Welcome to :- Pillola Rossa -:!

     Sostieni Pillola
Materiale per linkare Pillola Rossa e le controinchieste al proprio sito. Bottoni, banner, web-flyer.

     Menu
· Home
· Archivio
· Argomenti
· Cerca
· Enciclopedia
· FAQ
· Forums
· I tuoi dati
· Inserisci articolo
· Journal
· Messaggeria
· Scrivici
· Segnalaci
· Statistiche
· Top 10

[processo ai 25] tredicesima udienza - trascrizione
Marted├Č 8 giugno 2004




Interrogatorio all'udienza di oggi per il processo ai 25 per devastazione e saccheggio. Roberto Di Salvo e' il comandante di uno dei contingenti a protezione diMarassi durante l'assalto al carcere nel pomeriggio di venerdi' 20 luglio 2001.

RIASSUNTO DEL RAPPORTO PRESENTATO
comandante del contingente da 20 carabinieri del battaglione liguria in servizio
davanti al carcere di marassi dalle 13 alle 19
verso le 14.30 si presentano circa 1000 manifestanti. mentre salfono la scalinata circa 100 di loro si staccano e iniziano l'assalto al contingente.
Richiede rinforzi che gli vengono garantiti. 200/300 manifestanti procedono poi all'assalto.
I rinforzi non arrivano e quindi ripiegano, facendo giri per lanciare lacrimogeni.
Successivamente ritornano in posizione, constatando i danni con la penitenziaria

TRASCRIZIONE (APPROX)
(A = accusa, D = difesa, P = presidente, R = teste)

