata), talora di dipendenti ...
http://www.globalgeografia.com/europa/vaticano_curiosita2.htm - 20k - En caché -
Páginas similares
Artículo - Periodismocatólico.com
... quiso matar al Papa!. El caso Emanuela Orlandi se multiplica por todos
los rincones del globo. La guerrilla colombiana secuestra ...
http://www.periodismocatolico.com/archivo/b031114/18.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
main
... Lei ha indagato anche sul caso di Emanuela Orlandi, la quindicenne cittadina
vaticana
scomparsa nel nulla nel 1983, episodio rilanciato proprio l'altra sera ...
ilmattino.caltanet.it/hermes/ 20040208/CASERTA/38/JAK.htm - 11k - En caché -
Páginas similares
[Newsletter-misteri] La Newsletter di Misteri d'Italia - Numero 84
... IN QUESTO NUMERO: - Caso Alpi-Hrovatin: potrebbe essere riesumata la salma
di Ilaria
- Scomparsa Emanuela Orlandi: forse verso riapertura inchiesta - Attentato ...
lists.peacelink.it/pcknews/msg07263.html - 8k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas
similares
GiallodiVino: E' scomparsa?
... giugno” e poi un numero di telefono. Quella ragazza è/era Emanuela
Orlandi, sparita vent’anni fa. Inghiottita in un buco nero di ...
giallodivino.clarence.com/archive/014437.html - 13k - En caché - Páginas
similares
Il Barbiere della Sera
... l'Associazione Orsetti padani non è intervenuta su una trasmissione
televisiva che
trattava in un modo un po' facilone del caso di Emanuela Orlandi mentre lo ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/article.php?sid=7051 - 13k - En caché - Páginas
similares
Turchia Oggi: Arretrato 100
... ORLANDI: DEBOLI SPERANZE. (Turchia Oggi) – Roma, 31 mag – Anche se deboli,
si
riaccendono le speranze di poter ritrovare viva Emanuela Orlandi, a quasi vent
...
http://www.e-turchia.com/ Arretrati/Turchia_Oggi_arretrati_2001_05_31_n100.htm - 16k -
En caché - Páginas similares
Protección delitos sexuales del clero mediante un derecho ...
... constitucionales fundamentales". Pino Nicotri. Perdiodista del "L'Espresso".
"Impunidad judicial: Los casos de Emanuela Orlandi y Cedrik". ...
http://www.pepe-rodriguez.com/ Sexo_clero/Sexo_clero_CDC_anticonstitucional.htm - 29k -
En caché - Páginas similares
la Repubblica/fatti: 'Ecco chi ordino' ad Agca di assassinare il ...
... verso il Papa. Questa è la mia teoria". Crede che il rapimento di
Emanuela Orlandi c'entri con l'affare Agca? "Secondo me, hanno ...
http://www.repubblica.it/online/fatti/ pkk/mandanti/mandanti.html - 21k - En caché -
Páginas similares
La Repubblica/spettacoli_e_cultura: Consigli, misteri, progetti ...
... letabou: Ciao Carlo, visto che se ne torna a parlare in questi giorni,
vorrei sapere
cosa pensi del caso di Emanuela Orlandi Carlo Lucarelli: Non ne so molto. ...
http://www.repubblica.it/online/spettacoli_e_cultura/ lucarelli/chat/chat.html - 51k
- 2 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Marzo-1195
... della Santa Sede ha negato che esista una trattativa - annunciata
clamorosamente
da un giornale romano - con coloro che 12 anni fa rapirono Emanuela Orlandi. ...

http://www.christusrex.org/www1/news-old/marzo-95.html - 11k - En caché - Páginas
similares
Marzo-1195
... della Santa Sede ha negato che esista una trattativa - annunciata
clamorosamente
da un giornale romano - con coloro che 12 anni fa rapirono Emanuela Orlandi.
...
http://www.christusrex.org/www1/news-old/marzo.html%25 - 11k - En caché - Páginas
similares
IL MUCCHIO SELVAGGIO - Settimanale di musica, cinema, libri, video ...
... Tradotta. Storie di canzoni amate e tradite e Tishomingo Blues di Elmore
Leonard. Riflessione 56 Emanuela Orlandi. Se è viva. Tour ...
http://www.ilmucchio.it/archivio.php?numero=557 - 8k - En caché - Páginas similares
Filodiretto con Maurizio Turco
... O magari pensa che l'impunità che la Chiesa reclama - per esempio sulla
morte
di Calvi, la scomparsa di Emanuela Orlandi, la morte delle guardie svizzere ...
http://www.radicali.it/organi/filo/scheda.asp?s=5015&q=16 - 3k - En caché - Páginas
similares
FRANCESCO BRUNO
... indagini o ai processi sui più clamorosi casi di cronaca giudiziaria del
nostro
paese dal caso Moro all’ attentato al Papa, da Emanuela Orlandi ai sequestri ...

http://www.trentaore.org/trentaore/osservamedia/ cur_francescobruno.htm - 8k - En caché
- Páginas similares
Il libro dei fatti
... della Polaria. La denuncia del Siulp, il sindacato di categoria. "La
Stasi dietro il sequestro di Emanuela Orlandi". Nuovi elementi ...
http://www.fattiemisfatti.info/Sito/librofatti.htm - 17k - En caché - Páginas similares

Gennaio
... COPRIFUOCO ALLE 3. Polemica sul decreto contro le stragi del sabato sera.
LE INCHIESTE.
