Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

GeVsG8: Genova a fumetti contro il G8


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
- sardegna -

Vedi tutti gli articoli senza commenti
25 Aprile 2004
by eya Wednesday April 21, 2004 at 12:31 AM mail:  

tutti in piazza il 25 aprile per il ritiro delle truppe italiane dall'Iraq!

25 Aprile 1945
liberazione dell'Italia dalle truppe di occupazione naziste.
25 Aprile 2004
L'Italia partecipa all'occupazione militare dell'Iraq.

In Iraq è in corso una sporca guerra (e non una missione di pace) provocata ed alimentata da truppe straniere occupanti, sostenuta da migliaia di mercenari pagati dalle imprese americane a tutela dei loro profitti. Questi occupanti hanno eseguito massacri tra la popolazione irachena provocando sin dal suo inizio 15.000 vittime.
La devastazione, i morti ed i feriti di varie nazioni, insieme ai profitti crescenti di chi questa guerra l'ha voluta, sono il risultato della “guerra preventiva”.
Solo negli ultimi giorni i morti ed i feriti iracheni sono migliaia: morti e feriti anche a Nassyria, per mano dei soldati Italiani e sotto gli ordini del comando americano.
Il governo italiano è corresponsabile di tanto disastro.
In spregio all'art.11 della costituzione e contro la volontà del popolo italiano ha appoggiato la guerra in Iraq.
Sapendo di mentire ha dichiarato che l'Iraq possedeva armi terribili e che era pronta ad usarle.
Sapendo di mentire ha dichiarato che la loro guerra preventiva avrebbe portato pace e democrazia per il popolo iracheno e in tutto il Medio Oriente.
Le armi non sono state trovate. Pace e democrazia non sono arrivate né in Iraq né in Medio Oriente.
In Palestina l'occupazione prosegue con brutalità crescente e la costruzione del muro è una vergogna che calpesta non solo il diritto internazionale ma qualsiasi principio di rispetto della dignità umana.
Lo stato di guerra (invio di truppe in appoggio all'occupazione, uso dello spazio aereo, delle basi e delle infrastrutture per la guerra) ha messo a repentaglio la sicurezza del nostro paese esponendolo a rappresaglie e ritorsioni. La pace e la democrazia si allontanano sempre di più da noi.
Fermiamo il razzismo contro il popolo arabo in Iraq e in Italia!
Fermiamo il massacro!
e incominciamo dalla Sardegna
fuori le basi dalla nostra terra !
fuori l'Italia dalla guerra !
via la truppe di occupazione dall'Iraq e da ogni terra oppressa !

CAGLIARI
25 APRILE 2004
MANIFESTAZIONE ORE 10 P.ZZA DEFFENU
porto nucleare -

CORTEO in viale Diaz, viale Poetto
caserma “monfenera” -

RITIRO DELLE TRUPPE ITALIANE DALL' IRAQ!

IN TUTTA ITALIA E ANCHE IN SARDEGNA IL 25 APRILE SI MANIFESTERA', RICORDANDO LA LIBERAZIONE DALL'INVASORE NAZISTA, CONTRO L'OCCUPAZIONE DELL'IRAK; SE CONDIVIDI QUESTA MANIFESTAZIONE SOSTIENI L'INIZIATIVA DIFFONDENDO A QUANTE PIU' PERSONE POSSIBILI QUESTO MESSAGGIO E INVITANDOLE A PARTECIPARE

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
manifestazione
by 25 aprile Wednesday April 21, 2004 at 12:42 AM mail:  

manifestazione...
25_aprile.gif, image/gif, 700x340

tutti in piazza

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
il concerto c'e?
by paolo Wednesday April 21, 2004 at 04:36 PM mail:  

sapete dirmi se c'e un concerto?e con quali gruppi?saluti rossi!

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
volantino 25 aprile
by volantino 25 aprile Wednesday April 21, 2004 at 05:07 PM mail:  

download PDF (34.4 kibibytes)

allegato
diffondi e sostieni!