R: in servizio presso il carcere di marassi, ma all'epoca in servizio alla questura di verona, come commissario capo.
A: in relazione al distaccamento a genova, lei ha effettuato dei servizi che le sono stati comandati ?
R: ero stato ordinato al turno 13-19 davanti alla casa circondariale di marassi
il giorno 20.07.2001
A: era alle dipendenze di qualcuno ?
R: io ero alle dipendenze del dott Di Rienzo, del commissariato di San Fruttuoso.
A: aveva dipendenti ?
R: avevo 20 uomini del Battaglione LIguria.
A: c'erano altri ufficiali?
R: il tenente Colizzi che comandava il contingente. Inoltre si sono fermati i
carabinieri del contingente di turno precedente.
A: puo' indicare le ore in cui era in corso scontri in citta'?
R: io sentivo attraverso la radio un continuo avvenire di scontri.
A: quindi la situazione richeideva ulteriore personale per proteggere
l'obiettivo?
R: si
A: puo' riprendere quando e' avvenuto qualcosa ?
R: verso le 13.30-14.00 ho raggruppato tutti gli uomini di fronte al carcere di
marassi. verso le 14.30 ho visto arrivare da dietro l'istituto scolastico Firpo
un gruppo di manifestanti con caschi, foulard, vestiti di nero, in direzione
della scalinata di fronte al carcere. Il gruppo era guidato da un gruppo di
persone con grossi tamburi che suonavano una marcia.
Il gruppo mano a mano che si avvicinava si ingrossava. Io ho quindi indicato
alla sala operativa la situaizone e intuendo che vi potesse essere un confronto,
richiedevo rinforzi.
A: lei ha detto che il numero di persone stava aumentando. Quanti ?
R: un migliaio di persone si stavano dirigendo verso la scalinata. Parte di
questi sono saliti verso la scalinata. Parte invece si sono diretti verso il
carcere notando la presenza di 39 uomini, non tutti dei quali erano utilizzabili
per resistere ad un eventuale confronto, dato che alcuni di loro dovevano
maneggiare i mezzi (4 camion dei carabinieri e due defender per gli ufficiali).
A un certo punto ho notato staccarsi un centinaio di soggetti che con fare minaccioso hanno attaccato con ferocia il contingente, armati di spranghe e
usando cassonetti verso il carcere per fare barricate. A questo punto ho risollecitato rinforzi, ricevendo rassicurazioni.
Dato che ormai si trattava di fronteggiare un vero e proprio attacco, ho dato
ordine di salire a bordo i lanciatori di lacrimogeni (4), lasciando a terra 30
uomini. Per disperdere i soggetti abbiamo lanciato lacrimogeni.
Nel frattempo i 100 erano aumentati coinvolgendo altri che erano sulla
scalinata. In totale direi 300 persone che quindi si sono riversate contro di
noi.
Nel frattempo alcuni manifestanti stavano bloccando le vie di fuga per i nostri
mezzi. A questo punto dopo aver sollecitato ulteriormente rinforzi e aver subito
lancio di oggetti e bottiglie molotov, e avendo quasi viste chiuse le vie di
fuga, ho dovuto dare l'ordine di far salire gli uomini sui mezzi.
Abbiamo effettuato giri intorno al piazzale per disperdere i presenti.
A: il carcere ha subito danni ?
R: si. a seguito di questi atti, ha subito bruciatura del portone del carcere,
la rottura di una finestra dell'ingresso e un principio di incendio all'interno
dell'ufficio ragioneria. Non ci sono stati feriti.
A: oltre ai danni del carcere, ci sono stati altri danni ?
R: si. anche i nostri mezzi erano stati danneggiati. [...] Abbiamo notato anche
un foro circolare sul lato del blindato che assomigliava a un corpo di arma da
fuoco che non abbiamo pero' esaminato.
A: ha pensato di usare altri sistemi di comunicazion oltre al canale ufficiale ?
R: si. quando i rinforzi tardavano, ho dovuto utilizzare il telefono cellulare
per chiamare il 113 e per notificare la situazione.
A: e cosa le e' stato risposto?
R: che avrebbero provveduto immediatamente. Infatti dopo qualche minuto e'
arrivato un contingente di rinforzo che ha notificato l'assenza di manifestanti
e quidni la possibilita' di ritornare in posizione.
A: il carcere era presidiato ?
R: all'interno del carcere c'era la penitenziaria d'ordinanza.
A: il giorno successivo e' stato di servizio altrove ?
R: mi pare che il giorno successivo siamo rimasti di ordinanza sempre a marassi.
D: (mazzali) il tutto quanto puo' essere durato ?
R: diversi minuti. 10-15 minuti
D: le persone che si staccano all'inizio saranno 100 e poi 200/300. Quelle che
sono arrivate alle porte di marassi, quante saranno state ?
R: un centinaio. 200 persone sicuramente.
D: nella prima fase di lancio di lacrimogeni, quanti ne avete usati?
R: non mi ricordo.
D: in che ordine ?
R: tutti quelli che avevamo a disposizione.