La scomparsa di Emanuela Orlandi: un caso ancora apperto? COMMERCIO. ...
http://www.fattiemisfatti.info/Sito/luglio.htm - 9k - En caché - Páginas similares
[ [ [frammenti destrutturati] ] ]
... interessante ed equilibrato pur affrontando con piglio investigativo-storico
argomenti
caldi come la nascita di cristo, la scomparsa di emanuela orlandi o la ...
frammentidestrutturati.splinder.it/ - 30k - En caché - Páginas similares
Carmilla on line ®
... Ma è difficile, leggendo il libro, non scorgere gli accenni ad alcuni dei
più
noti "misteri d'Italia", come il caso di Emanuela Orlandi, la figlia ...
http://www.carmillaonline.com/archives/2003/07/000367.html - 48k - En caché - Páginas
similares
Inchiesta Settembre 2001 La voce della Campania
... allarme lanciato da Imposimato che, tra l’altro, si era occupato a lungo
come giudice
istruttore di casi come il rapimento di Emanuela Orlandi, il terrorismo ...
http://www.lavocedellacampania.it/inchiesta_ottobre_2001.htm - 48k - En caché - Páginas
similares
KAROL RIDICOLIZATO : Indymedia Italia
... poster.gif45hqge.gif, image/gif, 501x737. EMANUELA ORLANDI,il satanismo,la
P2,il
mostro di Firenze,la 1 Bianca! ... A nessuno importa niente Di Emanuela Orlandi?
...
italy.indymedia.org/news/2003/02/167711_comment.php - 101k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Spari' un mercoledi' sera, il 22 giugno del 1982, dopo la lezione ...
Spari' un mercoledi' sera, il 22 giugno del 1982, dopo la lezione di
flauto. Da allora su Emanuela Orlandi e' stato detto di tutto. ...
pinoscaccia.homestead.com/
files/la_scomparsa_di_Emanuela_Orlandi__e_Mirella_Gregori_.htm - 18k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
ASTROLOGIA TRA PASSATO E FUTURO
... giorno scompaiono decine di persone, molte delle quali senza essere
ritrovate (è
il caso, ad esempio, di Ylenia Carrisi o prima ancora, di Emanuela Orlandi). ...

http://www.astralis.it/morti.htm - 25k - En caché - Páginas similares
il manifesto - quotidiano comunista
... ENIGMA MANUELA ORLANDI RAITRE 21 Puntata sulla scomparsa di Emanuela
Orlandi, un
caso che rimane avvolto nel mistero, nonostante sia stato archiviato dalla ...
http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/ 06-Febbraio-2004/art89.html - 17k - En
caché - Páginas similares
I SEGRETI DI SAN MACUTO di Gian Paolo Pelizzaro
... italia Settimanale. Ha condotto importanti inchieste giornalistiche
sulla scomparsa di Emanuela Orlandi e il delitto di Via Poma. E ...
http://www.bietti.it/collane/caleidoscopio/san_macuto.htm - 19k - En caché - Páginas
similares
Televisione: uso o abuso? - "E se la colpa non fosse della tv?" ...
... è che solo dieci anni fa se ne è iniziato a parlare (venti se consideriamo
le velatissime
e sussurratissime ipotesi sul sequestro di Emanuela Orlandi) e che ...
http://www.dooyoo.it/review/241082.html - 37k - En caché - Páginas similares
[PDF] Progetto di legge della XIV legislatura
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel 1938, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nel 1983 ...
testo.camera.it/_dati/leg14/lavori/ stampati/pdf/14PDL0050870.pdf - Páginas
similares
Titolare dell'insegnamento di Psicopatologia Forense
... indagini o ai processi sui più clamorosi casi di cronaca giudiziaria del
nostro
paese dal caso Moro all’ attentato al Papa, da Emanuela Orlandi ai sequestri ...

w3.uniroma1.it/brunofras/francescobruno/sintesi.htm - 12k - En caché - Páginas
similares
Contatti
... L’oroscopo di Emanuela Orlandi, ad esempio, la ragazza romana scomparsa
senza
lasciare traccia di sé alcuni anni fa, presenta l’Ascendente a 2°35 ...
http://www.astrarmonia.it/La%20violenza%20sessuale.htm - 19k - En caché - Páginas
similares
LA EXTRAÑA MUERTE DE JUAN PABLO I
... Vaticano: Ambrosoli, Alessandrini, Calvi, Sindona, Pecorelli..., sin olvidar
el atentado
contra Juan Pablo II, la desaparición de Emanuela Orlandi (hija de un ...
http://www.comayala.es/Articulos/notaprensa25/fuehace25.htm - 44k - En caché - Páginas
similares
Ansa - COPPIE GAY: RADICALI MANIFESTANO IN PIAZZA SAN PIETRO
... che da cinque anni ha il nome di un addetto alla sicurezza interna vaticana
sospettato
di essere coinvolto nel caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, e in ...
coranet.radicalparty.org/ pressreview/print_right.php?func=detail&par=6489 - 26k
- En caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Forti |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Forti&idaff=0 - 44k -
En caché - Páginas similares
aprile.org
... ma frutto di una lunga e attenta analisi della cronaca italiana e
soprattutto dei
suoi misteri: uno per tutti, il rapimento di Emanuela Orlandi, la giovane ...
http://www.tornareavincere.it/aprilerivista/ articolo.asp?ID=561&n=107 - 31k - En caché
- Páginas similares
Notizie del 28 Giugno 2000 - PianetaPress Archivio
... su Fatima. Per la rete turca Atv il vero segreto e' il rapimento di
Emanuela Orlandi come risposta alla cattura di Agca. USA Secondo ...
http://www.pianetapress.it/archivio/2000/6/28/ - 26k - En caché - Páginas similares
Notizie del 14 Giugno 2000 - PianetaPress Archivio
... La sua complessa vicenda si e' intrecciata a quella di Emanuela Orlandi,
figlia di un funzionario del Vaticano scomparsa nel nulla nell'83. ...
http://www.pianetapress.it/archivio/2000/6/14/ - 25k - En caché - Páginas similares

PSICOPATOLOGIA FORENSE - Prof. F.Bruno - Calendario delle Lezioni
... e. “Vaticano un affare di stato – Le infiltrazioni - l’attentato - Emanuela
Orlandi”. (per l’anteprima dei libri vai al sito: http://www.edizionikoine.it). ...
w3.uniroma1.it/brunofras/corsiemaster/calendario.htm - 21k - En caché - Páginas
similares
INCLASSE . IT - Rivista indipendente del mondoscuola - È lui il ...
