Indymedia e' un collettivo di organizzazioni, centri sociali, radio, media, giornalisti, videomaker che offre una copertura degli eventi italiani indipendente dall'informazione istituzionale e commerciale e dalle organizzazioni politiche.
toolbar di navigazione
toolbar di navigazione home | chi siamo · contatti · aiuto · partecipa | pubblica | agenda · forum · newswire · archivi | cerca · traduzioni · xml | classic toolbar di navigazione old style toolbarr di navigazione old style toolbarr di navigazione Versione solo testo toolbar di navigazione
Campagne

inchiostroG8


IMC Italia
Ultime features in categoria
[biowar] La sindrome di Quirra
[sardegna] Ripensare Indymedia
[lombardia] AgainstTheirPeace
[lombardia] ((( i )))
[lombardia] Sentenza 11 Marzo
[calabria] Processo al Sud Ribelle
[guerreglobali] Raid israeliani su Gaza
[guerreglobali] Barricate e morte a Oaxaca
[roma] Superwalter
[napoli] repressione a Benevento
[piemunt] Rbo cambia sede
[economie] il sangue di roma
Archivio completo delle feature »
toolbarr di navigazione
IMC Locali
Abruzzo
Bologna
Calabria
Genova
Lombardia
Napoli
Nordest
Puglia
Roma
Sardegna
Sicilia
Piemonte
Toscana
Umbria
toolbar di navigazione
Categorie
Antifa
Antimafie
Antipro
Culture
Carcere
Dicono di noi
Diritti digitali
Ecologie
Economie/Lavoro
Guerre globali
Mediascape
Migranti/Cittadinanza
Repressione/Controllo
Saperi/Filosofie
Sex & Gender
Psiche
toolbar di navigazione
Dossier
Sicurezza e privacy in rete
Euskadi: le liberta' negate
Antenna Sicilia: di chi e' l'informazione
Diritti Umani in Pakistan
CPT - Storie di un lager
Antifa - destra romana
Scarceranda
Tecniche di disinformazione
Palestina
Argentina
Karachaganak
La sindrome di Quirra
toolbar di navigazione
Autoproduzioni

Video
Radio
Print
Strumenti

Network

www.indymedia.org

Projects
oceania
print
radio
satellite tv
video

Africa
ambazonia
canarias
estrecho / madiaq
nigeria
south africa

Canada
alberta
hamilton
maritimes
montreal
ontario
ottawa
quebec
thunder bay
vancouver
victoria
windsor
winnipeg

East Asia
japan
manila
qc

Europe
andorra
antwerp
athens
austria
barcelona
belgium
belgrade
bristol
croatia
cyprus
estrecho / madiaq
euskal herria
galiza
germany
hungary
ireland
istanbul
italy
la plana
liege
lille
madrid
nantes
netherlands
nice
norway
oost-vlaanderen
paris
poland
portugal
prague
russia
sweden
switzerland
thessaloniki
united kingdom
west vlaanderen

Latin America
argentina
bolivia
brasil
chiapas
chile
colombia
ecuador
mexico
peru
puerto rico
qollasuyu
rosario
sonora
tijuana
uruguay

Oceania
adelaide
aotearoa
brisbane
jakarta
manila
melbourne
perth
qc
sydney

South Asia
india
mumbai

United States
arizona
arkansas
atlanta
austin
baltimore
boston
buffalo
charlottesville
chicago
cleveland
colorado
danbury, ct
dc
hawaii
houston
idaho
ithaca
la
madison
maine
michigan
milwaukee
minneapolis/st. paul
new hampshire
new jersey
new mexico
new orleans
north carolina
north texas
ny capital
nyc
oklahoma
philadelphia
pittsburgh
portland
richmond
rochester
rogue valley
san diego
san francisco
san francisco bay area
santa cruz, ca
seattle
st louis
tallahassee-red hills
tennessee
urbana-champaign
utah
vermont
western mass

West Asia
beirut
israel
palestine

Process
discussion
fbi/legal updates
indymedia faq
mailing lists
process & imc docs
tech
volunteer

((I)) Indymedia Abruzzo

E' nata 'na creatura! E' nata IndyAbruzzo!
Sono invitati/e tutti/e coloro che vogliono regalare all'Abruzzo un mezzo di informazione indipendente libero e aperto.
Per info e per partecipare scrivete a imc-abruzzo@lists.indymedia.org o iscrivetevi alla lista di coordinamento, o collegatevi nella chat!