D: e quanti erano?
R: non e' compito mio saperlo.
D: si ricorda se aveva creato situazione di scarsa visibilita'?
R: no no. si vedeva.
D: voi lanciate dei lacrimogeni verso il portone del carcere ?
R: non addosso. Noi facciamo caroselli per evitare di essere bersaglio fermo.
D: c'erano manifestanti ?
R: si. a quel punto lanciamo lacrimogeni.
D: ha visto agenti di polizia penitenziaria uscire ?
R: non ce n'erano. il carcere era completamente chiuso.
D: sono interessato al lancio delle molotov. Lo ha visti personalmente ?
R: li ho visti e subiti.
D: e erano proprio molotov?
R: si.
D: lei ha mai visto filmati in relazione a questo fatto ?
R: no
D: (taddei) i mezzi dei carabinieri quanti erano ?
R: mi sembra 4 . forse 3.
D: al momento in cui vi siete allontanati, dove vi siete diretti ?
R: carcere alle spalle sul lato destro.
D: teniamo conto che c'e' un torrente.
R: non sono di genova.
D: direzione di ponte o direzione torrente.
R: oltre la zona destra, dove c'era un ponte. sul lato sinistro con il portone di fronte.
D: quindni a monte. Si ricorda in che via avete ricoverato ?
R: non mi ricordo.
D: si ricorda se siete rimasti in piano o siete andati in salita ?
R: mi pare sempre in piano.
D: Quando siete ritornati avete incontrato di nuovo persone ?
R: quando siamo ritornati, abbiamo visto scendere dalla scalinata gruppi con le
mani alzate che abbiamo lasciato scendere e passare dopo aver comunicato con
loro sulle intenzioni.
D: chiedevo solo per capire dove eravate andati con i mezzi.
R: non posso essere piu' preciso di quanto sono stato.
D: (danieli) era in comunicazione radio costante con la sala operativa ?
R: si
D: eravate stati avvisati di questo gruppo in arrivo ?
R: no
D: quante volte ha chiesto intervento ?
R: non posso essere preciso. 4 o 5 volte.
D: sa se c'erano altre forze in zona ?
R: non so
D: (torro) ha cominciato il servizio il 20 alle 13. Quando e' arrivato al carcere di marassi?
R: alle 12.50
D: ha avuto difficolta' a raggiungere il carcere ?
R: no
D: quindi nei dintorni del carcere non c'erano situazioni che facevano ritenere problematica la situazione.
R: no
D: ha ricevuto precedentemente alle 13 note rispetto all'obiettivo che stava difendere.
R: no
D: quindi e' stata un iniziativa sua o di altri la richiesta di far trattenere Mattio con il suo contingente.
R: la disposizione l'hanno ricevuta dal loro comando. io infatti ho chiesto a Mattio perche' si trattenevano e loro mi hanno risposto che era una disposizione
del loro comando.
D: non sa che comando era ? provinciale o altro ?
R: non so
D: lei ha dato il cambio a Di Nunno. Che lei sappia la persona a cui ha dato il
cambio ha avuto problemi con i carabinieri presente che chiedevano di prendere
servizio altrove ?
R. assolutamente
D: e a lei hanno fatto simili richieste ?
R: si. io avevo il compito di difendere marassi.
D: quindi lei esclude che dopo marassi voi vi siate impegnati in altre
attivita'.
R: lo escludo.
D: quindi non avete fatto cariche escluse quelle gia' descritte?
R: assolutamente
D: (menzione) lei ha detto che vi siete resi conto che poteva succedere qualcosa
con il rumore di vetri infranti in una scuola.
R: io non ho parlato di vetri infranti in una scuola.
D: aveva una radio in dotazione ?
R: si
D: gamma 189 ?
R: e' la mia sigla.
D: quindi quello che arriva da quella sigla lo ha detto lei.
R: si
D: a che ora ha visto l'arrivo dei manifestanti?
R: alle ore 14.30
D: dai brogliacci delle comunicazioni via radio, trovo che alle 14.42 una
chiamata da gamma 189 che in via torti abbiamo sentito vetri infranti in una
scuola. Sono piu' di un migliaio di manifestanti, ci stanno venendo incontro.
R: se risulta questo dalla comunicazione via radio, allora sara' cosi'.
A: ma il brogliaccio non e' una dichiarazione.e poi via torti e' altrove
D: vabe' produrremo tutto e chiederemo di sentire le comunicazioni via radio.
perche' ci sono delle discrepanze. alle 14.46 leggo "ci stanno caricando,
dobbiamo arretrare nei mezzi". Tutto cio' quadra ?
R: se ci sono delle registrazione dove ho detto tali cose, mi attegno a quelle
cose.
D: Dopo quanti minuti e' tornato nel piazzale di marassi ?
R: non mi ricordo.
D: quando gamma 19 le ha detto che si poteva rientrare ?
R: non abbiamo comunicato direttametne.
D: Ma lei ha chiesto alla sala operativa alle 15.17 se c'erano ancora
manifestanti ?
A: obiezione
D: controbiezione. mi adeguo. alle 15.17 ha chiamato la sala operativa per
chiedere se ci fossero ancora manifestanti davanti al carcere ?
R: non mi ricordo. se l'ho fatta, l'ho fatta per ovviamente assicurarmmi che la