... Giovanni Senzani, che è stato compagno di carcere di Agca, cerca di
cavalcare
il collegamento della sua vicenda alla scomparsa di Emanuela Orlandi, lega l ...

http://www.inclasse.it/inclasse_scheda.php?ID=2 - 17k - En caché - Páginas similares
BOngoclub. Il Portale Internet per BOlogna
... agli ignoti, a quelle famiglie che non possono piangere sulle spoglie i loro
cari,
a chi non sa dove si trovi chi ama, al padre di Emanuela Orlandi che non ...
http://www.bongoclub.it/2000/meltin_pot/19.htm - 25k - En caché - Páginas similares
[PDF] LA NEWSLETTER DI MISTERI D ITALIA
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... 2): “pentito” Di Maggio annuncia rivelazioni clamorose - Uranio impoverito:
gli errori della commissione Mandelli - Vicenda Emanuela Orlandi: il cranio ...
http://www.misteriditalia.com/newsletter/28/numero28.pdf - Páginas similares
[DOC] Firenze
Formato de archivo: Microsoft Word 97 - Versión en HTML
... Ed è l’"accusatrice dei vip" che ha partecipato alle indagini su Aldo
Moro, Ustica, Carlo Alberto Dalla Chiesa ed Emanuela Orlandi. ...
http://www.misteriditalia.com/.../
depistaggi/download/MOSTRO%20DI%20FIRENZE%20(Il%20Foglio%206.9.01).doc -
Páginas similares
Unilibro Italia | Kaos Edizioni |
... 20,00. Nicotri Pino Titolo Libro: Mistero vaticano. La scomparsa di Emanuela
Orlandi PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI Autore: Nicotri Pino Kaos € 15,00. 2001. ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Kaos&idaff=0 - 41k - En
caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Tropea Edizioni |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/ find_buy/result_editori.asp?editore=Tropea&idaff=0 - 59k - En
caché - Páginas similares
Unilibro Italia | Autore Forti |
... Antonio Tropea Città del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi,
quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. La trama ...
http://www.unilibro.it/
find_buy/result_scrittori.asp?scrittore=Forti&idaff=7edlxao3dswa - 45k - En
caché - Páginas similares
Unilibro Italia - Libreria universitaria on line
... Pagine, 284. Prezzo, € 15,00. Il libro: Città del Vaticano, 22 giugno
1983.
Emanuela Orlandi, quindici anni, scompare senza lasciare traccia di sé. ...
http://www.unilibro.it/find_buy/product.asp?sku=1963621 - 19k - En caché - Páginas
similares
UAAR - Ultimissime ottobre 2002
... Contemporaneamente, il periodico "Diario della settimana" ripropone con un
dossier
i casi del rapimento di Emanuela Orlandi e della cosiddetta "strage della ...
http://www.uaar.it/documenti/archivio/ archivio2002/10news.html - 20k - En caché -
Páginas similares
Babbo Natale, Letterine Natale, Richiesta regali, Natale 2003 ...
... 04-11-2003, ALICE IACOVIELLO, LETTERINA A BABBO NATALE. 04-11-2003, Patrizia
Sanguedolce,
il mio desiderio di natale. 04-11-2003, emanuela orlandi, ciao babbo natale.
http://www.babbo-natale.it/ lettere/index.asp?n_da=5040&pag=169 - 41k - En caché -
Páginas similares
Yahoo! Gruppi : chucara2000 Messaggi : 24601-24700 di 28824
... Dom 7/6/2003, 24623, Emanuela Orlandi, un mistero vaticano, Carmelo
Scuderi, chucara2000, Dom 7/6/2003, 24624, Misterioso scomparso: «Ho ...
it.groups.yahoo.com/group/chucara2000/ messages/24601?viscount=100 - 60k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Yahoo! Gruppi : lucarellilibriedelitti Messaggi : Messaggio 233 di ...
... letabou: Ciao Carlo, visto che se ne torna a parlare in questi giorni,
vorrei sapere
cosa pensi del caso di Emanuela Orlandi Carlo Lucarelli: Non ne so molto. ...
it.groups.yahoo.com/group/lucarellilibriedelitti/ message/233 - 28k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Studio su 31 casi di morte violenta e di scomparsi
... giorno scompaiono decine di persone, molte delle quali senza essere
ritrovate (è
il caso, ad esempio, di Ylenia Carrisi o prima ancora, di Emanuela Orlandi). ...

http://www.astralis.it/studio31.htm - 101k - En caché - Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... 20 febbraio 2003 - EMANUELA ORLANDI: IMPOSIMATO, RAPITA PER RICATTARE PAPA
ANSA:
Papa Giovanni Paolo II e Aldo Moro, due figure destabilizzanti per gli ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca2003.htm - 101k - En caché - Páginas similares
Almanacco dei Misteri d'Italia: l'attentato di Ali Agca contro ...