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
il concerto c'è
by comitato 25 aprile Wednesday April 21, 2004 at 06:10 PM mail:  

Il concerto è stato organizzato dal comitato 25 aprile in p.zza del Carmine dalle 16:30 alle 24:00
Suoneranno i Ludus in Crapula, Centofuochi, Imposizione facoltativa, Generation Rebelde,Mr Murrungio, Raggae muffin britz, zacmckrac e da Como arrivano gli ERODE

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Dissenso totale con il CSF
by @ Wednesday April 21, 2004 at 08:12 PM mail:  

Non era proprio il caso di indire una manifestazione alternativa a quella di piazza Garibaldi. Le motivazioni che avete fornito sono false: da ciò che emerge dal precedente commento, la manifestazione non è stata organizzata dai DS, ma la procedura è stata quella di tutti gli anni. Vi siete basati su informazioni sbagliate e non vi siete presi la briga di verificarne la fonte. Partigiani e associazioni si sono espressi chiaramente contro la guerra e per il ritiro delle truppe dall'Iraq. Se volevate caratterizzare in senso più radicale la giornata potevate farlo organizzando uno spezzone del corteo gestito con i vostri contenuti, che sono anche i miei, e portare quei contenuti là dove serve portarli, ossia al popolo di "sinistra" e "centro-sinistra" che si fa ingannare dalle fandonie dei vari Fassino, Rutelli e D'Alema. Non verrò al vostro corteo anche perchè, oltretutto, non voglio manifestare più a fianco di chi, in nome dell'azione diretta individuale, ma senza la minima strategia nè intelligenza politica, riduce ogni manifestazione a violenza fine a se stessa, rozzamente inutile e anzi controproducente ai fini del cosiddetto "movimento" in generale; scusate la franchezza, ma mi sono rotta le palle! Voi del CSF dovreste avere il coraggio di prendere le distanze da questa cricca; e loro dovrebbero avere i coglioni di fare le loro cose per i cazzi loro, senza insidiarsi nelle cose organizzate dagli altri! La vostra manifestazione, mi dispiace dirlo, è destinata al fallimento. E, oltretutto, a mio parere ha creato un danno all'essenza stessa della ricorrenza del 25 Aprile, già attaccata e sminuita su più fronti. Il fascismo, purtoppo, è ancora una questione attuale... i fatti di questi ultimi giorni dovrebbero dimostrarlo! Per conto mio, avete fatto un errore madornale... vi invito a rifletterci su! Il 25 Aprile, purtroppo, va ancora difeso da chi lo attacca nei suoi valori originari; non possiamo permetterci il lusso di mettere questi ultimi in secondo piano, pur schierandoci per la resistenza palestinese, irakena e dei popoli del terzo mondo.
(p.s.: per chi dice che il 25 Aprile non è una festa dei sardi... questa data è una FESTA per gli antifascisti di ogni dove! Anche - e soprattutto- della Sardegna)
W LA RESISTENZA
VIGILANZA ANTIFASCISTA

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
sedisi tottusu...
by ccc Wednesday April 21, 2004 at 09:28 PM mail:  

...ACCALLONAUSU ma si possono vedere a cagliari 2 manifestazioni distinte per il 25 aprile?oh ca. social forun ma se nn seise bonus a fai nudda come potete indire una manif. per i cazzi vostri. portata in piazza gente solo quando alle vostre iniziative partecipano gli studenti e nonostante ciò avete la presunzione di "superare a sinistra" i partigiani che per la cronaca hanno la vostra stessa piattaforma...
vigilate gente il nemico è alle porte

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
per @
by O Thursday April 22, 2004 at 01:15 AM mail:  

Sapessi in quant* ci siamo rott* le palle della parata del cazzo che organizzate ogni anno!
E a proposito di fascismo, non vi si mica è visti l'anno scorso quando forza nuova presidiava Bonaria, e ancor meno siete comparsi la sera quando i fascisti completi di Mario Merlino si facevano difendere dalla polizia al Mediterraneo in un simpatico convegno pagato dal Comune di Cagliari e poi facevano una fiaccolata in memoria dei repubblichini...
c'era invece quella che tu chiami la cricca di gente che "SI INSIDIA" nelle iniziative altrui.
(Forse volevi dire insinua?)

fatti la tua parata ma abbi un po' di decenza tesoro, e vai a infamare altrove

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
a ciascuno il suo
by gosh! Thursday April 22, 2004 at 03:56 PM mail:  

I "rompi coglioni" sono il capro espiatorio preconfezionato di tanta brava gente di sinistra.
Quella brava gente che si indigna se si fanno 2 cortei ma che se ne fotte se i fasci organizzano convengni il 25 aprile.

ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO
ANTIFASCISMO

A furia di ripeterle le parole perdono di significato.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
...di mio...
by Antifascio Thursday April 22, 2004 at 04:34 PM mail:  

...di mio......
no_nazi2.jpg0vy5j7.jpg, image/jpeg, 267x472

Di mio ho gia' espresso il mio dissenso a questa iniziativa nella mailing list del social forum.
Ma la ripeto anche qua: non sono d'accordo con questa iniziativa.
Se dobbiamo continuare a fare i ganzi facendo vedere che ognuno di noi e' piu' duro dell'altro la finiremo in 100 gruppi da 4 persone che organizzano i loro blocchi stradali rigorosamente menati dalla pula.
Poi non aspettiamoci solidarieta'.
Sono sempre andato ai cortei, anche quelli non autorizzati, anche quelli in 30, quelli dove poi hanno caricato.
Ma ora comincio a sentire l'inutilita' di certe cose.
Oggetivamente parlando non riusciro' mai a risolvere un cazzo se non ho il consenso delle persone, ed il consenso delle persone non lo voglio avere spostando la mia pioattaforma verso il centro ma portando i miei contenuti verso tutti.
Durante tre anni passati a scuola a fare politica ho visto molte persone cambiare, ed ero l'unico dico l'unico a fare politica a scuola.
Ho visto molti amici cambiare idea, capire che cosi' non si poteva andare avanti ma non gli ho fatto cambiare idea con una scritta su un muro (questo non vuol dire che le condanni), ma parlando con le persone, dicutendoci.
Poi se ci sentiamo cosi' ganzi da pensare che una rivoluzione si possa fare senza dialogo ma solo con 100 persone che fanno un blocco stradale.. beh lasciatemi dire che io non sono di questo avviso.
Un bacione, e buon 25 aprile a tutti (anche se quest'anno c'e' meno da festeggiare degli altri anni!).
Baci e abbracci antifascisti!


P.s.: Per la cronaca io sarei andato con una scascionata di birre e amici a bonaria a passarci il sabato notte, probabilmente non si sarebbe arrivati nemmeno alle mani.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
ci saremo
by antifascismo e liberazione Thursday April 22, 2004 at 09:12 PM mail:  

ehi antifax sono sicuro che ci sarai anche tu

ma + di tutto sono sicuro che non saremo affatto nè 30 nè 100, ma se decidiamo di scendere in piazza siamo molti di più

anche perchè a Bonaria ci sono i fasci con i loro simboli di merda al vento e alla gente piace andare a vederli quando sono tutti insieme come stronzi e urlargli : merde! e cose simili
il corteo infatti passa non distantissimo dal loro presidio di merda

inoltre un sacco di compagni hanno già detto che all'altra manifestazione(quella settaria dei ds e sindacati di stato)non ci tengono affatto ad andare, e viceversa sono molto interessati alla iniziativa di movimento che partirà alle 10 da piazza deffenu (porto nucleare) per dirigersi verso la caserma monfenera in viale poetto

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
ANTIFASCIO
by ciao Friday April 23, 2004 at 12:58 PM mail:  

eccoli i partigianuncoli che strillano contro l' invasione nazifascista...Grazie per aver regalato la nostra terra agli americani..Non eravate voi nel 45 ad allearvi con i capitalisti mentre il mondo arabo si schierò apertamente con Hitler e Mussolini....? LECCACULO DEI SIONISTI LECCACULO DEGLI ATLANTICI
MENTECCCCATTTTI

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
cHI c'è a Bonaria?
by no fasci Friday April 23, 2004 at 01:00 PM mail:  

MA FORZA NUOVA , FRONTE SOCIALE NAZIONALE E FIAMMA è VERO CHE SONO A bONARIA IL 25 APRILE? ? NON ABBIAMO VISTO NESSUN MANIFESTO QUEST' ANNO.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
per antifascio
by pseudo-clerc Friday April 23, 2004 at 01:42 PM mail:  

Capisco e condivido la preoccupazione di argomentare le proprie posizioni, diffondere le proprie idee, convincere le persone, anche se una manifestazione di solito non e' l'occasione piu' adatta per farlo (di solito questo e' un lavoro che si fa giorno per giorno tra gli amici, in su bixnau, a scuola, al lavoro, per strada).