Organizziamo workshop e banchetti in giro per l'Abruzzo. Contattaci!

LA GESTIONE DEL RANDAGISMO DELLA ASL DELL'AQUILA 30/08/2006
ALT

La morte di Sebastiano

Ancora una volta i Servizi Veterinari della ASL di L'Aquila hanno ucciso un randagio, Sebastiano [foto], che stava nei pressi della villa comunale ed era accudito da un bambino disabile.
Sebbene in Abruzzo siano previsti i "cani di quartiere" dalla Legge Regionale e a L'Aquila dal Regolamento Comunale, Sebastiano dava fastidio perchè saltava sulle auto. Gli addetti della ASL lo hanno catturato nel peggiore dei modi, con una violenza estrema.
I resti del povero Sebastiano sono stati ritrovati tre giorni dopo, in un secchio della cella frigorifera della ASL. Nonostante l'evidenza di una morte violenta e nonostante un primo rapporto autoptico confermasse una serie di lesioni traumatiche, alcuni dirigenti ASL hanno continuato a diffondere menzogne nel vano tentativo di alterare la realtà dei fatti.

Sono in corso varie iniziative fra cui una petizione per chiedere giustizia per Sebastiano e una nuova gestione del randagismo a L'Aquila.
Oltre alla petizione, partiranno le denunce di almeno quattro associazioni.

Notare che la ASL di L'Aquila non è nuova a questo genere di episodi, e anzi questo è solo l'ultimo di una lunga serie. Nel 2004 sei inermi cuccioli furono soppressi "perchè da grandi sarebbero diventati cani pericolosi".
Non dimentichiamo inoltre una serie di randagi spariti dopo la cattura...

Qui è possibile consultare un corposo dossier sulla ASL di L'Aquila.

AGGIORNAMENTI
# 2 Ottobre - un'altro caso di cuccioli morti: rinvio a giudizio per veterinari ASL
# 5 Ottobre - consegnata la petizione


.:: approfondimenti ::.
randagismo.info | dossier su Sebastiano | [en] Animal Liberation Front

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

ANTIFASCISMO 23/08/2006
ALT

Lanciano non vuole i fascisti...

Il 26 Agosto a Lanciano, con l'annuale festa regionale, la feccia fascista proverà nuovamente ad infangare la memoria storica di una città Medaglia d'oro alla Resistenza. Il sindaco Paolini si allinea con le scelte fatte negli anni precedenti dall'ex sindaco e camerata Fosco, concedendo uno spazio pubblico ad un movimento politico fascista e dunque incostituzionale, sporcando la memoria di chi, in quell'ottobre di tanti anni fa, ha donato la vita per la liberazione di Lanciano .

Forza Nuova è portatrice di idee e pratiche xenofobe e razziste, fa dell'intolleranza sociale il proprio cavallo di battaglia. Opporsi ai neofascisti è prima di tutto un'azione di rispetto verso una città che ha sofferto per la barbarie nazi-fascista, ma è anche un atto di dignità politica, questione di imprescindibile memoria storica e di prospettiva democratica, di pace e di giustizia sociale.
Per impedire questo evento, la Rete Antifascista Abruzzese ha indetto una mobilitazione.


SABATO 26 AGOSTO - MOBILITAZIONE ANTIFASCISTA - ORE 16 PIAZZA DEL PLEBISCITO A LANCIANO


Mobilitazione Antifascista a Lanciano'05:
Video dell'intervento di un partigiano durante il corteo [su ngvision.org - scaricalo qui]
Foto del corteo antifascista [1] - [2] - [3] - [4]
Altre features su indymedia abruzzo

.:: approfondimenti ::.
aggiornamenti ed info antifà | un partito per i boneheads | easy london: cosa c'è dietro forza nuova | manifestazione nazionale antifascista - orgoglioso antifascismo | milano 11 marzo