... Rebibbia del 1983, ne' spiega perche', gia' nel maggio 1985, invito' i
giudici che
indagavano sulla pista bulgara e la sparizione di Emanuela Orlandi ad alzare
...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca2000.htm - 101k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia: sintesi degli avvenimenti piu' ...
... Viene aperta un' inchiesta per verificare se sia di Emanuela Orlandi. ...
Era
stata fatta l' ipotesi che potesse essere di Emanuela Orlandi. ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/timeline.htm - 58k - En caché - Páginas similares

Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
Almanacco dei misteri d' Italia. Ali Agca el' attentato contro papa
Giovanni Paolo II le notizie del 2004. 7 gennaio 2004 - ATTENTATO ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca2004.htm - 36k - En caché - Páginas similares

Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... il 13 maggio 2001 in una chiesa a Roma, incaricano i carabinieri del Cis
di Parma
di effettuare il test del Dna per verificare se sia quello di Emanuela Orlandi
...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca2002.htm - 101k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia - Gladio, Mitrokhin, apparati ...
... Lo stesso Fragalà ha detto che "la Stasi si occupò di depistare le
indagini
sulla sparizione di Emanuela Orlandi". Talpa russa al Sismi? ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/gladioaprile2003.htm - 51k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... Agca, a quanto riferisce l’ agenzia Anadolu, ha detto di essere stato
"torturato
in prigione per 20 anni" in Italia e che Emanuela Orlandi e Mirella Gregori
...
http://www.almanaccodeimisteri.info/agca2001.htm - 101k - En caché - Páginas
similares
Almanacco dei misteri d' Italia: il caso Moro
... agosto-settembre. 20 agosto 2002 - LIBRO DI IMPOSIMATO: UNA SPIA RUSSA
DIETRO CASO MORO, ATTENTATO AL PAPA E EMANUELA ORLANDI ? "Il ...
http://www.almanaccodeimisteri.info/moroagosto2002.htm - 101k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
PRT PRESS REVIEW
... che da cinque anni ha il nome di un addetto alla sicurezza interna vaticana
sospettato
di essere coinvolto nel caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, e in ...
coranet.radicalparty.org/pressreview/ print.php?func=detail&par=6489 - 9k - En
caché - Páginas similares
Ansa - COPPIE GAY: RADICALI MANIFESTANO IN PIAZZA SAN PIETRO
... che da cinque anni ha il nome di un addetto alla sicurezza interna
vaticana sospettato
di essere coinvolto nel caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, e in ...
coranet.radicalparty.org/ pressreview/print_250.php?func=detail&par=6489 - 11k
- En caché - Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: Ali Agca el' attentato contro ...
... 20 febbraio 2003 - EMANUELA ORLANDI: IMPOSIMATO, RAPITA PER RICATTARE PAPA
ANSA:
Papa Giovanni Paolo II e Aldo Moro, due figure destabilizzanti per gli ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/almanacco/agca.htm - 42k - En caché - Páginas
similares
La Rete - ufologia
... avvolgono l'attentato a papa Wojtyla. E non solo: l'ultimo riguarda
la scomparsa di Emanuela Orlandi. Il mancato killer del pontefice ...
web.tiscali.it/lareteufo/rete253.htm - 26k - En caché - Páginas similares
La Rete - ufologia
... avvolgono l'attentato a papa Wojtyla. E non solo: l'ultimo riguarda
la scomparsa di Emanuela Orlandi. Il mancato killer del pontefice ...
web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/ lareteufo/rete253.htm - 25k - En caché -
Páginas similares
Almanacco dei misteri d' Italia: sintesi degli avvenimenti piu' ...
... Viene aperta un' inchiesta per verificare se sia di Emanuela Orlandi. ...
Era
stata fatta l' ipotesi che potesse essere di Emanuela Orlandi. ...
web.tiscali.it/almanacco/timeline.htm - 58k - En caché - Páginas similares
Associazione Radicale Enzo Tortora
... che da cinque anni ha il nome di un addetto alla sicurezza interna vaticana
sospettato
di essere coinvolto nel caso della scomparsa di Emanuela Orlandi, e in ...
http://www.radicalimilano.it/espostovaticano.html - 11k - Resultado Suplementario - En
caché - Páginas similares
Copertina Forum
... Entra nel Forum. 13-02-2004 10:50, LA PUNTATA DI QUESTA SERA. 06-02-2004
12:26,
EMANUELA ORLANDI - RAI TRE - VENERDI' 6 FEBBRAIO, ORE 21.00. Copyright© RAI
2001. ...
http://www.rai.it/RAInet/community/pub/copertina/ copertinaIndex/0,4965,2_171,00.html -
34k - En caché - Páginas similares
da: Il Messaggero
... Una cosa sola è certa: che mai come in questi ultimi tempi (l’attentato al
Papa,
la scomparsa di Emanuela Orlandi, quest’ultimo fatto di sangue) quell ...
http://www.vigata.org/rassegna_stampa/1998/ Archivio/Cunto02_Cam_mag1998.htm - 6k - En
caché - Páginas similares
Oscureforzedelmale - letterealdirettore.it
... l'annientamento del Vaticano. All'interno del disegno rientra anche
la vicenda di Emanuela Orlandi. Del resto, secondo Imposimato ...
http://www.letterealdirettore.it/forum/ testo/topic/2627-1.html - 8k - En caché -
Páginas similares
Lettere al Direttore - Oscureforzedelmale
... l'annientamento del Vaticano. All'interno del disegno rientra anche
la vicenda di Emanuela Orlandi. Del resto, secondo Imposimato ...