situazione fosse praticabile.
D: il gruppo di manifestanti aveva gia' assalito il portone del carcere quando
voi vi siete allontanati ?
R: no
D: aveva gia' infranto i vetri del carcere ?
R: penso di no. c'eravamo noi tra i manifestanti e il carcere.
D: quindi lei non ha visto il momento in cui hanno attaccato materialmente il
carcere?
R: io ho detto che allontanandoci abbiamo udito infrangersi i vetri. Quindi
essendo ormai l astruttura attaccata, io ho chiamato il 113 per chiedere
rinforzi. Fino a quando c'eravamo noi non mi pare che la struttura fosse stata
attaccata. Poi non posso escluderlo per la concitazione del momento.
D: Nell'allontanarsi, ha visto quanti erano i manifestanti che in vostra assenza
assaltavano la struttura carceraria ?
R: ormai erano diventati nell'ordine di 200/300 persone che ci avevano
accerchiato e che erano a ridosso della struttura carceraria, quindi presumo che
questi siano i numeri con cui e' stata assaltata la struttura.
D: quindi se le contesto che due teste
A: opposizione. non puo' contestare.
D: risulta agli atti di questo processo, che testimoni parlano di 5-7 che si
sono avvicinati al carcere. Questo e' compatibile con quello che ha detto lei ?
P: opposizione accolta solo per la contestazione, non per il contenuto della
domanda, quindi chiedo all'avv menzione di riformulare.
R: ci siamo allontanati e quindi io non posso sapere quante persone hanno
attaccato il carcere materialmente.
[...]
D: piazzale marassi e' molto grande. Nel momento in cui vi siete allontanati
siete usciti dal piazzale?
R: ho gia' detto. carcere alle spalle a destra.
D: ok, ma voi non vedevate piu' il carcere ?
R: si
D: perche' non avete mantenuto un contatto visivo con il carcere ?
R: volevamo uscire dal contatto visivo con i manifestanti e quindi anche del
carcere.
[...]
P: lei ha fatto una certa ricostruzione: arrivo manifestanti, aggressione,
carosellic on lacrimogeni, allontanamento. Ma dove siete andati ?
R: portone lato destro
P: ma quanto e' durato l'allontanamento ?
R: fino a quando gamma 19 non ha comunicato che la situaizone era tranquilla.
P: ma quanto e' durato ?
R: non mezzora ma diversi minuti.
P: ma siete stati fermi o vi siete mossi?
R: ci siamo fermati
P: in un punto in cui non c'era piu' la visuale del carcere ?
R: in un punto senza visuale dei manifestanti
P: e quindi loro non vedevano voi e voi non vedevano loro.
R: si. fino a che i manifestanti non si sono allontanati.
P: quindi la fase da sganciamento a ritorno mi parla di 10-15 minuti ?
R: io direi qualche minuto. Si vede dalla comunicazione al 113 fino a gamma 19.
P: ma gamma 19 chi e' ?
R: gamma 19 e' un responsabile del gruppo di rinforzo.
P: quindi il carcere e' rimasto sguarnito per una quindicina di minuti.
R: si. infatti mi sono stupito che non vedessero piu' i manfiestanti.
A: quanti blindati avete mosso?
R: 2-4 blindati
A: e due defender ?
R: si dovrebbero esserci stati due defender
A: ma sono mezzi manovrabili facilmente ?
R: relativamente essendo un blindato.
A: le chiedo questo per capire i tempi. io il blindato non l'ho mai guidato
R: neanche io , pero' e' pachidermico.
D: (mazzali) abbiamo una richiesta. tutti sappiamo che in relazione a questo
episodio esiste un filmato. Oltre ai video prodotti dal pm, ce ne sono altri. La
richiesta e' di interrogare il teste vedendo il filmato. Perlomeno quello che
c'e' gia'.
D: (menzione) vorrei che fossero acquisite le fonoregistrazioni alla sala
operativa da parte di gamma 189 e gamma 19, segnalando che dalle indagini del pm
gamma 189 parla dell'arrivo dei manifestanti alle ore 14.42, si allontana alle
14.56, gamma 19 alle 15.09 arriva sul posto e non trova nessuno e alle 15.17
(cioe' mezz'ora dopo l'allontanamento) gamma 189 chiede di rientrare in
posizione.
P: ritiene che ci sia divergenza tra deposizione e tabulati ?
D: beh dall'ultima dichiarazione il teste dice di essere stato lontano per 10-15
minuti, mentre dai tabulati risultano oltre 30 minuti
A: il teste pero' ha precisato la concitazione dell'azione e dobbiamo tenere in
considerazione la natura approssimativa dei brogliacci. I tempi sono
compatibili con la deposizione. E non e' rilevante.
P: il parere del pm sull'istanza dell'avvocato mazzali.
A: il pm ha chiesto e ha evidenziato che era estremamente difficile per il pm
portare dei teste senza video. Quindi per carita' non ci opponiamo, ma e'
constatazione di quello che noi diciamo.
P: ma la richiesta della difesa e' di vedere il video ?
D: si. almeno quello gia' acquisito. visto che gli altri non li abbiamo ancora
visto.