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

CONTINUA LO SCEMPIO 14/08/2006
ALT

Postilli-Riccio, in pericolo l'ultima spiaggia della biodiversità

Ancora una volta sullo "Spiaggione" così come sulla Piana di Navelli la mentalità del profitto e la politica dei palazzi scavalcano ogni etica ambientale.
Una strada di 4 chilometri, larga ben 8 metri più servizi rischia di prendere il posto di uno dei tratti più belli della costa teatina, lo "Spiaggione" Postilli - Riccio, da Ortona fino alla stazione FS di Tollo.
Una prima parte dell'opera, per un valore complessivo di 6 milioni di euro, è stata data in appalto il 27 febbraio 2006 ad "A.T.I. GEFIN s.r.l. - Spinosa Costruzioni Generali s.r.l." di Isernia. La ditta, vincitrice su cinque concorrenti, ha il compito di realizzare un primo tratto della strada lungo solltanto 1,6 chilometri, da Postilli alla Stazione di Tollo. Per completare l'opera sarebbero necessari altri 12 milioni di euro, che però al momento sembrano non essere disponibili.

Secondo i sostenitori, l'opera servirebbe a decongestionare il traffico sulla SS16 (strada dalla quale la nuova disterebbe solo 30 metri in alcuni tratti), incentivare il turismo di massa e rendere più vivibile il centro abitato. Motivazioni non condivise dai vari gruppi che in questi mesi si stanno mobilitando per impedire che venga realizzato questo ennesimo scempio ai danni di un patrimonio naturalistico di valore inestimabile. Per incentivare il turismo la strategia migliore non è certo quella di deturpare il territorio, ma piuttosto di valorizzarlo. La tesi della vivibilità della frazione, inoltre, non è sostenibile dal momento che la strada attraverserebbe una zona dove attualmente non esiste un centro abitato, ma tutto questo lascia facilmente intuire la volontà di "spianare la strada" alla proliferazione edilizia sullo "Spiaggione" e quindi un nuovo piano regolatore per la zona, dove peraltro l'abusivismo è già una realtà tangibile.

Le motivazioni contro la costruzione della strada, invece, sono rilevanti.
La spiaggia è sottoposta a vincolo ambientale fin dal 1970 per la presenza di beni archeologici e per una vegetazione autoctona molto rara; le sue caratteristiche ambientali costituiscono inoltre l'habitat naturale per varie specie di uccelli migratori. Queste sono alcune delle argomentazioni contenute nel ricorso al TAR presentato dal WWF e da Associazione Ambientalista Lega Abolizione Caccia ONLUS contro la Regione Abruzzo, la Provincia di Chieti, il Comune di Ortona e la ditta di costruzioni vincitrice della gara d'appalto. "Le delibere di approvazione del progetto", si legge tra l'altro nel testo del ricorso, "[...] sono illegittime in quanto assunte in violazione delle prescrizioni vincolistiche a tutela dell'ambiente e senza la predisposizione del preventivo studio di compatibilità idrogeologica."
La situazione della Postilli-Riccio rientra in una politica di svendita [1][2] delle bellezze naturali della costa teatina, un'area dove invece dovrebbe sorgere un Parco nazionale, come previsto dalla legge n. 93 del 2001. Una legge contro la quale la Regione Abruzzo di Pace aveva sollevato addirittura la questione di illegittimità costituzionale, ma alla quale per fortuna la Corte Costituzionale ha dato torto.

> INIZIATIVE <
# 8 Ottobre - A difesa della costa

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

SALVIAMO LA PIANA NAVELLI 05/07/2006
ALT

Distruggono la nostra terra...