http://www.letterealdirettore.it/forum/showthread.php?t=2627 - 40k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
Non l'Europa, la sacrestia
... E che c'entravano con l'attentato le oscure, reiterate allusioni del papa,
dalla finestra del Palazzo apostolico, al sequestro di Emanuela Orlandi? ...
http://www.123point.net/001topzine/societa/artsoc76.htm - 8k - En caché - Páginas
similares
Via col vento in Vaticano
... credibili oggi, dopo i tanti misfatti ben conosciuti e mai chiariti della
Curia
stessa (Giovanni Paolo I, Banco Ambrosiano, Emanuela Orlandi, il capo delle ...
http://www.murialdo.it/didaskaleion/anast/99_3via.htm - 12k - En caché - Páginas
similares
L'opinione della domenica - Milano
... Chi invece ha un debole per l’intrigo può sbizzarrirsi con la scomparsa di
Emanuela
Orlandi, l’attentato al Papa o il rapimento di Aldo Moro sul quale ...
http://www.amicigiornaleopinione.191.it/ opinione/archivio/139/seu.html - 8k - En caché
- Páginas similares
SWS GuestBook of Consapevolezza WebSite
... in bocca con una pistola di calibro diverso da quello di ordinanza." Oltre a
questo
ci sono, sembra, dei legami con la sparizione di Emanuela Orlandi, ve la ...
http://www.consapevolezza.it/srvc/sws_guestbook/default.asp - 72k - 1 Mar 2004 - En
caché - Páginas similares
SWS GuestBook of Consapevolezza WebSite
... in bocca con una pistola di calibro diverso da quello di ordinanza." Oltre
a questo
ci sono, sembra, dei legami con la sparizione di Emanuela Orlandi, ve la ...
http://www.consapevolezza.it/srvc/sws_guestbook/ default.asp?page=1 - 58k - En caché
- Páginas similares
BOL | Libri | Minisito
... di marzo: È viva, del giornalista di Gente Antonio Fortichiari, che torna
con
testimonianze e documenti nuovi sulla vicenda di Emanuela Orlandi; La stanza ...

http://www.ita-bol.com/ bol/main.jsp;:4020aecc:95e23027f2912a3?action=bolms&id=000585 -
45k - En caché - Páginas similares
BOL | Libri | Minisito
... di marzo: È viva, del giornalista di Gente Antonio Fortichiari, che torna
con
testimonianze e documenti nuovi sulla vicenda di Emanuela Orlandi; La stanza
...
http://www.ita-bol.com/ bol/main.jsp;:4017470b:6b5e966acf8136?action=bolms&id=000585
- 45k - En caché - Páginas similares
Il Secolo XIX Web
... APPUNTAMENTI Enigma Raitre ore 21.00 La puntata è dedicata alla scomparsa di
Emanuela Orlandi. Della ragazza si sono perse le tracce il 22 giugno 1983. ...
http://www.ilsecoloxix.it/televisioni.asp?IDCategoria=609 - 61k - En caché - Páginas
similares
Carmilla on line ®
... Ma è difficile, leggendo il libro, non scorgere gli accenni ad alcuni dei
più
noti "misteri d'Italia", come il caso di Emanuela Orlandi, la figlia ...
http://www.carmillaonline.com/archives/ 2003/07/000367print.html - 7k - En caché -
Páginas similares
Carmilla on line: Luglio 2003 Archives
... Ma è difficile, leggendo il libro, non scorgere gli accenni ad alcuni dei
più
noti "misteri d'Italia", come il caso di Emanuela Orlandi, la figlia ...
http://www.carmillaonline.com/archives/2003_07.html - 101k - 2 Mar 2004 - En caché -
Páginas similares
segue comunicato
... lontano da quella che una volta fu la sua casa, la sua realtà, la
sua stessa famiglia. Ispirato alla vicenda di Emanuela Orlandi. ...
http://www.trigona.it/casa2.htm - 6k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas
similares
Dolazza: fanno politica con i dossier, aspetto il colpo grosso
... A questo proposito molte orecchie si erano drizzate pensando al caso di
Emanuela
Orlandi del quale lo stesso Casaroli se ne era occupato personalmente, ma pare
...
old.lapadania.com/1999/novembre/04/041199p04a2.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
«Premiato per il suo silenzio»
... Infine, lo stesso Imposimato ricorda che a questo punto, libero Agca,
potrebbe tornare
a casa anche Emanuela Orlandi, scomparsa da Roma nel 1981, a 15 anni, e ...
old.lapadania.com/2000/giugno/15/15062000p15a1.htm - 6k - En caché - Páginas
similares
I segreti del Vaticano
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche ...
misteriditalia.it/segreti-vaticano/ - 27k - En caché - Páginas similares
Modulo acquisto
Titolo selezionato: Codice: 115728 Codice ISBN: 88-7953-112-3 Nicotri Pino
Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela Orlandi KAOS EDIZIONI - Fr. ...
http://www.casagrande-online.ch/libreriavirtuale/ acquisto.phtml?n_libris=115728 - 7k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Record trovati: 1; in questa pagina dal no. 1 al no. 1
1 al no. 1. 1. Nicotri Pino Mistero vaticano,la scomparsa di Emanuela
Orlandi 88-7953-112-3 - KAOS EDIZIONI, - Fr. 25,50, 2002, pp.
http://www.casagrande-online.ch/
libreriavirtuale/risultati.phtml?tipo=AUTORE&valore=Nicotri+Pino - 1k - En
caché - Páginas similares
Monsignor mistero. La vera storia delle morti eccellenti in ...
