Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

Sostieni,aderisci,partecipa al progetto Isole nella Rete


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer
COMUNICATO FPLP SU RESISTENZA LIBANESE
by Collettivo Internazionalista di Napoli Friday, Aug. 11, 2006 at 8:43 PM mail: kollintern@gmail.com

Comunicato del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina sulla recente aggressione sionista in Libano e Palestina.

L’eroica resistenza – la memorabile lotta di Gaza e al-Karama – continua nella terra della Palestina e del Libano. I popoli libanese e palestinese stanno scrivendo una pagina gloriosa nella storia della nazione araba, della comunità islamica mondiale e nella storia di tutta l’umanità. Nell’epoca dell’impotenza, della collusione e della sottomissione dei regimi arabi ufficiali [si tratta dei cosiddetti “regimi arabi moderati”, NdT] – come è stato evidenziato dai risultati degli incontri tra i ministri degli esteri arabi – i combattenti Hizballah e i combattenti della Palestina continuano a sfidare eroicamente la macchina da guerra del terrorismo israeliano per difendere non solo la Palestina e il Libano, ma l’intera nazione araba, le sue generazioni future e i suoi bambini.
Nel cupo clima generato dalla guerra di genocidio condotta dall’entità sionista contro le terre e i popoli libanese e palestinese, l’Ufficio Politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina dichiara quanto segue:

Primo. La popolazione combattente del Libano, le sue forze vive e la sua eroica resistenza sotto la guida del combattivo Hizballah, con a capo Sayyid Hasan Nasrallah, oggi stanno scrivendo pagine gloriose che saranno ricordate nella storia e che avranno un effetto estremamente profondo sul presente e sul futuro dell’intera regione; pagine che segnano l’inizio della fondazione, formazione e costruzione di una nuova fase nella storia del conflitto arabo-sionista.
Le mani eroiche che hanno lanciato i missili di resistenza sulle città di Haifa, Akka, Safad, Tabariya e Nahariya, hanno causato dozzine di morti e feriti nelle file delle forze sioniste. Quelle mani stanno riaffermando il rispetto per l’idea della lotta contro questa entità rapace [Israele, NdT] con la quale non può esserci alcuna coesistenza, dopo che è divenuto chiaro a chiunque quanto siano falsi e inutili gli appelli alla pace e al negoziato con bande di assassini e criminali che comprendono solo il linguaggio delle armi e della resistenza.
Gli attacchi contro le città israeliane per mezzo dei razzi lanciati dall’eroica resistenza libanese, hanno creato e continueranno a creare un nuovo equilibrio del terrore che avrà effetti molto profondi sul nemico sionista, psicologicamente, politicamente, economicamente, militarmente, e sul suo morale. Coloro che occupano la terra di Palestina capiranno che il prosieguo dell’occupazione giungerà a causargli un costo enorme.
L’escalation di attacchi lanciati dalla resistenza palestinese e libanese contro Israele, ha un grande significato storico e produrrà effetti e conseguenze profondissime sul futuro della criminale entità sionista.

Secondo. Gli ignobili esiti dell’incontro tra i ministri degli esteri arabi [dei regimi arabi “moderati”, NdT] equivalgono a una pugnalata alla resistenza in Palestina e Libano e hanno mostrato, ancora una volta, in quale abisso di decadenza, collusione e sottomissione, siano sprofondati alcuni governanti arabi, ottemperando agli ordini del governo americano e seguendo politiche che sono in totale contraddizione con gli interessi dei loro popoli e con i supremi interessi della nazione araba. L’incapacità, da parte dei ministri degli esteri arabi, di assumere una chiara posizione a sostegno della resistenza e di adottare misure pratiche per fermare l’aggressione sionista contro il Libano e la Palestina, dimostra fino a che punto i regimi arabi ufficiali siano caduti nella rovina e nel disfacimento.

Terzo. L’Ufficio Politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina fa appello alle masse arabe e alle loro forze vive, ai sindacati dei lavoratori e alle associazioni, affinché si assumano la responsabilità e il dovere di difendere il Libano e la Palestina, affinché – in dispregio del piano americano-sionista per la regione – diano vita a manifestazioni di piazza e a tutte le forme possibili di azione popolare, per fare pressione sui governi arabi e per offrire tutte le forme di sostegno e assistenza ai popoli libanese e palestinese e ai loro eroici movimenti di resistenza.

Quarto. I colpi sferrati dall’eroica resistenza libanese e palestinese hanno posto l’entità sionista di fronte ad un grave dilemma e a nuovi complessi problemi. Di conseguenza, Israele sta provando ad esportare la sua crisi, tentando una fuga in avanti e facendo apparire la Siria e l’Iran come i responsabili di quanto sta accadendo, sebbene tutti siano consapevoli del fatto che quanto sta accadendo non è altro che un piano americano-israeliano finalizzato a soggiogare l’intera regione, un tentativo di porla sotto il loro completo controllo. E’ così che si spiega l’aumento e l’intensificazione delle pressioni sulla Siria e sull’Iran, dato che questi costituiscono una possente barriera contro tali piani ostili.

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina offre il suo saluto ed esprime la sua ammirazione per i combattenti della resistenza Hizballah e per la tenacia mostrata dal popolo libanese. Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina dichiara di essere al loro fianco con tutte le sue energie nel fronteggiare il brutale, barbaro nemico, e ribadisce il suo impegno a proseguire la lotta e la resistenza fino a quando non saranno raggiunti tutti gli obiettivi per i quali si sono sacrificati schiere di martiri.

Salutiamo il popolo del Libano e la sua eroica resistenza!

Salutiamo il popolo della Palestina e la sua leggendaria tenacia!

Libertà per i prigionieri e i detenuti nelle carceri dell’occupante!

Gloria ai martiri! La vittoria appartiene ai popoli che lottano per la libertà!


17 luglio 2006, l’Ufficio Politico del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina.



Il testo originale è reperibile al seguente indirizzo:
http://www.pflp.ps/articles.php?action=ViewArt&cid=2&nid=20060717_07

Traduzione a cura del Collettivo Internazionalista di Napoli
kollintern@gmail.com

versione stampabile | invia ad un amico | aggiungi un commento | apri un dibattito sul forum
Ci sono 10 commenti visibili (su 17) a questo articolo
Lista degli ultimi 10 commenti, pubblicati in modo anonimo da chi partecipa al newswire di Indymedia italia.
Cliccando su uno di essi si accede alla pagina che li contiene tutti.
Titolo Autore Data
Cerchiamo di non giocare 2 Aut. Op. Wednesday, Aug. 16, 2006 at 4:16 PM
Cerchiamo di non giocare a fare i soliti arroganti vetero-stalinisti dittatoriali socialista anarchico Wednesday, Aug. 16, 2006 at 8:57 AM
altro materiale antimperialista Wednesday, Aug. 16, 2006 at 1:08 AM
Cerchiamo di non giocare Aut.Op. Monday, Aug. 14, 2006 at 10:42 PM
x il parmigiano da mettè sulla pastasciutta... socialista anarchico Sunday, Aug. 13, 2006 at 11:20 AM
per l'anarchico craxiano parmigiano Saturday, Aug. 12, 2006 at 8:59 PM
Come il cavolo a merenda... socialista anarchico Saturday, Aug. 12, 2006 at 8:32 PM
x hiz... quello studiato socialista anarchico Saturday, Aug. 12, 2006 at 7:23 PM
per l'idiota di 2 commenti fa fplp Saturday, Aug. 12, 2006 at 6:26 PM
hiz x socialista anarchico Saturday, Aug. 12, 2006 at 2:46 PM
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9