La Piana di Navelli custodisce un patrimonio archeologico inestimabile, nonché importati testimonianze della cultura della transumanza.
Tutto ciò è stato fortemente messo in pericolo dall'inizio dei lavori lungo la SS17 per garantire (dicono) la "sicurezza stradale" e volti a costruire un anonimo stradone di periferia industriale che sta lentamente distruggendo uno degli ambienti paesaggistici finora meglio conservati della regione.
Le associazioni ambientaliste e i comitati di cittadini, denunciano la mancanza di chiarezza delle istituzioni circa le reali e concrete intenzioni di provvedere almeno alla mitigazione del danno che è già stato arrecato ad un paesaggio millenario.
Inoltre, l'accelerazione che ha subito il procedere dei lavori (inusuale per le opere pubbliche italiane) fa pensare ad un interesse nel finire "l'opera" il più presto possibile per mettere tutti davanti ad un fatto compiuto.
Come per la Val di Susa, anche nella Piana di Navelli l'opposizione ai grandi interessi economici e alla distruzione dei territori, non passa per le istituzioni. I lavori infatti, sono andati avanti con il colpevole silenzio della giunta regionale e delle amministrazioni locali, che in alcuni casi si sono rese parti attive nella realizzazione di questo assalto al paesaggio Abruzzese.
I lavori non possono andare avanti senza un confronto con chi le terre le abita e con chi non è rimasto in silenzio.

Comitati di cittadini e associazioni ambientaliste, hanno indetto una manifestazione l'8 luglio davanti i cantieri sulla SS17: info per la manifestazione

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

ABRUZZO SINISTRO 01/07/2006
ALT

Le sinistre manovre dei governanti abruzzesi

Ancora una volta i governanti abruzzesi si dimostrano per quello che sono.
La giunta di centro-sinistra al completo, dietro la proposta di tre scaltri consiglieri (Ds, Margherita SDI), ha approvato nella variazione del bilancio un emendamento che prevedeva:
* uffici aggiuntivi per ogni gruppo;
* un portaborse in più per ogni Consigliere;
* un ufficio di "supporto" alla Presidenza (detto U.D.C. - Ufficio di Diretta Collaborazione);
* un aumento di 1000-1500 euro "a titolo di rimborso spese e rappresentanza" per ogni Consigliere.

Una manovrina da poco con un costo complessivo di 720 mila euro l'anno.
Il tutto mentre l'economia abruzzese si trova a dover soffrire una situazione pessima: il debito della sanità viene riparato con l'aumento di IRAP e IRE (ex IRPEF) e, contemporaneamente, vengono tagliati 1000 posti letto (pero ora); le industrie, sono quasi tutte in punto di morte, nonostante la gioia dei politicanti difronte alle telecamere; gli ex-LSU, dopo aver lodato il nuovo governo nazionale, si ritrovano ancora una volta a minacciare azioni eclatanti in attesa di una definitiva sistemazione.

Eppure i nostri furbi governanti non si lasciano sfuggire un errore così grave e, appena arriva la bacchetta del Professor Prodi, Del Turco convoca un vertice del centro-sinistra e tutti insieme, proprio come quando l'hanno approvato, decidono di chiederne la revoca immediata.
In verità, spiegheranno poi, quasi tutti avevano approvato senza conoscere il contenuto di tale mendamento. Una vecchia favola (fin troppo giustificata) che ricorda l'apporvazione della delibera 583.
Eppure, in questa piccola inversione di marcia, restano illesi l'aumento dei portaborse e l'U.D.C. tanto amato da Del Turco.

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

Arte come liberAzione 04/06/2006
ALT

Amore Arte & Rivoluzione - tre giorni di vita

Anche quest'anno i comitati di base studenti libertari, il gruppo anarchico e il collettivo studentesco indipendente, feconde realtà di movimento abruzzese, hanno organizzato una tre giorni di poesia, foto, musica, danza, teatro, immagini...
Tre giorni di vita che vogliono essere un modo per tornare ad affermare il bisogno di un mondo diverso, nuovo e rivoluzionato, non più all'insegna della mercificazione del sapere e degli individui, dei consumi, della spietatezza, della politica menzognera e della repressione.
Un'occasione per rivalutare l'arte come liberazione individuale, ma anche carica di significato sociale, come un'apertura mentale, come un insostituibile dilatatore d'orizzonti, come un'alternativa ai meccanismi di mercificazione degli individui. Perchè "ciascun essere umano ha quel sostrato al fondo che nessuno stato, nessun potere, potrà mai domare: la creatività" (Bakunin).

Il tutto si svolgerà 8, 9 e 10 giugno al Parco del Sole a L'Aquila, dalle 16.00 fino a tarda sera fra concerti, assemblee, esposizioni, poesie... quest'anno ci saranno due percorsi: "Arte e Anarchia" (con esposizioni artistiche) e "Terra e Libertà" (con esposizioni di cibo biologico dalle comuni). La partecipazione è libera e aperta a tutt*, contatta il collettivo per partecipare creativamente con poesie, disegni, dipinti e quant'altro.