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. ...
http://www.disinformazione.it/papaluciani.htm - 34k - En caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
ilrestodelcarlino.quotidiano.net/art/1999/10/08/244896 - 26k - En caché -
Páginas similares
Quaderni Radicali - Agenzia -
... Pino’ per gli amici, redattore de L’Espresso, ce l’ha messa tutta col suo
“Mistero Vaticano/ La scomparsa di Emanuela Orlandi” (Kaos Edizioni Milano ...
http://www.quaderniradicali.it/news/n101-02.htm - 101k - En caché - Páginas similares
Quaderni Radicali - Agenzia -
... telefonica dalla quale si evince che è stato sollecitato da qualcuno della
segreteria
di stato vaticana a non fornire ulteriori dettagli su Emanuela Orlandi. ...
http://www.quaderniradicali.it/news/n106-02.htm - 94k - En caché - Páginas similares
Quaderni Radicali - Agenzia -
... Di essa fanno parte la vicenda di Emanuela Orlandi ricostruita da Pino
Nicotri
con “Un mistero vaticano: Emanuela Orlandi” e “Assassinati in Vaticano ...
http://www.quaderniradicali.it/news/n135-02.htm - 101k - En caché - Páginas similares

Quaderni Radicali - Agenzia -
... Sotto il titolo “ Il teschio dei misteri nelle mani degli 007 ” compare la
foto di Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno1983. ... Emanuela Orlandi.
...
http://www.quaderniradicali.it/news/n7-02.htm - 82k - En caché - Páginas similares
[DOC] nuova
Formato de archivo: Microsoft Word 2000 - Versión en HTML
... telefonica dalla quale si evince che è stato sollecitato da qualcuno della
segreteria
di stato vaticana a non fornire ulteriori dettagli su Emanuela Orlandi. ...
http://www.quaderniradicali.it/news/100702.doc - Resultado Suplementario - Páginas
similares
Quaderni Radicali - Agenzia -
... teschio umano, fatto ritrovare il 20 maggio 2001 in una chiesa di via
Trionfale
nei pressi del Vaticano, possa essere quello di Emanuela Orlandi, scomparsa a
...
http://www.quaderniradicali.it/news/n110-02.htm - 90k - En caché - Páginas similares
alberica - risultati
... Scomparsi ...LA ROVINA DELL`ITALIA SIAMO NOI Emanuela Orlandi Marta Russo
Alberica
Filo della Torre Massimo D`Antona Maria Scarfò Gustavo Benvenuti CASI ...
http://www.zuccaweb.it/ _ricerca.asp?Keywords=alberica&j=50 - 14k - En caché - Páginas
similares
Archive Art: Tony Priolo, personalità artistica, pictor mirabilis
... segue il periodo sacro con "Natività" - "Crocefissione"; l'espressionismo
con "Luna
Park", "Come in un sogno vidi rapire Emanuela Orlandi"; "Figure dinamiche ...
http://www.tonypriolo.it/it/priolo/personalita.htm - 15k - En caché - Páginas similares

Archive Art: New Priolo’s Masterpieces Exhibition
- Global Expressionism -. < back | Il rapimento di Emanuela Orlandi | next >.
http://www.tonypriolo.it/en/mostre/private/ emanuela_orlandi.htm - 2k - En caché -
Páginas similares
Archive Art: Mostra Priolo Nuovi Capolavori
- Periodo dell'espressionismo globale -. < indietro
| Il rapimento di Emanuela Orlandi | avanti >.
http://www.tonypriolo.it/it/mostre/private/ emanuela_orlandi.htm - 3k - En caché -
Páginas similares
fátima
... Papa (36). Posteriormente, el 22 de junio de 1983, Emanuela Orlandi
(hija del ujier) fue secuestrada y no ha vuelto a aparecer. Los ...
http://www.comayala.es/catequesis/fatima.htm - 31k - En caché - Páginas similares
Copertina Forum
... Entra nel Forum. 06-02-2004 12:26, EMANUELA ORLANDI - RAI TRE - VENERDI'
6 FEBBRAIO, ORE 21.00. 31-01-2004 07:29, Dall'album dei ricordi... ...
http://www.stradesicure.rai.it/RAInet/community/pub/copertina/
copertinaIndex/0,4965,2_171,00.html - 35k - En caché - Páginas similares
L'ultima lezione - "L'ultima spiaggia" - dooyoo.it
... alla "Sapienza" di Roma, esce di casa una mattina dell'Aprile 1987 e
scompare (come
già il fisico Ettore Majorana, Giacomo Matteotti, Emanuela Orlandi ecc ecc ...
http://www.dooyoo.it/review/371292.html - 38k - En caché - Páginas similares
Macchianera: Il pane degli Angeli
... di chili da quel dicembre al giorno del mio addio alle idi di marzo, Genna
cui ho
consigliato (e me ne vanto) il manifesto di Emanuela Orlandi come simbolo del
...
http://www.macchianera.net/archives/2003/ 10/17/il_pane_degli_a.html - 66k - En caché -
Páginas similares
BULGARIA-ITALIA Forum - Carinzia
... Si fa viva Emanuela Orlandi che racconterà la sua vera storia in diretta TV
a Michele
Cocuzza :" Sono stata rapita e violentata da Franco Frattini, ebbi sei ...
http://www.bulgaria-italia.com/ bg/forum/reply.asp?message=1297&all=True - 26k - En
caché - Páginas similares
RAINet Community
... quel libro... Bambule, 0, 29-02-2004 14:17, quel libro... Bambule, 3,
29-02-2004
14:17, Re: Emanuela Orlandi - Leggete qui, vincens87, 0, 29-02-2004 13:52, ...