[interruzione per delibera del Presidente]

P: possiamo essere d'accordo che per questa parte la visione dei filmati vale
per tutti gli avvocati?
D: (mazzali) dobbiamo aspettare gli altri avvocati.
P: il pm si oppone all'esame o no ?
A: questo materiale e' stato prodotto per l'interrogatorio corda, e ora viene
mostrato ad un altro teste. Noi quindi chiediamo lo scioglimento della riserva
dell'acquisizione dei dvd corda come atti del processo.
P: il tribunale dispone l'esposizione al teste di una parte del dvd gia'
visionato riguardante la sua deposizione.

VISIONE DEL VIDEO DELL'ASSALTO A MARASSI DAL DVD CORDA

P: si orienta ? Mi sembra di capire che ci sono due fasi in questo filmato. Una
prima fase in cui si vedono anche dei mezzi dei carabinieri. Una seconda fase
relativa all'incendio di un portone. A quella fase lei non ha assistito ?
R: no. l'abbiamo costatato successivamente.
P: quindi lei si riconosce con il filmato che ha visto oggi. Le sembra di aver
visto qualcosa nel filmato che non quadra nella sua ricostruzione.
R: ci sono dei tagli. per esempio io ricordo chiaramente una bottiglia molotov
tirata direttmente a noi.
P: e nel piazzale c'erano altre persone oltre a quelle inquadrate dalla
telecamera.
R: non nel piazzale. C'era un altro gruppo di persone sul ponte che non si
vedono che stavano ostruendoci la via di fuga.
A: possiamo rivedere una parte del filmato dove e' piu' chiaro questo evento ?
P: prego

SI RIMOSTRA UNA PARTE DEL FILMATO DOVE SI POTREBBERO VEDERE LE CAMIONETTE SULLA
STRADA VICINA AL CARCERE.