:: Sabato 10 - Indymedia workshop ::
IndyAbruzzo sarà presente sabato con print, proiezioni e workshop approfonditi su come fare indymedia.

| programma | come arrivare |
:: modifiche nel programma: venerdì e sabato sono stati invertiti ::

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

MAY DAY - 4° Festa del Non Lavoro! 28/04/2006
ALT

Contro la precarietà del lavoro e della vita: May Day!

Quest'anno, saranno 18 le città in tutta Europa dove il precariato in rivolta farà sentire la propria voce.
Anche a L'Aquila, per il quarto anno consecutivo, i precari e le precarie della nuova Italia, scenderanno nella città per tre giorni, tra assemblee e divertimento.
L'Abruzzo non è solo quello della giunta Del Turco, che approva all'unanimità la contestata delibera Fabiani (che introduce l'apprendistato professionalizzante), è soprattutto quello di chi chiede una nuova scala mobile, riduzione dell'orario di lavoro e un salario garantito, la chiusura dei CPT, di chi vuole fermare la deriva ultraliberista del mercato del lavoro.
La MayDay, è una manifestazione antagonista al "1°Maggio" dei sindacati confederali, ormai incapaci di rappresentare le esigenze e i sogni del nuovo precariato, nato dalle derive dei politicanti di desta (Legge 30) e di sinistra (Pacchetto Treu), ma soprattutto incapaci di rappresentare chi un lavoro non ce l’ha, chi ha voglia di riappropriarsi dei diritti, chi è stanco di essere migrante, intermittente, borsista, cassaintegrato, sottopagato, interinale, disoccupato, licenziato o desalarizzato.

Scegliamo la partecipazione contro l'autoritarismo, la solidarietà contro l'isolamento. Musica, arte, parole e.. VITA!

L'appuntamento per tutt* è al Parco del Castello a L'Aquila il 29-30 Aprile e il 1°Maggio.

| Sarà inoltre possibile seguire le giornate della may day anche attraverso RadioAttiva via streaming |

:: scarica il programma della MayDay .pdf :: dov'è / come si arriva :: sito may day europa :: contatta la mayday ::

Foto MayDayAq'06 [1]


((( i ))) Indymedia Abruzzo
Durante le giornate della May Day, Indymedia/Abruzzo riproporrà come l'anno scorso, un workshop per discutere insieme su come usare gli strumenti dell’informazione indipendente, su come "fare" indymedia, e sul ruolo del MediAttivista.
:: programma workshop indy/abruzzo ::

Approfondimenti:
Scarica il video della MayDayAq'05 | Ftr su indymedia - MayDayAq'05 | Categoria economie/lavoro |



CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

25 APRILE - I FASCISTI DI OGGI SONO I FASCISTI DI SEMPRE 15/4/2006
ALT

Meeting Antifascista a L'Aquila

Il 25 aprile del 1945 l’Italia veniva finalmente liberata dalle truppe d’occupazione nazi-fasciste.
Quel giorno avrebbe dovuto segnare la liberazione italiana sia dall’occupazione tedesca che dalla piaga fascista; ben presto però i gerarchi del vecchio regime, velocemente ripuliti e democraticizzati sono tornati ad occupare ruoli di primo piano nella politica italiana.

La stessa ideologia fascista e le sue aberrazioni, nazionaliste e razziste sono sopravvissute, con altrettanta fortuna, fino ad oggi, con il consueto seguito di agguati, aggressioni e repressione contro gli antifascisti.
E' per questo che, nonostante i tentati omicidi e l'omicidio di Dax, che in tutta Italia hanno caratterizzato, da un anno a questa parte, il chiudersi della loro campagna elettorale, è quanto mai indispensabile diffondere i valori antifascisti di libertà e di resistenza.