http://www.community.rai.it/ cgi-bin/UltraBoard/UltraBoard.cgi?action=Headlines&BID=171
- 50k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
GiallodiVino: Giugno 2003 Archivi
... giugno” e poi un numero di telefono. Quella ragazza è/era Emanuela
Orlandi, sparita vent’anni fa. Inghiottita in un buco nero di ...
giallodivino.clarence.com/archive/2003_06.html - 94k - En caché - Páginas
similares
VINILE
... Marcinkus e lo IOR, le morti sospette legate a quei fatti, i collegamenti
poco chiari
fra il suo attentato ed il rapimento di Emanuela Orlandi, chiedesse scusa ...
http://www.musicclub.it/arretrati/musicclub_set/vinile.html - 35k - En caché - Páginas
similares
MUSIC CLUB n.98 - Luglio 2000 : Concerti Italia 2
... Marcinkus e lo IOR, le morti sospette legate a quei fatti, i collegamenti
poco chiari
fra il suo attentato ed il rapimento di Emanuela Orlandi, chiedesse scusa ...
http://www.musicclub.it/luglio2000/concertiitalia2.htm - 38k - En caché - Páginas
similares
sabato 31 gennaio 2004 ore 10:30
... scomparso da Catania il 26 febbraio scorso; Angela Celentano, sparita dal
Monte
Faito nel 1996, quando aveva solo tre anni; Emanuela Orlandi, dileguatasi a ...
news2000.libero.it/speciali/7517.jhtml - 37k - En caché - Páginas similares
Clarence: Musica - AREA LOUNGE
... Da qui, il diluvio: dittatori lounge (Mobutu), playboy lounge (Gigi Rizzi),
giochi
lounge (il Master Mind), criminalità lounge (Emanuela Orlandi) e chi più ...
http://www.clarence.com/contents/musica/speciali/lounge/ - 62k - En caché - Páginas
similares
Inchiesta aprile 2002 La voce della Campania
... Al centro, rivelazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, figlia di una
guardia vaticana. Che secondo l'ex magistrato, sarebbe ancora viva. ...
http://www.lavocedellacampania.it/inchiesta_ottobre_2003.htm - 100k - En caché -
Páginas similares
[PDF] Radio & Televisione
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
... 20.55 NOVECENTO Varietà con Pippo Baudo. Ultima puntata edicata al caso di
Emanuela
Orlandi, con un’intervista in esclusi- va al padre Ercole Orlandi. ...
http://www.unionesarda.it/unione/2002/03-12-02/ TV/TVV01/03-12-02TVV01.pdf - Resultado
Suplementario - Páginas similares
Spazioforum.NET -> Il monito del Papa contro la corruzione ...
... fine di Michele Sindona, l’oscura morte di Roberto Calvi, l’attentato al
Papa
ed i suoi risvolti internazionali, la scomparsa di Emanuela Orlandi e anche ...
http://www.spazioforum.net/ forum/index.php?act=ST&f=1&st=30&t=16687 - 78k - En caché -
Páginas similares
DOSSIER
... Le intercettazioni sono servite, com'e' noto, nei grandi casi. Come il
sequestro
Moro. O la scomparsa di Emanuela Orlandi. O anche per la strage di Ustica. ...
dossierscaccia.blogspot.com/ - 56k - 1 Mar 2004 - En caché - Páginas similares
Oltre 2300 firme a favore di Domenico Miceli detto "Mimmo" ...
... Rosanna Fiorino 26/06/74 Medico 51. Pietro Sammarco 21/01/49 Medico 52.
Emanuela
Orlandi 21/02/78 Medico 53. Vincenzo Sirchia 25/03/54 Ginecologo 54. ...
italy.indymedia.org/news/2003/12/436257.php - 101k - En caché - Páginas
similares
KAROL RIDICOLIZATO : Indymedia Italia
... A proposito dei sacrifici a satana nello Stato Pontificio, child of dawn,
Monday February 03, 2003 at 02:11 PM. EMANUELA ORLANDI, chi l'ha vista? ...
italy.indymedia.org/news/2003/02/167711.php - 33k - Resultado Suplementario -
En caché - Páginas similares
Caffè Europa - Attualita'
... E poi: i servizi segreti deviati, il Kgb, gli 007 bulgari, il gruppo
terrorista turco
"lupi grigi", Emanuela Orlandi, figlia di un messo della prefettura Casa ...
http://www.caffeeuropa.it/attualita/89attualita-lupi.html - 16k - En caché - Páginas
similares
In nome di Dio
... KAOS EDIZIONI. PAGG. 265 € 14,46. Mistero Vaticano, Autori / Casa editrice
/ Prezzo. Pino Nicotri MISTERO VATICANO La scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
http://www.cattiviragazzi.org/libri/case_editrici/ kaos_edizioni/k_innomedidio.htm -
52k - Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
Lo chiamano il "Grande Orecchio"
... Le intercettazioni sono servite, com'e' noto, nei grandi casi. Come il
sequestro
Moro. O la scomparsa di Emanuela Orlandi. O anche per la strage di Ustica. ...
pinoscaccia.homestead.com/ files/IL_GRANDE_ORECCHIO_siamo_tutti_intercettati.htm
- 10k - En caché - Páginas similares
Il Barbiere della Sera
... un piccolo dono. Invia questo Articolo ad un Amico Stai inviando questo
Articolo Emanuela Orlandi, don Abbondio e mentitori vari ...
http://www.ilbarbieredellasera.com/ friend.php?op=FriendSend&sid=8329 - 11k - Resultado
Suplementario - En caché - Páginas similares
La Chitarrorchestra di Voghera
... Segretario. Cristina Orlandi. Segretario. Giuseppe Guerino. Consigliere.