R: ecco le campane di vetro che hanno rovesciato. Con le bottiglie che ci hanno
tirato. Ci sono delle bruciature per terra che dimostrano che sono state usate
bottiglie incendiarie
D: ma dove ?
R: qui c'e' la parte dove noi ci siamo allontanati. Al minuto 16:36 si vedono i
mezzi dove sono posizionati in attesa del ritorno di condizioni dove fosse
possibile intervenire.
D: (mazzali) bisogna dire che dei 100 persone che vi assaltavano si vedono 20
persone, le altre 80 dove sono ? Ci sono altre persone che non si vedono ?
R: c'erano altre persone sul ponte adiacente.
D: l'altro ponte a quanta distanza era ?
R: un centinaio di metri.
D: (taddei) nelle riprese si vedono due distinti lanci di bottiglie nei
confronti del cordone. Si tratta di due diverse scene o della stessa scena presa
da due angolazioni diverse?
R: Le immagini sono uguali per tutte. Basta guardare le immagini e si puo'
vedere subito se sono due immagini diverse o la stessa immagine da angolature
diverse.
D: il reparto a piedi era schierato soltanto in prossimita' di quel ponte ?
R: si. essendo pochi uomini eravamo molto compatti.
D: (mazzali) posso mostrare la cartina al teste in modo che possa individuare
piu' precisamente il ponte di cui parla dove i manifestanti starebbero
bloccando la via d'uscita
P: certo
A: ma non sappiamo se ci sono sulla cartina, essendo coperture.
D: allora noto che dalle immagini non si vedono le persone di cui state parlando
confrontandolo con la posizione indicata.
R: come non si vedono altre cose
D: (rossi) l'accerchiamento come si completava, rispetto a quello che abbiamo
visto e che non sembrano sufficienti a completare un accerchiamento.
R: come ho gia' detto . si completava avendo alle spalle il carcere sul lato
destro.
D: da quella parte si vede un fiume, non un ponte. mi pare che non sia molto
evidente un ponte.
[il dibattito segue tra chi dice che il ponte c'e' e la versione e' credibile, e
la difesa che non e' d'accordo]
P: inviterei di evitare di chiedere al test deduzioni e concentrarsi su domande
precise.
SI RIVEDE IL VIDEO
[chiarimenti sulle manovre dei mezzi]
D: (torro) all'inizio del filmato si vedono tre mezzi dei vigili del fuoco
davanti a marassi, accanto ai vostri mezzi. Questi mezzi e questo personale
facevano parte del servizio di ordine pubblico per marassi ?
R: secondo me non erano immagini iniziali ma immagini finali. Sono intervenuti
sicuramente quando ci sono stati i principi di incendio, dopo che abbiamo
lasicato il piazzale e quindi il carcere e' rimasto a disposizioen dei violenti.
D: quindi c'e' stata un inversione del filmato
R: quindi i mezzi presenti dovrebbero presentare dei danni.
D: perche' i teste precedenti non parlano di vigili del fuoco
P: ma lei ha detto che non c'era nella fase finale. quindi ho ha sbagliato
prima, o ha sbagliato successivamente!
R: le immagini non possono riferirsi a quell'episodio li.
A: vorrei vedere delle immagini
P: ma faccia prima la domanda
A: vorrei cercare di capire la situazione appena contestata. minuto 13.15. e'
inizio o fine? ci sono i vigili urbani e anche i vigili del fuoco. Lei c'era ?
Chi ha trovato quando e' arrivato sul posto ?
R: Il mio collega, il reparto del turno precedente e i 20 uomini assegnatemi.
A: Esclude che ci fossero vigili del fuoco e vigili urbani?
R: io non posso escludere questa cosa di fronte alle immagini.
[...]
D: (rossi) il teste su quale mezzo era a bordo ?
R: ero a bordo di una macchina della polizia.
D: ma non era citata finora questa macchina. e in che direzione si e' diretto.
R: dove si sono diretti gli altri mezzi.
D: e l'ultimo blindato vi ha raggiunto dopo ?
R: non sono in grado di dirlo.
P: potete produrre anche la cartina ?
D: certo
P: sull'istanza dell'avvocato menzione, c'e' consenso da parte del pm
all'acquisizoine dei brogliacci?
A: tutti i brogliacci ?
D: i brogliacci del giorno 20, relativi alle comunicazioni del gamma 189 e del
gamma 19.
P: il difensore se il pm non e' contrario, puo' produrre dati che il tribunale
non puo' produrre.
A: il pm non si oppone alla acquisizione di tutti i brogliacci. come citato da
menzione
P: non e' cosi', dato che menzione non ha citato tutti i brogliacci. io ho
detto: il pm e' d'accordo con la produzione dei brogliacci proposti
dall'avvocato menzione, per il giorno 20, relativametne alle comunicazioni che
hanno interessato questi interrogatori.
A: in questo caso non diamo il consenso
P: siccome il pm ritiene che ci siano altri momenti utili per i brogliacci. Il
tribunale prende atto del comportamento del pm e si riserva di acquisire il
materiale prodotto dall'avvocato menzione quando si verifichino ulteriori
incongruenze nelle testimonianze e i fatti.









Copyleft © by :- Pillola Rossa -: Some Right Reserved.

Pubblicato su: 2005-08-27 (523 letture)

[ Indietro ]




PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.71 Secondi