Dal 22 al 25 Aprile, le tre gioranate promosse dal coordinamento cittadino antifascista - L'Aquila, rappresentano un momento importante per la città e per l'Abruzzo, ove ogni cittadino antifascista è invitato a partecipare per coniugare la memoria storica ad un impegno quotidiano e costante, perché cessi finalmente di esistere dalla storia comune ogni forma di fascismo, ogni forma di dittatura, ogni forma di razzismo, ogni forma di sfruttamento.
Per una nuova società giusta, libera e solidale.


Aggiornamento #1
22 Aprile - L'Aquila caccia i fascisti di Forza Nuova

| Info |
Leggi il programma | Scarica il manifesto | Come arrivare

| **Appuntamenti Antifà in Abruzzo** |
20 Aprile a Lanciano - Assemblea della RETE ANTIFASCISTA ABRUZZESE

| Approfondimenti |
Fascisti a Pescina | Fascisti a Lanciano | Lista AbruzzoAntifà | Appuntamenti Antifascisti | Schede della memoria | NGVISION Antifà | [Video] intervento di un partigiano di Lanciano | dovevadoevado

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

GIORNATE INTERNAZIONALI ANARCHICHE 25/02/2006
ALT

L’Aquila 18 e 19 marzo 2006: Giornate Internazionali Anarchiche

Il 18 marzo è l’anniversario della Comune di Parigi, dell’insurrezione di Kronstad, ma anche dell’inizio della guerra in Iraq. Una guerra che vede l’Italia in prima linea massacrare civili inermi, saccheggiare risorse e reperti archeologici, sparare su ambulanze e feriti.
D’altro canto, sul fronte interno, la guerra viene quotidianamente dichiarata ai migranti, ai lavoratori, a chiunque sceglie di opporsi alle scelte di devastazione ambientale e sociale, alla precarietà fatta legge, alla sottrazione dei saperi, alla schiavitù salariata, alla militarizzazione del territorio e delle coscienze, alla repressione di stato.
Così 18 e 19 marzo, International Action Day a L'Aquila, manifestazioni, concerti e convegni per riproporre collettivamente le prospettive di autogestione e autorganizzazione proprie dell'anarchismo comunista e sociale.

- Sabato 18 Marzo | CORTEO ANTIMILITARISTA |
concentramento: viale delle medaglie d'oro, ore 14:00.

Corrispondenza audio da Radio Onda Rossa [ascoltala qui]
Corteo Antimilitarista - Foto: [1] [2]

Analisi e cronache dal newswire - [1 | 2]


Aggiornamento #1 - 16/4/2006
E un mese dopo arrivano le guardie: "sei stat* a L'Aquila?"

In questi giorni, alcune segnalazioni, informano di presunti controlli a caso tra le persone che hanno partecipato alle giornate anarchiche da parte delle forze dell'ordine. Gli "accertamenti", si sono svolti "guardando in faccia la persona" e segnando il nome su un foglio, il tutto facendo esplicito riferimento alla partecipazione all'iniziativa anarchica.
La modalità dei controlli appare talmente singolare, che risulta difficile capirne una qualche utilità, se non quella evidente dell'intimidazione. Nulla da sorprendersi visto che i tentativi di diffamare o criminalizzare il movimento anarchico sono sempre più frequenti. Il dissenso fa paura a qualcuno?


info:
Comunicato FAI - CALCALAB | Come arrivare | Scarica il manifesto

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

CACCIA ALLE STREGHE 17/12/2005
ALT

Danilo, Valentina e Massimo ai domiciliari

Dopo aver visto rigettate le richieste il 1 dicembre scorso, venerdì 16 a Danilo e Valentina sono stati concessi gli arresti domiciliari.
I due anarchici finirono dietro le sbarre in seguito all'Operazione Cervantes iniziata il 27 luglio 2004 e conclusasi il 26 maggio 2005 con nuove e discutibili custodie cautelari.
L'ultima udienza per il 2005 del processo, tenutasi il 22 dicembre a Roma, si è conclusa stabilendo la concessione degli arresti domiciliari anche a Massimo.
Il senso kafkiano di questa vicenda racconta di una nuova caccia alle streghe, ed in nome della guerra al terrorismo troppo spesso ormai confuso con il dissenso si praticano indicibili barbarie, la presunta pericolosità degli anarchici è stata infatti costruita attorno ad un teorema accusatorio i cui assiomi sono stati smonati dalla magistratura.
Questa vicenda comunque, apre inquietanti interrogativi sul significato degli articoli 270 e 270 bis del codice penale.