Certo fare delle assemblee preparatorie con maggiore anticipo per discutere e confrontarsi sarebbe stato utile. Parlo di assemblee aperte ed adeguatamente pubblicizzate nelle quali a confrontarsi siano gli individui in quanto tali e non i rappresentanti di organizzazioni, non degli incontri carbonari nei quali i rappresentanti dei partiti e dei sindacati istituzionali concordano il programma ufficiale delle celebrazioni per poi comunicarlo agli altri (chi si e' lamentato di questa procedura, come il social forum, penso che abbia tutte le ragioni del mondo, o no?). Tuttavia queste assemblee preparatorie non ci sono state perche' nessuno le ha organizzate, ne io, ne tu, ne altri, anche se era assolutamente prevedibile che ci avrebbero riproposto quest'anno lo stesso programmino blindato dell'anno passato. E' stato un errore che abbiamo commesso tutti, percio' non credo che nessuno se la possa prendere con gli altri per una mancanza che e' anche sua (mia quanto tua).

Altro aspetto importante, provare convincere gli individui va' benissimo, provare a convincere i rappresentanti di organizzazioni politiche nazionali come Sdi, Margherita, Ds, Prc, cgil, etc. non ha senso in quanto evidentemente questi portano semplicemente nelle assemblee decisioni maturate in altri ambienti frutto di mediazioni tra interessi enormi sui quali possiamo eventualmente incidere solo con le nostre lotte (non certo con il convincimento). Se la nostra azione ha successo i politici, i mediatori di professione, seguiranno in massa e avremo anzi problemi a mandarli via, se invece arretriamo il medesimo personale politico ci dara' addosso bollandoci come terroristi o con altre parole in voga.

La mia microscopica esperienza ha sempre finito per confermare queste considerazioni, in merito al 25 aprile, per esempio qualcuno ha gia' fatto notare che nessuna manifestazione pubblica si e' svolta a Cagliari (in tempi recenti) prima del 1994. Questa prima manifestazione (chi c'era se lo ricorda) l'avevamo dovuta organizzare contro tutti: i partiti della sinistra erano contrari e la cgil pure (al massimo erano disponibili per un concerto). Dopo esserci scannati in una lunga serie di assemblee infuocate, l'abbiamo spuntata solo perche' ad un certo punto i piu' determinati hanno detto che, unitario o no, noi un corteo l'avremmo organizzato comunque. Poi siccome c'e' stata una grande partecipazione popolare (il tema era sentito forse perche' aveva vinto il Berluska che aveva portato l'MSI al governo) l'anno dopo i partiti di sinistra e i sindacati hanno preso in mano la cosa e hanno organizzato invitando anche le autorita'. Il risultato e' stato che il sindaco Delogu (neoeletto targato MSI) e' stato contestato e spernacchiato e se n'e' dovuto tornare a casa.
Gia' in queste assemblee (per il 25 aprile 1994) comparivano ridicoli personaggi che sostenevano di parlare a nome di organizzazioni politiche piu' o meno credibili (ad esempio mi ricordo il rappresentante dei "giovani repubblicani") e che cercavano di far valere nelle assemblee il peso del loro accredito, e mi ricordo anche quanto si trovavano male in mezzo ad un dibattito vero, senza rete, nel quale le decisioni non erano gia' state prese in precedenza altrove.
A distanza di tempo la gran parte di questi personaggi o sono scomparsi o hanno fatto il loro trionfale ingresso nelle istituzioni, qualcuno sindaco, qualcuno assessore, qualcuno anche piu' in alto (nel 1994 anche Mauro Pili, rappresentante dei giovani socialisti, si aggirava nelle assemblee in cerca di consensi e di voti). Degli altri, di quelli che ho individuato come "i piu' determinati", quelli che volevano dividere il movimento (anche allora qualcuno diceva che i veri fascisti sono loro), la maggior parte li puoi ancora incontrare a rompere i coglioni nelle strade ed a farsi il fegato marcio nelle assemblee.

In sostanza io lascierei andare i rappresentani delle (peraltro screditatissime) forze politiche istituzionali per la loro strada, tanto la loro direzione non e' di sicuro la nostra, mentre insisterei a costruire un'autorganizzazione delle lotte dal basso che, dobbiamo saperlo, prima o poi finisce sempre per cozzare con gli interessi dei "rappresentanti della classe politica" (giovanili o meno).

