Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

Sostieni,aderisci,partecipa al progetto Isole nella Rete


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
LSU VAL VIBRATA RACCOLGONO FIRME PER LE DIMISSIONI DEL PREFETTO DI TERAMO
by DALLA PARTE GIUSTA PER TUTELA DEL CITTADINO Tuesday, Nov. 28, 2006 at 5:34 AM mail:

COMUNICATO ASSOCIAZIONE “DALLA PARTE GIUSTA PER LA TUTELA DEL CITTADINO”

L’ASSOCIAZIONE “DALLA PARTE GIUSTA PER LA TUTELA DEL CITTADINO” visto quanto di grave accaduto nei mesi scorsi alla mamma L.S.U. di Tortoreto, grazie ad una leggera considerazione della vertenza degli L.S.U. della Val Vibrata, da parte delle Istituzioni preposte, mediante il portavoce Settimio Ferranti chiede le immediate dimissioni del Prefetto di Teramo e che venga accelerata l’istruttoria da parte della Procura di Teramo su questo scandaloso atto d’intimidazione nei confronti di una famiglia vibratiana, che insieme a colleghi aveva chiesto alle istituzioni di lavorare, avendone tanta voglia, ed a cui non viene ancora proposta alcuna proroga A.S.U., nessun serio contratto a tempo indeterminato full-time, sia dall’Unione di Comuni Val Vibrata, sia dal Comune di residenza Tortoreto, che da quello di Sant’Omero, dove sino al 31 luglio 2006 ha lavorato con altri colleghi L.S.U., prima di essere messi tutti alla porta.

Anche essendo stata votata dal Consiglio Complessivo dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata la delibera n. 8/2006 per la stabilizzazione di tutti gli L.S.U. rientranti nella D.G.R.A. n. 849/2006, per la mamma di Tortoreto e per i 5 L.S.U. a cui scade il sussidio speciale di 450 € entro il 31 gennaio 2007 e gli altri L.S.U. della Val Vibrata con scadenza A.S.U. da 495 € il 31 dicembre 2006, per loro ancora niente lavoro a tempo indeterminato full-time, solo proposte inaccettabili di contratti a tempo determinato part-time di max 12 mesi e/o co.co.co/pro da 550 € lorde, da parte di privati, di enti e societą strumentali intercomunali, che vogliono solo incamerare gli incentivi ed i bonus per un totale di 25.000 € destinati a chi offre un contratto anche precario ai L.S.U., senza minimamente investire a tempo indeterminato ed in maniera continua e permanente sulle risorse umane e sui servizi pubblici essenziali svolti a pieno merito dai sopraccitati lavoratori utili, come dire e come pensano i lor signori, prima ce ne sbarazziamo e meglio č.

L’ASSOCIAZIONE “DALLA PARTE GIUSTA PER LA TUTELA DEL CITTADINO” ivi sono associati, la mamma di Tortoreto, molti cittadini e la maggior parte degli L.S.U., viste le richieste degli L.S.U. vibratiani, disattese da ben 6 anni, dai vari Prefetti di passaggio all’U.T.G. di Teramo, atte a convocare, una volta per tutte, un tavolo attivo, fattivo e risolutivo tra Comuni vibratiani, Provincia di Teramo, Governo Regionale e Nazionale per dare un reddito dignitoso, ed un lavoro a tempo indeterminato full-time, agli L.S.U. vibratiani, nelle mansioni, fino ad oggi svolte nei Comuni della Val Vibrata, mediante il portavoce Settimio Ferranti annuncia sin d’ora che se la vertenza non verrą risolta prima delle scadenze sopraccitate e si verificheranno altre situazioni di questa grave entitą e natura, e nel frattempo il Prefetto non si sarą dimesso, farą partire una petizione popolare, per chiedere, insieme al popolo sovrano teramano, il Suo allontanamento, insieme ai dirigenti prefettizi e responsabili primari, coinvolti in queste assurde azioni, a danno della collettivitą.

Associazione “DALLA PARTE GIUSTA PER LA TUTELA DEL CITTADINO” info settimioferranti@libero.it 3382074265 Cip. Case Novere 12 S.Egidio V.ta (TE)
(Se un uomo non ha il coraggio di difendere le proprie idee, non valgono nulla le idee e non vale nulla l’uomo)

Il Presidente
Ferranti Settimio

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9