:: aggiornamento :: #1 - udienza conclusiva del processo cervantes:

Il 28 febbraio a Roma, con una sentenza politica, la corte d'assise assolve 6 compagni [tra cui Danilo e Valentina], ma ne condanna 3, con pesanti pene che vanno dai 3 ai 9 anni.

| Comunicato del comitato contro la repressione di Viterbo |
| Corrispondenza di Radio BlackOut |


.::approfondimenti::.
reati associativi | FTR indy abruzzo: Libertà per Danilo e Valentina
supportolegale: udienze Cervantes[1] [2]


CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

CHIETI MAI PIU' FASCISTA! 02/08/2006
ALT

Perché si commemorano le vittime delle foibe a Chieti?

Venerdì 10 febbraio per la commemorazione nazionale delle vittime delle foibe, istituita con la Legge 92 del 2004, è stata organizzata a Chieti una fiaccolata da parte di Forza Nuova.
Nonostante il sindaco Ricci abbia lanciato un appello affinché non fosse autorizzata, la manifestazione si farà lo stesso e si concluderà con un comizio del "terrorista nero" Roberto Fiore. Evidentemente inizia a dare i suoi frutti l'inserimento di Forza Nuova nell'attuale maggioranza di governo.
Chieti non è stata scelta a caso, sotto l'amministrazione dell'ex sindaco missino Cucullo, il sindaco del piede di porco nascosto nel giornale, furono ben due i "campi hobbit" (ritrovo dei giovani di estrema destra) organizzati.
Ma c'è di più: il 10 febbraio è anche il giorno in cui, sempre a Chieti, furono processati durante il regime fascista due partigiani che vennero fucilati il giorno dopo a Colle Pineto.
Per sottrarre la vicenda delle foibe alla manipolazione ideologica di un gruppo politico il cui revisionismo storico tende a negare i crimini commessi dal nazi-fascismo, la Chieti democratica delle associazioni e delle soggettività, riunita nel Coordinamento Antifascista Teatino, ha indetto una manifestazione per testimoniare attivamente il rifiuto del nazi-fascismo.


L'appuntamento è al L.go Martiri della libertà, ore 17:30 - info e contatti per la mobilitazione | Mappa per arrivare al presidio | volantini #1 - #2


Aggiornamenti antifà | Fascisti a Lanciano | Fascisti nella Marsica | Molto fascisti, poco onore | Forza Nuova: Chi è - Come si finanzia

CONTRIBUISCI A QUESTA FEATURE
inserisci direttamente link e altri materiali pertinenti

[   Archivio completo delle feature   ]
italy-imc (top)
Radio/TV
Agenda
Vai all'Agenda »
abruzzo   nw