Brutalmente: Il movimento ha due anime, i carrieristi e le persone sincere e disinteressate, persone che hanno interessi e si muovono in direzioni opposte.

Capita di trovarsi fianco a fianco e di tollerarsi reciprocamente, ma questo puo' succedere quando i motivi immediati di contrasto non sono troppo grandi. Essere a favore di un'occupazione militare di un paese straniero, del saccheggio delle sue risorse e del conseguente massacro della sua popolazione (con o senza i timbri ONU o NATO) oppure essere contrari secondo me non e' una sfumatura di pensiero attribuibile alle varie "anime della sinistra", sono posizioni antitetiche su un faccenda cosi' grave (e non e' la sola) che nessuna mediazione e' possibile, e' doveroso dividersi.

Chi pretende di mandare simultaneamente due messaggi opposti, secondo me, ha un'elevata probabilita' di non comunicare nulla, se non confusione e rassegnazione.

Il fatto che il 25 mattina ci saranno due cortei diversi con contenuti diversi non impedisce poi a nessuno di prendere anche altre iniziative in momenti diversi.

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
Boh...
by Antifascio Friday April 23, 2004 at 02:16 PM mail:  

Guarda, io mi trovo molto combattuto, perche' da una parte ci sono compagni che andranno in piazza garibaldi, compagni dei collettivi ma anche di partito, e dall'altra altri compagni che staranno con il corteo di piazza deffenu.
In tutte e due ci sono i stessi contenuti... perche' io non ho ancora sentito parlare di lotta al terrorismo neanche in quella di piazza garibaldi, ma sicuramente ho maggiore affinita' con quelli del scf e co (li chiamo cosi' per abbreviare).

Ditemi voi che cazzo devo fare, ti diro' che ho anche sentito molte persone che data questa divisione se ne rimarranno a casa, e queste persone sono anarchici, comunisti, compagni di rifondazione etc...

Sono veramente dispiaciuto che si sia arrivati a questa situazione...

Io avrei preferito il percorso di scf e co ma con anche gli altri che partono da piazza garibaldi.

COMUNQUE... per onor della cronaca
almeno vediamoci al concerto della sera in piazza del carmine, suoneranno cento fuochi, imposizione facoltativa, geracion rabelde, ERODE (da cuneo).

Drer deve suonare???

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
sottoscrivo
by ranx - alter ego Saturday April 24, 2004 at 04:50 PM mail:  

sottoscrivo in pieno l'intervento di pseudo-clerical

aggiungo che ogni tanto bisognerebbe farsi una bella chiaccherata tutti insieme sulle logiche di movimento o meno, al di là di questi interventi su internet; perchè ok che c'è urgenza su mille cose come ha detto una persona + grande di me stamattina (la politica e il potere vanno a velocità sostenutissima e noi abbiamo tempi lenti) ma forse può servire proprio ad accellerare un pò certi passaggi.

Quello che ci serve è essere movimento sulle cose che condividiamo senza se e senza ma ( ma se non ci sono i sindacati.... ma se loro....), e per esserlo ed essere incisivi come dice pseudo-clerical bisogna muoversi. Moltissimo. Ma non a vanvera, viveversa sbattendoci, con la consapevolezza ad esempio (cosa importantissima) che la comunicazione con il mondo esterno (ad esempio la città in cui viviamo, ma dico anche l'Isola, quindi gli altri come noi sparsi per la Sardegna e tutto il resto degli abitanti) non ce la fanno nè i media nè un attacchinaggio sporadico fatto tanto per farlo, nè il solito giro di mail ("fai girare che tu hai una lista enorme" - a proposito.... non funziona +).
Ce la dobbiamo fare giorno per giorno. Tutti quanti, altrimenti non funziona.

Detto ciò, ho avuto un incontro con drer che mi ha spiegato che per motivazioni futili (gli propongono di suonare ad assemblee concerto senza convocarlo alle assemblee organizzative politiche del 25 aprile, non gli dicono su quali parole d'ordine si scende in piazza) non suona lui con i suoi compari. Pare addiritura che gli avessero chiesto di modificare alcune parole dei suoi testi, tipo "con la n.a.t.o.! siamo con la nato! vabbè in piazza per la pace ma pur sempre della nato!" al che lui si è incazzato, lo sai com'è fatto....

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum 
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9