Emanuela
Orlandi. Consigliere. Carlo Mogolino. Consigliere. Manuela Bondioli.
Consigliere. ...
utenti.lycos.it/chitarrorchestra/ChiSiamo.htm - 38k - En caché - Páginas
similares
Ezio Albrile: La vigilia dell'eternità
... I riferimenti alla Eva sacrificale possono alludere al caso di Emanuela
Orlandi, di fatto legata “via turca” all’attentato al Papa. ...
utenti.lycos.it/centrostudilaruna/vigiliaeternita.html - 8k - En caché -
Páginas similares
[PDF] mitrok-024d 1..48
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat
... Martella. La STASI si occupo` del depistaggio delle indagini sulle
misteriose sparizioni di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori. ...
http://www.parlamento.it/parlam/bicam/14/Mitrokhin/
Resoconti%20stenografici/mitrok-024d.pdf - Páginas similares
MRE norditalia
... Sindona, Licio Gelli e la P2, il crac del Banco Ambrosiano, le ombre sul
Vaticano
(Ior, morte di papa Luciani, rapimento di Emanuela Orlandi, attentato a ...
http://www.repubblicanesimo.it/mre2/forummre/ topic.asp?TOPIC_ID=13&whichpage=2 - 68k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
IlGiorno.it
... conflitti. In Africa le situazioni più tragiche Ali Agca è tornato
in Turchia Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. continua. ...
ilgiorno.quotidiano.net/2000/06/14/ - 42k - En caché - Páginas similares
ALI AGCA: 'VATICANO IMMONDIZIA DELLA STORIA E CENTRALE DEL DEMONIO ...
... di Ipekci, rilanciato obliquamente la «pista bulgara» e fatto riemergere,
pur senza
fornire alcun fatto nuovo, la vicenda del rapimento di Emanuela Orlandi. ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/2000/07/11/1096304 - 28k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
Le persone scomparse si cercano in Rete
... A cominciare dal fisico Ettore Majorana, scomparso nel '38, per continuare
con
Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti sparite nell' 83 ...
ilgiorno.quotidiano.net/art/1999/10/09/244896 - 27k - Resultado Suplementario
- En caché - Páginas similares
LaNazione.it
... conflitti. In Africa le situazioni più tragiche Ali Agca è tornato
in Turchia Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. continua. ...
lanazione.quotidiano.net/2000/06/14/ - 42k - En caché - Páginas similares
DIABETE NEWS
... siamo nel 1975/1978 succedono alcuni fatti eclatanti : rapimento moro
scomparsa di emanuela orlandi morte di giovanni paolo primo. ...
http://www.diabetenews.8m.com/radicali_fico.htm - 101k - En caché - Páginas similares
Quotidiano.net
... conflitti. In Africa le situazioni più tragiche Ali Agca è tornato
in Turchia Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. continua. ...
qn.quotidiano.net/2000/06/14/ - 43k - En caché - Páginas similares
La sporca guerra di 300mila bambini
... Nella foto: bambini in un campo profughi della Sierra Leone. Ali Agca è
tornato in Turchia. Imposimato: 'Emanuela Orlandi è viva'. INIZIO PAGINA. ...
qn.quotidiano.net/art/2000/06/14/1017047 - 28k - En caché - Páginas similares
UFFICIO STAMPA RAI: Informazioni in Archivio
... Tra gli argomenti in scaletta anche un approfondimento sulle vicende di
Emanuela
Orlandi e Angela Celentano entrambe scomparse in circostanze misteriose. ...
http://www.ufficiostampa.rai.it/ dynamic/view.cfm?Q_TIPID=PROG&Q_PRID=21351 - 4k - En
caché - Páginas similares
viva - risultato della ricerca
... del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi, quindici anni, scompare
senza lasciare traccia di sé. La trama della vicenda è ...
http://www.tuttonet.com/y1y.asp/cf_ric/keywd_viva - 56k - En caché - Páginas similares
Meow forum - Cos'è la lettura?
... di avvenimenti realmente accaduti di cui non so molto.Un libro che ho letto
recentemente
che mi ha molto colpito è quello sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. ...
http://www.meow.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1572 - 74k - En caché - Páginas similares
[PDF] Bollettino novità
Formato de archivo: PDF/Adobe Acrobat - Versión en HTML
Page 1. Bollettino novità Biblioteca Civica "Ricottiana" di Voghera
2’ trimestre 2003 Page 2. Page 3. Biblioteca Civica Ricottiana ...
biblioteche.regione.lombardia.it/regsrc/LO133_2T03.pdf - Páginas similares
in libreria da martedì 24 giugno 2003!
... letabou: Ciao Carlo, visto che se ne torna a parlare in questi giorni,
vorrei sapere
cosa pensi del caso di Emanuela Orlandi Carlo Lucarelli: Non ne so molto. ...
art.supereva.it/carlolucarelli/45n.htm - 24k - En caché - Páginas similares
Unilibro Italy | Tropea Publisher |
... del Vaticano, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi, quindici anni, scompare
senza lasciare traccia di sé. La trama della vicenda è ...
http://www.unilibro.com/ find_buy/result_editori.asp?editore=Tropea&idaff=0 - 56k -
Resultado Suplementario - En caché - Páginas similares
29 settembre 1995 ore 14
... Questa divulgazione avverrà tramite i quotidiani e saranno conosciute anche
storie squallide riguardanti bambini. Sarà ritrovata Emanuela Orlandi. ...
info.supereva.it/francesco1036/bb/set95.htm - 15k - En caché - Páginas similares

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9