Pubblica
il tuo articolo


SITe.it/Sherwood
O21 3:39PM -- segugio
Agent Orange is killing children
O21 3:01PM -- Tom Price
SITe.it/lasveglia n3/2006
O20 12:10PM -- pasquale
SITe.it/TIESTI - 18 Ottobre 2006
O18 2:06PM -- redazione tiesti
Edizione straordinaria della Cazzetta luchese
O18 1:07AM -- Arci Luco dei Marsi
«Il Martello del Fucino», a. III, n. 15 (ottobre 2006)
O16 9:49AM -- cobianchi
LETTERA DEL PREFETTO SU STABILIZZAZIONE LSU VAL VIBRATA E FINANZIARIA 2007 EMENDAMENTO
O14 11:19AM -- DALLA PARTE GIUSTA
INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO A SANT’EGIDIO V.
O14 6:15AM -- DALLA PARTE GIUSTA
13/10/06 SANT'EGIDIO ALLA VIBRATA (TE) FAMIGLIA DISABILE PIGNORATA DELLE AUTO E SFRATTATA
O14 4:54AM -- DALLA PARTE GIUSTA
STRAGE CIVITELLA: MILDE. EX NAZISTA CONDANNATO ALL'ERGASTOLO
O11 4:50AM -- orsonno
Scandalo trasporti!
O10 5:50PM -- C.S.I. Teramo
ROMA 17 NOVEMBRE 2006 SCIOPERO DELLA FAME E DELLA SETE DI FERRANTI SETTIMIO E DEI LSU (TE)
O10 5:50AM -- DALLA PARTE GIUSTA
[foto] "Ripuliamo la città dal FASCISMO" - L'Aquila 7 ottobre
O09 3:45PM -- asdel
[carcere] Testimonianze da Sulmona e Avezzano
O08 9:17PM -- asdel
Dopo la Piana di Navelli ecco lo scempio di Piani di Pezza
O07 2:37PM -- da primadanoi.it
[10-Ott] Manifestazione per salvare la costa teatina
O07 2:35PM -- da primadanoi.it
Licenziamo la precarietà nel pubblico impiego
O06 2:38AM -- DALLA PARTE GIUSTA
Morte cuccioli di cani, rinviati a giudizio due veterinari Asl.
O05 11:17PM -- randagismo.info
l'aquila 7 ottobre: RIPULIAMO LA CITTA' DAL FASCISMO!
O05 11:06PM -- comitati di b.stud. libertari-spaziolibero51
Le foto di Sebastiano, il cane amico di tutti
O05 11:05PM -- randagismo.info
Il caso di Sebastiano - Esito petizione randagismo L'Aquila
O05 9:54PM -- randagismo.info
PRECARI: PROBLEMA RISOLTO?DIFFIDIAMO DEI FACILI ENTUSIASMI!PER EVITARE IL BRUSCO RISVEGLIO
O05 6:07PM -- SETTIMIO FERRANTI
il miliardario De Cecco attacca di nuovo Rifondazione
O05 2:17PM -- prcpe
Percorsi : Hamas, Hezbollah, Talebani
O04 8:27PM -- Lidia Menapace
Cambia il governo, ma le ricette sono sempre le stesse: tagli e precarietà!
O04 4:09AM -- settimio ferranti
CAMPAGNA DI OBIEZIONE DI COSCIENZA COLLETTIVA, CONTRO IL COSTO DELLA VITA E SALARI BASSI
O02 1:41PM -- SETTIMIO FERRANTI
«Il Martello del Fucino», a. III, n. 14 (ottobre 2006)
O02 11:37AM -- cobianchi
solar future
O02 2:11AM -- Anita Walkman
un incontro per ricordare Lino Sersante
O02 12:26AM -- compagno
finanziaria 2007: nuove aliquote irpef - Anche i ricchi piangeranno o frode politica?
O01 10:34PM -- e-lotta
Radio Città - chiude
O01 1:19PM -- radio città
NO! alla leva civile volontaria, COMUNICATO DEI L.S.U. 29 SETTEMBRE 2006
S29 4:54AM -- DALLA PARTE GIUSTA
LETTERA APERTA PER TUTTI I LAVORATORI PRECARI DEGLI ENTI LOCALI
S27 6:00PM -- DALLA PARTE GIUSTA
rockers contro il cemento
S24 4:29PM -- prcpe
INTERVENTO DEL VICE PRESIDENTE SETTIMIO FERRANTI DEL COMITATO PER LA SALUTE IN VAL VIBRATA
S23 7:50PM -- COORDINAMENTO DALLA PARTE GIUSTA
PROPOSTA CAMPAGNA D'ASCOLTO ALL'ASSESSORE REG. ALLA SANITA' DA PARTE DI SETTIMIO FERRANTI
S21 12:23PM -- SETTIMIO FERRANTI
il miliardario De Cecco stoppato da Acerbo
S19 3:17PM -- prcpe
[caccia] L'assessore Michele Fina apre il Parco Nazionale
S16 4:38PM -- Gruppo Animalista Marsicano
Cave in Abruzzo. Il WWF: ormai siamo al disastro ambientale.
S16 2:54AM -- wwf abruzzo
«Necessario il terzo traforo»??????
S16 2:53AM -- no terzo traforo
 
Leggi gli altri articoli

Ultimi commenti

Articoli nascosti
 
©opyright :: Independent Media Center
Tutti i materiali presenti sul sito sono distribuiti sotto Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0.
All content is under Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.0 .
.: Disclaimer :.

Questo sito gira su SF-Active 0.9