Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

Sostieni,aderisci,partecipa al progetto Isole nella Rete


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
come sostenere gli/le antifasciste detenuti/e
by x-antifa Saturday, Mar. 18, 2006 at 12:58 PM mail:

instruzioni e consigli su come contattare i detenuti sostenerli e trasmettere la propria solidarietà

Per contattare e portare solidarietà ai detenuti..

Intro

Corrispondenze (le indicazioni valgono per tuti gli istituti di pena).

Per spedire lettere e telegrammi bisogna interstare in questo modo:

“Mario Rossi
c/o Casa Circondariale -nomecarcere-
via .................................. n.................
cap .................................
città.....................................................”

I telegrammi possono essere spediti dagli uffici postali o chiamando il 186.
Le lettere devono essere spedite con i francobolli di posta prioritaria (0.60€).
Si ricorda che la posta in carcere può essere soggetta a censura.
Si consiglia di mettere nella busta dei francobolli per permettere ai detenuti di rispondere.
Si possono spedire anche cartoline

Per i pacchi.
Chiunque non e' parente, puo' richiedere il permesso ad un ufficio apposito (al tribunale di Milano, presso la procura) di consegnare i pacchi ai detenuti cosi' da facilitare i parenti non residenti a milano.
Poiche' i detenuti sono soggetti alle ristrizioni previste dai regolamenti del regime carcerario sottolineamo l'importanza di coordinarsi eventualmente con famigliari e amici.
Nei pacchi consigliamo generi di prima necessità, vestiti (inizialmente), libri ecc. Ricordiamo che tutti i pacchi sono soggetti a verifica dell'autorità penitenziaria, pertanto si invita ad inviare tutto ciò che può essere facilmente controllabile così da non rischiare che venga rispedito indietro. Nel caso di cibo disporre gli alimenti sottovuoto o in buste trasparenti (evitare conserve e scatolame), per esempio il prosciutto sottovuoto.

NON METTERE NEI PACCHI [causa rispedimento indietro]: bevande, carne, pesce, verdure non cotte, pasta cruda, polveri (sale zucchero ecc.), camomilla, caffe', the, latte, yogurt, frutta secca, dadi, gelati, funghi, uova, oggetti di metallo e vetro, corrispondenza, rasoi, lamette, shampoo, bagnoschiuma, cosmetici, medicine.

Bollate
via cristina belgioioso snc
20021 Bollate – MI

Parenti:
i pacchi possono essere consegnati ai colloqui settimanali oppure tramite lo sportello.
i soldi possono essere consegnati tramite lo sportello o spediti con vaglia postale presso il conto corrente del carcere.
I colloqui si svolgono il martedi' e il giovedi'

Amici:
I pacchi posso essere spediti previa richiesta specifica la GIP da parte di chi invia il pacco.La richiesta va fatta al tribunale di Milano all'Ufficio Richiesta Permessi al IV piano, entrando da viale Manara.
I soldi possono essere consegnati tramite lo sportello o spediti con vaglia postale presso il conto corrente del carcere.




San Vittore
P.zza Filangieri n.2
20123 Milano

Parenti:
I pacchi possono essere consegnati ai colloqui settimanali oppure tramite lo sportello aperto dalle 8.00 alle 13.00.
I soldi possono essere consegnati tramite lo sportello o spediti con vaglia postale presso il conto corrente del carcere.


Amici:
I pacchi possono essere inviati o recapitati direttamente allo sportello.
I soldi possono essere spediti con vaglia postale o versati direttamente allo spatello aperto dalle 8.00 alle 13.00.

NB:
I detenuti non possono ricevere più di 4 pacchi al mese mper un peso totale di venti chili (a San Vittore)
I soldi che ricevono i detenuti settimanalmente vengono così gestiti:
Fino a 77 euro vanno tutti al detenuto
Sopra i 77 euro vengono tassati (1.81€)
Verificare sempre il tetto massimo settimanale (450/500 €).

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
Ci sono 5 commenti visibili (su 6) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
come e dove richiedere il permesso di poterli vedere hlns Monday, May. 08, 2006 at 8:59 PM
carcere bollate ... Monday, Mar. 20, 2006 at 1:49 PM
Indirizzo Opera corretto sitomingraziaegiustizia Monday, Mar. 20, 2006 at 1:27 AM
indirizzo Opera via campognago 40 Sunday, Mar. 19, 2006 at 3:46 PM
nn necessario postino lingualunga Sunday, Mar. 19, 2006 at 7:26 AM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9